miglior broker forex

Royal Funds truffa? Opinioni e recensioni

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Ci siamo di nuovo. Oggi dovremo occuparci di un altro operatore che contatta molto di frequente potenziali clienti in Italia e sul quale diversi nostri lettori ci hanno già chiesto delucidazioni.

Oggi andremo infatti a recensire Royal Funds, sedicente broker per il trading online, di quelli che offrono condizioni troppo belle per essere vere.

Siamo davanti ad un broker truffa, come tanti appunto ne abbiamo individuati nel corso della nostra ormai decennale carriera? Oppure potremmo essere davanti semplicemente ad un broker extra-europeo che però meriterebbe del rispetto da parte nostra?

royal funds
Una delle mirabolanti offerte di Royal Funds

Lo vedremo insieme all’interno della nostra guida di oggi, una guida che ci permetterà di conoscere tutti i dettagli, anche i più reconditi, su Royal Funds.

Analizzeremo ogni tipo di dettaglio, proprio per offrire ai nostri lettori tutti gli strumenti per decidere in assoluta autonomia se Royal Funds sia effettivamente un broker CFD di cui fidarsi, oppure se si tratta del classico broker con società fantasma.

Perché chi vuole investire al meglio deve sempre imparare a farlo in autonomia, apprendendo quello che c’è da imparare, per poi compiere una scelta sempre libera.

Sempre paragonando poi i nuovi operatori a quelli che sono i broker sui quali non abbiamo alcun tipo di dubbio. Come ad esempio eToro (che qui ti offre anche una demo gratis), broker di grandissima qualità che ti permette di investire su tutti i mercati del mondo, a condizioni assolutamente impareggiabili.

Di cosa parleremo nel corso della nostra guida di oggi su Royal Funds

Di cosa dovremo necessariamente parlare per avere un quadro chiaro e completo per quanto concerne Royal Funds?

I nostri lettori sanno benissimo che non emettiamo verdetti senza avere la certezza matematica di quello che affermiamo, così come sanno altrettanto bene che per ogni recensione ci occupiamo di tutti gli aspetti, da quelli importanti a quelli meno importanti.

Anche oggi dunque, nella recensione di Royal Funds, dovremo occuparci di:

  • Sede, società, eventuale licenza europea: nessun broker senza licenza dovrebbe essere considerato, anche alla lontana, per le nostre operazioni sui mercati.

Non avere una licenza non vuol dire soltanto non aver adempiuto al proprio dovere e non essersi sottoposti a controlli. Vuol dire anche non poter offrire alcun tipo di garanzia ai propri clienti, il che vuol dire che investiremo senza nessuna tutela.

Ci trufferanno? Non abbiamo appigli legali. Non rispetteranno il contratto? Stesso problema.

I broker seri e affidabili hanno sempre una licenza valida. Come fa da sempre IQ Option (qui per una demo gratis). Licenza che, lo ripetiamo ancora una volta, è una tutela per chi investe!

  • Promesse, guadagni facili, bonus: ci sono cose che i broker possono fare e cose che invece i broker non possono fare.

Quando un broker propone guadagni troppo facili, sistemi incredibili per macinare utili e algoritmi che non perdono mai, abbiamo la matematica certezza di essere davanti ad una truffa al 100%.

Come si comporta a riguardo Royal Funds? Si comporta come fanno i broker leciti e legali, come Trade.com (qui per una demo gratis), oppure offre e promette cose che non può poi mantenere?

  • Altri dettagli: come spesso accade quando analizziamo i nuovi broker, capita che appunto scopriamo di essere in presenza di una truffa proprio da qualche dettaglio che magari non tutti avrebbero analizzato.

Anche di quello che è sotto la superficie dunque dovremmo occuparci mentre parleremo di Royal Funds, broker che appunto è l’oggetto della nostra recensione di oggi.

Ci saranno moltissimi argomenti che dovremo affrontare nella nostra guida di oggi, una guida che appunto non lascerà davvero nulla al caso e che ti permetterà, al termine, di trarre le tue conclusioni su Royal Funds.

Sede, società e licenza: vuoto assoluto per Royal Funds, che non ha neanche un numero di telefono!

Partiamo con il piede sbagliato, o meglio, con nessun piede. Perché non serve un genio dell’investigazione né tantomeno un esperto per rendersi conto che, già sul sito del broker, c’è qualcosa che non va.

Il sito di Royal Funds è anche relativamente dettagliato, se non fosse che appunto ci sono soltanto dettagli operativi, senza che ci sia come sottostante… la sostanza societaria.

Manca infatti ogni tipo di riferimento alla società che controllerebbe il broker, nonché anche qualunque tipo di riferimento alla sede societaria.

Siamo pertanto davanti ad un broker che al 100% è fantasma, che non ha alcun tipo di società riconoscibile alle spalle e che non ha alcun tipo di autorizzazione ad operare come intermediario finanziario in Europa.

Una combinazione catastrofica, soprattutto per chi aveva interesse ad investire con questo broker. Perché appunto quando un broker non è dotato neanche del minimo indispensabile a livello societario, non possiamo neanche lontanamente pensare di sfruttarlo per le nostre operazioni sul trading online.

Al contrario di quello che fanno broker molto validi e seri come eToro (controlla qui sul sito ufficiale), assolutamente impeccabile per quanto riguarda appunto le garanzie, le autorizzazioni e tutto quello che riguarda l’assetto societario.

Partiamo dunque con il piede sbagliato, anzi, senza nessun piede quando parliamo di assetto societario, garanzie e autorizzazioni.

Un fatto curioso: nella fretta di mettere in piedi il sito, si sono scordati di segnare un numero di telefono, anche falso. Chi volesse contattarli, dovrebbe infatti chiamare il +44 000 000 00 00. Ma quando si mettono in piedi decine di truffe a settimane, un errore è il minimo che può capitare!

Ancora una volta siamo costretti a ricordare che non è così che si comportano appunto i broker che hanno un senso, i broker seri.

Basta guardare al sito ufficiale di IQ Option per rendersi conto della distanza siderale che i broker che consigliamo hanno da Royal Funds.

Promesse, bonus, algoritmi per il trading automatico: non manca nulla nel copione di Royal Funds

Passiamo al sodo. Il copione seguito da Royal Funds è l’ennesima replica delle truffe che abbiamo ormai recensito a decine, se non a centinaia. Siamo infatti davanti a un broker che offre un pacchetto di quelli che, se fossero veri, non potrebbero mai essere rifiutati:

  • Bonus del 50%: ovviamente illegale in Europa – per motivi che tra le altre cose condividiamo, anche se ovviamente allettante. Chi vorrebbe mai rinunciare ad un bonus secco della metà di quello che viene versato?
  • Algoritmi per il trading automatico: di dubbia provenienza e di ancora più dubbi risultati. Solita solfa che siamo abituati a vedere appunto quando si parla di truffe. La ricetta magica è sempre la stessa: anche se non sai nulla di investimenti, potrai diventare milionario!
  • Sedicenti esperti che gestiscono il nostro portafoglio: e laddove non dovessero bastare i mirabolanti algoritmi, ci penseranno gli esperti di Royal Funds a farci diventare milionari.

Un trittico di offerte che sarebbe anche divertente, se non ci avesse ormai annoiato da qualche mese, dato che appunto è sempre lo stesso.

Anche sotto questo profilo Royal Funds si dimostra anni luce lontano dai broker che riteniamo, a buon diritto, affidabili e concreti.

eToro (qui per una demo gratis) mai si sognerebbe di proporre queste buffonate, tantomeno a clienti paganti. Pena multe stratosferiche e la perdita della licenza.

Ma che licenza può perdere chi non ne ha in partenza, come Royal Funds?

Siamo ben oltre i limiti del ridicolo, cosa che chiude la questione Royal Funds una volta per tutte.

Sì. Royal Funds è una truffa. Non ci sono appelli!

Possiamo già dirlo senza alcun tipo di timore per eventuali smentite o ripensamenti. Royal Funds è una truffa al 100%, una delle peggiori che abbiamo avuto modo di recensire sulle nostre pagine, una di quelle che davvero non lasciano appello a nessuno.

Una truffa ridicola, che non ha nulla da offrire e che appunto non ha alcun tipo di interesse se non quello di mettere nelle mani nel portafogli dei clienti.

Stanne alla larga e se vuoi investire seriamente, affidati ad un broker serio, che ti offra delle garanzie e che operi nel rispetto assoluto della legge, come fa ad esempio Trade.com (qui per approfondire sul sito ufficiale), broker di grandissima qualità, che non ha davvero nulla da invidiare ai migliori della classe.

Ho già versato a Royal Funds: che faccio?

Purtroppo c’è davvero poco da fare, perché si tratta di truffatori professionisti, che riescono a schermare i loro capitali dall’intervento della polizia italiana ed europea. Siamo davanti a truffatori della peggior specie, contro i quali l’unico appello che hai è quello della banca.

Puoi infatti chiedere alla banca un Chargeback, ovvero una procedura che può invertire il versamento. Vale solo però soltanto per chi ha versato appunto con carta e soltanto se il versamento è stato effettuato negli ultimi 6 mesi.

Non si tratta dunque di una procedura sempre valida e sempre possibile, ma tentar non nuoce, soprattutto quando non abbiamo appunto alternative valide.

Il modo migliore per evitare di trovarsi in queste condizioni è sempre quello di evitare di investire con questi soggetti in primo luogo.

Scegli sempre un broker affidabile per le tue operazioni, come appunto eToro (qui per una demo gratis), broker di assoluta serietà, che permette a tutti di accedere ai mercati alle migliori condizioni e senza alcun tipo di truffa!

Aiutaci a diffondere queste informazioni

Vogliamo fare terra bruciata intorno a questo broker, proprio perché nessuno merita di finire nelle mani di questi truffatori patentati.

Puoi aiutarci a difendere i risparmiatori italiani condividendo questa guida.

Ti basteranno pochi secondi per mettere in guardia tutti i tuoi amici e conoscenti, evitando loro grosse complicazioni e perdite di capitali e risparmi.

E se conosci qualcuno che vuole davvero investire nei mercati online, consigliagli un broker che sia effettivamente affidabile, come quelli che abbiamo citato fino ad ora, oppure come IQ Option (che ti offre pure una demo gratis).

Conclusioni: Royal Funds è una truffa senza appello – stanne alla larga

Chiudiamo ribadendo tutto quello che abbiamo affermato fino ad ora. Royal Funds è una truffa al 100%, qualcosa dal quale dovremmo rimanere lontani a tutti i costi.

Nessuno ti obbliga a seguire le buffonate che questi truffatori riportano sul loro sito.

Non credere alle promesse incredibili, perché appunto poco credibili sono. Comincia o continua ad investire seguendo i migliori broker, quelli che possono davvero offrirti il meglio in termini di sicurezza.

Iscriviti
Notificami
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Dino
1 anno fa

Fanno solo schifo a me hanno truffato 250,00€ che poi sono diventati 514,00€ alla richiesta della somma capitale mi hanno anche minacciato e poi hanno chiuso il sito

Daniele
1 anno fa

Daniele
Vi ringrazio della preziosa informazione per quanto riguarda Royal funds,
vi lascio il numero telefonico del sig. che dice di chiamarsi Danilo cel. 357/96895786
è il sito che mi ha girato royalfunds .com , nel caso vorreste provare a contattarlo.
Ovviamente non gli ho creduto quando mi ha chiamato e non ho investito nulla.

Alessio Ippolito
1 anno fa
Reply to  Daniele

ciao daniele, grazie per la tua conferma. siamo davvero felici di esser riusciti a scampare l’ennesima truffa salvandoti dunque dalla stessa.

saluti