miglior broker forex

Crowdfunding Italia: conviene? Opinioni, recensioni e alternative

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Oggi vogliamo parlarti di crowdfunding italiani, o meglio, di quelle strutture e di quei siti internet che ci permettono, anche dall’Italia, di investire su start up e simili.

Ma può essere questa la migliore modalità per utilizzare il nostro capitale?

La schermata tipica di progetti ai quali puoi partecipare in Crowdfunding
Crowdfunding: ecco i progetti tipo che trovi sulle piattaforme italiane

Oppure dovremmo continuare a preferirgli quelli che sono i canali propri dell’investimento, come quelli offerti invece dal trading online?

Cercheremo di capire perché, quando e come potrebbe essere conveniente il crowdfunding in Italia, se ci sono delle specificità di questo mercato rispetto a quello globale e se può essere davvero un modo intelligente di impiegare il nostro denaro.

Il tutto tenendo anche conto del fatto che ci sono comunque canali che permettono di investire in aziende “nuove senza che si debbano abbandonare i canali propri degli investimenti… seri.

Perché dietro al Crowdfunding non possono che celarsi delle inside enormi, che dovremo per forza di cose raccontare e specificare nel corso della nostra guida di oggi.

Senza pregiudizi, ma neanche prendendo per oro colato tutto quello che ci raccontano dei sedicenti maestro degli investimenti, che sono sempre pronti a fare affari… con i nostri soldi.

Preferiamo sempre affidarci a canali intermedi e neutri, invece che a quelli che hanno obiettivamente da guadagnarci dalle soluzioni che ci propongono!

Crowdfunding Italia? Ma di cosa parliamo?

Perché stiamo parlando di crowdfunding Italia? Perché questo modo di finanziare, spesso contro equity, un’azienda appena nata o in espansione, è finalmente arrivato anche dalle nostre parti.

E questo vuol dire avere l’opportunità di puntare su questa o quella azienda, come se si fosse in borsa e come faremmo con broker per il trading online di qualità, senza però passare dai canali controllatissimi delle borse.

Siamo sempre chiari all’ennesima potenza con i nostri lettori e per questo, pur in questo caso, ci spingeremo per rendere chiara immediatamente la nostra posizione.

Riteniamo che nell’investimento in Crowdfunding, che si tratti di Italia o di altro paese, ci sono criticità importanti che non dovrebbero essere affatto ignorate da parte di chi vuole il top per i propri investimenti.

E che spesso ricorrere a broker classici come FP Markets possa essere più sicuro, più intelligente e anche più remunerativo.

Ci sono alternative che preferiamo e che ti presentiamo subito

Come abbiamo già ventilato, riteniamo che ci siano delle alternative da ritenere assolutamente superiori all’investimento in crowdfunding.

Migliorbrokerforex.net

UNICI BROKERS ONLINE RACCOMANDATI DA MIGLIORBROKERFOREX.NET

Recensione ETORO

  • Social & CopyTrading
  • CopyPortfolios & Popular Investor
  • Crypto Staking e Azioni Realstock

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

Prova gratis ETORO

67% of retail CFD accounts lose money.

Recensione CAPITAL.COM

  • Intelligenza Artificiale
  • Analisi & Segnali Trading Central
  • Bot Trading con MT4 & TradingView

Licenze: CySEC/FCA/NBRB

Prova gratis CAPITAL.COM

67,7% of retail CFD accounts lose money.

Recensione FP MARKETS

  • Spreads da 0.0 pips
  • Leva 500:1
  • BOT, Algo & AutoTrading

Licenze: CySEC/ASIC

Prova gratis FP MARKETS

Capitale a rischio.

Recensione TRADE.COM

  • MetaTrader 4/5 Gratis
  • Segnali Trading gratuiti
  • Livecoach Gratis 1:1

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis TRADE.COM

79,80% of retail CFD accounts lose money.

Recensione IQ OPTION

  • Trading piccole somme [1 e 10€]
  • Opzioni FX & Auto Analisi tecnica
  • Segnali Social Trading

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis IQ OPTION

Capitale a rischio.

Recensione AVATRADE

  • Ava Protect
  • Strumenti analisi avanzata
  • Didattica gratuita

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis AVATRADE

Capitale a rischio.

Recensione PLUS500

  • Zero commissioni
  • Spreads stretti
  • Broker multipremiato

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis PLUS500

Capitale a rischio.

Preferiamo infatti rivolgerci ai professionisti del trading, a quei broker che negli anni hanno saputo dimostrare al 100% di essere solidi, affidabili e soprattutto ricchi di titoli che non sono sogni, ma effettivamente delle realtà importanti dei mercati.

Perché siamo convinti di questo? Perché ci sono tutta una serie di motivazioni che andremo a esplicitare più avanti nel corso della nostra guida.

Motivazioni che ci possono portare ad investire più saggiamente i nostri capitali, senza puntare ad aziende che vanno in crowdfunding perché non hanno la solidità necessaria per passare dai canali tradizionali.

E soprattutto con situazioni più a misura di chi inizia adesso ad investire.

I tre portali principali per fare investimenti in crowdfunding dall’Italia

La nostra disamina non può che partire da quelli che sono i tre maggiori portali che permettono di fare investimenti in crowdfunding in Italia.

Parleremo nello specifico di MamaCrowd, di CrowdFundMe e di Housers, con la terza che è appunto una situazione che permette di investire in immobili… finanziandoli poco per persona.

Ecco cosa offre oggi Housers a chi vuole investire in Crowdfunding
Housers è la piattaforma più popolare per il crowdfunding immobiliare

Partiamo dal principio che siamo davanti a realtà solide, come avremo modo di spiegare più avanti e che i nostri dubbi non derivano affatto dalla possibilità che questi intermediari finiscano per truffarci.

Cosa Offre MamaCrowd a chi vuole investire in crowdfunding in Italia

Il primo dei portali che analizziamo brevemente è MamaCrowd, portale che appunto permette a tutti di investire su diversi progetti, con un gruppo alle spalle la cui solidità rivaleggia con quella dei migliori broker finanziari.

MamaCrowd presenta diversi progetti, controllati a monte dal portale, che permettono un investimento contro equity, nel senso che il denaro che offriamo ci permetterà poi di ottenere ritorni nel caso in cui la società sulla quale abbiamo investito dovesse generare profitti.

Cosa ci è piaciuto di MamaCrowd?

  • Piattaforma solida: tra le più conosciute al mondo e soprattutto con una solida società alle spalle. Non ci sono differenze in questo senso con quello che è offerto dai migliori broker per investire in borsa;
  • Buoni i progetti: la selezione per ora funziona e soprattutto presenta in genere progetti decisamente interessanti;
  • Facilità di consultazione: tutti i documenti e i dettagli del singolo progetto sono presenti sul sito e sono di facile consultazione.

Davanti ad una situazione del genere ci sentiamo di dire che difficilmente si riuscirà a superare il livello raggiunto da questa piattaforma per gli investimenti.

Eppure permangono alcune perplessità sull’intero modus operandi del settore, del quale MamaCrowd non è responsabile.

Investire in CrowdFunding italiano con CrowdFundMe

Una piattaforma forse maggiormente ritagliata per chi vuole investire seriamente in aziende, perché tutti i progetti più popolari sono appunto presenti.. in cambio di equity, ovvero di quote societarie.

CrowdFunding fino ad oggi ha raccolto per le imprese che decidono di finanziarsi attraverso il suo portale oltre 27 milioni di euro, cifra importante ma sicuramente piccolina rispetto a quelle che vedi muoversi quando operi con broker come FP Markets.

Perché ci è piaciuto CrowdFundme?

  • Molti progetti sono andati a buon fine e ce n’è addirittura qualcuno che si è quotato in borsa;
  • Dati finanziari chiari: con EBITDA, fatturato, bilanci e controllo specifico del flusso di investimenti;
  • Regolarmente registrata alla CONSOB: che oltre ad essere un obbligo è sicuramente un aspetto fondamentale per quanto concerne la sicurezza di questa piattaforma.

Siamo davanti ad un altro mostro sacro del settore, che per qualità e sicurezza ricorda molto da vicino quei broker che consigliamo per l’investimentoe che sono appunto passati dal vaglio di CONSOB e consociate.

Anche qui permangono problemi importanti che dovranno però essere analizzati più avanti.

Housers, per investire nell’immobiliare con il CrowdFunding

Housers è forse la piattaforma più popolare al mondo per quanto concerne appunto la possibilità di investire in società immobiliari e costruzionitramite il crowdfunding.

Anche qui devono essere messi in risalto quelli che riteniamo essere i migliori aspetti di questo intermediario:

  • Solido: sia patrimonialmente che a livello societario. Il rischio che fuggano con il bottino è praticamente zero;
  • Progetti immobiliari anche al di fuori dell’Italia, che è un Paese sul quale, almeno a livello immobiliare, non possiamo che nutrire qualche dubbio!
  • Duttile: perché si possono scegliere diverse politiche di investimento, con ritorni differenti ma comunque documentati.

I rischi in questo caso sono diversi dai crowdfunding classici. Così come sono diversi da quelli che correremo investendo in borsa con un broker.

Ma permangono comunque delle perplessità, almeno dal canto nostro, che ancora una volta non sono affatto legate all’intermediario, in questo caso Housers, ma sono legate al sistema in quanto tale.

Preferiamo ancora una volta guardare altrove rispetto al settore immobiliare e al crowdfunding, preferendo investire, magari all’inizio in demo, con broker come FP Markets.

I problemi classici del Crowdfunding: ecco perché preferiamo i mercati finanziari

Sappiamo che il crowdfunding oggi è una moda di quelle importanti e forti, di quelle seguite anche da soggetti insospettabili.

Ma noi, duri a morire, continuiamo a preferire le opportunità offerte da broker come eToro (che qui puoi testare in demo), che offrono investimenti decisamente meno problematici e con minori ostacoli.

Dei problemi che ravvisiamo nell’intero sistema crowdfunding italiano e non ne parleremo tra pochissimo.

Continua a leggere.

Il problema dell’equity contro la prestazione

Il primo problema, secondo noi macroscopico, è che non tutti i progetti di crowdfunding offrono equity, e quindi quote, della società nella quale investiamo.

Non stiamo investendo per capirci a mo’ di azioni, come faremmo aprendo un conto demo con Capital.com.

Talvolta infatti ci dovremo accontentare di prodotti e prestazioni gratuite in cambio di quello che abbiamo versato.

Questo non sarebbe un investimento, ma piuttosto un acquisto dilazionato nel tempo.

E niente c’è di più lontano rispetto ad un sano investimento sui mercati finanziari (qui per testarlo con FP Markets).

Il problema del tasso di successo dei crowdfunding

Anche quando riusciamo a portarci a casa, con il nostro investimento, equity e dunque quote, e dunque avremo diritto alla spartizione degli utili, questi spesso faticano ad arrivare.

Perché dopotutto parliamo di aziende che sono in fase embrionale o che comunque stanno cercando di allargarsi parecchio al di sopra delle loro possibilità.

E questo si traduce in un’altissima percentuale di rischio – spesso molto più alta di quella che puoi avere in borsa e investendo con un buon broker.

Il rischio è quello, in realtà molto concreto, del lascia o raddoppia. Ovvero che l’alternativa sia tra il guadagnare tantissimo (poche volte) oppure perdere tutto, con l’azienda sulla quale abbiamo puntato che porterà i libri in tribunale.

Questa incertezza non può che rendere questa tipologia di investimenti una di quelle ad altissimo rischio.

Rischio che non è neanche modulabile come potremmo fare ad esempio con broker come FP Markets (+11.000 titoli per diversificare), creando un portafoglio ad arte.

I rischi dunque sono molto, molto alti, e i ritorni non giustificano, almeno secondo noi, i rischi che stiamo effettivamente correndo.

Il problema della chiarezza della situazione

C’è anche il problema di quanto sia chiara la situazione nella quale stiamo investendo.

Le società quotate in borsa sulle quali puoi puntare con broker come eToro (qui per testarlo in demo) hanno sempre bilanci pubblici e che sono controllati da società di consulenza indipendenti.

Inoltre, diventa relativamente più semplice rendersi conto della posizione di mercato che occupano e soprattutto del possibile futuro che le aspetta.

Cosa che invece non possiamo sempre dire per le società che raccolgono capitali tramite crowdfunding.

Perché ci sono talvolta documenti e bilanci, ma non possiamo comunque sapere delle capacità imprenditoriali di chi guida l’impresa.

Con le società di borsa diventa tutto enormemente più facile, anche grazie all’enorme copertura mediatica che hanno.

La chiarezza del grafico delle società quotate (qui per visualizzarlo con una demo di IQ Option) rimane poi secondo noi imbattuto, soprattutto per chi vorrebbe avere delle informazioni molto chiare sulla società sulla quale starebbe per investire.

Le quote dei crowdfunding non sono liquide

E questo è forse il più importante dei limiti operativi che questo tipo di sistemi incontrano.

Perché appunto dovremo necessariamente andare ad acquistare quote che non possono essere scambiate sui mercati finanziari.

Al contrario delle azioni, che potrai acquistare e vendere in ogni momento con broker come eToro.

Non c’è un vero e proprio mercato regolamentato per questo tipo di azioni e questa è una cosa che crea difficoltà operative enormi!

Gli investimenti con broker come FP Markets sono invece sempre perfettamente liquidi.

Perché in qualunque momento potrai liberartene in un solo click.

Anche con i migliori broker puoi investire in azioni “giovani”

Mentre ci avviamo alla chiusura non possiamo che sottolineare il fatto che tutti i migliori broker ti permettono di accedere alle migliori azioni di società che sono già quotate.

Migliorbrokerforex.net

UNICI BROKERS ONLINE RACCOMANDATI DA MIGLIORBROKERFOREX.NET

Recensione ETORO

  • Social & CopyTrading
  • CopyPortfolios & Popular Investor
  • Crypto Staking e Azioni Realstock

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

Prova gratis ETORO

67% of retail CFD accounts lose money.

Recensione CAPITAL.COM

  • Intelligenza Artificiale
  • Analisi & Segnali Trading Central
  • Bot Trading con MT4 & TradingView

Licenze: CySEC/FCA/NBRB

Prova gratis CAPITAL.COM

67,7% of retail CFD accounts lose money.

Recensione FP MARKETS

  • Spreads da 0.0 pips
  • Leva 500:1
  • BOT, Algo & AutoTrading

Licenze: CySEC/ASIC

Prova gratis FP MARKETS

Capitale a rischio.

Recensione TRADE.COM

  • MetaTrader 4/5 Gratis
  • Segnali Trading gratuiti
  • Livecoach Gratis 1:1

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis TRADE.COM

79,80% of retail CFD accounts lose money.

Recensione IQ OPTION

  • Trading piccole somme [1 e 10€]
  • Opzioni FX & Auto Analisi tecnica
  • Segnali Social Trading

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis IQ OPTION

Capitale a rischio.

Recensione AVATRADE

  • Ava Protect
  • Strumenti analisi avanzata
  • Didattica gratuita

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis AVATRADE

Capitale a rischio.

Recensione PLUS500

  • Zero commissioni
  • Spreads stretti
  • Broker multipremiato

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis PLUS500

Capitale a rischio.

Su tutti i broker che trovi elencati in questa tabella potrai trovare anche molte delle società che procedono ad IPO, ovvero le initial public offering che permettono di acquistare azioni di società appena quotate.

E in quel caso avresti comunque la possibilità di investire in società con grandissime prospettive di crescita, che però sono già più solide di quelle, non ce ne vogliano gli start-upper italiani, che cercano fondi tramite i crowdfunding.

Conclusioni e opinioni finali: non crediamo sia una buona idea investire nel crowdfunding

Sebbene riconosciamo l’opera meritoria che queste piattaforme svolgono, non pensiamo sia il caso di contribuire con il nostro denaro.

Perché ci sono appunto diverse problematiche, tutte elencate per filo e per segno per chi investe e ci segue, che non possono essere ignorate.

Riteniamo che l’investimento finanziario classico continui ad essere molto superiore.

A meno che non ti piaccia giocare alla roulette. Dove puntando su un ’azienda, con tanta fortuna, potrai diventare decisamente più benestante.

Per tutti gli altri casi invece avrai buttato al vento il tuo capitale, senza alcuna possibilità di rivederlo.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments