miglior broker forex

Bitcoin Key Truffa o Funziona? Recensioni e Opinioni

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Come ormai di consueto, continuiamo la nostra segnalazione delle ultime novità nel settore degli investimenti e del trading. Oggi ci occupiamo di Bitcoin Key – una nuova piattaforma dedicata, almeno stando a quanto promette la sua campagna pubblicitaria, a tutti gli investitori desiderosi di ottenere guadagni facili e velocissimi comodamente seduti davanti al computer.

Il sistema, come d’altronde fanno molti nel mondo dei guadagni facili, promette di decuplicare il capitale investito anche in pochi giorni, offrendo anche a chi non ha alcuna esperienza nel mondo del trading di guadagnare facilmente sui mercati.

Questa volta poi si sfrutta la popolarità di Bitcoin ( quì la nostra guida completa ), la criptovaluta che ha rivoluzionato il mondo anche degli investimenti e che – ormai da qualche mese – è sulla bocca di tutti.

Ma è veramente così, oppure ci troviamo di fronte alla solita vecchia truffa?

Sempre tenendo presente i criteri di oggettività che noi di MigliorBrokerForex.net teniamo a rispettare quando presentiamo ai nostri lettori gli ultimi strumenti disponibili sul mercato, analizziamo insieme questa ennesima proposta prestando particolare attenzione, come sempre, ai suoi aspetti più controversi.

Vale la pena di ricordare che si può investire sui Bitcoin proprio come se si trattasse di un asset finanziario qualunque, ma che in genere per farlo consigliamo di affidarsi a broker seri e riconoscibili, come nel caso di eToro – qui per il sito ufficiale in anteprima, tra i primi ad offrire la possibilità di investire appunto in Criptovalute.

Una premessa: si può investire seriamente in Bitcoin

Abbiamo affrontato questo argomento già in diverse guide, ma crediamo che sia davvero importante ribadirlo a ogni occasione utile, specialmente considerando che si parla dei nostri risparmi, risparmi che abbiamo accumulato con grande fatica.

Bitcoin Key, anche dal sito web, si mostra come clone perfetto di Bitcoin Code, altra truffa segnalata da noi

A prescindere da quello che un sito dedicato al trading online promette di offrire, ci sono una serie di regole d’oro da tenere sempre ben presenti quando ci si approccia a questo mondo.

La prima di queste regole è forse la più importante di tutte: nella finanza, compresa quella online, non esistono guadagni facili. Anche gli asset che offrono le maggiori soddisfazioni, hanno bisogno di una certa competenza.

Nessun broker, sito o algoritmo, per quanto possa sembrare esperto o affidabile, può realmente ‘prevedere con certezza’ l’andamento dei mercati e garantire guadagni sicuri.

Di conseguenza, chiunque dica il contrario è, molto probabilmente, poco consapevole dei rischi che si corrono o, molto più spesso, in malafede.

Del resto, le piattaforme che operano seriamente che tutto fanno tranne che promettere: guadagnare con le criptovalute o con altri asset scambiabili online non è una formula certa e i siti più affidabili sono proprio quelli che non provano a prendere in giro gli investitori.

Anzi, quelli che dovremmo maggiormente ritenere come affidabili mettono invece a loro disposizione strumenti affidabili e concreti per poter tentare (certo seguendo i consigli dei loro broker o, in ogni caso, le regole dei mercati) di fare investimenti di successo. Capital.com – per citare uno dei più conosciuti e seri in Europa, non promette assolutamente nulla, ma soltanto di offrirti una grande piattaforma per investire.

La serietà di un’azienda, inoltre, ha anche molto a che fare con il suo profilo legale. Esistono, infatti, moltissimi organi di vigilanza che hanno come funzione primaria proprio quella di vigilare sugli interessi dei consumatori e controllare che i loro risparmi non finiscano nelle mani sbagliate.

Inoltre, ogni piattaforma dedicata al trading online e allo scambio di asset deve necessariamente ricevere una serie di autorizzazioni e licenze che, rilasciate da enti come la Consob in Italia, CySEC per Cipro e la FCA in Gran Bretagna.

Detto ciò, prima di affidare i nostri risparmi alla prima piattaforma che promette guadagni da capogiro con un investimento irrisorio, è sempre buona norma assicurarsi che l’indirizzo della sede legale e gli estremi della sua licenza presso uno di questi organismi siano chiari, facilmente consultabili e trasparenti.

Bitcoin Key non ha una società registrata alle spalle

Queste doverose premesse tornano utili anche nel caso, appunto, di Bitcoin Key.

A differenza dei grandi colossi del settore come il già citato eToro o, in alternativa, il sito di questa sedicente macchina da soldi è privo di qualsiasi riferimento alla sede registrata della società, così come di qualsiasi licenza rilasciata da una delle organizzazioni competenti. Sì, siamo davanti ad una vera e propria organizzazione fantasma.

Cosa significa questo per l’investitore? È presto detto: non abbiamo nessuna garanzia né di come vengono investiti i nostri soldi e né di chi li riceve e gestisce.

Tutti i mediatori finanziari professionisti, ovvero quelli davvero in grado di guidarti nei tuoi investimenti in Bitcoin, sono tutti registrati e dotati di tutte le garanzie e certificazioni previste dalla legge.

Ad esempio, FP Markets ha una licenza CySEC che ci permette di dormire sonni tranquilli, garantendo che il nostro capitale sia affidato a professionisti del settore e non a degli autentici criminali..

In poche parole, se scegliamo di investire i nostri sudati risparmi abbagliati dalle promesse di Bitcoin Key, possiamo stare pur certi che non solo non ci verranno riconosciuti i tanto sperati guadagni a quattro zeri che il sito promette, ma che quello che pensavamo essere un investimento, in realtà, non è nient’altro che un raggiro.

Bitcoin Key è una truffa!

Sempre tenendo a mente quanto abbiamo detto nel paragrafo introduttivo, c’è un altro grande elemento che ci consente di affermare chiaramente, sin da ora, che anche nel caso di Bitcoin Key ci troviamo di fronte all’ennesimo tentativo di truffa ai danni degli investitori meno esperti e più facilmente raggirabili.

Stiamo parlando della millantata capacità del sito di offrire al cliente rapidi guadagni in maniera del tutto automatica, grazie a un fantomatico software di nuova generazione che, grazie ai suoi investimenti automatici, ridurrebbe il rischio di perdite a zero e massimizzerebbe, di contro, i margini di guadagno.

Questo concetto è assolutamente fuori dal mondo della finanza, a prescindere che si tratti di quotazioni in borsa o criptovalute.

Basta pensarci solo per un attimo e non può che risultare evidente che niente e nessuno è in grado di mantenere queste promesse.

Se le cose stessero davvero così, tutti sarebbe miliardari in men che non si dica. Pensiamo poi che nessuno venderebbe o meglio regalerebbe un sistema software in grado di generare automaticamente guadagni.

Tornando a Bitcoin Key, tutta la sua campagna promozionale si basa sostanzialmente sull’esistenza di un software proprietario che gestirebbe al nostro posto i risparmi che investiamo in bitcoin o altre criptovalute.

Lo ripetiamo ancora una volta: al momento, non esistono algoritmi, software o sistemi matematici che tengano e che possano realmente sostituirsi a un broker professionista e, ovviamente, ad un qualsiasi altro tipo di controllo e supervisione umana dei propri investimenti.

Chiunque prometta il contrario – e purtroppo è il caso anche di Bitcoin Key – lo fa sapendo di far leva sull’entusiasmo degli ignari risparmiatori travolti dall’hype creatosi intorno alle criptovalute.

Nessun broker serio è in grado di prometterti ciò – e comunque non lo fa.

Bitcoin Key promette guadagni impossibili

Quello che promette Bitcoin Key, in definitiva, non è altro che una pura illusione, e questo per i seguenti motivi:

  1. Non esistono sistemi di trading online che garantiscono guadagni certi e rapidi. Anche sistemi come quello del Copy Trading di eToro, per quanto interessanti e potenzialmente fruttuosi, hanno bisogno che molte scelte e operazioni vengano svolte da operatori in carne ed ossa;
  2. Neanche i bitcoin possono farti arricchire dal niente: diffida quindi da promesse che suonano completamente irrealistiche. Quando nel trading – come nella vita reale – qualcosa è troppo bello per essere vero – spesso e volentieri lo è!
  3. Bitcoin Key non rilascia dati sulle sue prestazioni. Ciò vuol dire che non abbiamo alcuna idea né su come lavorano, né notizie di clienti che si sono arricchiti grazie al loro sedicente sistema miracoloso.

Bitcoin Key ha un aggressivo marketing anche per via telefonica

Infine, un’altra strategia adottata da Bitcoin Key, così come da moltissimi altri suoi cloni, è quella di spostare la conversazione con il cliente al di fuori della piattaforma allo scopo di dare una sensazione di maggiore affidabilità al cliente.

Nella fattispecie, chiunque abbia la sfortuna di essere incappato nel tranello di questo sito racconta di aver ricevuto numerose telefonate in cui viene richiesto in maniera insistente di investire ancora altri soldi.

La ragione addotta è sempre la stessa: i nostri risparmi vengono presentati come già fonte di enormi guadagni e, di conseguenza, ci viene proposto di investire ancora altri soldi, allo scopo di duplicare o triplicare i risultati delle nostre speculazioni.

Si tratta ovviamente di una strategia degna delle più banali truffe da televendita, finalizzata esclusivamente a estorcere ancora più denaro al malcapitato investitore, forti della sicurezza di non poter molto spesso subire le conseguenze legali delle proprie azioni criminose.

A questo punto, è importante ricordare che le più serie piattaforme di e-trading sul mercato non adottano mai questi mezzi e, proprio nel nome della professionalità, si affidano solo a canali ‘ufficiali’ per qualsiasi comunicazione con i propri clienti.

A meno che ciò non venga esplicitamente richiesto, infatti, nessun cliente verrà mai contattato da eToro ( quì per andare sul sito ) per chiedere che vengano investiti ancora altri soldi.

Un criterio, questo, che ci permette sin da subito di capire se siamo finiti nelle mani di un malintenzionato, evitando così di vedere ulteriori soldi andare in fumo.

Nessun broker serio ti contatterebbe mai per via telefonica per spingerti all’investimento. Non lo fa eToro – che è comunque molto più trasparente – né gli altri broker che in genere consigliamo su queste pagine.

Ho già versato a Bitcoin Key: che faccio?

In questo caso, purtroppo, non abbiamo buone notizie: nei casi di truffe di questo tipo è molto difficile, se non impossibile, agire per vie legali nei confronti di questi malintenzionati.

Proprio per questa ragione, è essenziale diffondere quanto più possibile le informazioni relative ai casi in cui una proposta di affare online si presenta come troppo bella per essere vera: condividi allora questo articolo sui tuoi canali social, magari potrebbe aiutare un altro investitore a tutelarsi da queste truffe.

Ovviamente, segnala l’accaduto alla Polizia Postale, in maniera che le autorità possano quanto meno essere al corrente di questo pericolo e informare i risparmiatori dei rischi connessi alle speculazioni online poco sicure.

Seguici sempre per rimanere aggiornato sulle truffe del trading

MigliorBrokerForex.net è il sito leader in Italia per quanto concerne la segnalazione di truffe online legate al mondo dell’e-trading, delle criptovalute e degli investimenti telematici.

Siamo orgogliosi dell’aiuto che, grazie al nostro lavoro di indagine, siamo in grado di offrire ai nostri lettori.

Proteggervi dalle truffe online è la nostra missione: seguici quotidianamente per restare sempre aggiornato sugli ultimi sviluppi e sulle più recenti sfide poste dal complesso mondo della finanza online.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments