miglior broker forex

Strategia del Secondo Attraversamento: cos’è e come funziona

Online il - Aggiornato il

Di Antonio Possentini

miglior broker forex

Per chi abbia in animo di fare trading online, la formazione continua è un aspetto necessario. Avere un know-how adeguato, infatti, permette al piccolo investitore di approntare il suo traffico in maniera da ottimizzare l’investimento, ovvero massimizzare i guadagni e rendere minime le perdite.

Proprio la formazione è uno dei criteri che dovrebbe ispirare la scelta del miglior broker di trading online con cui dare vita ai propri commerci sui mercati finanziari. Tra le piattaforme che si distinguono in tal senso, il primo nome che ci soccorre è quello di FP Markets, ormai diventato uno degli attori principali di un mercato reso problematico proprio dalla presenza di broker che occorre evitare ad ogni costo.

Joe Ross, una leggenda del trading

Uno dei nomi ricorrenti tra i trader di ogni parte del mondo è quello di Joe Ross. Si tratta di un vero e proprio maestro del trading, attività da lui intrapresa nel lontano 1957 con evidente successo. Nel corso della sua attività sui mercati finanziari ha dovuto affrontare una lunga serie di crisi, da alcune delle quali è uscito con qualche ammaccatura, senza però mai vedere appannata la sua reputazione.

Joe Ross, un maestro del trading online

Joe Ross è uno dei maestro del trading più noti in assoluto

Una reputazione consolidata dal varo di una serie di tecniche che ancora oggi sono molto usate da chi voglia trarre profitto dai propri commerci.

Una di queste è il Secondo Attraversamento, da lui resa pubblica nel suo celebre libro “Day Trading”, una vera e propria Bibbia del trader. Di cosa si tratta precisamente?

Il Secondo Attraversamento

Il Secondo Attraversamento di Joe Ross serve soprattutto per riuscire ad identificare il momento in cui una tendenza ricominci la sua corsa dopo un periodo di congestione. E’ infatti stato provato da un punto di statistico che i prezzi, nel pieno di una fase di trend, tendono a prendersi una pausa. Proprio questa fase viene indicata come congestione, una fase momentanea che fa da prodromo ad una ripresa del trend originario.

Va specificato che anche in questa fase possono presentarsi ottime possibilità di profitto per il trader avveduto, ma anche come aumentino in maniera esponenziale i pericoli. Secondo lo stesso Ross, infatti, le cosiddette Mani Forti, soggetti interni al mercato dotati di grande forza, tendono a manipolare lo stesso.

Provano cioè a far entrare a mercato i soggetti più deboli di loro causando false rotture della congestione per trarre profitto dai nostri stop loss. Proprio per evitare che questo accada, ci può soccorrere la teoria del Secondo Attraversamento.

>>> Clicca quì per aprire un conto pratica gratis su FP Markets e prova la strategia in demo!

Come funziona il Secondo Attraversamento

La strategia in questione, si compone di una serie di passi ineludibili, che sono:

  1. la fase precedente alla congestione in cui ci troviamo, deve essere stata caratterizzata da un chiaro trend;
  2. i prezzi devono effettuare i loro movimenti all’interno di un range ben definito;
  3. si deve verificare una rottura della congestione tale da prendere una direzione opposta al trend precedente;
  4. la rottura in questione deve essere seguita da una primo movimento analogo in direzione del trend e da un ritorno verso la congestione o al suo interno.

Una volta che questi passaggi abbiano trovato esecuzione il trend si disporrà a riprendere il suo percorso originario permettendoci quindi di sviluppare una tradizionale operazione di trend following.

Naturalmente all’osservazione di quanto accade sui grafici deve far seguito la giusta entrata a mercato. La domanda cruciale da porsi, quindi, è la seguente: come viene indicato il timing con la tecnica in questione? L’entrata giusta avviene appunto in coincidenza con la seconda rottura del trading range oppure, nel caso in cui si voglia operare in massima tranquillità, una volta che sia avvenuta la rottura del minimo del primo attraversamento.

Il Secondo Attraversamento è importante al fine di evitare manipolazioni del mercato

La tecnica del Secondo Attraversamento è un antidoto contro le manipolazioni dei mercati

Va anche sottolineato come se una strategia di questo tipo può essere coronata da successo con qualsiasi time frame utilizzato, da quello a 5 minuti ad uno di carattere giornaliero, sarebbe più indicato lavorare su uno più ampio per poi gestire le operazioni su uno più limitato, magari facendo riferimento allo strumento su cui si decide di impiantare la propria transazione.

Il fondamento del Secondo Attraversamento

Come si sarà capito, Joe Ross ha dato luogo a questa tecnica muovendo da un assunto che oggi sarebbe magari definito “cospirazionista”. Secondo il famoso trader, infatti, il mercato sarebbe oggetto di forti manipolazioni da parte di soggetti dotati di grande forza. Grandi gruppi che manovrano nell’ombra per cercare di farci credere che il mercato stia magari andando in una direzione e, una volta che magari il cosiddetto Parco Buoi (una definizione sempre attuale) abbia abboccato all’amo, farlo svoltare in quella opposta.

Se non si ricorresse a questo aggiustamento, facendo invece conto sull’analisi tecnica, accadrebbe così che:

  • acquisteremmo alla prima rottura contraria al trend, chiudendo il nostro commercio quasi immediatamente in perdita;
  • venderemmo al primo attraversamento che vada ad infrangere al ribasso il supporto dato dalla congestione, andando in stop loss.

>>> Clicca quì per aprire un conto pratica gratis su eToro e prova la strategia in demo!

Come riconoscere le manipolazioni del mercato

In una discussione sul cospirazionismo, Joe Ross si troverebbe senz’altro ad essere indicato tra coloro che aderiscono a questa corrente di pensiero. Il fatto è che non stiamo parlando della conquista della Luna, ma di mercati finanziari, in cui è abbastanza semplice riconoscere i tentativi di manipolazione operati da soggetti di particolare forza.

Come si riconosce una manipolazione di questo genere? Ad esempio in questo modo:

  1. i prezzi si muovono in downtrend verso un minimo di rilievo;
    una volta che esso sia stato toccato si verifica un breve ritorno che li introduce al consolidamento in un range per un lungo periodo di tempo;
  2. a questo punto i prezzi escono dal range facendo registrare una discesa ancora più accentuata rispetto al minimo precedente. In tal modo vengono fatti scattare tutti gli stop loss delle cosiddette “mani deboli”, cui fa seguito l’uscita dal mercato di tutti trader rialzisti. Rimangono coloro che attendendo una ripresa ribassista avevano già proceduto a vendere allo scoperto prendendo come segnale in tal senso la conferma della rottura del minimo precedente. Quindi tutto sembrerebbe condurre ad un esito scontato, ovvero la continuazione del trend ribassista in atto;
  3. le “mani forti” del mercato hanno però nel frattempo proceduto ad acquistare ingenti quantità a prezzi molto vantaggiosi e quindi fanno risalire i prezzi, buttando in tal modo fuori dal consesso tutti coloro che avevano venduto allo scoperto, rimanendo di conseguenza padroni del mercato.

>>> Clicca quì per aprire un conto pratica gratis su IQ Option e prova la strategia in demo!

I vantaggi e gli svantaggi di questa strategia

Come tutte le strategie, il Secondo Attraversamento ha vantaggi e svantaggi che devono essere soppesati, prima di adottarla.

Tra i primi va sicuramente ricordato il fatto che grazie ad essa è possibile aggirare le trappole derivanti dalle manipolazioni del mercato operate da alcune forze ad esso interne le quali possono trarre giovamento dall’ingannare i trader meno esperti.

Il Secondo Attraversamento tiene conto della teoria delle Mani Forti

Il Secondo Attraversamento si fonda sulla teoria delle Mani Forti

Tra gli svantaggi principali occorre ricordare come si tratti di una tecnica che presuppone una certa conoscenza di concetti che possono sembrare astrusi, proprio a partire dalla Teoria delle Mani Forti elaborata da Joe Ross.

L’importanza della demo

Come abbiamo visto, la tecnica del Secondo Attraversamento sembra abbastanza complicata ad una prima visione, anche se poi l’occhio esperto riesce ben presto a padroneggiarla.

Il consiglio che ci sentiamo di fornire a chi intenda rivolgersi a questa strategia per mettere in sicurezza il proprio investimento, è quello di testare a lungo il proprio livello di preparazione con una versione demo. Si tratta di quel particolare tipo di account, messo a disposizione dai broker spesso del tutto gratuitamente, in cui l’operazione intrapresa non ha come posta soldi reali.

La modalità simulata è offerta da tutte le piattaforme professionali, a partire da IQ Option passando per eToro e consente di saggiare i propri progressi in termini di padronanza delle varie strategie. Secondo molti addetti ai lavori la mancanza del fattore stress gli toglierebbe attendibilità, ma va messa in risalto la sua funzione di ottimo metodo di allenamento prima del trading vero. Una volta che il trader avrà compreso meglio il concetto di volatilità che caratterizza i mercati finanziari, potrà senz’altro passare ad un conto reale.

Conclusione

La tecnica del Secondo Attraversamento può essere considerata fondamentale al fine di non cadere nelle trappole che sono approntate dai soggetti più forti del mercato.

Si tratta di una strategia solo apparentemente ostica, che però può consentire di capire quando sia in atto un tentativo di manipolazione e provvedere ad attuare le necessarie contromisure. In un’epoca in cui si fanno sempre più pressanti i rumors sulla condotta dei grandi gruppi finanziari, sarebbe sicuramente apprezzabile tenere in conto un antidoto di questo genere.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments