miglior broker forex

Opzioni Binarie: Il rischio e il rendimento

Online il

Di Paolo Santilli

miglior broker forex

Il Rischio e il Rendimento nelle Opzioni Binarie sono due concetti che saranno al centro della vostra attività come trader. Questi sono i due elementi costitutivi di un titolo più importante che avete sicuramente sentito prima: il Risk Management.

la ricompensa indica il profitto possibile considerando che un rischio ne indica la possibile perdita. La comprensione del delicato equilibrio che deve essere mantenuto tra queste due componenti è la chiave per essere un operatore professionale, che fa del profitto sul conto in modo composto.

Prendiamo un momento per capire qual è il concetto di “rischio e di rendimento” e cosa intendono per davvero, anche come si applica realmente alla vostra carriera di trading.

Rischio e rendimento

Rischio e Rendimento non sono solo idee vaghe. Un trader di successo sarà sempre capace di enumerare e monetizzare il rischio e la ricompensa, inserendoli nel suo “piano di guerra”, a cui si dovrebbe attenere in ogni momento. Una regola generale nella gestione del rischio commerciale è che si può rischiare fino al 5% del proprio account in qualsiasi commercio, questo è considerato ragionevole ed è detta gestione conservativa del rischio. Questo naturalmente è flessibile e differisce da commerciante a commerciante in base alle diverse situazioni. Non c’è un modo corretto di commerciare. Il 5% è una regola generale sul lato conservatore. La cosa più importante è che il professionista sia a conoscenza dell’esposizione di qualsiasi commercio e dei suoi fattori.

Facciamo un esempio

Si dispone di un conto di 10.000 euro, in un determinato traffico non bisognerà rischiare più del 5% del conto (nel nostro caso 500). In questo particolare commercio il profitto potenziale è 80% di ritorno (400) e la vostra perdita potenziale è di 500 (l’importo massimo che ha permesso a voi stessi di commerciare).

Attraverso un semplice passo della pianificazione del rischio e della ricompensa, siete esattamente consapevoli di quanto si può fare e di quanto si può perdere, senza sorprese e senza essere presi alla sprovvista. Ora facciamo un passo avanti. Si possono avere quattro, cinque o anche più posizioni aperte in un dato momento e si deve essere sempre consapevoli del rischio collettivo su tutto il conto.

Torniamo al nostro esempio. Diciamo che abbiamo quattro scambi aperti con i seguenti importi :

  • 500 ( 5 % )
  • 200 ( 2 % )
  • 700 (7 % )
  • 600 ( 6 % )

Complessivamente 2.000 euro. Si tratta di una esposizione complessiva pari al 20% del conto di trading, la migliore delle ipotesi è che tutti questi traffici avranno successo. Altrettanto importante è essere consapevoli dello scenario peggiore, nel nostro caso, ciò significherebbe perdere 2.000 dollari su questo account. L’ operatore deve essere consapevole di questo risultato in quanto è possibile. In generale per la negoziazione conservativa il limite consigliato è il 15% del totale. Anche un principiante sarebbe in grado di dire intuitivamente che rischiare, per esempio, l’80 % del conto non è una mossa intelligente.

Il vero problema sorge quando vi è una striscia di tali eventi, uno dopo l’altro, fino a quando il conto alla fine viene spazzato via. Molti commercianti si trovano in questa posizione e quindi è molto importante essere “sul pezzo” ed avere tutto calcolato. Qualsiasi operatore, anche i migliori, perderanno una volta ogni tanto, dobbiamo fare in modo che ogni striscia perdente non abbia intenzione di fare troppi danni al nostro conto o di farci perdere del tutto.

Ricordate sempre una frase: “I piani sono nulla, la pianificazione è tutto” ( Dwight D. Eisenhower ).

Per riassumere, alcuni pratici consigli:

  • Siate sempre consapevoli della vostra esposizione -per -trade.
  • Siate sempre consapevoli della vostra esposizione in totale.
  • Ricordate la regola generale del 5 % -15 % per la negoziazione conservativa.
  • Stabilire il vostro piano di guerra e tenetelo sempre d’occhio.
  • Utilizzate solo brokers in grado di garantire un buon margine di ritorno in caso di perdita ( quota di rimborso su trade ), chiari, legali e trasparenti. In questa tabella vengono comparati i migliori.

 

Migliorbrokerforex.net © – E’ vietata la riproduzione anche parziale. A cura di: Alberto Lattuada

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments