miglior broker forex

Futures: cosa sono e come funzionano

Online il - Aggiornato il

Di Antonio Possentini

miglior broker forex

I futures sono un tipo di strumento finanziario piuttosto particolare. Si tratta di un contratto tra un compratore ed un venditore, che si accordano per scambiarsi una certa quantità di beni in una data futura.

Nel contratto futures devono essere indicati:

  • Quale sia il bene oggetto dello scambio. Molto spesso si tratta di materie prime (commodity futures), ma esistono anche contratti di questo tipo che riguardano azioni, valute e così via;
  • In quale data avverrà lo scambio;
  • A che prezzo avverrà lo scambio.

In questo modo sia il compratore che il venditore sanno di aver già concordato il loro affare.

Quando arriverà la data prefissata eseguiranno la transazione, nei termini previsti, senza curarsi di quale sia in quel momento il valore di mercato del bene in oggetto.

Visto così può sembrare uno strumento finanziario complicato e poco utile ai privati che vogliono fare investimenti. Come vedremo nella guida, però, non è così.

I futures possono essere molto interessanti per gli investitori privati, specialmente nel mondo del trading online, ed è per questo che vengono proposti dai migliori broker di CFD in circolazione.

futures trading online
Scopriamo i futures, uno degli strumenti che non possono mancare nel bagaglio di competenze di un investitore – INFOGRAFICA by ©Migliorbrokerforex.net

Parlando di broker validi, possiamo anche fare degli esempi di piattaforme su cui è possibile negoziare i futures:

Nozioni fondamentali sui Futures

Nell’introduzione abbiamo visto i tratti generali di questo tipo di strumenti finanziari. Ci sono altre caratteristiche importanti, però, che non possiamo fare a meno di citare.

Prima fra tutte, il fatto che i futures sono quotati in Borsa. Nella maggior parte dei listini ormai la negoziazione è solo telematica, ma restano ancora dei futures negoziati “al grido” sui trading floor di tutto il mondo.

Il fatto che siano quotati in Borsa è molto importante, perché vuol dire che esiste un parametro di riferimento, uguale in tutto il mondo, da usare quando si stipulano questi contratti.

Se un’azienda vuole acquistare un future a 6 mesi per una partita di mais, potrà accordarsi con il suo fornitore usando i prezzi definiti dal futures a 6 mesi del mais.

I futures, tuttavia, possono essere creati anche su dei beni che non sono quotati in Borsa.

Un esempio molto noto è il futures su Bitcoin, che è stato creato alla Borsa di Chicago ed ha permesso agli investitori di tutto il mondo di avere un listino di riferimento per il trading regolamentato di Bitcoin.

I futures nell’economia reale

I futures sono molto utili nell’economia reale, e non sono uno strumento usato soltanto da investitori e speculatori.

Agli albori, sono nati per permettere alle aziende di ridurre il rischio di mercato.

Quasi tutte le aziende manifatturiere hanno bisogno di materie prime per poterle trasformare in prodotti finiti.

Queste materie prime devono confluire quotidianamente nei magazzini delle aziende per per permettere loro di continuare la produzione.

Se il prezzo dovesse drasticamente cambiare nel corso del tempo, tuttavia, sarebbe molto difficile riuscire a dare continuità all’azienda.

futures come funzionano
Un contratto futures è un accordo con cui si conclude una vendita futura, anziché immediata – INFOGRAFICA by ©Migliorbrokerforex.net

Prova ad immaginare di avere un’azienda che trasforma l’acciaio per farne dei bulloni.

Se tra sei mesi il prezzo dell’acciaio fosse aumentato al punto da farti vendere i bulloni in perdita, perché la materia prima costa più di quello a cui riesci a vendere i bulloni, per la tua azienda sarebbero guai seri.

Allo stesso tempo, per chi ti fornisce l’acciaio la situazione è analoga.

Se il prezzo dell’acciaio dovesse diminuire al punto da rendere economicamente insostenibile la fornitura nei tuoi confronti, la sua azienda rischierebbe il collasso e tu non avresti più un fornitore.

Il modo migliore per tutelarvi entrambi è stipulare dei futures, in modo da sapere in anticipo il prezzo a cui vi scambierete l’acciaio nel corso dei prossimi mesi.

Sapendo in anticipo il prezzo a cui potrai rifornirti di acciaio, tu potrai fare di conseguenza i calcoli sul prezzo a cui venderai i tuoi bulloni nel corso dei prossimi mesi.

Questo meccanismo si ripete tutti i giorni ai quattro angoli del mondo, ed è diventato ormai uno schema comune anche per le aziende piccole e medie.

I futures come investimento e nel trading online

Come sempre gli strumenti finanziari hanno una doppia natura: da una parte sono utili per l’economia reale, dall’altra per la pura speculazione.

Anche nel caso dei futures si è creato un mercato di investitori piuttosto nutrito.

Molti dei nostri lettori che fanno trading con Plus500 (sapevi che puoi registrare un account gratis e provare il trading con denaro virtuale?) hanno scelto questo broker proprio per la possibilità di fare trading con i futures.

Ma come funziona?

Il meccanismo è piuttosto semplice. Dal momento in cui un futures stabilisce in partenza il prezzo a cui sarà venduta la merce in futuro, chi deve vendere la merce ha due opzioni:

  • Accantonare subito la merce che dovrà cedere alla data stabilita;
  • Attendere e comprare la merce poco prima che il future scada. In questo caso, se il prezzo di mercato sarà più basso del prezzo pattuito, potrà guadagnare dalla differenza tra i due prezzi.

Facciamo l’esempio di un futures a 30 giorni sul barile di petrolio. Assumiamo che tra 30 giorni, per accordo, dovremo vendere 100 barili di petrolio ad un prezzo di 60 dollari per barile.

Possiamo mettere subito da parte i nostri 100 barili, oppure possiamo attendere che i giorni trascorrano. Se il prezzo scende a 55 dollari al barile, potremo comprare a mercato, in quel momento, i nostri 100 barili da rivendere poi a 60 dollari ciascuno.

In questo caso avremo un profitto di 5 dollari per barile di petrolio, moltiplicato per i 100 barili accordati nel nostro futures.

come fare trading online sui futures
Il trading sui futures si basa sulla differenza tra il prezzo accordato nel contratto futures ed il prezzo successivo di mercato – INFOGRAFICA by ©Migliorbrokerforex.net

Lo stesso vale anche al contrario. Se pensiamo che il prezzo del petrolio salirà nei prossimi mesi, possiamo acquistare dei futures adesso e garantirci dei barili ad un prezzo accordato.

Quando i contratti arriveranno a scadenza pagheremo i barili meno del loro valore di mercato, così potremo rivenderli ad un prezzo superiore subito dopo averli acquistati.

Quando investire in Futures?

La domanda sorge spontanea. Visto che i mercati finanziari sono così ricchi di diversità, quand’è che un investitore privato dovrebbe interessarsi di contratti futures?

Ci sono due situazioni particolarmente indicate:

  1. Nei momenti di recessione. Quando i mercati finanziari subiscono un crollo, il prezzo delle materie prime schizza verso l’alto. Sono però fasi transitorie, destinate a lasciare il tempo che trovano. Potremo approfittarne per vendere dei futures ai valori inflazionati dei prezzi post-crisi, attendendo che scendano.
  2. Nei momenti di forte ribasso nel prezzo di una materia prima. Può succedere, ad esempio, quando le condizioni climatiche favoriscono il raccolto di una certa materia prima vegetale. L’eccesso di offerta trascina i prezzi in basso, ma non tutti gli anni il raccolto sarà così abbondante. É molto probabile che alla scadenza di un future a lungo termine il prezzo si sarà ripreso.

Ovviamente si possono negoziare questi contratti anche in tutti gli altri contesti, ma questi sono i due che rendono il mercato dei futures particolarmente interessante.

Va notato che negoziare i futures nel modo che abbiamo descritto è particolarmente complicato: come vedremo, però, i broker di CFD come Plus500 (trovi i dettagli sul sito ufficiale del broker) hanno semplificato queste operazioni.

Nel prossimo paragrafo ci dedicheremo proprio a come fare trading online sui futures in maniera semplice ma professionale.

Come investire sui futures

Ci sono diverse opportunità per negoziare i futures, specialmente oggi che il trading online ha portato a tutti la possibilità di investire facilmente il proprio denaro.

Solitamente questo avviene con un meccanismo più semplice che non prevede di dover aspettare fino alla scadenza del future per poter concludere l’affare.

Con broker quali Plus500 (clicca quì per aprire il conto) e FP Markets (puoi registrarti gratis qui) puoi fare trading direttamente sul valore dei futures.

Una volta che investi su questi contratti, anziché attendere fino alla scadenza potrai chiudere la tua posizione quando preferisci. Il suo andamento sarà direttamente legato all’andamento dei prezzi dei futures.

Vediamo più da vicino queste piattaforme, così puoi subito sapere cosa troverai dall’altra parte.

Plus500 – Commodity Futures

Plus500 (scoprilo ora sul sito ufficiale) è un broker di altissimo profilo, utilizzato anche da molti trader professionali.

logo plus500
Il nostro broker di fiducia per i futures sulle materie prime

Nonostante ciò la piattaforma è molto semplice da utilizzare anche per chi sta ancora muovendo i suoi primi passi sui mercati.

Tra le migliaia di asset disponibili spicca anche un lungo elenco di materie prime, che spazia dai metalli preziosi fino ai combustibili energetici.

Mentre molte altre piattaforme di trading usano il prezzo “spot” delle commodities, Plus500 utilizza il valore del futures a 30 giorni.

Se vuoi puoi registrare subito il tuo account gratuito su Plus500, cominciando a fare trading senza rischi con denaro virtuale. Questo broker ti offre, infatti, un conto demo gratuito senza limiti di tempo.

FP Markets – Index e Bitcoin futures

FP Markets (clicca quì per provarlo gratis) è un altro grande brand nel mondo del trading online, consigliato ed utilizzato da alcuni dei migliori trader d’Europa.

Scelta ideale per i futures di indici e Bitcoin

Oltre ad essere da tempo sul mercato italiano, questo broker ha già conquistato la fiducia di tanti trader che ci leggono abitualmente.

A testimoniare il grande lavoro di FP Markets ci sono i suoi numeri: 5 milioni di utenti ed un controvalore di 185 miliardi di dollari per il totale delle operazioni effettuate l’anno scorso.

Sulla piattaforma non troverai i futures delle materie prime, ma quelli relativi agli indici di Borsa e a Bitcoin. Così, combinandolo con Plus500, potrai avere una panoramica completa su questi strumenti.

Per aprire un conto su FP Markets per provare i futures clicca su questo link qui.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments