miglior broker forex

MyChargeBack Funziona o Truffa? Recensioni ed Opinioni

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Oggi parliamo non di broker, ma di qualcosa che è comunque molto attinente al mondo del trading online. Oggi parliamo infatti di MyChargeBack, servizio che si propone di farvi recuperare denaro dalle tante truffe online che anche noi segnaliamo, truffe che appunto in genere sono inattaccabili.

Ma stanno davvero così le cose? MyChargeBack può davvero aiutarti a recuperare denaro che hai investito inavvertitamente nel trading online con dei truffatori provetti?

Lo vedremo nel corso della nostra guida di oggi, una guida che appunto ti permetterà di saperne di più su MyChargeBack e di decidere in completa autonomia se si tratti o meno di un servizio sul quale potresti fare affidamento.

MyChargeback, funziona? truffa o no? opinioni e recensioni
Il sito ufficiale di MyChargeBack

Non è forse tutto oro quel che luccica, ed è proprio per questo che abbiamo deciso di regalarti una guida approfondita sull’argomento, che ti permetterà di saperne di più prima di eventualmente prendere accordi con MyChargeBack.

Ti ricordiamo comunque che il miglior modo che hai per proteggerti dai truffatori è di chiedere a noi se il broker che ti hanno proposto è un broker legale e affidabile oppure no.

Investire il proprio denaro con broker come eToro – qui per una demo gratis vuol dire mettersi nelle mani di chi può garantirti appunto di essere un broker all’altezza e contro il quale non avrai bisogno di cercare agenzie di recupero.

Una grandissima differenza e un modo preventivo di agire che ad oggi rimane, almeno secondo noi, il modo migliore di comportarsi a tutela del proprio patrimonio.

Chi è MyChargeBack? Come funziona?

MyChargeBack è innanzitutto un’azienda di servizi che esiste davvero. Ha sede in Nord America e anche in Europa ed è un’attività più che legittima, checché ne dicano i suoi detrattori.

Questo non vuol dire automaticamente che siamo davanti ad un servizio che appunto possiamo utilizzare senza problemi, e che sia conveniente utilizzare.

Quello che ci preme dire in questa specifica circostanza è che appunto siamo davanti non ad una truffa ma ad un’impresa completamente legittima.

Che poi sia l’azienda che può davvero aiutarci a recuperare il nostro denaro, sarà qualcosa di cui dovremo parlare in modo più approfondito, analizzando il pacchetto di servizi che effettivamente viene proposto.

Senza dimenticare ancora una volta che affidandoci ad un broker affidabile e certificato come FP Markets non avremo mai la necessità di ricorrere a questo tipo di servizi, servizi che appunto potrebbero esserci utili soltanto quando veniamo truffati.

Scegliere un broker di qualità non solo è una necessità, ma anche un obbligo, oggi che abbiamo effettivamente a disposizione tantissime alternative sempre lecite e sempre sicure.

Come anche Trade.com (qui per testarlo con una demo gratis), altro broker che può offrire il top per fare trading online.

Cosa offre MyChargeBack?

MyChargeBack è un’azienda che, almeno secondo quello che afferma sopra il proprio sito internet, si farebbe carico di tutte le procedure che appunto servirebbero per ottenere indietro il denaro versato a broker truffaldini.

Una missione nobile e un servizio molto utile, se non fosse che in realtà le cose non stanno esattamente così.

Un conto infatti è fare causa a broker legali che hanno la propria sede in Europa, come eToro (qui per il sito ufficiale), un conto invece avere a che fare con quei broker truffa che hanno una sede fantasma e che sono pressoché irraggiungibili.

Quello che MyChargeBack fa è in realtà molto diverso: contatta per nostro conto la nostra banca, per ottenere un chargeback, ovvero una procedura che permette di annullare appunto i pagamenti effettuati via carta.

Tecnicamente e molto teoricamente questa procedura sarebbe valida anche per i trasferimenti tramite bonifico bancario, anche se questo poi è in pratica inutilizzabile, come avremo modo di vedere più avanti nel corso della nostra guida.

Questo è però il primo punto che ci interessa nella nostra guida su MyChargeBack: il servizio che offre in realtà non segue alcun canale preferenziale.

Utilizza delle procedure alle quali puoi accedere anche da solo, senza che rivolgerti a MyChargeBack ti dia diritto ad alcunché che non sia già nella sfera delle tue attribuzioni.

Questo vuol dire che MyChargeBack offre un servizio completamente inutile? Assolutamente no.

Quello che ci preme sottolineare in questo contesto è che appunto non c’è nulla che rivolgerti a questo servizio ti possa offrire in più di quanto ti garantisce la legge, ovvero la possibilità di richiedere, in determinate circostanze, un chargeback alla tua banca.

Il modo migliore comunque per evitare di incappare in questi problemi è quello di rivolgersi appunto a servizi che siano in grado di eliminarlo alla radice: un broker che sia autorizzato e legale, come FP Markets.

Scegliere di affidarsi ad un broker truffa si traduce sempre in problemi, problemi che talvolta potresti invertire con un chargeback, ma che il più delle volte, anche quando si tirano in ballo servizi come quello di MyChargeBack potrebbero dimostrarsi impossibili da risolvere.

Il chargeback: ne hai diritto se…

Il chargeback è una procedura che può essere applicata tecnicamente sia ai pagamenti con carta di credito, sia ai bonifici internazionali.

Nel primo caso si tratta di una procedura ben rodata, di quelle che appunto verosimilmente possono portarci a dei risultati.

Questa procedura non è sempre dovuta, e puoi cercare di attivarla se e solo se:

  • Hai pagato con la carta
  • Il pagamento è avvenuto negli ultimi 6 mesi

Al di fuori di questa finestra diventa molto difficile, anche per specialisti come quelli di MyChargeBack, recuperare alcunché.

Per quanto riguarda invece il chargeback del bonifico bancario, ci sono due scuole di pensiero:

  • Sarebbe possibile in qualunque momento: sono in diversi a dirlo, anche se le nostre conoscenze all’interno del mondo bancario ci dicono il contrario.

In realtà esiste una finestra molto breve per annullare il bonifico – in media di 30 minuti dopo l’esecuzione – passata la quale il bonifico non può essere più invertito!

  • Non è mai possibile: questo non è vero neanche, perché in realtà potrebbero esistere degli accordi interbancari proprio per tutelare chi ha subito delle truffe.

Ad ogni modo, secondo la nostra esperienza, diventa estremamente più difficile comunque ottenere indietro i soldi versati tramite bonifico!

I broker seri e affidabili non causano mai di questi problemi, proprio perché non truffano! Se sei interessato al mondo del trading online, affidati a chi si è costruito una buona reputazione negli anni.

Scegli broker come eToro (qui per usare anche la demo per sempre gratis), broker che appunto hanno una reputazione immacolata e che possono davvero offrirti il top in termini di servizi e di garanzie.

Quanto costa rivolgersi a MyChargeBack?

MyChargeBack ha dei costi variabili. Abbiamo testimonianze dirette di costi all’accensione della pratica di 1.000- 1.500 dollari.

Non è questa ovviamente l’unica somma che andremo a pagare, perché appunto MyChargeBack si preoccupa di trattenere anche una parte del denaro eventualmente recuperato.

Si tratta dunque di un servizio relativamente costoso, sopratutto per chi comunque non ha perso cifre enormi.

Vale la pena di accedervi? Questa è una considerazione che non possiamo fare noi al posto vostro.

Occhio: il pagamento no dà diritto al rimborso

Vale la pena di sottolineare in questo specifico punto della nostra guida che il fatto di aver pagato il prezzo della pratica non è segno di diritto al rimborso.

MyChargeBack non offre garanzie di alcun tipo – e d’altronde non potrebbe farlo.

Prima di versare il denaro ricordati dunque che stai versando dei soldi per una procedura che potrebbe non finire bene.

Leggi anche: Come denunciare un broker, i nostri consigli utili

MyChargeBack: un servizio ok, di cui però puoi fare a meno

Chiudiamo la nostra recensione di MyChargeBack con un’avvertenza: si tratta di un servizio legale e legittimo, che giustamente ha dei costi.

Costi che però sono – almeno a nostro modo di vedere le cose – decisamente troppo alti per chi non ha perso cifre superiori ai 50.000 euro.

Ricordati inoltre che appunto MyChargeBack non può essere certo in alcun modo di recuperare la somma e che comunque non aggiunge procedure o diritti a quelli di cui sei già in possesso.

Tutto quello che fa MyChargeBack lo puoi fare anche tu, rivolgendoti direttamente alla tua banca. Solo nel caso in cui questa dovesse dimostrarsi come particolarmente restia, potrebbe appunto avere senso rivolgersi a MyChargeBack.

Sempre ricordandoti che investire con i broker non autorizzati non è mai una buona idea.

Oggi hai tante alternative, come anche Trade.com (qui per un corso di formazione gratis sul trading), uno dei broker che appunto è in grado di offrirti le migliori condizioni per fare trading.

Conclusioni: chi fa da sé risparmia, ma in alcuni casi potresti pensarci

Se vuoi aprire le procedure di chargeback da solo, hai tutto il diritto di farlo presentandoti presso la tua banca, possibilmente munito di denuncia.

Le banche non sono sempre però disponibili a discutere con i propri clienti: in quel caso potresti forse valutare di affidarti a servizi come MyChargeBack o simili.

Sempre ricordandoti che i costi però sono importanti e che dovrai sborsare una somma già considerevole prima dell’avvio delle procedure!

Sei pronto a rischiare altre migliaia di euro, per una procedura che – nei fatti – incerta?

Iscriviti
Notificami
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco Gabrielloni
8 mesi fa

Sono contento di fare una procedura Chargeback con Mychargeback.com e chi ha perso soldi ha bisognio di fare recperare vi consiglio,Migliobroker sta faccendo pubblicita gratis per Etoro quindi voi siete delle merde.

kuttel susanna
1 anno fa

Sono moto contenta di aver letto quest’articolo dato che ho perduto solamente 5000 euro con brokerz che sono dei veri truffatori e non mi conviene di rivolgermi a mychargeback. Invece tramite Posta ho chiesto di ridarmi i soldi ma la Posta mi ha risposto che non potevano fare niente dato che i versamenti erano regolari. Certo, erano regolari ma loro non sono andati a investigare da Brokerz che sono dei veri truffatori.

marcello
1 anno fa

Cari miei io mi sono rivolto MYCHARGEBACK PERCHE’ la mia banca
intesa s,p mi disse che non facevavano assolutamemente un
servizio del genere ,e le autorita competenti che c’era poco da fare
tranne che una denuncia senza pretese . mychargeback
spese 700.00 per avviare pratiche e 20% sul recupero.
pultroppo questa e la soluzione migliore per recuperare
qualcosa lo spero.

Alessio Ippolito
1 anno fa
Reply to  marcello

ciao marcello, grazie di cuore per la tua testimonianza.

Lorenzo
8 mesi fa
Reply to  marcello

Hai alla fine recuperato qualcosa?