miglior broker forex

Il vostro sistema di trading ha delle aspettative positive?

Online il

Di Paolo Santilli

miglior broker forex

La moneta di scambio porta un sacco di incertezza. Qualsiasi sistema si sceglierà avrà sempre trade vincenti e perdenti.
Un sistema vitale ha un’aspettativa positiva significativa. Ecco alcune linee guida utili nel ricercarlo.

Che cosa è una aspettativa positiva?

Ciò significa che nel corso del tempo l’importo vinto supera l’importo perso in commercio. Questo non significa necessariamente avere un sistema che vinca la maggior parte dei commerci.

Se il rapporto di remunerazione del rischio è un sano 1:03 o più, significa che ci si può permettere di avere più trade perdenti che vincenti, con quelli vincenti che possono compensare più di una sconfitta.

Backtesting, il sistema vi fornirà il verdetto. Sì, il backtesting ha dei limiti e quindi dovremo aggiungere un paio di regole per rendere i test più solidi:

Aspettativa positiva

1. Scegliere i 30 campioni.

Questo può sembrare un backtesting, ma fornirà risultati più solidi. Un minimo di 30 campioni è una regola comune nelle statistiche. Prendete i campioni di un periodo che supera un trimestre, i modelli di commercio cambiano tutto il tempo. Un sistema può funzionare perfettamente nel corso di un trimestre e meno in quello dopo, diffondere i test su un periodo di tempo più lungo fornisce migliori risultati.

2. Contare i pips

Quando avete tutti i backtest in atto mettete tutti quelli vincenti in una colonna nel foglio excel (o qualsiasi strumento che si utilizza), e quelle perdenti in un altro, facendo un totale separato di pips vincenti e perdenti.

aspettativa positiva trading online

3. Tirate le somme

Se i pips vincenti sono il 55% o più del totale si ha un vincitore. Se i pips di vincita sono più grandi di quelli perdenti, ma la loro quota è inferiore al 55 %, forse vale la pena eseguire un esame più ampio. Se i perdenti superano i vincitori, il sistema è discutibile per non dire altro.

Migliorbrokerforex.net © – E’ vietata la riproduzione anche parziale. A cura di: Alberto Lattuada

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments