miglior broker forex

Festività e trading

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Il calendario economico non riporta soltanto gli eventi di carattere strettamente economico, come ad esempio la diffusione dei principali dati macro e micro.

Nel calendario economico infatti sono segnalate anche tutte le festività dei mercati nazionali e internazionali, altra caratteristica estremamente interessante dei suddetti calendari, perché come avremo modo di vedere più avanti, la presenza di festività a breve può impattare in modo importante sui mercati.

Le festività sono davvero importanti e sono sicuramente tra gli eventi da seguire tramite il nostro calendario.

Oggi scopriamo insieme perché, in una guida che ti permetterà di comprendere perché i giorni di no trading possono in realtà avere un impatto sui mercati.

E se vorrai verificare quello che ti stiamo spiegando in tempo reale, potrai sempre aprire un conto demo con eToro – gratis e in meno di 1 minuto per seguire i mercati in relazione appunto all’arrivo delle festività.

Cosa intendiamo per festività

Quando parliamo di festività non ci stiamo riferendo infatti soltanto alle festività nazionali o internazionali, ma a tutte le giornate di chiusura programmata delle borse e dei mercati.

Sebbene il primo e il secondo caso spesso coincidano perfettamente, questo non è detto. Ci sono banking holidays in UK e in Irlanda che vedono la chiusura soltanto di determinate attività, oppure ancora giornate che un determinato mercato ha tradizionalmente individuato come festività proprie.

Per questo motivo seguire le festività, anche di paesi culturalmente e geograficamente vicini, può essere particolarmente complesso.

I buoni broker in genere ti segnalano in anticipo le festività, anche tramite il loro calendario integrato.

Lo fa IQ Option – qui per approfondire sul sito ufficiale in anteprima – così come lo fanno tutti i broker degni di essere chiamati tali.

Seguire le festività è davvero molto complicato, per quanto possiamo ritenere di conoscere appunto quelli che sono i paesi dove investiamo.

Quando le borse sono chiuse, dobbiamo necessariamente adeguare le nostre strategie

Non ti nascondiamo che, anche per la Borsa Italiana, potresti incontrare alcune difficoltà.

Chi vuole fare trading online sul serio, non può assolutamente prescindere dal seguire, per questa specifica questione, un calendario economico di buona qualità.

Un esempio: NYSE e NASDAQ e le festività

Un esempio per comprendere al meglio quello che stiamo dicendo oggi? Le festività USA, che potremmo ritenere simili alle nostre, sono in realtà completamente diverse. Le borse americane sono infatti chiuse durante:

  • Il primo giorno dell’anno
  • Il Martin Luther King day
  • Il President’s Day
  • Il Good Friday
  • Il Memorial Day
  • L’Independence Day
  • La festa dei lavoratori
  • Il giorno della festa del ringraziamento
  • Il giorno di Natale

Di 9 festività ne combaciano con le nostre soltanto 2. E non sapere questo tipo di cose potrebbe voler dire per chi investe non preparare strategie adeguate, oppure sconvolgere le proprie perché magari ci si aspettava appunto di poter fare trading durante una determinata giornata, mentre le borse in realtà non apriranno.

Le festività però sono importanti non soltanto perché le borse sono chiuse, ma perché sui mercati appunto si avverte l’arrivo della festività, con un cambio nei volumi e spesso anche delle strategie.

Di questo parleremo tra pochissimo, invitandoti però ad avere sotto mano un conto di trading, magari anche demo, per renderti conto con i tuoi occhi di quello che stiamo affermando.

Non ti serve necessariamente spendere denaro, perché appunto potrai andare ad usare una demo gratis, come quella che è offerta da FP Markets.

Cosa avviene prima e durante le festività sui mercati interessati?

Ci sono diversi fattori che possono interessare chi fa trading su un determinato mercato, anche in relazione alle festività.

Innanzitutto abbiamo la questione della stagionalità di alcuni settori di business (pensate ad esempio ad un’azienda quotata in borsa che venda dolciumi e cioccolata – durante l’estate ne venderà sicuramente meno e si vedrà ridurre introiti e profitti), che è importante ma non necessariamente legata alla festività in quanto tale.

Le questioni davvero importanti sono in realtà due:

  1. Durante il giorno di festa non si può fare trading, il che vuol dire che i tuoi ordini rimarranno fermi e le tue posizioni aperte;
  2. Gli effetti della festività in realtà cominciano a prodursi e ad avere impatto sui mercati già da qualche giorno prima.

In prossimità delle festività infatti i volumi di trading scendono, portando in genere a maggiore volatilità su alcuni titoli e più in generale ad un calo della liquiditàscambiata.

Questo può essere un “problema” soprattutto per chi è abituato a fare trading sul breve e sul brevissimo periodo, con le quotazioni che potrebbero muoversi troppo poco, troppo oppure ancora rimanere completamente ferme.

Prima delle festività dunque bisogna prepararsi necessariamente a qualche giorno di “particolarità” del mercato di riferimento e aggiustare le proprie strategie proprio tenendo conto di questo fatto.

Impara i pattern con un conto demo – perché sono utili a farti operare meglio sui mercati

Quello che forse nessuno ti ha mai detto è che in realtà abbiamo dati storici da quasi un secolo su tutte le principali borse mondiali e che in prossimità di alcune festività ci sono pattern pressoché fissi.

Degli esempi?

  • L’ultimo dell’anno in genere le borse USA chiudono in perdita, per poi aprire al rialzo il 2 Gennaio;
  • Prima di Natale i mercati in genere chiudono in rialzo, per poi correggere nei giorni tra S. Stefano e l’ultimo dell’anno.

Ci sono decine di questi pattern specifici che interessano ogni singola borsa. Il modo migliore per analizzarli è quello di avere a disposizione un grafico almeno a 5 anni – come quello che ti viene offerto da broker validi come IQ Option.

Con il grafico davanti, riuscirai davvero a sfruttare appieno il potenziale delle festività segnalate nel calendario economico.

C’è bisogno di seguire le festività mentre si fa trading?

Assolutamente sì. Le festività, come dovrebbe essere chiaro dalla nostra guida di oggi, sono molto importanti per mercati e trader, con questi ultimi che devono, se vogliono prosperare, imparare a modulare le proprie strategie seguendo anche questo evento del calendario economico.

Il calendario economico, e qui chiudiamo, è uno degli strumenti più importanti per chi vuole fare davvero trading nel modo corretto e imparare a sfruttare tutti gli eventi per migliorare i suoi rendimenti.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments