miglior broker forex

Analisi tecnica: la chiusura settimanale della coppia GBP/USD e delle sue sorelle

Online il

Di Paolo Santilli

miglior broker forex

La coppia GBP / USD ha perso un po’ di terreno questa settimana passando da 1,6880 ad un minimo di 1,6698. La notizia che la Pfizer si è tirata fuori dalla corsa per comprare Astra Zeneca ha trascinato giù la sterlina fin dall’inizio della settimana, una reazione un po’ tradiva dato chei mercati di Londra e degli Stati Uniti arrivavano da un “lungo weekend”. Nel mezzo di una mancanza di top-tier dei dati economici del Regno Unito, il cable ha rotto al ribasso attraverso vari livelli di stop loss, che hanno coinciso alla fine del mese con una accelerazione delle perdite.

La mossa è stata inoltre spinta in parte dal fallimento del governatore della BoE Carney, che ha fatto menzione della politica monetaria e del futuro andamento dei tassi di interesse nel suo discorso di martedì sera, quando il mercato si aspettava qualcosa di diverso, rimanendone invece deluso.

analisi tecnica gbp usd

Il dollaro è stato generalmente più forte, forse troppo, beneficiando di conseguenza del sell – off dell’oro e dei dati forti. Gli ordini di beni durevoli US sono stati più forti delle attese di mercato con lo +0,8 % di aprile contro un’aspettativa dello -0,5%. Questo è statosostenuto con forza dal dollaro durante la prima parte della settimana.

La seconda stima del PIL degli Stati Uniti nel Q1 si è attestata al -1,0% contro una previsione dello 0,5%, mostrando come l’economia americana si siacontratta per la prima volta in tre anni. I rendimenti obbligazionari statunitensi sono scesi, ma i mercati azionari hanno scrollato via le cattive notizie, in quanto gli investitori sembrano preferire adottare un approccio positivo e lungimirante alla negoziazione. GBP / USD è stata anche largamente influenzata e ha continuato a trovare un buon supporto a 1.67 e dintorni.

L’euro ha continuato ad indebolirsi la scorsa settimana e si è “rotto” sotto 1.36. Il presidente della BCE Draghi ha parlato lunedì e il suo discorso è sembrato dovish sulla politica monetaria, rafforzando le aspettative per un tasso di interesse tagliato dalla banca centrale. Ha commentato anche: “Ciò di cui abbiamo bisogno per essere particolarmente vigili per il momento è, a mio parere, è quello di evitare una potenziale spirale negativa che possa prendere piede nella bassa inflazione, un calo delle aspettative di inflazione e del credito, in particolare nei paesi in via di stress”.

Nel complesso, i dati europei rilasciati sono stati deboli, anche troppo, in particolare la spesa dei consumatori francesi, i dati sulla disoccupazione tedesca e le vendite al dettaglio tedesche.

La prossima settimanala BCE terrà una riunione di politica monetaria e una conferenza stampa di accompagnamento, che saranno ovviamente l’evento principale, e molto probabilmente ci sarà volatilità prima e dopo l’evento. Il Flash CPI europeo verrà rilasciato prima della riunione e sarà fondamentale per sottolineare le aspettative del mercato sull’azione della BCE, sia che tagli i tassi di interesse o il QE, oppure una misceli entrambi. Il PMI del Regno Unito uscirà anch’esso e se avrà battuto le previsioni si potrà vedere la coppia GBP / USD recuperare attraverso il livello di 1,68.

Migliorbrokerforex.net © – E’ vietata la riproduzione anche parziale. A cura di: Alberto Lattuada

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments