miglior broker forex

Corsi criptovalute: Top Crypto Influencer da seguire [2022]

Online il

Di Antonio Possentini

miglior broker forex

Formarsi attraverso corsi e influencer di settore è essenziale per poter rimanere al passo con il mercato delle criptovalute. Talmente giovane, veloce e pieno di idee da rendere impossibile sapere tutto. Detto questo, un buon corso è la base ideale da cui partire per avvicinarsi a questo settore.

Pensando alle criptovalute di solito si tende a estremizzare. Alcuni credono si tratti di un metodo di guadagno facile, altri di una mera illusione; la presenza di opinioni popolari così forti e discordanti è tipica degli argomenti su cui circola maggiore disinformazione.

Una disinformazione forse data dal fatto che, malgrado l’interesse per il mondo delle criptovalute sia estremamente alto, i corsi disponibili sono spesso errati o direttamente pensati per essere una truffa. Abbiamo letto più di una segnalazione di questo genere da parte di chi è rimasto vittima dei cosiddetti “guru” delle crypto. Ecco perché oggi intendiamo fare chiarezza sul tema una volta per tutte.

Insieme vedremo quali sono i corsi più importanti in tema di criptovalute, sia gratis che a pagamento, sia online che in presenza. E per entrare ancora di più nel merito, parleremo degli influencer che nel settore godono della miglior reputazione.

Corsi e influencer criptovalute – Riassunto:

📰 Miglior sito di notizie:Criptovaluta.it
💻 Miglior corso crypto gratis:eToro Academy
📈 Miglior corso sul trading di criptovalute:Corso di trading di Bit2Me
📽️ Miglior canale Youtube:Criptovaluta.it
💵 Miglior corso a pagamento:Blockchain Essentials” di IBM (ENG)
👨🏼‍🏫 Miglior evento dal vivo:Casa Sanremo
Corsi e influencer criptovalute – Riassunto tabellare dei concetti principali

Corsi criptovalute: a chi rivolgersi?

Al momento non esiste ancora, in Italia, una figura certificata o in qualche modo riconosciuta come docente in tema di criptovalute. Si parla già di blockchain e crypto in alcune delle Università più grandi, ma anche in questo caso non ci sono professori specializzati esclusivamente su questo tema.

guida ai migliori di corsi di formazione gratis e a pagamento nel settore crypto e migliori influencer italiani da seguire
Formarsi è sempre una buona idea, soprattutto in un mondo ampio come quello delle criptovalute

Dal momento che non c’è un titolo ufficiale, chiunque può spacciarsi come un esperto; specialmente di fronte a un pubblico novizio che potrebbe credere a qualunque cosa. Ecco perché è importante fare le proprie ricerche prima di credere a qualunque formatore. Molti parlano per un secondo fine, oppure vendono informazioni banali a prezzi esorbitanti.

Che si tratti di corsi gratis o a pagamento, ci sono degli elementi che consigliamo seriamente di verificare prima di rivolgersi a qualcuno. In primo luogo il seguito di un certo formatore: la community che lo segue, il suo riconoscimento sulla stampa e la sua esperienza. Mai fidarsi, invece, di chi ostenta una vita lussuosa come esca per vendere dei corsi.

Tutto questo è vero soprattutto quando si parla di corsi che trattano l’aspetto di trading e investimenti sulle criptovalute, quello dove non a caso si registrano i prezzi di vendita più alti per i corsi. La buona notizia è che noi abbiamo già fatto un bel po’di questo lavoro, passando a setaccio tutti i principali formatori e influencer italiani per selezionare una manciata delle risorse migliori.

Corsi su criptovalute gratis

Per quanto riguarda i corsi gratis, la cosa migliore è formarsi dalle fonti che sono più autorevoli e seguite sui principali canali mediatici e i social media. Progetti come quello di Criptovaluta.it, che hanno l’obiettivo di divulgare ad ampio spettro la conoscenza delle crypto e della finanza decentralizzata; anche se si tratta di risorse gratuite, non significa che non si debba fare attenzione.

Molti “guru” che offrono gratis i loro consigli lo fanno perché sono sponsorizzati da un certo exchange, una certa crypto o un creator di NFT. Ecco perché consigliamo di studiare da fonti che abbiano un redazione seria, che metta sempre in luce qualunque sponsorizzazione o possibile conflitto di interessi.

L’altro tipo di fonti molto utili per quanto riguarda i corsi gratis sono i broker regolamentati e gli exchange più grandi. Società come eToro – vai qui per visitare il sito ufficiale – che hanno predisposto una sezione formativa all’interno della loro offerta. In questo caso possiamo essere sicuri della loro affidabilità, proprio per via delle autorità di vigilanza che tengono gli occhi puntati sulle attività di queste aziende.

Corsi a pagamento

I corsi a pagamento nel mondo delle criptovalute non sono ancora un campo minato, ma quasi. Questo settore sta attirando un interesse enorme da parte di investitori grandi e piccoli, per cui chi vive di truffe sta cercando di approfittarne in tutti i modi.

Finché si tratta di corsi a pagamento organizzati da società di formazione serie, che hanno un background forte nel settore, possono essere ottime risorse. Per la maggior parte questo genere di corsi viene offerto, tra l’altro, a prezzi contenuti. Per contro i corsi più costosi, che arrivano a essere venduti per migliaia di euro, sono quasi sempre ricchi di promesse che non possono essere mantenute e informazioni di scarso valore.

principali truffe legate ai corsi a pagamento nel mondo crypto e a cosa stare attenti
Bisogna sempre essere diffidenti quando si incontrano promesse di guadagni e guru che propongono corsi a prezzi esorbitanti

La regola generale è sempre la stessa: diffidare da chiunque promette risultati certi, soldi facili, rendite passive o cerca di attirare interesse manifestando una vita lussuosa. Non è il tipo di comportamento che adotterebbe un vero esperto del settore, perché chi conosce la materia sa che non esiste alcuna garanzia di guadagno né alcun “metodo replicabile” per avere la certezza di fare soldi.

Fortunatamente il settore è stato anche impreziosito da molti corsi a pagamento di reale valore, alcuni dei quali organizzati da Università di livello internazionale o da persone che hanno lanciato progetti di successo nel mondo crypto.

Migliori corsi gratis su crypto, NFT e blockchain

Alcuni corsi gratis su crypto, blockchain e NFT, per essere onesti, sono alcune delle migliori risorse reperibili in circolazione anche se paragonate con quelle a pagamento. Abbiamo fatto una selezione di fonti molto diverse tra loro, in modo da coprire tutti i lati del mondo crypto. I metri di valutazione che abbiamo utilizzato per la nostra selezione sono:

  • Autorevolezza degli autori;
  • Quantità e qualità delle informazioni;
  • Chiarezza dell’esposizione;
  • Capacità di individuare e spiegare i trend emergenti più importanti;
  • Riconoscimento da parte degli utenti e della crypto community;
  • Per una questione di lingua, abbiamo dato la precedenza alle risorse italiane ma senza escludere quelle internazionali.

A fronte di tutto questo, presentiamo le 5 migliori fonti di corsi e informazioni gratis nel mondo crypto.

#1 – Videocorsi e guide di Criptovaluta.it

Cominciamo subito con uno dei nomi più prestigiosi del settore crypto, il sito di notizie sulle crypto più cliccato d’Italia. Fin dal 2017, Criptovaluta.it è stata una colonna portante per la diffusione della consapevolezza della finanza decentralizzata nel nostro Paese.

Molti conosceranno le notizie che la redazione di Criptovaluta.it pubblica ogni giorno sul suo sito e sul suo profilo Twitter. Molte crypto che hanno avuto successo, come Solana e Dogecoin, sono state discusse nelle news di Criptovaluta.it molto prima di fare la loro comparsa nella lista delle crypto più capitalizzate al mondo. Un grande encomio per questa attività va all’analista ed esperto Gianluca Grossi, che guida la linea editoriale del sito.

Per chi cerca dei videocorsi gratis, invece, consigliamo il canale Youtube ufficiale del progetto. Qui troveremo due tipologie di video: quelli formativi, in cui ogni concetto importante dell’economia decentralizzata viene spiegato a fondo, e le interviste. Nelle interviste sono stati presenti alcuni dei massimi esponenti italiani della community italiana delle criptovalute.

Criptovaluta.it coltiva la sua attività divulgativa anche su Facebook, Instagram, LinkedIn e sul canale Telegram dedicato. Inoltre partecipa attivamente allo sviluppo dell’economia decentralizzata, sponsorizzando alcuni degli eventi più importanti del settore e avendo lanciato nel 2022 la prima sponsorship in Bitcoin di un pugile professionista (Edoardo D’Addazio).

Videocorso gratuito di Criptovaluta.it sulle più importanti criptovalute emergenti

#2 – Academy di eToro

È quasi impossibile interessarsi di criptovalute senza incontrare il nome di eToro (qui il sito). Si tratta dell’unico broker europeo, regolamentato e autorizzato da Consob, che permette agli utenti di comprare crypto vere e proprie o di copiare in automatico le mosse di altri investitori più esperti.

eToro si colloca a metà tra un broker e un exchange, combinando i vantaggi di entrambe le categorie. Da una parte offre tutte le tutele legali e di privacy di un broker autorizzato, dall’altra offre la quantità di funzionalità tipica di un exchange: possiamo comprare e vendere crypto vere e proprie, inviarle ad altri wallet e metterle in staking (approfondisci qui la cosa) senza lasciare la piattaforma.

Parte dell’offerta di eToro è anche la Academy interna, una sezione interamente dedicata alla formazione. Qui sono reperibili guide scritte e video, accessibili sia singolarmente che in percorsi organizzati. Studiando da una delle società più grandi del settore, per giunta gratis, il livello della formazione è il valore ricevuto sono entrambi molto alti.

#3 – Corsi base di Bit2Me

Bit2Me è una delle realtà europee più grandi interamente dedicate alla formazione in ambito crypto. La società ha origini spagnole, ma ormai da anni i suoi corsi sono stati anche tradotti in italiano. La maggior parte dei percorsi sono a pagamento, ma ci sono anche corsi 100% gratis che offrono ottimi spunti. Tra questi:

  • Corso base di Bitcoin;
  • Corso sui fan tokens;
  • Introduzione ai giochi su blockchain;
  • Corso elementare sugli NFT.

Ognuno di questi percorsi comprende più lezioni, suddivise per argomenti, guidate da formatori che hanno un background molto ampio alle spalle. La quantità di corsi prodotti in materia di crypto da questa società è davvero impressionante, anche per la velocità con cui vengono aggiunti nuovi contenuti quando emergono dei trend interessanti.

Una volta studiati i corsi gratuiti, quelli a pagamento rimangono comunque una scelta da considerare. Offrono tante informazioni in cambio di prezzi contenuti, soprattutto per il livello dei formatori coinvolti.

#4 – CryptoFacile di Andrea Sapio

Veniamo ora al corso gratis più completo in italiano in materia di criptovalute. Un grande sforzo da parte dell’autore Andrea Sapio, che ha realizzato questo percorso per tutti coloro che vorrebbero approcciarsi alle crypto ma non sanno da dove sia meglio cominciare.

Solo i numeri sono sufficienti per farsi un’idea delle dimensioni del progetto: 13 ore di formazione, 90+ lezioni, 10 capitoli tematici. In queste lezioni viene trattato ogni argomento utile per comprendere la finanza decentralizzata: blockchain, criptovalute, token di ogni genere, mining, trading, investimenti e altro ancora. L’unico tema su cui il corso non offre contenuti è la parte di sviluppo tecnico e coding su blockchain.

https://www.youtube.com/watch?v=1REyMaYlLgg&list=PLn1a_bZmHliObAibVuRWbMFtVGliVKPDQ
Corso gratuito CryptoFacile di Andrea Sapio su Youtube

Il corso è disponibile sul blog di Andrea Sapio e su Youtube, dove nuove lezioni vengono aggiunte regolarmente. Una vera maratona divulgativa, che vale più di molti corsi a pagamento.

#5 – Coinbase Learn

Unica piattaforma di exchange quotata sul Nasdaq, Coinbase -qui il sito ufficiale- oggi è uno dei brand che vengono subito in mente quando si parla di criptovalute. In questa sede però non vogliamo parlare dei vantaggi di Coinbase per comprare e vendere crypto, ma della sua funzione Learn che permette di formarsi gratis: ancora meglio, possiamo essere pagati in criptovalute per studiare i corsi di questa sezione.

Il funzionamento è piuttosto semplice. Le fondazioni o le DAO che gestiscono una crypto hanno interesse a farla conoscere a più persone possibile. Non solo a persone che vogliono investire, ma soprattutto a chi vuole conoscere a fondo i meccanismi di un certo asset per partecipare attivamente alla community.

Coinbase permette a queste realtà di pubblicare i loro corsi nella sezione dedicata dell’exchange, dove poi gli utenti possono studiarli e ricevere un pochettino di quella crypto quando completano il corso. L’idea è creare dei “power user“, altamente formati, che possono subito iniziare a usare le loro coin per solidificare la community.

Migliori corsi sulle crypto a pagamento

Abbiamo utilizzato gli stessi parametri di valutazione per i corsi a pagamento, aggiungendo la variabile del prezzo. Bisogna tenere a mente che ormai sulle crypto sono reperibili tantissime fonti di formazione di qualità gratis, per cui vale la pena di pagare un corso solo quando è strutturato davvero molto bene. Anche in questi casi, comunque, nulla giustificherebbe un prezzo di migliaia di euro.

In particolare sono i corsi legati al trading quelli venduti a prezzi più alti. Chiaramente la “promessa velata” di questi corsi è che pur pagando una cifra alta, si riuscirà comunque a generare di più dalla propria attività di trading e investimento. Il problema è che nessuno sa con certezza quale sarà il prezzo di Bitcoin o di Ethereum tra un anno, per cui nessuno può prometterti di imparare a investire con profitto.

Semmai è importante focalizzarsi su corsi che offrano una panoramica di tutti i metodi principali per muoversi sul mercato crypto, di tutte le maggiori opportunità e relativi rischi.

#1 – “Bitcoin, Ethereum e Blockchain” di ACI69 Crypto

Con un cartellino da appena 12,99€, questo corso ha un costo davvero minimo ma allo stesso tempo offre tanti spunti e tanti contenuti. Viene aggiornato regolarmente ed è disponibile su uDemy, uno dei marketplace di corsi online più conosciuti in assoluto.

Con 1.800+ studenti fino a questo momento, senza dubbio è uno dei corsi che hanno riscosso maggior successo a livello italiano. La valutazione media elevata fa da sigillo sulla qualità dei contenuti all’interno, ricordando che su uDemy è molto difficile far passare delle recensioni false tra le maglie della piattaforma.

presentazione su uDemy del corso sulle criptovalute a pagamento di ACI69 Crypto
Presentazione del corso su uDemy

Con “sole” cinque ore e mezza di formazione, può sembrare un corso scarno di contenuti per essere venduto a pagamento. In realtà la durata concisa non è un difetto, ma un pregio di questa risorsa. L’esposizione dei concetti è chiara, lineare e priva di giri di parole, riducendo il tempo necessario per seguire il corso a parità di informazioni.

#2 – “Investire nel Bitcoin” di Investire.biz

Investire.biz è una delle società storiche che si occupano di formazione in ambito di investimenti in Italia. Le criptovalute non sono la specialità dell’azienda, ma vista la loro crescente popolarità sono entrate a far parte della sua offerta formativa.

Il corso Investire nel Bitcoin è interamente dedicato all’ottica di lungo termine per chi investe in criptovalute per puntare su questa tecnologia. Si fanno alcuni accenni al trading per ottenere dei confronti, ma non è un corso su attività di scalping e speculazione intraday.

Il nucleo dei contenuti verte intorno a Bitcoin, ma si parla anche di tutte le altcoin principali. Si parla di trend di fondo, sociologia dei mercati e analisi fondamentale in un modo molto interessante. Il docente, Luca Discacciati, è stato bravo a portare nel mondo crypto alcuni concetti molto importanti che provengono dal mondo più classico dei mercati azionari e obbligazionari.

Spesso si commette proprio l’errore di considerare le criptovalute come un mondo a sé, un’asset class in cui tutto è da riscrivere. Invece è importante ricordare le logiche della costruzione di un portafoglio, del risk management e della valutazione delle opportunità che per decenni sono state affinate sui mercati tradizionali. Solo in questo modo si possono inserire le crypto all’interno del quadro più ampio di una visione d’insieme.

#3 – “Blockchain essentials” di IBM

Passiamo a una risorsa molto diversa, creata da una delle società di software più grandi al mondo. Il corso di IBM è disponibile su EdX, una piattaforma che raccoglie risorse create proprio da grandi aziende, Università e fonti istituzionali di calibro mondiale.

copertina ufficiale del corso Blockchain Essentials pubblicato da IBM su EdX
Copertina del corso “Blockchain Essentials” di IBM

Il corso di IBM si può seguire sia gratis che a pagamento. Nel caso in cui si scelga il percorso a pagamento, in seguito al completamento del corso e dei relativi quiz sarà possibile ottenere un certificato professionale. Il prezzo complessivo è meno di 100€, per un certificato che comunque può essere un’aggiunta interessante al curriculum.

Il percorso è pensato per accompagnare i neofiti a una comprensione completa e tecnica del mondo blockchain. Questo significa essere in grado di comprendere tutte le differenze tra i protocolli di consenso, la struttura di una rete decentralizzata peer-to-peer, la differenza tra token fungibili e non fungibili, e così via.

#4 – “Bitcoin and Cryptocurrency Technologies” di Princeton University

Altra risorsa accademica di grande spessore, pubblicata direttamente dalla Princeton University su Coursera. Anche in questo caso abbiamo la possibilità di scegliere se pagare un piccolo extra per ottenere un certificato professionale che attesta il nostro completamento.

A guidare le lezioni è il professore associato Arvind Narayanan, docente di informatica a Princeton che ha raccolto oltre 650.000 studenti tra le sue lezioni dal vivo e online. Tutto il percorso si basa esclusivamente su Bitcoin: i meccanismi che regolano questa rete e tutto ciò che la rende diversa dalle altre criptovalute.

Anche ora che nuove tecnologie sono superiori per efficienza e scalabilità, Bitcoin rimane comunque la criptovaluta di riferimento, la più conosciuta e la più capitalizzata in assoluto. Un corso con cui esplorare tutti i dettagli di questa rete è assolutamente una buona idea per comprendere la finanza decentralizzata.

#5 – Formazione 1-to-1 di The Crypto Gateway

Servizio molto interessante, che consente di “costruire il proprio corso” sotto la guida di un esperto del mondo crypto. A differenza degli altri percorsi che abbiamo menzionato fino a qui, potrai decidere gli argomenti da approfondire in ogni lezione individuale e personalizzare i contenuti a tuo piacimento.

The Crypto Gateway è un progetto dedicato alla divulgazione e alla formazione sul mondo delle crypto, che ha riscosso un buon successo soprattutto su Youtube. Al momento è una delle poche società che si occupa di offrire lezioni uno-a-uno, e tra quelle che lo prevedono è indubbiamente una delle più professionali.

Migliori corsi dal vivo su Bitcoin e crypto

Al momento in Italia non vengono ancora organizzati corsi in strutture stabili sul tema delle criptovalute. Tuttavia è sempre utile controllare online, perché corsi sporadici possono comunque avere luogo nei principali capoluoghi. A organizzarli sono soprattutto banche, società di consulenza e broker di trading online; più raramente si tratta di exchange o di società effettivamente specializzate.

Malgrado l’assenza di un’offerta formativa strutturata dal vivo, gli eventi di settore sono decollati negli ultimi anni. In tutte le più grandi città d’Italia è possibile trovare eventi dove la community si riunisce per parlare di nuovi trend, proporre nuove startup e scambiare opinioni. Questi eventi sono un’ottima fonte di informazioni, pur non nascendo come corsi veri e propri.

Di seguito riportiamo gli eventi dal vivo che hanno riscosso più successo, in base al calibro dei relatori, alla durata e alla copertura mediatica ricevuta.

#1 – Casa Sanremo

Casa Sanremo è un evento organizzato in concomitanza con il Festival di Sanremo, il più grande appuntamento della cultura pop italiana. Nel 2022 le crypto hanno fatto il loro ingresso con un evento organizzato da Moneyviz, con Criptovaluta.it come main sponsor.

All’evento hanno partecipato, sia dal vivo che in collegamento da remoto, tutte le voci più autorevoli del mondo crypto in Italia. In un contesto simbolico e ricco di significato, che ha catturato l’interesse di centinaia di persone -tra cui personalità del mondo della musica- che si erano recate a Sanremo per il Festival.

timeline degli speakers che sono intervenuti all'evento sulle criptovalute Casa Sanremo 2022
Alcuni dei relatori che sono intervenuti a Casa Sanremo 2022

Anche se al momento è stato organizzato solo nel 2022, è stato l’evento più importante dell’anno nel settore crypto. Speriamo davvero che venga replicato nei prossimi anni, perché ha il potenziale per diventare l’evento annuale di riferimento per la community italiana della DeFi.

#2 – Blockchain Week

La Blockchain Week è stato il primo grande evento mai organizzato in Italia con un focus esclusivo sul mondo delle criptovalute. Si ripete ogni anno a Roma, con dimensioni sempre più grandi.

L’evento si caratterizza non soltanto per la presenza di relatori importanti, ma anche di aziende di spicco nel settore. I principali exchange, sia italiani che a livello internazionale, sono presenti sia con i loro stand che con speech presentati da personalità di alto livello.

#3 – Blockchain Revolution Summit

Evento di grandi dimensioni che si tiene a Trento, solitamente nel mese di maggio, con una cadenza annuale. L’evento si può seguire anche online, attraverso il ticket dedicato che consente di seguire live tutti gli interventi e di ricevere il materiale distribuito in formato cartaceo all’evento.

Una particolarità interessante di questo evento è la presenza di tante startup italiane interessate a portare il loro contributo all’economia decentralizzata. Dalla blockchain in campo medico alla cybersecurity, è un evento che permette di viaggiare nelle prospettive future della tecnologia crypto.

#4 – Crypto Coinference

La Crypto Coinference è nuovamente un evento organizzato di anno in anno, ma questa volta a Bologna. Anche in questo caso la sede dell’evento è di grande prestigio: si tiene nel FICO Eataly World, un monumento all’imprenditoria italiana e al Made in Italy.

Interessante il fatto che molte aziende di settori tradizionali partecipino all’evento. Inoltre si parla molto di trading, grazie anche alla sponsorship di broker di alto profilo come eToro o la piattaforma di trading TradingView.

Crypto e blockchain: corso base

Ora che abbiamo analizzato tutti i principali corsi dal vivo e online, sia gratis che a pagamento, vogliamo delineare il nostro corso ideale in tema di criptovalute. Questa guida non potrà sostituire certamente le tante ore di formazione che si trovano nelle risorse menzionate più in alto, ma ti potrà essere molto utile.

Stiamo per vedere insieme, in ordine, tutti i concetti più importanti da studiare per comprendere le criptovalute e approcciarsi al mondo blockchain con consapevolezza. Questi sono gli argomenti che consigliamo di approfondire per poter comprendere a pieno le crypto; puoi utilizzarli come spunti per decidere cosa approfondire e quali corsi comprare.

Step 1: Cosa sono le criptovalute

La base di partenza dovrebbe essere sempre una comprensione della natura e dell’utilità delle criptovalute. Il mondo gestiva le transazioni economiche anche prima delle crypto e le valute fiat continuano a essere ampiamente utilizzate nell’economia. Per cui è importante conoscere tutte le differenze tra valute centralizzate e decentralizzate, i vantaggi delle une e delle altre.

In questo momento non ci servono ancora i dettagli tecnici. Ci basta sapere che le criptovalute sono valute private, che non vengono gestite da una banca centrale, utilizzano la tecnologia blockchain per garantire la trasparenza delle transazioni e hanno un protocollo di consenso per verificare quali transazioni sono valide senza che questo compito ricada su un’entità centrale.

È importante anche sapere come funzionano le valute tradizionali, le banche centrali e la base monetaria di una valuta fiat. Solo in questo modo è possibile fare confronti analitici tra le due soluzioni e capire quando una può funzionare meglio dell’altra.

Step 2: Come funziona una blockchain

Esistono migliaia di criptovalute, ciascuna con le sue caratteristiche, ma tutte hanno un tratto comune: utilizzano la tecnologia blockchain per gestire le transazioni. Blockchain è un tipo di infrastruttura informatica che sfrutta la crittografia e i collegamenti peer-to-peer tra gli utenti, cioè una rete in cui tutti comunicano con tutti senza un server centrale.

Attenzione a non limitarsi alle informazioni banali e largamente conosciute. Il funzionamento di una blockchain è molto più complesso di una semplice catena di blocchi che vengono aggiunti mano a mano che si formano transazioni nella rete. Meglio andare più a fondo: il tipo di crittografia utilizzato, la dimensione dei blocchi, la gestione delle ricompense dei miners e così via.

cosa studiare nei corsi per comprendere a pieno blockchain sia dal punto di vista tecnico che pratico
Formarsi su blockchain significa apprendere tanto il suo funzionamento quanto le sue applicazioni

Inoltre bisogna capire che ogni blockchain ha un funzionamento leggermente diverso. Capire quali sono le variabili che possono cambiare da una blockchain all’altra -dimensione dei blocchi, consenso, difficoltà crittografica, sistema inflazionistico/deflazionistico, ecc.- è molto importante per poter valutare dei progetti su cui investire o persino per creare soluzioni nuove.

Step 3: Bitcoin, Ethereum e altcoin di rilievo

Una volta assimilati tutti i concetti importanti che riguardano il mondo crypto in generale, è tempo di conoscere meglio i singoli progetti. Infatti è sbagliato pensare che le crittomonete siano tutte uguali: alcune nascono come metodo per gestire le transazioni, altre per il Web3, altre ancora per l’internet delle cose, per il gaming, per replicare l’andamento di un altro asset e così via.

Le idee sono pressoché illimitate e siamo sicuri che al momento le crypto stiano mostrando solo alcuni lati delle loro potenzialità future. Per questo abbiamo inserito la conoscenza dei singoli progetti soltanto al terzo posto: prima di entrare nello specifico, è importante conoscere bene i fondamenti delle crypto in generale.

Per poter cominciare a cogliere delle opportunità, in ogni caso, diventa necessario anche comprendere bene i singoli progetti: per lo meno i più importanti in ordine di capitalizzazione, conoscendo anche le categorie di appartenenza. In questa fase suggeriamo di approfondire le differenze tra criptovalute classiche, stablecoin, coin promosse da exchange, token, fan token e NFT.

Step 4: Mining, staking e liquidity pools

Molti principianti sono convinti che l’unico modo per approfittare delle opportunità del mondo crypto sia investire o fare trading. In realtà questa è solo una parte di un quadro molto più ampio di cose che si possono fare nel mondo della finanza decentralizzata. In particolare tre soluzioni si sono affermate nel corso degli anni: il mining, lo staking e le liquidity pools.

Il mining contribuisce a rendere le blockchain più sicure ed efficienti, ed è l’attività con cui si convalidano nuovi blocchi da aggiungere a una blockchain. Diverse blockchain hanno diversi sistemi di ricompensare i miner, che solitamente sono coloro che ricevono le nuove crypto quando queste entrano in circolazione all’interno della rete.

Lo staking serve lo stesso scopo, ma nelle blockchain basate sul sistema proof-of-stake come Solana o Cronos. In questo caso si blocca una certa quantità di capitale (lo “stake”) all’interno di un nodo, che poi partecipa alla convalida delle transazioni e all’aggiunta di nuovi blocchi alla blockchain.

Da ultimo abbiamo le liquidity pools, che servono uno scopo ancora diverso. In questo caso si tratta di exchange decentralizzati dove gli utenti possono scambiare una crypto con un’altra; chi partecipa alla pool aggiungendo le sue criptovalute, garantisce maggiore liquidità per gli scambi e di conseguenza viene ricompensato.

Step 5: Web3 e smart contracts

Una delle più grandi potenzialità della tecnologia blockchain è quella di sostituire l’architettura tradizionale dei database, rendendo i dati pubblici e facilmente verificabili ma preservando il giusto livello di anonimato. Una rivoluzione informatica, ma con grandi risvolti possibili anche sul fronte economico.

Questo concetto, noto come Web3, è già realtà. Reti come quella di Ethereum, Solana, Polkadot, Binance e Cronos (solo per citare le più famose) permettono di sviluppare intere app decentralizzate basate su blockchain. Persino servizi come il salvataggio in cloud e il crowdfunding esistono già sotto forma di progetti decentralizzati con architettura Web3.

Tutto questo è reso possibile dagli smart contracts, dei particolari contratti che possono essere salvati ed eseguiti in automatico su blockchain. In questo una blockchain si differenzia dai database tradizionali, perché oltre a permettere di conservare i dati, permette anche di trasferire informazioni digitali -file, criptovalute, transazioni o altro- sulla base di contratti digitali trustless.

Infografica con definizione di smart contract registrato su blockchain
Definizione di smart contract

Questo ramo è sicuramente molto interessante per chi si occupa di sviluppo, ma anche gli investitori dovrebbero monitorarlo da vicino. Molti token che sono passati da una micro-capitalizzazione a un successo internazionale hanno proprio a che fare con app decentralizzate e smart contracts. Le stesse liquidity pools di cui parlavamo poco fa, dietro le quinte, sono essenzialmente degli smart contracts.

Step 6: Trading e analisi tecnica

Con tutte queste competenze alle spalle, possiamo ora interessarci di trading e investimenti più speculativi. Spesso questa è la prima materia in cui si formano gli investitori, pensando che per fare trading sia sufficiente saper interpretare i grafici anche senza sapere nulla di crypto.

In realtà affrontare i grafici senza capire a fondo le criptovalute significa ignorare i fondamentali che muovono i trend di fondo di questo mercato. Significa non conoscere le variabili che possono cambiare l’atteggiamento della community verso una crypto.

I corsi legati al trading sulle crypto sono purtroppo quelli dove è più facile incappare in truffe. Ricordando che nessuno ha la sfera di cristallo e che nessun trading system -per quanto valido- può funzionare per sempre, è importante concentrarsi sulle logiche di base dell’analisi tecnica e fare molti esperimenti in prima persona.

Per esercitarsi nel trading, uno strumento utile è il conto demo di eToro (puoi aprirlo qui). In questo modo si può sbagliare senza conseguenze, investendo solo il denaro virtuale messo a disposizione dal broker prima di passare al conto reale.

Considerazioni finali

La formazione è il punto di partenza imprescindibile per poter cogliere qualunque tipo di opportunità nel mondo crypto. Che si tratti di costruire un mining rig o di fare trading, alla base c’è sempre un fabbisogno importante di informazioni.

Negli ultimi anni le criptovalute sono diventate sempre più semplici da usare e sempre più vicine all’utente finale. Se vogliamo usarle per gestire le nostre transazioni, indubbiamente oggi è molto più facile farlo rispetto a 4/5 anni fa. Ma se vogliamo cercare delle opportunità economiche, l’eccessiva semplificazione può portare a grossolani errori di inesperienza.

Nel nostro percorso formativo dobbiamo sempre ricordare che le criptovalute non sono solo asset finanziari. Alla base c’è una forte componente tecnologica che ha un grande impatto anche sugli equilibri di forza delle varie blockchain e dei token; per quanto possa sembrare complessa, è importante studiarla da fonti attendibili per poter capire meglio anche l’aspetto di trading e investimento.

Inoltre, anche se non li abbiamo citati ai fini della nostra guida, esistono anche percorsi legati allo sviluppo e al coding su blockchain. Un settore che in questo momento offre tante posizioni lavorative non coperte e che mediamente offre anche salari piuttosto alti. In questo caso i corsi possono durare mesi, come nel caso dei coding bootcamp, ma sono un’opportunità che ha senso solo per chi davvero valuta una carriera a tempo pieno nelle crypto.

FAQ: Domande e risposte frequenti sui corsi sulle crypto

Quanto costano i corsi sulle criptovalute?

Molti corsi gratuiti sono estremamente validi, ma i prezzi arrivano fino ai 3.000€. Bisogna comunque ricordare che, in questo settore come in altri, pagare un corso molto di più non significa necessariamente ottenere dei contenuti migliori.

I corsi sulle criptovalute sono una truffa?

No, non tutti i corsi sulle criptovalute sono una truffa ma indubbiamente alcune truffe esistono. Bisogna sempre diffidare da chi promette soldi facili, guadagni immediati e rendimenti certi: nemmeno il più grande esperto di trading al mondo può mantenere con certezza queste promesse.

Dove trovo un buon corso gratis sulle crypto?

I migliori corsi gratuiti sono offerti dalle redazioni specializzate (es. Criptovaluta.it) e dagli intermediari del settore (broker e exchange). I broker e gli exchange sono incoraggiati a offrire corsi gratis ai clienti, per aiutarli a investire meglio e indirettamente a generare più commissioni.

Quali sono i migliori siti per trovare corsi sulle criptovalute?

Consigliamo di dare la precedenza a siti come EdX e Coursera quando si cercano dei buoni corsi a pagamento sulle criptovalute. La caratteristica più interessante di questi progetti è che a pubblicare i corsi sono enti istituzionali come Università e grandi aziende.

Qual è il miglior sito di notizie su Bitcoin?

Il sito che riteniamo più interessante e attendibile è Criptovaluta.it. Si tratta di una redazione attiva da ben prima che le criptovalute fossero sulla bocca di tutti ed è uno dei progetti più amati dalla community italiana, anche sui social media.

Vale la pena di fare un corso a pagamento sugli NFT?

Considerando la quantità di corsi gratis disponibili sui non-fungible tokens, vale la pena di seguire un corso solo quando è realmente ben organizzato e ha un prezzo accessibile. I corsi da migliaia di euro che insegnano i “segreti” del trading su questi asset, nella maggior parte dei casi, sono una truffa.

Qual è il miglior corso per sviluppatori su blockchain?

Il coding bootcamp organizzato da Start2Impact attualmente è un ottimo corso per chi vuole imparare a sviluppare su blockchain. Offre anche ottime probabilità di impiego al termine del percorso.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments