Trading obbligazioni: guida completa su come investire

Cosa sono le obbligazioni? Come puoi misurare il loro rendimento? Cosa succede nel momento in cui cambiano i tassi e soprattutto quali sono i rischi ad esse collegate?

Sono tutti interrogativi a cui cercheremo di dare una risposta all’interno di questa guida.

Se anche tu sei in cerca di un metodo alternativo per investire sui titoli azionari, allora ti consigliamo di investire nel trading online su obbligazioni.

Prima di procedere però a spiegarti come fare trading online con i CFD su obbligazioni è bene chiarire alcuni concetti.

Innanzitutto devi ben comprendere cosa significa e come è possibile poter guadagnare attraverso le obbligazioni. Soprattutto come  puoi farlo senza rischiare troppo.

Al fine di comprendere e rispondere a questa domanda ti consigliamo di leggere quello che abbiamo da dirti.

La nostra guida ti illustrerà come in maniera semplice e dettagliata come fare trading con le obbligazioni.

Cosa sono e come funzionano le obbligazioni?

Bene a questo punto non possiamo perdere altro tempo.

Il tuo obbiettivo è quello di comprendere come fare trading con le obbligazioni e il nostro scopo è quello di illustrartelo.

Quindi se hai deciso di investire in obbligazioni, perché ti affascinano questi prodotti finanziari, allora quello che abbiamo da dirti in seguito è molto importante.

Partiamo dunque dal principio.

Trading online con le obbligazioni

Cosa sono e come funzionano le obbligazioni?

 

Se sei un trader alle prime armi, è bene che tu comprenda una cosa. Il trading online è molto pericoloso e potrebbe comportare la perdita del tuo investimento. Anche totale.

Premesso questo, ti consigliamo anche di diversificare il tuo portafoglio di trading online.

In questo caso, possedere nel portafogli delle obbligazioni è molto importante visto e considerato che sono una delle opzione molto importanti da prendere in considerazione.

Grazie a questo tipo di investimenti, anche tu potrai valutare differenti possibilità rispetto ai classici titoli azionari.

Attenzione: investire in obbligazioni è molto differente da investire in azioni. Questo concetto ti deve essere chiaro fin dall’inizio.

Sono tantissime le obbligazioni che oggi le piattaforme di fading online ti offrono.

Infatti, fare trading online sul mercato vuol dire anche distinguere le diverse obbligazioni sulla base delle durata dell’investimento, come anche del rendimento e del rischio connesso all’operazione.

A questo punto, premessi questi brevi cenni, passiamo ad analizzare cosa sono le obbligazioni.

Che cos’è una obbligazione?

Stando a quelle che sono le nostre conoscenze, definiamo le obbligazioni come dei titoli di credito che vanno a garantirti il rimborso del capitale al momento della loro scadenza naturale.

A questo rimborso devi aggiungere anche un interesse calcolato in base ad un tasso per gli anni di possesso del titolo stesso.

Trading CFD su obbligazioni: tipologie

In base ai parametri che possiamo avere a nostra completa disposizione, possiamo distinguere le obbligazioni in varie categorie, come quelle di seguito riportate.

Investi in obbligazioni con i CFD

Trading CFD su obbligazioni: tipologie

Obbligazioni statali

Queste categorie rappresenta un tipo di prodotto molto liquido, il quale può variare notevolmente il merito del credito anche sulla base del Paese che le emette.

Obbligazioni aziendali

Questa tipologia oggi viene distinta sulla base degli interessi variabili, come anche del livello di rischio.

Se oggi scegli di investire sul trading online con questo prodotto devi anche essere in grado di conoscere la tipologia di business e anche stare attento alle modalità in cui la società che le emette va a crescere.

Obbligazioni governative

Sono quelle che puoi tradare e che sono emesse da un ente come Regioni e /o comuni.

Come fare trading online con i BTP

A questo punto non ci resta che illustrati come puoi fare trading online sui BTP. Come ormai crediamo tu sappia, i BTP non sono altro che titoli di stato (Buoni Poliennali del Tesoro), che sono garantiti dallo stato italiano e distribuiscono la cedola semestrale calcolata sulla base ad un tasso di interesse annuale.

Trading BTP

Come fare trading online con i BTP

Caratteristiche dei BTP

Tra le principali menzioniamo:

  • taglio minimo di 1000 euro;
  • tasso di interesse fisso;
  • indicizzato all’inflazione;
  • stacco cedola semestrale;
  • quotazione di mercato in centesimi;
  • rimborso alla pari;
  • tassazione btp agevolata:
    • 12,5% sugli interessi;
    • 12,5% sul capital gain.

Come fare trading online con i BTP

Se anche tu vuoi fare trading ed investire sui BTP, come una delle principali attività di diversificazione del tuo portafoglio, non puoi non prendere in considerazione il fatto che questi siano considerati come un investimento in attività di trading online più sicure e remunerative.

Considerando anche il taglio minimo di 1000 euro, è necessario un capitale iniziale abbastanza alto se vuoi ottenere performance interessanti.

Oggi puoi scegliere di investire con i BTP sia che scegli di investire con orizzonti temporali di medio o lungo periodo (1-3 anni) sia anche che prediligi investimenti a breve termine (1-3 settimane).

Come Acquistare o Vendere i BTP?

Al fine di iniziare ad investire con i BTP devi per forza di cose avere un conto bancario con accesso alle quotazioni di mercato in tempo reale.

Diversamente puoi scegliere l’investimento con il trading CFD su obbligazioni.

Considera che oggi ci sono diverse piattaforme che ti offrono questa possibilità. Tra queste abbiamo:

  • Fineco;
  • WeBank;
  • Sella;
  • IwBank.

Tra i broker di trading online abbiam sui quali è possibile investire in criptovalute abbiamo:

Tutti i broker da noi consigliati hanno regolare licenza di trading online.

Migliori brokers per faretrading online

Di seguito puoi prendere visione tu stesso dei brokers maggiormente consigliati dagli esperti per fare trading online attraverso i contratti per differenza.

TABELLA COMPARATIVA DEI BROKERS ONLINE PIU' AFFIDABILI

Deposito: €100
Criptovalute: SI
Licenza: CySEC
Recensione Markets
Conto demo: SI
RICHIEDI LA DEMO!
Opinioni positive: SI
Opinioni Markets.com
VANTAGGI: spreads onesti, 0 commissioni, Trend trader, Trading eventi, Metatrader 4, 2000+ assets, MT4


APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Deposito: €100
Criptovalute: SI
Licenza: CySEC
Recensione Plus500
Conto demo: SI
RICHIEDI LA DEMO!
Opinioni positive: SI
Opinioni Plus500
VANTAGGI: zero costi tenuta conto, spreads stretti, piattaforma multipremiata


APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Deposito: €200
Criptovalute: SI
Licenza: CySEC
Recensione eToro
Conto demo: SI
RICHIEDI LA DEMO!
Opinioni positive: SI
Opinioni eToro
VANTAGGI: Social trading, eToro copy fund, broker multipremiato, spreads bassi


APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Deposito: €100
Offerta: 25€
Licenza: CySEC
Recensione Trade.com
Conto demo: SI
RICHIEDI LA DEMO!
Opinioni positive: SI
Opinioni Trade.com
VANTAGGI: 25€ omaggio, Formazione, 2000+ assets, Analisi giornaliere, MT4, Criptovalute


APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Deposito: €10
Criptovalute: SI
Licenza: CySEC
Recensione IQ Option
Conto demo: SI
RICHIEDI LA DEMO!
Opinioni positive: SI
Opinioni IQ Option
VANTAGGI: Opzioni classiche, digitali e binarie - °Tornei trading, Conto VIP, spreads bassi


APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Deposito: €100
Segnali: SI
Licenza: CySEC
Recensione 24option
Conto demo: SI
RICHIEDI LA DEMO!
Opinioni positive: SI
Opinioni 24option
VANTAGGI: Segnali trading online, MT4, Trading central, 0 costi, Spreads bassi, Criptovalute


APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Deposito: €50
Criptovalute: SI
Licenza: CySEC
Recensione BDSwiss
Conto demo: SI
RICHIEDI LA DEMO!
Opinioni positive: SI
Opinioni BDSwiss
VANTAGGI: Formazione professionale, Copy trading, Webinars, Opzioni binarie, MT4, Segnali trading


APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Deposito: €100
Bonus: 25€ + 100%
Licenza: Banca Centrale Irlanda
Recensione AvaTrade
Conto demo: SI
RICHIEDI LA DEMO!
Opinioni positive: SI
Opinioni AvaTrade
VANTAGGI: Bonus primo deposito 100%, Spreads bassi, Formazione professionale, MT4, Criptovalute


APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale


°Soggetti a Termini e condizioni.

Markets.com

Markets è il broker di trading online che possiamo definire il migliore, visto e considerato che offre a tutti i trader la possibilità di investire e fare trading online non solo con un conto demo ma anche con un conto reale.

broker di trading online regolamentato

Markets.com: piattaforma di trading

Markets.com è un broker di trading online che ha licenza CySEc e che ti offre la possibilità di fare trading su tantissimi asset sottostanti.

Nel caso specifico, Markets.com ti offre l possibilità di investire in obbligazioni.

Per far questo devi considerare quello che di seguito ti riportiamo..

Fare trading sui CFD implica dei rischi e questo potrebbe comportare la perdita dell’intero tuo deposito.

Scegli di fare trading in maniera intelligente!

Se accetti termini e condizioni del broker, devi anche considerare che puoi fare trading con i CFD su Obbligazioni con una leva massima differente per ogni strumento disponibile.

Tieni presente che la leva predefinita offerta è di 1:50, con l’opzione di selezionare a propria discrezione una leva di 1:25, 1:100, 1:200 e 1:300.

markets apertura conto

Apri un conto su MARKETS.COM!

Per leggere la guida completa del broker visita >>> Recensione Markets.com


Avatrade.com

Scegli di investire con Avatrade su obbligazioni e bond offerte grazie alla piattaforma di trading. Scegli se investire con un conto demo o se invece utilizzare un conto reale.

 

 

Anche in questo caso si tratta di un broker di trading online che offre a tutti i suoi trader la possibilità di investire e fare fading con una piattaforma regolamentata ed autorizzata e che richiede un deposito minimo di solo 100 € per aprire un conto reale.

Scegli Avatrade e scegli di fare trading sui bond online

AvaTrade offre non solo la possibilità di fare trading  con i bond americani,ma anche con quelli europei (btp bund) e asiatici (noti anche come obbligazioni).

A questo si aggiunge anche la possibilità di fare trading su ETF ma solo con i CFD  ed utilizzando la piattaforma Meta Trader 4 e/o AvaTradeAct.

Scegli Avatrade per beneficiare di spread a partire da soli 0,03€ (sul mercato) e fare trading con una leva fino a 100:.

Noi lo riteniamo un ottimo broker per iniziare a fare trading su questi strumenti.

Fai trading su Bond statunitensi, europei e giapponesi

Caratteristiche di trading con Avatrade

  • Zero commissioni su operazioni;
  • software trading automatico;
  • Spread ridotti a partire da 0,03€ sul mercato;
  • Possibilità di scegliere tra un’ampia gamma di opzioni sulle quali investire;
  • Conto demo gratuito;
  • Leva fino a 100:1;
  • Possibilità di andare long (acquistando) o short (vendendo).
avatrade apertura conto

Apri un conto su AVATRADE!

Per leggere la guida completa del broker visita >>> Recensione AvaTrade


Trade.com

Scegli di negoziare obbligazioni e titoli di stato con il broker TRADE.com.

Scegli un broker onesto, affidabile e regolamentato e fai trading con tutta la forza sui titoli di stato senza la responsabilità di doverli possedere!

 

Grazie ai titoli disponibili su trade.com , ora anche tu puoi fare trading e investire con i CFD diversificando il tuo portafoglio e facendo trading su obbligazioni.

Scegli trade.com per fare trading con leva e speculare sui rendimenti dei titoli.

In questo mercato interessante e stimolante, anche tu potrai sfruttare un ambiente con margini bassi e zero commissioni.

Condizioni di trading su TRADE.com su Titoli di Stato

  • Nessuna commissione;
  • Possibilità di investire piccole somme;
  • Leva massima 1:100;
    • Titoli disponibili in Sterline; Yen; euro e dollari;
  • Condizioni di trading effettive;
  • spread stretti;
  • esecuzione immediata;
  • accesso al dealing desk;
  • supporto in tempo reale.
trade.com apertura conto

Apri un conto su TRADE.COM!

Per leggere la guida completa del broker visita >>> Recensione Trade.com


Investire con i BTP e sfruttare la loro volatilità

Crediamo bene che a te piace fare trading online come a tantissimi altri tuoi colleghi. Se questo è vero anche tu come loro ami molto fare trading con asset abbastanza volatili.

E’ chiaro che in un periodo di crisi economica evidenzia meglio di altri periodi, l’importanza dello spread tra i titoli di stato, in particolare lo spread BTP-BUND il quale misura il differenziale di rendimento tra i titoli italiani e quelli tedeschi.

Un aumento dello spread BTP-BUND non può non determinare un aumento della volatilità dei prezzi dei BTP con delle oscillazioni medie maggiori rispetto agli anni precedenti.

Questo aspetto lo devi tenere ben presente nel momento in cui decidi di investire e fare trading su obbligazioni o BTP, proprio perché permette di velocizzare il trading, visto e considerato che i prezzi si muovono più velocemente.

Il concetto che vogliamo sottolineare e farti comprendere e che sta alla base di questo tipo di investimenti è sempre lo stesso: comprare quando il prezzo è conveniente e vendere quando è alto.

Quando comprare un BTP?

Nel caso in cui invece scegli di acquistare un BTP, devi prendere in considerazione anche il prezzo aggiornato rispetto al suo storico.

Per fare questo puoi utilizzare i grafici di mercato, anche perché non puoi pretendere di fare trading online senza studiare i grafici!

Come fare trading con i BTP

Quando comprare un BTP?

 

Nella maggior parte dei casi i grafici dei BTP li puoi trovare tramite le quotazioni sulle piattaforme delle banche italiane, o sono anche offerti gratuitamente dal tuo broker.

Attenzione però a scegliere grafici che offrono solo e soltanto quotazioni in tempo reali.

Non ti consigliamo invece l’utilizzo di altri grafici che non offrono quotazioni in tempo reale.

Cosa considerare quando si sceglie di fare trading con le obbligazioni?

I fattori che devi prendere in considerazione nel momento in cui scegli di iniziare a fare trading con le varie obbligazioni sono diversi, soprattutto nel caos in cui devi occuparti dell’apertura o della gestione delle posizioni.

In questo caso devi anche tenere presente:

  • Il tasso di interesse il quale ne determina anche il rendimento;
  • La durata e l’anzianità delle obbligazioni, poiché maggiore è la durata dell’investimento e maggiore è il rischio e di conseguenza il tasso di interesse relativo;
  • la tipologia di emittente, ed in questo caso ti puoi direttamente affidare a determinate agenzie di rating che valutano il committente delle obbligazioni ed il rischio correlato;
  • dati macroeconomici generali sull’andamento economico;
  • domanda e concorrenza di una data obbligazione su cui si è deciso di operare attraverso il trading.

Sulla base di quelli che sono i dati fin qui elencati, anche tu potrai iniziare a valutare le differenti tipologie di obbligazioni che oggi sono presenti sul mercato azionario ed analizzare tutti i vari aspetti che sono presenti sul mercato.

Questo ti permette di operare in parallelo con gli altri investimenti a cui ti stai dedicando e che sono già in atto nel tuo portafoglio azionario.

Trading di obbligazioni bancarie

Nel caso invece scegli di investire con dei sistemi di gestione patrimoniale, devi considerare anche la possibilità che ti viene offerta di fare trading e di investire su operazioni di trading di obbligazioni bancarie.

Si tratta in buona sostanza di un sistema di gestione patrimoniale il quale viene garantito da fideiussione con avallo bancario e grazie al quale non rischi mai di andare in negativo.

Trading online con i CFD su titoli obbligazionari

Trading di obbligazioni bancarie

 

Tu in quanto investitore, puoi anche sistemare i tuoi fondi sul mercato internazionale attraverso determinati programmi di gestione che identificano il soggetto come beneficiario della fideiussione effettuata dalla banca proprio al fine di garantire il trading sulle obbligazioni.

A questo punto, cercheremo di spiegarti come ti devi approcciare all’operatività della materia.

Per far questo devi considerare la possibilità di partire dal presupposto che ci sono alcuni tuoi colleghi che fanno trading sul valore acquisto/vendita.

In questo caso gli introiti non sono altissimi, mentre le imposte da versare risultano sempre le stesse.

E’ dunque meglio consigliabile se opti per le obbligazioni con un rendimento più elevato e con la data terminale di massimo 2 anni.

Ecco quindi il perché ti consigliamo di comprare titoli con rating molto alto.

Nel caso in cui la moneta sale, non ottieni altro che un guadagno, proprio per il fatto che avrai la possibilità di piazzare il titolo ad un valore maggiore.

Molto importante è avere anche una discreta consapevolezza e un’ottima conoscenza di quelli che sono i mercati dei cambi e un approfondita conoscenza dell’analisi tecnica.

Devi anche considerare alcuni elementi importanti:

  • conoscere le specifiche dei vari strumenti obbligazionari;
  • saper interpretare i parametri come:
    • rendimento;
    • spread;
  • poter ponderare il rischio di ogni investimento;
  • conoscere alcuni fattori che contribuiscono alle varie quotazioni;
  • identificare le connessioni tra quelli che possiamo definire come fattori economici e monetari

Trading su obbligazioni: forum e opinioni

A questo punto anche tu potresti porti degli interrogativi:

  1. il titolo che compro lo posso portare fino alla scadenza o lo posso anche piazzeremo prima?
  2. Il flusso cedolare che riscuoterò avrà reiterazione trimestrale, semestrale o annuale?
  3. la cedola sarà fissa o variabile?

Ecco dunque che una volta considerato il tuo portafoglio di investimento non dovrai far altro che puntare solo e soltanto su di esso.

Quindi meglio basarti su un controllo ininterrotto dei prodotti che acquisti.

Il rischio di credito

Spesso è errore di tutti i trader (e che ti consigliamo di non fare) pensare che i bond siano strumenti del tutto sicuri.

Sbagliato! Questi tipi di strumenti sono considerati un investimento affidabile ma solo per via del loro rendimento garantito ma sono anche molto pericolosi.

Investire in bond presenta infatti vari tipi di rischio.

Al fine di ottenere un alto rendimento, non puoi pretendere di non investire con delle attività altrettanto pericolose. E’ quindi evidente che per generare dei profitti bisogna accettare in qualche modo che le cose non vadano per il verso giusto.

Quindi nel momento in cui si parla di  investimenti finanziari, come anche di investimenti in obbligazioni, non si può pensare minimamente che si investire con degli strumenti a basso rischio.

Il rischio principale definito anche come rischio di credito è legato soprattutto alla possibilità che il tuo capitale non venga restituito.

Per comprenderci, potresti anche correre il rischio che l’emittente del bond non rispetti con te il patto al momento del realizzo.

Molto spesso le obbligazioni sono catalogate anche in base al livello di rischio ovvero al rischio che l’emittente non onori il suo patto.

Più è alta questa possibilità, più il tasso di interesse sarà elevato.

Rischio di tasso per le obbligazioni

Altro elemento di rischio legato all’investimento in bond è quello legato al movimento dei tassi.

Con questo non ti stiamo dicendo che i bond si debbano tenere per forza fino a scadenza.

Puoi anche scegliere di acquistarli o venderli nel bel mezzo della loro vita finanziaria.

In questo caso, però succede che i tassi non rimangono fissi nel tempo. Questo presuppone che essi possono muoversi a seguito di un cambio nella percezione dell’affidabilità del creditore o anche per cambi nel contesto economico generale che possono dipendere anche dalla decisione della banca centrale di modificare il tasso di interesse principale.

E’ chiaro che se si pensa ad una tale modifica, questa non può non avere una conseguenza sul valore del tuo bond.

Nel caso in cui i tassi aumentano vuol dire che sarà possibile reperire sul mercato obbligazioni molto più vantaggiose della tua.

Questo vuol dire anche che al fine di vendere quella in tuo possesso e che paga meno interessi devi accontentarti di un prezzo minore.

L’opposto invece si verifica quando i tassi scendono.

La gestione finanziaria dei bond

Come avrai capito dunque, i bond, sono uno strumento relativamente semplice, ma è chiaro che investire in bond non è di facile gestione da un punto di vista finanziario.

Il tuo scopo è dunque quello di trovare il giusto equilibrio tra rendimento e rischio che può essere complesso, come anche capire il momento finanziario per prevedere quale sarà il movimento dei tassi.

Crediamo sia molto più problematico invece integrare i bond con altre asset class al fine di sfruttare al massimo la dinamica dei tassi.

Per questo ti consigliamo sempre di costruire un portafoglio ben diversificato.

Trading su obbligazioni: opinioni e considerazioni finali

Ti abbiamo detto che le obbligazioni (o bond) sono uno degli strumenti finanziari più diffusi nel mondo del trading online.

Si tratta in buona sostanza di strumenti di credito, grazie al quale se acquista un’obbligazione acquisti anche un diritto di credito. In breve è come se tu stessi erogando un prestito.

Quando ad esempio acuisti un bond di una banca, di una società o di un Paese vuol dire prestare a questi dei soldi.

Nel caso specifico tu otterrai la promessa di ricevere quanto prestato ad una data scadenza con l’aggiunta di interessi.

Infine, considera anche che sono definite obbligazioni quelle emesse dal governo al fine di finanziare il debito pubblico (Btp), ma anche quelle emesse da alcune società al fine di raccogliere liquidità e effettuare nuovi investimenti.

Anche se oggi possiamo definire le obbligazioni siano un strumento relativamente semplice, su cui investire, ti consigliamo di non prendere il tutto sottogamba visto e considerato che si tratta di un investimento non facile da gestione da un punto di vista finanziario e soprattutto che oggi puoi fare trading su obbligazioni.

Spetta a te trovare il giusto equilibrio tra rendimento e rischio anche se potrebbe essere molto complesso.

Molto importante infine è integrare i bond con altri strumenti e altri asset per sfruttare al massimo la dinamica dei tassi.

Spesso erroneamente si pensa che i bond siano strumenti del tutto sicuri, ma purtroppo non è così.

Un esempio al fine di non cadere in questo tranello, potrebbero essere i famosi bond argentini o anche le le obbligazioni subordinate delle banche finite in risoluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

©2012/2017 - Guida completa ai migliori broker italiani. Progetto editoriale a cura di Alessio Durante.