miglior broker forex

Come gestire degli errori di valutazione su un trend

Online il - Aggiornato il

Di Paolo Santilli

miglior broker forex

Nelle opzioni binarie classiche come le call e le put, la valutazione di un trend è alla base per definire una prima strategia operativa anche da parte di trader alle prime armi. E consiste principalmente nel definire quelle che sono le principali tendenze di un prezzo verso un possibile rialzo o ribasso ad una scadenza predefinita. Non sempre però è semplice eseguire correttamente tale analisi e la gestione di eventuali errori è importantissima per garantire sempre un equilibrio sui capitali investiti.

graph

Come possono verificarsi degli errori di valutazione su un trend?

Un’analisi del trend non è difficile da eseguire, ma richiede una capacità da parte del trader di considerare tutti i fattori che possono essere coinvolti in tale fase e dove un piccolo margine di errore non è sempre escluso. Il prezzo di un asset, infatti, segue differenti direzioni e può essere influenzato da differenti fattori come particolari dati economici o reazioni sul mercato inaspettate che spingono il prezzo in una direzione opposta a quanto previsto. In particolare accanto ad una fase al rialzo o al ribasso del prezzo, da poter sfruttare per investimenti con le opzioni call e put nel lungo termine per situazioni consolidate sul mercato, vi è una fase poco considerata come quella laterale, in cui può sorgere un errore di valutazione.

Come gestire degli errori di valutazione su un trend

La fase laterale, altro non è che una fase in cui non è possibile individuare una sola direzione al rialzo o al ribasso, con prezzi a livelli costanti. Vale a dire che ad esempio delle previsioni al rialzo di un prezzo, potrebbero cominciare in tale direzione e poi interrompersi e passare o ad un inversione di un trend o ad una fase laterale, generando un falso segnale e un errore di valutazione del trend. Ed è in questi casi che una gestione ottimale del trader può fare la differenza nel garantire un equilibrio sui propri capitali e nel ridurre delle potenziali perdite, facendo affidamento a due elementi:

  • Gestione del capitale nel tempo
  • Utilizzo di segnali di trading per analizzare a 360° gradi i possibili trend di mercato

La gestione del capitale nel tempo, è una strategia di base per ogni profilo di trader e che consiste nel non investire più del 5% del capitale in ogni singola operazione, in modo da garantire quell’equilibrio perfetto tra un buon profitto e una perdita limitata, anche nel caso di inversione del trend o passaggio ad una fase laterale.

L’importanza dei segnali di trading per una gestione degli errori sul trend

L’utilizzo invece di segnali di trading per analizzare a 360° gradi i possibili trend di mercato, può essere condizionato dalla scelta circa la piattaforma di trading da utilizzare. Rispetto a quest’ultimo punto, c’è da evidenziare due interessanti offerte di Capital.com e TopOption:

  • Capital.com presenta all’interno della piattaforma di trading, la possibilità di analizzare graficamente le principali tendenze del mercato e di attivare i segnali giornalieri per seguire i principali trend di mercato. E’ possibile, inoltre, analizzare il mercato in un qualsiasi momento anche con la versione mobile della piattaforma di trading, in modo da intervenire tempestivamente su previsioni errate del trend. Per utilizzare tali servizi è necessario essere iscritti a Capital.com, inserendo i propri dati nella sezione iscrizione della home del broker o al seguente collegamento: apri conto con Capital.com.
  • TopOption, invece offre la possibilità di poter ricevere i segnali di trading direttamente al proprio indirizzo di posta elettronica, con un’iscrizione al seguente collegamento: apri conto con TopOptionrispettando le condizioni richieste dal broker. Presenta inoltre una piattaforma dal semplice utilizzo per poter osservare anche dal punto di vista grafico i principali trend del momento e intervenire in caso di errori nella valutazione precedente.

Migliorbrokerforex.net © – E’ vietata la riproduzione anche parziale. A cura di: Iolanda Piccirillo

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments