miglior broker forex

TradeApp Truffa o è Affidabile? Recensioni ed Opinioni

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Oggi non recensiamo un classico broker CFD, ma un’App, di quelle che ti permettono di fare trading online direttamente dal tuo smartphone.

Siamo davanti a TradeApp, una App nata appunto per permettere a tutti di operare sui principali mercati finanziari e che offre accesso a diverse piazze.

Ma siamo davvero davanti ad un sistema che potrebbe sostituire i migliori broker CFD?

Davvero è la stessa cosa fare trading con questo tipo di sistemi, rispetto a broker come eToro (qui per una demo gratis), che sono riusciti ad affermarsi grazie ad un lavoro incessante nel corso di quasi un decennio?

Cercheremo di rispondere a questa e ad altre domande, nella speranza di fornire un ai nostri lettori un approfondimento fondamentale per decidere, in assoluta autonomia se si tratti o meno di un buon broker o intermediario.

Il broker tradeapp è buono o una truffa?
Il sito internet di Trade App

Ci sarà, come al solito, moltissimo di cui parlare, perché appunto davvero non si possono lasciare al caso questioni di questa caratura.

Perché anche quando si tratta di App, è sempre del nostro denaro che stiamo appunto parlando. Trade App può davvero fare al caso nostro? Oppure siamo davanti all’ennesimo sistema che non ha assolutamente utilizzare?

Vediamolo insieme, in una delle guide solite che presentiamo ai nostri lettori, guide che permettono davvero a tutti di avere contezza di quello che sta accadendo e soprattutto di decidere in assoluta autonomia.

Sempre ricordandoci che con i migliori broker CFD puoi comunque fare trading già adesso comodamente dal tuo smartphone.

Aggiornamento 08/02/20: le registrazioni in Italia sono sospese (momentaneamente?)

Non è possibile al momento registrarsi a Trade App dall’Italia. Chiunque dovesse provarci si troverà davanti ad un avviso, che indica l’Italia come zona dalla quale non è possibile registrarsi.

Abbiamo contattato il servizio clienti a riguardo e ci è stato comunicato che starebbero implementando nuove funzionalità, per poi riaprire il servizio.

Ammettiamo che non ci è chiaro quello che sta succedendo. Potremmo prendere per buono quello che ci dice il servizio clienti, anche se si tratta di una situazione parecchio anomala.

Se nel frattempo non vuoi perdere il treno del trading, puoi andare ad investire con Capital.com, che qui ti offre la sua demo gratis, broker di grande qualità e che riteniamo, per i motivi che andremo ad esplicitare più avanti, decisamente migliore di Trade App.

Di cosa parleremo in questa guida su Trade App?

Ci sono diversi argomenti che dovremo affrontare prima di poter appunto emettere un giudizio, un verdetto definitivo su Trade App.

  • Autorizzazioni, società e sede: sono sempre aspetti che vanno investigati quando si sceglie appunto un broker, che si tratti di una semplice App oppure di qualcosa di più strutturato.

I broker migliori, quelli che offrono appunto anche la possibilità di investire tramite smartphone, sono tutti broker che permettono di operare tranquilli. Perché? Perché appunto sono dotati di licenza e dunque sono sicuri.

  • Le condizioni di trading offerte da Trade App: perché sono anche quelle ovviamente a fare la differenza tra una buona App per il trading online e una che invece non dovrebbe essere presa in considerazione.

Siamo sui livelli di Trade.com (che qui puoi testare con una demo gratis) oppure siamo davanti ad una App che purtroppo non può offrire nulla di utile per fare trading in modo serio e professionale?

  • Costi e commissioni: quanto si spende per fare effettivamente trading con Trade App?

Siamo davanti ad un mercato, oggi, dove si spende poco o nulla.

Grandi broker come Plus500 offrono trading a zero commissioni, con soltanto un piccolissimo spread tra acquisto e vendita.

Come dovrebbe essere già chiaro dalla nostra disamina preliminare, siamo davanti ad una questione complessa, di quelle che appunto non dovremmo assolutamente ignorare se vogliamo sul serio cominciare a fare trading.

Vediamo insieme cosa abbiamo scoperto.

TradeApp è di una società registrata regolarmente in Europa e quindi sicuro

Partiamo con quello che c’è da dire a riguardo della società che controlla Trade App. La società in questione è Depaho LTD, società cipriota che almeno a livello di carte è completamente in regola.

È infatti regolarmente registrata a Cipro ed è in possesso di una regolare licenza per fare da tramite per il trading.

Rimane il problema di una segnalazione da parte di KNF, che è l’omologa di CONSOB in Polonia a carico della società.

Abbiamo investigato a riguardo e si tratta per l’appunto di una questione che riguarda la presenza (o meglio l’assenza) di una società di rappresentanza in Polonia.

Il ban per le operazioni in Polonia dunque non è arrivato perché appunto siamo davanti ad una società che ha operato scorrettamente, ma perché ha contravvenuto alle regole che prevedono la presenza di almeno un ufficio di rappresentanza.

Quindi, almeno in Italia, Depaho LTD è una società che può essere ritenuta legale.

Depaho è inoltre la società che controlla FXGM – broker che abbiamo recensito qui, sistema che non è una truffa ma che comunque abbiamo sconsigliato ai nostri lettori.

Vedremo ora se con Trade Ap la società è diventata qualcosa di più interessante per chi investe o se continua ad avere gli annosi problemi che ci hanno portato a dare un giudizio così tranciante.

Siamo dunque, almeno a livello di carte bollate, sullo stesso piano di broker che riteniamo pienamente affidabili. Come anche Capital.com (qui per approfondire sul sito ufficiale).

Cosa offre Trade App?

Trade App è appunto una App per fare trading.

La base è sempre la stessa, contratti CFD su azioni, su materie prime, su indici e su altri asset.

Niente di nuovo, verrebbe da dire, sotto il sole occidentale.

E perché dunque dovremmo utilizzare questa App per fare trading? La nostra risposta è che, nonostante sia cambiato l’involucro, non siamo molto distanti da quello che veniva offerto appunto dai broker che facevano capo alla stessa società.

La situazione è ai limiti… del ridicolo, almeno secondo noi. Perché poi spulciando tra le condizioni che vengono offerte ai clienti, vediamo che queste sono le stesse medesime di quelle che vengono offerte appunto dai broker che fanno capo alla stessa società.

E permangono dunque gli stessi problemi.

Riteniamo, e te lo anticipiamo, che facendo trading con broker come eToro (che offrono demo anche su Smartphone) potrai avere accesso a tutte le migliori condizioni che ti permettono di avere accesso ai mercati come i professionisti.

Perché non riteniamo Trade App un’app adeguata per fare trading?

Dovrebbe essere adesso chiaro che appunto non riteniamo che Trade App sia un valido competitor dei migliori sistemi che ti permettono oggi di fare trading, anche appunto tramite lo smartphone.

Di seguito troverai i motivi di questa nostra decisione, perché appunto siamo davanti ad una operazione di remarketing e non ad un vero passo in avanti da parte di Depaho.

Numero limitato di asset

Anche se dalle liste potrebbero sembrare tantissimi, in realtà sono pochi, troppo pochi, soprattutto se paragonati a quanto invece viene offerto da broker più adeguati.

Ad esempio Trade.com ne offre più di 2.200, permettendoti sempre di fare trading dal tuo smartphone o dal tuo tablet.

Piattaforme non adeguate

Ci sono broker che ti offrono piattaforme molto avanzate per fare trading.

Capital.com offre appunto MetaTrader la migliore piattaforma che abbiamo effettivamente a disposizione oggi per fare trading.

Mentre siamo davanti, nel caso di TradeApp, ad una piattaforma per smartphone fatta da zero, che però non offre le condizioni minime necessarie per l’analisi tecnica e la gestione degli ordini.

Servizi aggiuntivi inesistenti

Vale inoltre la pena di sottolineare che il broker in questione non offre alcun tipo di servizio aggiuntivo.

Potremmo fare il paragone con il social e copy trading di eToro, oppure ancora con gli altri servizi offerti dai migliori broker.

Non c’è nulla di tutto questo e chi decide di investire tramite Trade App si troverà con un importante svantaggio competitivo rispetto a chi sceglie altri broker.

Una differenza sostanziale, che farà poi appunto la differenza anche con la possibilità effettiva che abbiamo per fare trading al meglio.

No conto demo: scarsa trasparenza che non accettiamo da Trade App

Non è possibile poi andare a investire con un conto demo con capitale virtuale, una caratteristica che riteniamo assolutamente necessaria.

Siamo davanti ad un nuovo servizio e non avere potere di testarlo appunto con capitale virtuale desta più di qualche preoccupazione.

Tutti i migliori broker del mondo non esitano a farti provare le loro piattaforme. Come appunto fa Plus500 con la sua demo, che ti permette di fare trading per tutto il tempo che vorrai con capitale virtuale.

Trade App non è una truffa

Ci teniamo però a dare a Cesare quel che è di Cesare. Trade App non è una App truffa: fa capo ad un gruppo che ad oggi opera regolarmente in Europa e che non ci risulta abbia sottratto denaro indebitamente ai propri clienti.

Per questo motivo ribadiamo che Trade App è sicuramente una broker App regolare.

Da qui però a consigliarne l’utilizzo ai nostri lettori…

Cosa scegliere al posto di TradeApp? Alternative LEGALI ed AFFIDABILI

Se volevi fare trading con TradeApp ma ti sei reso conto, anche grazie alla nostra recensione, che obiettivamente non è la scelta migliore, il nostro team ti mostra, attraverso la tabella sottostante, quali sono i migliori brokers da prendere in considerazione per il tuo trading.

Affidati sempre ai migliori broker per fare trading – LEGALI, AFFIDABILI e SICURI.

Migliorbrokerforex.net

UNICI BROKERS ONLINE RACCOMANDATI DA MIGLIORBROKERFOREX.NET

Recensione ETORO

  • Social & CopyTrading
  • CopyPortfolios & Popular Investor
  • Crypto Staking e Azioni Realstock

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

Prova gratis ETORO

67% of retail CFD accounts lose money.

Recensione CAPITAL.COM

  • Intelligenza Artificiale
  • Analisi & Segnali Trading Central
  • Bot Trading con MT4 & TradingView

Licenze: CySEC/FCA/NBRB

Prova gratis CAPITAL.COM

67,7% of retail CFD accounts lose money.

Recensione FP MARKETS

  • Spreads da 0.0 pips
  • Leva 500:1
  • BOT, Algo & AutoTrading

Licenze: CySEC/ASIC

Prova gratis FP MARKETS

Capitale a rischio.

Recensione TRADE.COM

  • MetaTrader 4/5 Gratis
  • Segnali Trading gratuiti
  • Livecoach Gratis 1:1

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis TRADE.COM

79,80% of retail CFD accounts lose money.

Recensione IQ OPTION

  • Trading piccole somme [1 e 10€]
  • Opzioni FX & Auto Analisi tecnica
  • Segnali Social Trading

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis IQ OPTION

Capitale a rischio.

Recensione AVATRADE

  • Ava Protect
  • Strumenti analisi avanzata
  • Didattica gratuita

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis AVATRADE

Capitale a rischio.

Recensione PLUS500

  • Zero commissioni
  • Spreads stretti
  • Broker multipremiato

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis PLUS500

Capitale a rischio.

Nota importante: i nostri broker consigliati sono costantemente aggiornati e con i posizionamenti continuamente rivisti. Questo per assicurarne sempre un alto grado di affidabilità ed aggiornamento.

No, non ti consigliamo di fare trading con Trade App

Trade App è la semplice riedizione di quello che viene offerto da Depaho tramite i suoi altri broker.

Non c’è nulla di nuovo, se non un nome trendy e un sito internet nuovo.

Le condizioni sono rimaste le medesime e non potremo che appunto spingere i nostri lettori a rivolgersi altrove.

Perché appunto quello che viene offerto da broker più solidi e conosciuti, come eToro (apri qui la tua demo gratis) è, almeno a nostro modo di vedere le cose, decisamente superiore.

Non farti ingannare dall’hype: per investire al TOP è necessario vederci chiaro

Non è la prima volta che appunto ci troviamo davanti ad una App che, spinta dai soliti marketer, arriva più o meno sulla bocca di tutti.

Sta di fatto che per investire in modo intelligente dobbiamo necessariamente andare a controllare ogni minimo dettaglio del nostro intermediario.

In questo caso lo abbiamo fatto noi per te e ci siamo fatti un’idea abbastanza precisa di chi abbiamo davanti.

Riteniamo che andare sul sicuro, quando siamo davanti ad un intermediario, nello scegliere chi opera ormai da anni sul mercato.

Come fa eToro (broker di grande spessore che puoi testare qui) e come fanno i tanti altri che abbiamo appunto già consigliato nel corso di questa guida e di altre.

Conclusioni: ammesso che tu riesca a registrarti, c’è comunque di meglio

C’è tanto di meglio in giro ed è per questo che non ci sentiamo di consigliare ai nostri lettori l’ennesima fatica di Depaho.

Siamo piuttosto sicuri del fatto che questa sia una delle strade possibili e legali per fare trading, ma di sicuro non la migliore.

C’è tanto altro, anche e soprattutto per chi vuole fare trading dal proprio telefono.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments