miglior broker forex

CPI Core: Cosa succede quando un pronostico è giusto

Online il - Aggiornato il

Di Paolo Santilli

miglior broker forex

Nessuna sorpresa dai numeri dell’inflazione della zona euro di maggio. Year by year l’inflazione si attesta a 0,5% e il CPI core allo 0,7%. Le aspettative ufficiali stavano su una conferma dei numeri del 0,5% per CPI e dello 0,7% per il core CPI. Tuttavia i dati provenienti da diversi Paesi sono stati piuttosto deboli e hanno suggerito un downgrade.

La coppia EUR/USD è stata così scambiata nella parte inferiore, intorno 1.3520, prima della pubblicazione. Nei mesi precedenti abbiamo spesso visto cambiamenti, dove non tuttii paesi forniscono i dati per la pubblicazione iniziale; con i livelli più bassi dell’euro nel mese di giugno, forse l’inflazione si muoverà back up. Tuttavia Draghi ed i suoi colleghi della BCE vorrebbero vedere l’inflazione andare verso l’obiettivo del 2%, anche se esso è ancora lontano.

cpi core

Prima del rilascio

Stamane avevamo, come tutte le mattine, pronosticato, insieme agli esperti di mercato, i dati relativi al Cpi Core della zona euro e quindi suggerito le mosse da farsi sulla piattaforma Capital.com.com. Il CPI è l’indicatore chiave per l’inflazione nella zona euro, con l’indice tiene traccia delle modifiche nel prezzo di un paniere di beni e servizi che una famiglia tipo potrebbe acquistare. Quando il CPI è alto, avevamo detto, indica che esistono forti pressioni inflazionistiche nelle economie dell’Area Euro, che mette pressione sulla Banca centrale europea nel alzare i tassi di interesse; quando, invece, il CPI è più basso del previsto la BCE dovrebbe abbassare i tassi di interesse o per lo meno tenerli in basso per favorire la crescita economica.

CPI core – Euro-zone

Il CPI è espresso anche come core CPI, una misura simile che esclude energia e cibo nel paniere di beni per la ragione che gli elementi sono altamente volatili nel prezzo e possono distorcere il CPI. Alcuni operatori di mercato ritengono che il core CPI fornisca una migliore rappresentazione dell’inflazione.

L’indice è espresso in termini percentuali con l’anno precedente, impostato come anno di misura base; ad esempio, se l’indice mostra 103% nel 2013, l’IPCA è aumentato del 3% in confronto all’anno base 2012. I dati complessivi dell’indice dei prezzi al consumo per i dodici paesi membri dell’Unione Europea e viene indicato come l’indice dei prezzi armonizzati (IPCA) . Inoltre tutti gli indici dei prezzi della zona euro tendono a sopravvalutare l’effettivo livello di inflazione perché non prendono in considerazione la capacità del consumatore di sostituire le merci meno costose al di fuori del paniere dei beni i cui prezzi sono saliti all’interno del paniere stesso. Il mercato si aspettava un risultato dello 0.7% e la release lo ha confermato.

Migliorbrokerforex.net © – E’ vietata la riproduzione anche parziale. A cura di: Alberto Lattuada

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments