miglior broker forex

Trading, i dati macroeconomici e l’influenza sul mercato

Online il

Di Paolo Santilli

miglior broker forex

I dati macroeconomici influenzano fortemente il mercato sia forex che delle opzioni binarie. Spesso questo è un campo che soprattutto i trader che mantengono una posizione breve sottovalutano fortemente. Invece come vedremo negli esempi successivi le valute in modo particolare risentono fortemente di ciò che accade nelle varie economie locali.

I dati macroeconomici, ad esempio, apparsi negli Stati Uniti hanno causato tendenze contrastanti nel mercato, cosa che succede abbastanza di rado. L’ ISM Manufacturing di marzo è salito a 53,7 punti dai 53,2 punti visto nel mese di febbraio e ciò ha avuto un impatto positivo sul mercato azionario. Come risultato l’S & P500 ( SP500 ) ha chiuso a massimi storici.

Lo US Dollar Index ( USDIDX ) è sceso martedì e gli operatori del mercato valutario hanno trovato l’aumento dell’ISM Manufacturing non abbastanza alto dato che era inferiore alle previsioni preliminari ( 54 punti). Ricordiamo che il capo della Fed, Janet Yellen, ha dichiarato che il suo dipartimento può prorogare il QE (emissione monetaria ) a meno che il tasso di disoccupazione non sia diminuito; gli investitori sono riluttanti ad acquistare dollari prima del rilascio dei dati sul mercato del lavoro degli Stati Uniti che avverrà venerdì.

Lo Yen giapponese ( JPY ) ha continuato ad indebolirsi in linea con le previsioni. Gli investitori si aspettano un ulteriore allentamento della politica monetaria da parte della Banca del Giappone e l’impatto negativo potrebbe aumentare l’imposta sulle vendite. Venerdì sera alle 1-15 e 1-50 CET vedremo dati importanti: il PMI sull’attività di business e gli investimenti in beni giapponesi e stranieri. A nostro parere le proiezioni sono neutrali, ma va notato che la maggior parte degli operatori di mercato si aspettano che lo yen si indebolisca fino al 104-105 contro il dollaro statunitense nella fase attuale.

L’euro ( EURUSD ) è salito dato che la maggior parte degli operatori del mercato non si aspetta tagli dei tassi da parte della riunione della BCE di venerdì, nonostante il rallentamento dell’inflazione in marzo sia giunta al 0,5%, il livello più basso da più di 4 anni. Un fattore positivo supplementare è una lieve diminuzione del numero di disoccupati in Germania a marzo e la crescita del PMI manifatturiero in Italia e in Spagna.

dati macro e influenza mercato

I dati macroeconomici in Canada, invece, usciti martedì, sono andati meglio del previsto. Ciò fatto in modo che il dollaro canadese abbia avuto un rafforzamento ( caduta sul grafico USDCAD ) e gli investitori ritengono che la crescita del PPI aumenti la probabilità di un rialzo dei tassi di interesse. Il PMI manifatturiero a marzo è salito più del previsto e questo è stato un fattore positivo supplementare per la valuta canadese. Ricordiamo che i dati economici importanti usciranno solo giovedì in Canada, bilancia commerciale e venerdì, disoccupazione.

Migliorbrokerforex.net © – E’ vietata la riproduzione anche parziale. A cura di: Alberto Lattuada

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments