miglior broker forex

Grafici Forex

Online il - Aggiornato il

Di Antonio Possentini

miglior broker forex

Il primo passo per chi vuole diventare un bravo trader è imparare a leggere i grafici Forex. Oggi vedremo esattamente come fare, utilizzando anche degli esempi pratici.

Questa guida ti sarà utile soprattutto se hai appena iniziato a studiare il mondo dei cambi sulle valute e le strategie per investire in questo campo.

L’unica cosa che ti serve prima di cominciare è un conto demo di trading online. Si tratta di un account “di prova“, che ti permette di provare il trading usando soltanto denaro virtuale. In questo modo puoi fare pratica come se ti trovassi a negoziare valute reali, ma senza correre rischi.

In particolare, la nostra redazione ti consiglia il conto demo di eToro (puoi aprirlo qui). eToro è un broker molto sicuro ed efficiente, con una piattaforma davvero ottima per imparare a studiare i grafici Forex.

Aprire questo tipo di conto richiede appena un minuto. Una volta attivato, potrai usarlo gratis senza limiti di tempo per compiere tutte le operazioni che vorrai.

Come usare un grafico Forex

Cominciamo subito con i concetti più basilari. Un grafico Forex ha due assi: su quello verticale troviamo il tasso di cambio, mentre su quello orizzontale troviamo il tempo.

Qui sotto puoi vedere come si presentano i due assi.

grafici forex
I due assi su cui viene costruito ogni grafico Forex

Nel corso del tempo, chiaramente, il tempo passerà facendo proseguire il grafico sull’asse orizzontale; il nostro compito da trader è quello di capire come si muoverà il grafico sull’asse verticale, cioè quale cambio assumerà in futuro.

Scorrendo a destra e a sinistra puoi muoverti per vedere periodi di tempo diversi e osservare come si è mosso il prezzo al loro interno.

Normalmente nel Forex abbiamo due tipi di grafico: quelli che includono lo yen giapponese e quelli che non lo includono:

  • Se il cambio comprende lo yen giapponese, avremo una quotazione con 2 cifre decimali;
  • Se il cambio non comprende lo yen giapponese, avremo una quotazione con 4 cifre decimali.

Ci sono delle eccezioni, ma solo su valute molto esotiche e poco negoziate. Questo ci serve per introdurre un concetto molto importante, cioè quello di pip. Il pip è il movimento più piccolo che può fare il prezzo sul grafico: equivale 0,0001 per le coppie senza yen e 0,01 per le coppie con lo yen.

I Forex trader parlano di investimenti in pip. “Ho guadagnato 25 pips”, “il prezzo si è mosso di 40 pips”, “ho aperto la posizione 4 pips troppo tardi”.

Inizia anche a tu a ragionare in termini di pips, perché è il modo più semplice e pratico per interpretare i movimenti del prezzo sui grafici Forex.

Per esercitarti, puoi usare il conto demo di Capital.com e iniziare a osservare come cambia il grafico nel corso del tempo per effetto di ogni pip.

Grafico forex: Il time frame

Un grafico Forex dev’essere in grado di darci tutte le informazioni sul cambiamento dei prezzi nel tempo. Deve funzionare sia se vogliamo analizzare una serie di lungo termine, ad esempio anni, sia se vogliamo analizzare una serie di brevissimo termine.

Per questo esistono i time frame, cioè dei periodi in cui il grafico è diviso. I time frame più comuni sono:

  • 1 minuto
  • 5 minuti
  • 15 minuti
  • 60 minuti
  • 4 ore
  • 1 giorno
  • 1 settimana

Anche se cambiando le piattaforme se ne possono trovare altri ancora. Un time frame più corto ci serve per studiare i grafici su un orizzonte temporale più corto, mentre un time frame più lungo ci dà una panoramica di lungo termine.

Visivamente ti puoi accorgere molto bene di cosa siano i time frame quando guardi un grafico. Se hai scelto il time frame a 5 minuti, ad esempio, ogni candela sul grafico racconta la storia di com’è cambiato il prezzo in quei 5 minuti.

Quando studi un grafico Forex, devi sempre utilizzare un time frame coerente con la tua strategia. Se vuoi entrare e uscire dal mercato in giornata, ad esempio, i grafici più utili saranno quelli a 1 minuto o 15 minuti.

Imparare a scegliere i time frame nel modo più efficace non è semplice come sembra. Utilizzando il conto demo di FP Markets puoi fare pratica in modo semplice e gratuito, osservando come cambia il grafico quando cambia il periodo temporale di riferimento.

Grafici a Linee, sbarre e candele

Ci sono tre modi per visualizzare il valore del prezzo sul grafico: linee, sbarre e candele. Anche se ormai tutti i trader professionisti usano le candele, è giusto dare un’occhiata alle diverse strade che puoi percorrere.

La linea era utilizzata in passato, prima che i mercati informatici diventassero così efficienti come lo sono oggi. Il suo compito è quello di mostrarti il livello a cui ha chiuso il prezzo alla fine di ogni time frame.

Se stai usando un time frame a 15 minuti, ad esempio, un grafico a linea sarà una semplice serie di punti che vengono creati ogni 15 minuti e poi uniti tra di loro.

grafico a linea forex
Grafico a linea

Il grafico a linea contiene soltanto l’informazione dei prezzi di chiusura, che per molti trader è insufficiente. Per questo dovresti imparare ad utilizzare strumenti più avanzati, come le sbarre e le candele.

Le sbarre hanno uno stelo verticale e due linee orizzontali:

  • Il punto più basso dello stelo verticale segna il valore più basso del cambio durante il time frame selezionato;
  • Il punto più alto dello stelo verticale segna il valore più alto del cambio durante il time frame selezionato;
  • La linea orizzontale a sinistra indica il valore di apertura;
  • La linea orizzontale a destra indica il valore di chiusura.
grafico forex a sbarre
Grafico a sbarre

Da una parte questo tipo di grafico contiene molte più informazioni, ma dall’altra sono scomode da leggere. Le linee orizzontali sono molto piccole e non è semplice vederle quando siamo di fronte a un grafico con basso zoom.

Il sistema più completo e più efficace sul piano visivo sono le candele giapponesi. Conservano lo stesso tipo di informazioni delle sbarre, ma visualizzano il tutto in modo più chiaro:

  • Le candele hanno un corpo (la parte spessa) che indica il valore di apertura e il valore di chiusura del time frame selezionato;
  • Lo stelo che attraversa il corpo della candela ci dice il valore massimo e minimo del cambio durante il time frame selezionato;
  • Il colore della candela ci dice se in quel time frame il prezzo ha chiuso sopra (candela rialzista, verde) o sotto (candela ribassista, rossa) il prezzo di apertura.
grafici forex candele giapponesi
Candele giapponesi nei grafici Forex

Studiare i grafici Forex: fasi laterali e trend

Quando studi un grafico Forex è sempre utile distinguere tra fasi laterali di mercato e fasi di trend.

Un trend si ha quando il cambio tende nettamente a rialzo o a ribasso. Se il cambio cresce abbiamo un trend rialzista, se il cambio scende abbiamo un trend ribassista.

Al contrario, le fasi laterali sono quelle in cui il mercato oscilla senza dirigersi verso una direzione precisa. Quasi l’80% del tempo, su un grafico Forex, passa in fase laterale.

Anche se i trend rappresentano soltanto il 20% del tempo, ad ogni modo, è importante riconoscerli perché sono quelli in cui si generano i maggiori risultati. Un trend si nota perché:

  • Tante candele rialziste o ribassiste sono una in fila all’altra;
  • Il valore del cambio va in maniera costante verso l’alto o verso il basso;
  • Le candele che vanno in direzione opposta al trend sono più piccole di quelle che si muovono a favore del trend stesso.

Per identificare i trend di mercato esistono anche degli appositi indicatori di trading. Si tratta di strumenti molto semplici da utilizzare, ma dietro ai quali ci sono solide teorie matematiche e statistiche.

Usando gli indicatori nel modo giusto potrai imparare a riconoscere la nascita e la fine di un trend, in modo da entrare sul mercato nel momento più adatto per massimizzare il rendimento dei tuoi investimenti.

Se vuoi provare a fare trading Forex con gli indicatori, una delle piattaforme migliori per farlo è Trade.com (puoi registrare un conto demo qui). Usando il denaro virtuale messo a disposizione dal broker, inizia a studiare e a provare i vari indicatori per cavalcare i trend sul Forex.

Grafico forex: Alta e bassa volatilità

Un altro concetto molto importante nel Forex riguarda la volatilità.

La volatilità misura quanto in fretta stanno cambiando i prezzi nel tempo e quanto grandi siano le oscillazioni dei tassi di cambio.

Un periodo di bassa volatilità si distingue per le sue candele più piccole, con prezzi di apertura e chiusura piuttosto vicini ai massimi e minimi; al contrario, un periodo di alta volatilità ha massimi e minimi molto lontani dal corpo della candela e le candele sono complessivamente più alte.

In generale, è una buona idea quella di non fare trading quando la volatilità del mercato è troppo alta. Anche se i continui rialzi e ribassi del prezzo possono aiutarti, le posizioni rischiano di finire drasticamente in perdita nell’arco di pochi secondi.

Nel corso del tempo prenderai la mano con questo concetto e riuscirai a riconoscere con un semplice sguardo sul grafico le condizioni di volatilità del mercato.

Quando inizi a studiare i grafici Forex, ricordati che non tutti i contesti sono uguali. Prima di aprire una posizione, chiediti se il contesto attuale abbia una volatilità giusta per permettere al tuo investimento di non finire sulle montagne russe.

Grafici forex in tempo reale

La nostra redazione ha provato e recensito, nel corso degli anni, tutte le principali piattaforme di trading regolamentate in Europa e autorizzate da Consob ad operare in Italia.

Abbiamo creato un elenco completo di servizi consigliati. Questi broker ti permettono di operare con il massimo della sicurezza e il minimo dei costi, usando piattaforme che offrono grafici Forex di livello professionale.

Migliorbrokerforex.net

UNICI BROKERS ONLINE RACCOMANDATI DA MIGLIORBROKERFOREX.NET

Recensione ETORO

  • Social & CopyTrading
  • CopyPortfolios & Popular Investor
  • Crypto Staking e Azioni Realstock

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

Prova gratis ETORO

67% of retail CFD accounts lose money.

Recensione CAPITAL.COM

  • Intelligenza Artificiale
  • Analisi & Segnali Trading Central
  • Bot Trading con MT4 & TradingView

Licenze: CySEC/FCA/NBRB

Prova gratis CAPITAL.COM

67,7% of retail CFD accounts lose money.

Recensione FP MARKETS

  • Spreads da 0.0 pips
  • Leva 500:1
  • BOT, Algo & AutoTrading

Licenze: CySEC/ASIC

Prova gratis FP MARKETS

Capitale a rischio.

Recensione TRADE.COM

  • MetaTrader 4/5 Gratis
  • Segnali Trading gratuiti
  • Livecoach Gratis 1:1

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis TRADE.COM

79,80% of retail CFD accounts lose money.

Recensione IQ OPTION

  • Trading piccole somme [1 e 10€]
  • Opzioni FX & Auto Analisi tecnica
  • Segnali Social Trading

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis IQ OPTION

Capitale a rischio.

Recensione AVATRADE

  • Ava Protect
  • Strumenti analisi avanzata
  • Didattica gratuita

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis AVATRADE

Capitale a rischio.

Recensione PLUS500

  • Zero commissioni
  • Spreads stretti
  • Broker multipremiato

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis PLUS500

Capitale a rischio.

Queste piattaforme ti permetteranno di accedere ai grafici in tempo reale, di testare le tue strategie usando il conto demo e di continuare a imparare grazie alle tante risorse formative gratuite.

L’elenco, tra l’altro, è sempre attuale perché si aggiorna in tempo reale quando aggiorniamo la nostra classifica di broker raccomandati. Siamo sicuri che ti troverai bene con queste aziende e che così facendo potrai migliorare rapidamente nel Forex trading.

Per oggi da MigliorBrokerForex.net è tutto, ma saremo felici di continuare a parlare nei commenti con chiunque voglia lasciarne uno. Rispondiamo a tutti entro 24 ore.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments