miglior broker forex

Indicatore Ichimoku

Online il - Aggiornato il

Di Antonio Possentini

miglior broker forex

L’indicatore Ichimoku è uno dei più interessanti e sottovalutati. La tradizione italiana del trading online arriva soprattutto dall’Occidente, dalla scuola americana, per questo siamo abituati a fare analisi tecnica in un certo modo.

Ma anche dall’Est arrivano delle strategie e degli strumenti interessanti, che non bisogna mai sottovalutare. In particolare, la nuvola di Ichimoku è un elemento che i trader giapponesi hanno insegnato al mondo.

In questa guida vogliamo spiegarti esattamente come utilizzare questo indicatore per arricchire le tue strategie di trading online. Prima, però, vedremo di cosa si tratta e da che cosa è formato.

Per seguire meglio questa guida ti consigliamo di aprire un conto demo su eToro (puoi farlo gratis qui), in modo da poter applicare senza rischi tutto quello che leggerai nelle prossime righe.

Cos’è l’indicatore di Ichimoku

Spesso chiamato nuvola di Ichimoku, si tratta di uno strumento di analisi tecnica che funziona particolarmente bene quando vogliamo negoziare coppie di valute nel Forex.

L’indicatore è composto da tre linee e una “nuvola”, cioè un’area colorata che si crea in base alle altre linee del grafico.

Ogni linea rappresenta un modo di calcolare la media o la mediana dei prezzi dei periodi precedenti. In questo modo possiamo analizzare le interazioni tra la nuvola e il grafico, investendo di conseguenza per anticipare il trend.

Qui puoi vedere come appare il grafico dell’EUR/USD su Plus500 (registra il tuo conto demo qui), una volta che applichiamo questo indicatore sulle nostre candele.

ichimoku indicatore esempio
Esempio dell’utilizzo della nuvola di Ichimoku nel Forex

Sembra un vero e proprio caos disordinato, non è vero? Ma non preoccuparti: una volta compreso quel che viene rappresentato, tutto apparirà perfettamente chiaro.

Il calcolo dell’indicatore di Ichimoku

Prima di fare trading con un indicatore dovresti sempre avere ben chiaro ciò che rappresenta. Se vai ad istinto e ti limiti a seguire dei consigli “pronti all’uso” puoi comunque ottenere buoni risultati, ma sarà molto più difficile creare delle tue strategie.

Anche se questo discorso rimane sempre vero, lo è ancora di più quando parliamo dell’indicatore di Ichimoku. Si tratta, infatti, di uno degli elementi più complessi nel mondo dell’analisi tecnica.

Per capire esattamente come funziona lo divideremo in tutti i suoi componenti: le tre linee e la celebre nuvola. Dopodiché potremo passare alla guida all’utilizzo.

Una delle piattaforme più efficaci con cui utilizzare la nuvola di Ichimoku è quella di Iq Option (visita il sito ufficiale). Grazie allo stile della piattaforma, i grafici risultano molto chiari anche quando vengono corredati da tanti indicatori.

Aprendo un conto demo dal modulo che trovi qui potrai essere subito operativo, in meno di due minuti, con qualunque coppia di valute.

Chinoku Span

La prima linea che compone il grafico è quella verde, chiamata Chinoku Span. Spesso la senti chiamare, in maniera più semplice, “la linea in ritardo”.

Questa linea non è una media: si tratta semplicemente del prezzo, così com’era 26 periodi fa. Se il tuo grafico mostra un minuto per ogni candela, ad esempio, la linea verde ti mostra qual era il prezzo 26 minuti fa.

Se le tue candele sono impostate a 1 ora, la linea chinoku ti mostra il prezzo di 26 ore fa; mentre se le candele sono impostate a 1 giorno, vedrai il prezzo di 26 giorni fa, e così via.

Tenkan Sen

La linea Tenkan Sen è la “media veloce” nell’indicatore di Ichimoku.

Si tratta di una media mobile che viene calcolata sul prezzo degli ultimi 9 periodi. In ogni momento, il suo valore è determinato dal valore medio delle ultime nove candele.

Per calcolare il valore medio, l’indicatore somma il massimo ed il minimo di ognuna delle candele considerate. Questa linea, sul grafico, appare di colore rosso.

Kijun Sen

La terza linea è la Kijun Sen, che puoi facilmente notare dal suo colore verde acceso. Questa linea viene calcolata nello stesso modo di quella rossa, ma con un periodo più lungo.

Anziché rappresentare la media mobile a 9 periodi, questa linea mostra la media mobile a 26 periodi. Per farlo utilizza sempre il metodo della media tra massimo e minimo di ogni candela precedente.

Così si conclude il nostro discorso sulle tre linee che vengono mostrate sul grafico di Ichimoku. Le abbiamo presentate così come vengono usate di solito, ma non sei costretto a mantenere gli stessi parametri.

Le migliori piattaforme di trading, come quella di FP MARKETS (scoprila sul sito ufficiale del broker) ti permettono di impostare manualmente il numero di periodi da considerare per ogni linea.

In un primo momento ti consigliamo di lasciare le impostazioni predefinite. Man mano che diventi più bravo e prendi dimestichezza con l’uso di questo indicatore, poi, potrai regolarlo come ti trovi meglio.

La nuvola di Ichimoku

Finalmente arriviamo alla celebre nuvola. Si tratta di una zona del grafico che si colora tra due estremi: un limite inferiore ed un limite superiore.

Questi due limiti vengono calcolati in maniere molto simili:

  • Il limite superiore mostra la media tra il valore della Kijun Sen e della Tenkan Sen
  • Il limite inferiore mostra una media tra i valori massimi e minimi degli ultimi 52 periodi del grafico

Come ti avevamo accennato, questo non è proprio uno degli indicatori più semplici in quanto alla matematica che gli sta dietro. Allo stesso tempo, però, è uno dei più efficaci e quindi merita di essere studiato.

Come utilizzare l’indicatore di Ichimoku per fare trading

Ora che sai tutto sul calcolo delle linee e della nuvola, passiamo alla pratica.

Questa è la sezione della guida in cui potrai imparare tutti i passaggi da utilizzare per rendere subito possibile il trading sul forex con l’indicatore di Ichimoku.

Se non hai ancora aperto il tuo conto demo su eToro, questo è il momento giusto.

Grazie alla completezza di questo indicatore, ti basterà un’occhiata sul grafico per capire se è il momento giusto per investire e in quale direzione andrà il trend.

Per quanto non sia del tutto una scienza esatta, sappiamo bene che questo è uno degli indicatori che genera il maggior numero di segnali effettivamente validi.

Se poi impari a combinarlo con altri indicatori, come con l’indicatore stocastico, potrai ulteriormente diventare più preciso nel programmare le tue entrate sul mercato.

Quando aprire una posizione

Cominciamo con l’apertura della posizione. Qui l’indicatore di Ichimoku è molto semplice da usare:

  • Quando il prezzo taglia a rialzo il limite superiore della nuvola, viene generato un forte segnale di acquisto;
  • Quando il prezzo taglia a ribasso il limite inferiore della nuvola, abbiamo un forte segnale di vendita.

Vediamo subito come applicare queste indicazioni sui grafici.

nuvola di ichimoku esempio pratico
Nell’immagine puoi vedere come l’indicatore di Ichimoku sia estremamente preciso nel suggerirci quando aprire e quando chiudere le nostre posizioni – Infografica di MigliorBrokerForex.net

La strategia Ichimoku funziona molto bene quando dobbiamo aprire una posizione.

Grazie al fatto che le nuvole sono proiettate anche nel futuro, i segnali vengono generati in modo puntuale e non in ritardo come accade per molti altri strumenti di analisi tecnica.

Nel grafico puoi notare l’esempio reale del prezzo dell’oro. Il grafico è tratto da eToro (puoi registrarti gratis da questo link); si tratta di uno dei broker più affidabili e ricchi di funzionalità interessanti.

La nostra redazione lo consiglia da anni ai lettori, specie a chi desidera avere una piattaforma con costi bassi e con tanti strumenti per analizzare i grafici delle valute Forex.

Quando chiudere la posizione

Parlando di quando chiudere le nostre posizioni, invece, il discorso diventa meno preciso. Ichimoku è un grande indicatore per azzeccare le entrate sul mercato, ma per le chiusure è meno efficace.

Non a caso, infatti, ci sono filosofie diverse su quando questo strumento dovrebbe indicare un segnale di chiusura.

Quella che ti illustreremo qui è la strategia più accreditata, nella quale vengono presi in considerazione soprattutto i livelli della nuvola.

  • Se abbiamo investito a rialzo, dovremmo chiudere quando il prezzo ritorna al di sotto del limite superiore della nuvola;
  • Se abbiamo investito a ribasso, dovremmo chiudere quando il prezzo taglia a rialzo il limite inferiore della nuvola.

Anche in questo caso, vediamo subito un esempio tratto dallo stesso grafico che abbiamo analizzato nel punto precedente.

Qui puoi notare una posizione chiusa secondo la pratica più comune con cui viene applicato l’indicatore di Ichimoku – Infografica di MigliorBrokerForex.net

Come puoi notare, in questo caso la chiusura avrebbe portato un profitto; dall’altra parte, però, se la posizione fosse stata chiusa leggermente prima sarebbe stato meglio.

Per analizzare meglio questi aspetti, il prossimo paragrafo è dedicato proprio alle integrazioni tra indicatore di Ichimoku e altri strumenti.

Come completare l’indicatore di Ichimoku

Se vuoi aumentare il livello del tuo trading online, sicuramente l’indicatore di Ichimoku e la sua nuvola dovrebbero rientrare all’interno del tuo arsenale.

Il vantaggio principale di questo indicatore è che riesce a generare segnali di entrata davvero molto precisi; il suo svantaggio e che invece non è altrettanto preciso nel dirci quando chiudere la posizione.

Per fortuna abbiamo altri modelli di analisi che ci permettono di conoscere i momenti più opportuni per concludere le posizioni.

Sono strumenti presenti su tutte le principali piattaforme di trading online, tra cui quella di FP Markets su cui puoi aprire un conto demo facilmente cliccando qui.

Di seguito vogliamo fare un piccolo elenco di strumenti che possono essere utili per applicarli al grafico e completare le indicazioni suggerite da Ichimoku.

Oscillatore Stocastico

Lo stocastico è un oscillatore che ti permette di avere segnali precisi sulla chiusura delle posizioni.

Si tratta di un oscillatore, quindi di un elemento grafico che non rientra nel grafico principale. Questo è molto importante, perché quando usiamo Ichimoku il nostro percorso di candele è già fin troppo ricco di elementi grafici.

Scampiamo dunque il problema di rendere il grafico complicato da leggere, e dall’altra parte provvediamo a sistemare il più grande difetto dell’indicatore di Ichimoku.

Quando investiamo a rialzo, dovremmo chiudere la nostra posizione appena lo stocastico segna un valore superiore all’80; quando investiamo a ribasso, invece, dovremmo chiudere appena segna un valore inferiore al 20.

Indicatore di Momentum

Malgrado il nome, anche questo è un oscillatore. Si tratta di un grafico al di sotto di quello principale che ci mostra, attraverso un’elaborazione statistica, la forza del trend in corso.

Una volta che il trend si esaurisce, il momentum ritorna al valore zero.

Ecco come puoi utilizzarlo per completare le indicazioni offerte da Ichimoku:

  • Se abbiamo investito a rialzo, dovremmo chiudere la posizione quando il valore dell’indicatore taglia a ribasso il valore zero;
  • Se abbiamo investito a ribasso, dovremmo chiudere la posizione quando il valore dell’indicatore taglia a rialzo il valore zero.

Questa strategia è piuttosto efficace. Ti consigliamo di provarla utilizzando il conto demo gratuito di Plus500 (puoi aprirlo qui), in cui troverai sia questo indicatore che Ichimoku e lo stocastico.

Migliori piattaforme per applicare l’indicatore di Ichimoku

Da quando MigliorBrokerForex.net è attivo, cioè dal 2012, la sua redazione ha continuato a lavorare duramente per consigliare ai trader i migliori servizi per investire online.

Avendo recensito centinaia di piattaforme, siamo consapevoli delle opinioni dei loro clienti e noi stessi le abbiamo testate in prima persona.

Tutto questo ci ha permesso di elaborare un elenco completo delle piattaforme più efficaci, più complete e meno costose con cui fare trading online.

Sono tutte piattaforme che offrono un ottimo livello di servizio, specie per quanto riguarda l’analisi tecnica e il trading sul Forex.

Migliorbrokerforex.net

UNICI BROKERS ONLINE RACCOMANDATI DA MIGLIORBROKERFOREX.NET

Recensione ETORO

  • Social & CopyTrading
  • CopyPortfolios & Popular Investor
  • Crypto Staking e Azioni Realstock

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

Prova gratis ETORO

67% of retail CFD accounts lose money.

Recensione CAPITAL.COM

  • Intelligenza Artificiale
  • Analisi & Segnali Trading Central
  • Bot Trading con MT4 & TradingView

Licenze: CySEC/FCA/NBRB

Prova gratis CAPITAL.COM

67,7% of retail CFD accounts lose money.

Recensione FP MARKETS

  • Spreads da 0.0 pips
  • Leva 500:1
  • BOT, Algo & AutoTrading

Licenze: CySEC/ASIC

Prova gratis FP MARKETS

Capitale a rischio.

Recensione TRADE.COM

  • MetaTrader 4/5 Gratis
  • Segnali Trading gratuiti
  • Livecoach Gratis 1:1

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis TRADE.COM

79,80% of retail CFD accounts lose money.

Recensione IQ OPTION

  • Trading piccole somme [1 e 10€]
  • Opzioni FX & Auto Analisi tecnica
  • Segnali Social Trading

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis IQ OPTION

Capitale a rischio.

Recensione AVATRADE

  • Ava Protect
  • Strumenti analisi avanzata
  • Didattica gratuita

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis AVATRADE

Capitale a rischio.

Recensione PLUS500

  • Zero commissioni
  • Spreads stretti
  • Broker multipremiato

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis PLUS500

Capitale a rischio.

Dal momento in cui il grafico si aggiorna in automatico quando cambiamo la nostra classifica, non devi temere che i consigli al suo interno non siano più validi nel momento in cui li consulti.

Considerazioni finali

L’indicatore di Ichimoku viene sottovalutato molto nella cultura occidentale del trading online, che spesso guarda alla scuola americana come a un modello che non può mai essere messo in discussione.

L’esperienza sul campo, sia la nostra che quella dei nostri lettori più profittevoli, ci insegna che però è meglio lasciare aperta la mente.

La scuola orientale di trading online ha sviluppato alcune strategie davvero molto interessanti; la precisione dell’indicatore di Ichimoku nel segnalare le entrate sul mercato viene difficilmente eguagliata da altri indicatori o oscillatori.

Certo, questo non significa che non si possa completare con altri strumenti a cui siamo più abituati. Questo è proprio il modo migliore per elaborare delle nostre strategie di successo.

Aprendo un conto demo gratuito su Iq Option puoi iniziare oggi stesso, senza costi e senza rischi, a mettere in pratica le indicazioni di questa guida.

Non ci resta che augurarti il miglior successo nel trading con Ichimoku. Se dovessi avere dubbi, sentiti libero di lasciare un commento: rispondiamo sempre a tutte le domande entro 24 ore.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments