miglior broker forex

Forex: Cos’è l’indice di volatilità e perché dovrei preoccuparmi?

Online il

Di Paolo Santilli

miglior broker forex

Sono passati solo pochi mesi dall’inizio dell’anno e già i trader stanno si stanno lamentando dell’elevata volatilità nel mercato del forex.

Tecnicamente la volatilità misura la deviazione standard dei prezzi storici di mercato o meglio ancora la volatilità si riferisce semplicemente a quanto l’azione dei prezzi varia nel tempo. In un contesto di mercato altamente volatile la reazione alla notizia positiva o negativa viene generalmente ingrandita.

Come si misura la volatilità del mercato?

La volatilità del mercato può essere misurata sulla base dell’azione dei prezzi passati, in modo particolare agli osservatori di mercato piace guardare l’indice di volatilità o VIX per misurare quanto sarà volatile l’azione dei prezzi in futuro. Il VIX tiene traccia della volatilità implicita delle opzioni S & P500 e viene utilizzato per prevedere la volatilità del mercato nei successivi 30 giorni. I trader più stagionati ritengono che i periodi di alta volatilità tendono al cluster, il che suggerisce che l’aumento dei livelli del VIX segnaleranno una previsione di volatilità di mercato più elevata. Il VIX è anche definito come un “indice di paura” in quanto l’aumento dei livelli del VIX riflettono l’incertezza del mercato, mentre la diminuzione del livello del VIX indica il miglioramento della fiducia del mercato.

Come capire meglio il VIX?

Per capire se il VIX è ad un punto alto o basso è molto utile confrontare i suoi livelli medi. Per gli ultimi due decenni la mediana è stata pari a 18.5, il che significa semplicemente che la metà delle letture del VIX sono arrivate sopra 18.5, mentre l’altra metà si è fermata sotto18,5.

Se analizziamo, ad esempio, ciò che è accaduto al VIX nel mese di febbraio, uno dei momenti di inizio anno con maggiore volatilità, il jumpy dell’azione dei prezzi aveva condotto il VIX intorno a 21.44, il livello più alto dal dicembre 2012, quando negli Stati Uniti le preoccupazioni per il fiscal cliff dominavano i titoli dei giornali e segnò anche la prima volta del VIX sopra un livello del 20,0 relativo agli ultimi quattro mesi.

Cosa faccio adesso?!

Indice volatilita forexIl dato, è vero, è allarmante, ma decisamente lontano dai 60,0 raggiunto durante la crisi finanziaria del 2008. Quindi non ci fu panico. Gli analisti affermarono che l’improvviso ritiro della volatilità potrebbe essere stato causato dagli investitori che hanno rimescolando le carte per coprire le loro posizioni nei confronti di un potenziale declino del mercato.

Parlando di una possibile crisi dei mercati emergenti non è certamente stata una sorpresa che molti operatori di mercato si stessero preparando al peggio; tuttavia uno dei peggiori modi per affrontare i i più elevati livelli di ansia del mercato è quello di essere sempre più preoccupati anche rispetto alle proprie decisioni di trading. Ricordate che si tratta di un potenziale cambiamento nel contesto di mercato e quindi è fondamentale mantenere una mentalità mirata tenendo le emozioni sotto controllo.

Migliorbrokerforex.net © – E’ vietata la riproduzione anche parziale. A cura di: Alberto Lattuada

Iscriviti
Notificami
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments