miglior broker forex

Directa Trading: Recensioni e Opinioni

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Oggi su MigliorBrokerForex.net torniamo a recensire piattaforme per il trading online e lo facciamo analizzando l’offerta di Directa Trading, uno dei pochissimi broker che continuano ad operare dall’Italia e uno di quelli che sicuramente possiamo considerare come appartenenti alla old school del trading online. 

Directa Trading continua ad essere relativamente popolare, anche in un’era dove i broker CFD sono decisamente sulla cresta dell’onda. 

Nella guida di oggi vedremo insieme se Directa Trading è un buon broker oppure se si tratta di un’opportunità non adeguata oggi, quando abbiamo in realtà decine di alternative per investire sul Forex e su tutti gli altri mercati

Come metro di paragone utilizzeremo anche i nostri broker sempre consigliati, i broker che riteniamo i migliori per fare trading online a prescindere dal mercato che ti interessa maggiormente. 

Il sito internet di Directa Trading è tutto fuorché entusiasmante

Directa trading può reggere il confronto con eToro – qui per scoprire in anteprima il sito ufficiale  e con gli altri broker che consigliamo? Vediamolo insieme. 

Di cosa parleremo nella guida di oggi? 

Di cosa parleremo nella guida a Directa Trading che abbiamo preparato per te? Gli argomenti che dovremo toccare sono tantissimi, perché stiamo comunque parlando di una piattaforma completa per la gestione del proprio portafoglio e che garantisce accesso ad un grandissimo numero di mercati. 

  1. Chi è Directa Trading? Da quanto tempo opera nel settore del trading online?
  2. Quali sono i punti di forza di Directa Trading? Perché dovremmo scegliere questo specifico broker per le nostre operazioni online? Perché invece dovremmo rivolgerci ad altro? Come si posiziona rispetto a Broker CFD come ad esempio eToro – qui il sito ufficiale, che oggi sono i broker preferiti da chi fa trading di professione? 
  3. Le Piattaforme offerte da Directa Trading sono adeguate? Oppure c’è di meglio in giro? Possiamo scegliere di utilizzare MetaTrader 4 anche con questo broker, come possiamo scegliere ad esempio il broker FP Markets?
  4. Asset disponibili: su quali e quanti asset possiamo investire tramite Directa Trading? È il caso di rivolgersi a questo broker per un investimento davvero differenziato? Oppure dobbiamo rivolgerci a broker che hanno a listino più di 1.000 asset – qui ad esempio Capital.com ( vai quì per il sito ), perché Directa è carente sotto questo aspetto?
  5. Directa Trading è una truffa? Nonostante si tratti di un broker che apparentemente opera dall’Italia, possiamo davvero fidarci di questo intermediario? Oppure si tratta di una truffa? Sempre meglio farsi queste domande, a prescindere dal soggetto coinvolto, prima di investire il nostro denaro;
  6. Costi: perché ogni euro che paghiamo in commissioni è 1 € che andiamo a sottrarre dai nostri guadagni. Quanto si paga per fare trading con Directa? Come si posiziona, in questo senso, rispetto ai broker CFD?

Come dovrebbe essere dunque chiaro da questo breve sommario, affronteremo insieme a te che ci leggi tutti gli argomenti più interessanti e importanti che riguardano Directa Trading, davvero senza lasciare nulla al caso.

Dopotutto stiamo per investire il nostro denaro ed ogni minimo errore sarebbe enormemente deleterio per il seguito dei nostri investimenti online e non. 

Che cos’è Directa Trading?

Directa Trading è un broker italiano – forse l’unico con un seguito effettivo – che ti permette di investire direttamente in un discreto numero di asset. 

Esiste dal 1996, periodo storico che possiamo ritenere quello degli albori per chi investe online e – questo è sicuramente però un punto negativo – ha finito per evolversi poco. Arrivare oggi sulla piattaforma di Directa Trading, per capirci, non è molto diverso da quanto avevamo a schermo più di 20 anni fa. 

Directa Trading ha un piccolo ma convinto gruppo di appassionati, pur – come avremo modo di vedere più avanti nel corso della nostra guida di oggi – svantaggi importanti rispetto ai broker più moderni. 

Un esempio? L’assenza di moltissimi mercati: si può investire in azioni su Italia, Germania, Svizzera, USA e pochi altri paesi europei. Broker come eToro hanno invece a listino tutte le azioni a livello mondiale degne di essere scambiate.

Una bella differenza, soprattutto per chi vuole investire in modo differenziato e soprattutto andare a sfruttare al meglio le migliori opportunità che offrono i mercati.

Su cosa ti permette di investire Directa Trading? 

Directa Trading è un broker con una selezione discreta di titoli. Non si tratterà della migliore selezione possibile (ad esempio – di contro – FP Markets ti offre oltre 2.000 asset sui quali investire), ma dovremo comunque analizzare quanto questo broker ha da offrire. 

  1. Azioni: ci sono diversi mercati a disposizione. Quello italiano, quello tedesco, i principali indici USA e qualche sparuta azione sul mercato svizzero e sui mercati “minori” europei. Si tratta di una selezione che potrebbe essere sufficiente per i piccoli risparmiatori, ma che non è adeguata, almeno secondo noi, per chi vuole ottenere il meglio dal mercato azionario. eToro offre azioni da tutti i mercati tramite CFD, che ti permette di andare ad approfittare di tutte le migliori opportunità a livello globale. Una bella differenza; 
  2. Obbligazioni: tutte quelle trattate su MOT, EuroTLX, ExtraMot, sia tramite Clearstream che tramite Monte Titoli. Si tratta di una buona selezione, con tutti i problemi che però riguardano questi titoli nello specifico – bassi rendimenti rispetto ai rischi che si corrono; 
  3. Certificati: tutti quelli scambiati sul SEDEX e su EuroTLX; 
  4. Fondi Comuni di investimento: un assortimento sicuramente interessante, di una categoria di strumenti però che non consigliamo mai ai nostri lettori. Se vuoi saperne di più sul perché non consigliamo i fondi comuni, leggi qui;
  5. ETF: tutti quelli quotati in Italia, senza però la possibilità di scegliere altri mercati e dunque operare magari sugli ETF quotati negli USA o in altri mercati al di fuori dei confini UE; 
  6. Futures: sulle materie prime e su altri tipi di asset;
  7. Forex e criptovalute: con un assortimento relativamente completo. Scadente però la selezione per quanto riguarda le Criptovalute. Sono presenti infatti CFD solo su Bitcoin e Ethereum. Discorso molto diverso rispetto ad esempio Capital.com e la sua selezione delle migliori criptovalute – che oltre a Bitcoin e Ethereum offre anche Bitcoin Cash, Gold, XRP e molte altre Criptovalute interessantissime.

La selezione di asset offerti da Directa Trading sicuramente non è in alcun modo di scarsa qualità.

Riteniamo però che non sia completa come altri broker più moderni e che sia purtroppo resa meno adeguata dalla presenza di strumenti a nostro parere non adatti ai trader online, come i futures e i fondi comuni di investimento. 

Directa Trading e le piattaforme per investire 

Directa Trading ha forse il suo fiore all’occhiello nella scelta di piattaforme che offre a chi investe. Directa ha sempre puntato sulla possibilità di offrire una scelta totale e completa ai suoi utenti: 

  1. dLite: piattaforma HTML che può essere utilizzata direttamente con un browser e che dunque può essere fatta funzionare sia con Linux che con Windows. Adatta anche agli utenti Mac. Si tratta della controparte delle piattaforme proprietarie online di broker come eToro, che offrono di contro però una piattaforma più moderna, accattivante e facile da utilizzare; 
  2. MetaTrader 4: è la piattaforma d’eccellenza a livello mondiale. La consigliamo anche noi e anche quelli che sono i Broker CFD migliori in genere la offrono. Ad esempio FP Markets offre MetaTrader 4 gratuitamente – anche con il suo conto demo; 
  3. Darwin2: Piattaforma di trading che permette di gestire ordini e portafoglio con grafici avanzati e gestione integrata dei nostri investimenti. 
Directa Trading offre un piano di commissioni chiaro sulla carta, ma difficile da calcolare

Sul piano delle piattaforme, non c’è nulla che possiamo criticare di Directa Trading.

È uno dei broker a livello mondiale che offre la più ampia scelta di piattaforme. 

Directa Trading è un broker sicuro? 

Anche sotto questo aspetto, non abbiamo nulla da contestare a questo broker. Di certo non si tratta di una truffa: è un broker autorizzato CONSOB e dunque autorizzato ad operare in Italia. CONSOB inoltre, seguendo quello che è imposto dalla legge – controlla costantemente l’operato di questo broker. 

Directa Trading è inoltre membro del Fondo Nazionale di Garanzia, un fondo al quale partecipano praticamente tutti gli intermediari finanziari che operano in Italia, tra Bank, broker, dealer e SIM.

Si tratta però di un fondo che, in caso di bancarotta del broker, copre fino a 20.000 euro, una quantità di denaro più bassa di quella che in genere viene coperta nel caso di bancarotta in altri paesi, come Cipro e UK. 

Nel complesso comunque Directa Trading è un broker affidabile e sicuro, che non deve essere neanche lontanamente andare ad essere associato ai sistemi truffa che segnaliamo da sempre sul nostro sito

Quali sono i punti deboli di Directa Trading?

Fino a questo punto nella nostra guida abbiamo evidenziato i punti di forza di Directa Trading, sottolineando dove questo broker riesce a comportarsi in modo eccellente, anche rispetto alla concorrenza più agguerrita. 

Vediamo insieme adesso quali sono i problemi più importanti di Directa Trading, che ci fanno propendere per la scelta di alternative, almeno per alcune categorie di trader.

Asset: abbiamo evidenziato poco sopra che la scelta di Directa Trading è sufficiente, ma sicuramente non ottima.

Ci sono diversi asset che purtroppo non vengono offerti – come le azioni dei mercati asiatici o dei mercati europei minori.

Inoltre il focus è troppo orientato verso il mercato italiano – che sarà sicuramente più familiare per noi, non è sicuramente il migliore per investire oggi. 

Di contro broker come Capital.com – visita qui il sito ufficiale – ti offrono tutti gli asset migliori (un focus particolare ad esempio sulle azioni francesi e su quelle delle migliori squadre di calcio), tagliando su quegli asset – i fondi comuni – che non riteniamo in alcun modo adeguati per nessun tipo di trader. 

Funzionalità: da un lato è sicuramente vero che a livello di piattaforme Directa Trading ha poco da invidiare. Dall’altro lato è invece sicuramente vero che le funzionalità più moderne che sono presenti nei migliori broker, Directa Trading non è in grado di offrirle. 

Un esempio su tutti? Copy Trading e Social Trading – due opportunità che ti vengono invece offerte oggi da eToro. Con la prima puoi copiare i migliori trader sulla piattaforma con un solo click, con la seconda funzionalità invece puoi operare usando segnali gratis che arrivano dalla media degli investimenti sulla medesima piattaforma. 

Costi: così come avviene d’altronde per tutte le altre piattaforme in stile bancario, anche Directa Trading ha una gestione dei costi cervellotica, divisa tra costi fissi, costi a scalare e costi a percentuale. Il risultato, secondo i nostri calcoli, è che si finisce comunque per spendere di più rispetto ai Broker CFD

Sicuramente si spende di più rispetto a broker con 0 commissioni come ad esempio eToro – qui per il sito ufficiale – dove quello che pagherai è uno spread di pochissimi pip o centesimi di euro per singolo trade. 

La questione dei costi è sicuramente di maggiore rilevanza per chi va ad investire con strategie di breve e brevissimo periodo. Ad ogni modo, ogni euro pagato in più in commissioni, è un euro guadagnato in meno.

eToro è una piattaforma che permette di acquistare azioni real stock ( NO CFD ) a zero commissioni.

Clicca su questo link per conoscere eToro 0 commissioni trading azioni.

Opinioni e recensioni su Directa Trading: cosa ne pensano i nostri esperti?

Directa Trading è un broker sicuramente interessante, che però ricalca troppo quello che viene offerto dai broker bancari. Scelta di asset non ottimale, costi non sempre facili da calcolare, piattaforma web antesignana. 

Oggi c’è per fortuna qualcosa di meglio su cui puntare per le nostre operazioni – per avere una strategia decisamente più adeguata sui mercati.

Chi ha scelto di operare su Directa Trading, pur magari essendosi abituato a questa piattaforma, troverà a nostro parere sicuramente giovamento muovendosi su altri tipi di piattaforme, come quelle che abbiamo segnalato nel corso di questa guida. 

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments