miglior broker forex

Trading per Principianti: Come imparare a fare trading?

Online il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

In questo approfondimento ci occuperemo di fornire i concetti chiave che stanno alla base del trading, ovvero di tutte quelle conoscenze, strumenti, tecniche e trucchi che possano delinearti la miglior didattica per imparare a fare trading (con risultato!).

Il percorso, non lo nascondiamo, è sicuramente di quelli lunghi e ci sono moltissime cose che dovrai imparare e poi mettere in pratica, soprattutto se il tuo obiettivo è quello appunto di cercare di guadagnare sui mercati.

Il trading online offre moltissime possibilità, anche a chi ha capitali molto ridotti e magari non si è mai avvicinato ai mercati per conto proprio. Ci sono diverse cose da studiare e da sapere e il bisogno di cercare anche di comprendere chi siamo e come funzionano le nostre reazioni.

Nella guida di oggi ti offriremo un approccio completo e organico a quelle che sono le basi dei mercati, offrendoti anche un metodo per studiare il trading e per renderlo una parte integrante delle operazioni a tutela del tuo capitale.

Oggi puoi accedere, anche da principiante, ad un enorme numero di mercati online

Chi fa da sé fa per tre, soprattutto sui mercati e su questa guida troverai anche il perché della nostra avversione al risparmio gestito e soprattutto alle formule offerte oggi da banche e assicurazioni.

Sappiamo di essere in sintonia. Se oggi hai scelto di leggere questa guida, vuol dire che anche tu vuoi prendere in mano le redini del tuo futuro finanziario.

Come imparare a fare trading: Introduzione

Ci sono moltissimi argomenti che dovremo toccare in questa guida, rimandandoti poi, ove sarà necessario, a ulteriori approfondimenti che abbiamo preparato con il supporto dei nostri esperti di trading e di mercati.

  1. Che vuol dire fare trading: tutti ne parlano, ma cosa vuol dire effettivamente fare trading? Vedremo insieme in questa sezione che vuol dire impegnare i propri capitali con il trading;
  2. Quali sono i migliori mercati: ci sono mercati di ogni genere e sorta, ma quali sono effettivamente i migliori per un piccolo o medio risparmiatore? E per chi vuole rischiare qualcosa di più?
  3. Di quanto capitale hai bisogno per fare trading online: bisogna avere per forza migliaia di euro da investire? Ci sono broker come IQ Option, che ti permettono di investire anche soltanto 10 euro, ma possono davvero aiutarti a fare trading online?
  4. Trading per principianti: come impostare una strategia di trading per principianti, magari interessandoci anche di quelli che sono gli strumenti offerti oggi dal Copy Trading di eToro, che ti permette di investire copiando – anche se non hai esperienza – i migliori trader della piattaforma;
  5. Come scegliere un buon broker per fare trading online, ovvero un broker che oltre ad essere adatto alle operazioni di chi comincia con le basi del trading, offra anche la possibilità di investire come fanno davvero i professionisti del trading.
  6. Come formarsi per migliorare: ci sono centinaia di siti e di corsi che ti permettono di formarti sul trading online, che tu sia un principiante o meno. Conviene seguire corsi a pagamento? Oppure si può partire anche da quello che offrono i broker, come ad esempio il manuale per chi inizia a fare trading di Capital.com?
  7. Da quali mercati conviene iniziare? Oggi il trading online offre accesso a decine di mercati. Non tutti sono però adatti a chi è un principiante e vuole imparare le basi del trading online. Quali conviene scegliere?

Sono molti gli argomenti che abbiamo preparato per te, tutti egualmente importanti e tutti necessari per cominciare a porre le basi per il trading online, quelle basi che ti permetteranno di crescere come investitore.

La base del trading online: che vuol dire investire sui mercati

La base della nostra conoscenza del trading online e dei mercati non può che partire dal comprendere di cosa stiamo parlando. Ovvero capire cosa voglia dire davvero fare trading online. Il trading online non è magia e non è un sistema miracoloso che ti renderà ricco in poche settimane o addirittura in pochi giorni. È uno strumento che puoi utilizzare per investire il tuo capitale.

Il trading online è una possibilità che fino a qualche tempo fa non aveva nessuno a portata di click e che oggi ti permette di comprare e vendere titoli sui mercati internazionali direttamente dal tuo PC o dal tuo smartphone.

Questo sistema non ha niente di difficile da comprendere. Si comprano titoli a prezzo più basso di quelli al quale li potremo – si spera – rivendere tra qualche tempo per così registrare un profitto.

Non è sicuramente – lo aggiungiamo per completezza – un sistema automatico per fare soldi. Anzi, quando ti propongono questo o quel software, questo o quell’algoritmo, si tratta al 100% di una truffa, come le tante truffe a tema trading online che abbiamo già segnalato sul nostro sito.

Quanti soldi servono per iniziare a fare trading online?

Chi si avvicina per la prima volta ai mercati internazionali e vorrebbe apprendere le basi del trading è in genere spaventato dal capitale che potrebbe essere richiesto per iniziare a fare trading.

In realtà anche in questo specifico ambito le cose sono cambiate radicalmente negli ultimi anni: non hai più infatti bisogno di grandissimi capitali per partecipare ai mercati, anzi, ci sono broker come IQ Option – che qui puoi testare anche con un conto demo gratuito, che ti permettono di investire anche soltanto 10 euro.

Anche gli altri, che pure hanno limiti minimi più alti, ti consentono comunque di iniziare con somme variabili tra i 100 e i 200 euro. Si tratta di una grande opportunità, soprattutto per chi vuole cominciare con capitali ridotti o non si può permettere di spendere.

Per rispondere alla domanda che ci siamo fatti, per il trading online oggi va bene qualunque tipo di cifra.

I mercati per il trading: le basi

Ci sono diversi mercati ai quali oggi puoi avere accesso semplicemente scegliendo un broker CFD (qui per consultare la lista dei migliori) di qualità. Non tutti – perdonateci il gioco di parole – sono adatti a chiunque ed è per questo che abbiamo preparato per te un prospetto che ti aiuti a comprenderne lati positivi e negativi:

  • Forex: è il mercato valutario, il più liquido al mondo e soprattutto uno di quelli che può regalare soddisfazioni anche a chi ha capitali ridotti da investire o sta muovendo i primi passi. Sul nostro sito troverai moltissime guide approfondite dedicate proprio a questo mercato, la piazza che non dorme mai e che opera praticamente 24 ore su 24;
  • Azioni: anche le azioni sono un mercato molto interessante per i principianti, non perché sia estremamente facile, ma perché permette di mettere subito in pratica le prime nozioni di costruzione del portafoglio e di strategie di trading. Oggi hai a disposizione moltissimi broker che, al contrario di quello che avviene con le banche, ti permettono di fare trading a commissioni zero e dunque anche se non hai enormi capitali da investire. FP Markets è uno dei migliori – qui per una demo gratuita ed è un ottimo punto di partenza se vuoi studiare davvero le basi del mercato azionario.

Gli altri mercati e le basi per farci trading

Abbiamo separato azioni e Forex dal resto perché oggi sono quelli che offrono le migliori condizioni a chi si sta muovendo dalle basi e vuole approfondire la propria conoscenza del trading.

Con tutti i mercati che hai a disposizione, scegliere quello giusto può essere complicato

Ci sono però anche altri mercati che dovrai tenere in considerazione per investire, che possono andare ad integrare il tuo portafoglio modulandone rischio e potenziali guadagni.

  • Criptovalute: non vogliamo prometterti il mondo, come fanno moltissimi operatori del settore. Ci teniamo però a dirti che Bitcoin e le altre criptovalute che oggi sono molto popolari sui mercati sono asset che possono essere presi in considerazione da praticamente tutti. Basta, anche in questo caso, rivolgersi ad un broker di qualità che offra questo tipo di asset. Tra quelli che citiamo abitualmente ci sentiamo di sottolinearti la bontà dell’offerta di Plus500 – broker storico – qui per approfondire sul sito ufficiale, che ti permette di investire anche su tutti i principali titoli su criptovaluta.
  • Materie Prime: anche le materie prime possono offrire dei buoni spunti e soprattutto la possibilità di modulare il rischio insito nel nostro portafoglio. Petrolio, materie prime alimentari come soia, grano, cacao e caffè, preziosi come oro e argento sono tutte materie prime oggi molto comuni tra i trader.
  • Indici: altro asset molto interessante, soprattutto per chi vuole muoversi sui mercati in modo diversificato senza avere troppi titoli in portafoglio. I migliori broker ti offrono un ottimo assortimento di titoli di questo tipo, per investire su un intero indice di borsa con un solo click. Anche se non hai mai fatto trading di indici, puoi cominciare a valutarne le opzioni con un conto pratica gratuito di Trade.com, con più di 2.000 asset a disposizione.

Come scegliere un buon broker che ti permetta di sviluppare le basi

Non tutti i broker sono uguali e non tutti sono adatti ad offrirti un ambiente ideale per principianti, che permetta appunto di sviluppare le basi di quello che si apprende e anche di fare esperienza. Non solo su MigliorBrokerForex.net ti consigliamo sempre e soltanto le migliori piattaforme di trading online, ma ti elenchiamo anche quelli che sono i requisiti minimi ai quali non dovresti mai rinunciare:

  1. Presenza di licenza europea: senza una licenza per il trading, un broker è al 100% illegale. Illegale poi vuol dire capitali a rischio e mancanza di tutele. Che tu sia esperto o principiante, non accontentarti mai di un broker che non sia in possesso di una licenza;
  2. Mercati offerti: i mercati offerti sono davvero importanti. Da un lato si convertono in possibilità che abbiamo per il trading, dall’altro invece vogliono dire effettiva capacità di farci diversificare. Un broker che offre pochi mercati o una banca che ti offre solo questa o quella borsa sono sempre da scartare;
  3. Piattaforme: sia per i principianti che per chi invece ha maggiore esperienza sui mercati, la piattaforma di investimento è quanto di più importante ci sia. Senza una buona piattaforma è impossibile fare analisi, così come è impossibile sfruttare al meglio i movimenti di mercato. Quello che ti consigliamo di fare è di scegliere sempre e soltanto broker che offrano grandi piattaforme. Capital.com ti offre MetaTrader 4 gratis, la migliore piattaforma e la preferita da parte dei trader professionisti;
  4. Commissioni: devono sempre essere zero. I broker guadagnano da un piccolissimo spread tra acquisto e vendita e questo è più che sufficiente. FP Markets ha una piattaforma di trading a commissioni zero, che ti permette di risparmiare centinaia di euro ogni anno rispetto allo stesso investimento condotto però con la banca;
  5. Formazione: non deve limitarsi a qualche scarno documento. I migliori broker ti offrono la possibilità di imparare a 360°, spesso con metodi più moderni. Trade.com ti offre 15 videolezioni gratis già all’atto dell’iscrizione, un punto di partenza più che solido se vuoi partire a imparare dalle basi.

Con questi criteri sempre bene a mente, puoi cominciare a fare trading con il piede giusto. Stampa questa tabella e tienila sempre a portata di mano quando si tratterà appunto di scegliere il broker che ti accompagnerà per le tue prossime operazioni di trading.

Quando sei un principiante, sempre occhio alle truffe

Non ci stancheremo davvero mai di ripeterlo, perché da qui passa il primo crocevia per un futuro soddisfacente nel mondo del trading online. Devi sempre prestare molta attenzione alle eventuali truffe che potrebbero appunto ostacolare il tuo cammino.

Ci sono decine se non centinaia di operatori non corretti, che con la promessa di guadagni facili e automatici ti spingono ad investire somme – importanti o meno.

Riconoscere una truffa è davvero semplice. Puoi partire dalla nostra community (1° in Italia) che lotta contro i broker truffa e comunque sempre tenere a mente gli indizi principali che ci fanno pensare ad una truffa:

  • Assenza di licenza: se un broker o un sistema di investimento non ha una licenza per investire in Europa, non investire mai neanche 1 euro. I veri broker si dotano sempre di una licenza valida;
  • Guadagni troppo facili: se ti vengono promessi guadagni automatici, grazie all’ennesimo sistema automatico per il trading, occhio ancora una volta. Non esistono sistemi di trading automatico che possano garantirti guadagni e quando te li promettono stanno cercando di truffarti. Se cerchi un sistema semplice per la gestione semi-automatica del portafoglio – puoi testare il Copy Trading di eToro, un sistema che ti permette di investire copiando i migliori trader sulla piazza;
  • Chiamate insistenti: nessun broker degno di essere considerato tale ti chiama decine di volte al giorno, proponendoti questo o quell’investimento. Chi propone investimenti sicuri al telefono, è un truffatore al 100%.

I truffatori purtroppo si stanno facendo molto più furbi e dovrai sempre rimanere con gli occhi aperti. Ma quali sono i migliori broker regolamentati per fare trading e iniziare anche per principianti? Di seguito la lista con le migliori scelte dal team di Migliorbrokerforex.net.

Migliorbrokerforex.net

UNICI BROKERS ONLINE RACCOMANDATI DA MIGLIORBROKERFOREX.NET

Recensione ETORO

  • Social & CopyTrading
  • CopyPortfolios & Popular Investor
  • Crypto Staking e Azioni Realstock

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

Prova gratis ETORO

67% of retail CFD accounts lose money.

Recensione FP MARKETS

  • Spreads da 0.0 pips
  • Leva 500:1
  • BOT, Algo & AutoTrading

Licenze: CySEC/ASIC

Prova gratis FP MARKETS

Capitale a rischio.

Recensione CAPITAL.COM

  • Intelligenza Artificiale
  • Analisi & Segnali Trading Central
  • Bot Trading con MT4 & TradingView

Licenze: CySEC/FCA/NBRB

Prova gratis CAPITAL.COM

67,7% of retail CFD accounts lose money.

Recensione TRADE.COM

  • MetaTrader 4/5 Gratis
  • Segnali Trading gratuiti
  • Livecoach Gratis 1:1

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis TRADE.COM

79,80% of retail CFD accounts lose money.

Recensione IQ OPTION

  • Trading piccole somme [1 e 10€]
  • Opzioni FX & Auto Analisi tecnica
  • Segnali Social Trading

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis IQ OPTION

Capitale a rischio.

Recensione AVATRADE

  • Ava Protect
  • Strumenti analisi avanzata
  • Didattica gratuita

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis AVATRADE

Capitale a rischio.

Recensione PLUS500

  • Zero commissioni
  • Spreads stretti
  • Broker multipremiato

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis PLUS500

Capitale a rischio.

Se qualcuno ti ha telefonato o ti ha contattato proponendoti guadagni facili nel trading e magari di iscriverti su una determinata piattaforma ( che non trovi nella nostra lista ) e non pensi di essere certo che un broker sia affidabile o meno, puoi sempre consultare il nostro sito e soprattutto controllare dalle nostre liste sempre aggiornate.

Oppure puoi contattarci (email, facebook o commenti al post) per un aiuto. Siamo a disposizione da anni nel settore del trading, sempre gratuitamente per i nostri lettori e abbiamo già smascherato decine di truffe.

Il trading è adatto ai principianti?

. Nel senso che chiunque sia volenteroso abbastanza da studiare i mercati e da seguire i consigli degli esperti, potrà sicuramente ottenere molto in termini di rendimenti, soprattutto sul lungo periodo. Ci sono sicuramente degli accorgimenti da seguire e non siamo davanti a quel miracolo economico che tutti vorrebbero attribuire al mondo del trading online.

C’è da sudare e c’è da studiare, e soprattutto c’è da fare esperienza in un settore che non è adatto a chi vuole cercare di diventare ricco subito.

Dall’altro lato potremmo condividere con te centinaia di storie di successo dei nostri lettori, che partiti da un conto demo come quello offerto da IQ Option e magari con soli 10 euro, oggi svolgono gran parte delle attività finanziarie ed economiche proprio sul trading online.

L’analisi tecnica è una buona base, ma non è la sola

Anche noi abbiamo dedicato degli speciali all’analisi tecnica e la riteniamo uno strumento valido per avvicinarsi ai mercati.

Quello che non riteniamo però corretto è pensare che per avere successo sui mercati si debba sempre e soltanto applicare l’analisi tecnica invece di guardare talvolta anche con un respiro più ampio ai mercati.

L’analisi fondamentale, in questo senso, è altrettanto importante e dovrai farla seguendo anche il calendario economico che noi ti abbiamo messo a disposizione.

Nel calendario economico troverai tutto quello di cui hai bisogno per andare ad investire seguendo i principali indicatori di mercato e – scegliendo un buon broker – potrai anche andare ad applicare sul grafico aspettative e modifiche che arrivano proprio dalle principali notizie economiche.

Ancora una volta, scegliere tra i migliori broker che abbiamo effettivamente a disposizione è un grande vantaggio, soprattutto se abbiamo bisogno di una mano importante perché siamo ancora dei principianti.

Plus500 – e puoi vederlo già con un conto di pratica gratuito, ti permette di analizzare i grafici sia per l’analisi tecnica, sia per applicare invece quell’analisi fondamentale che è sicuramente più indicata per gli investimenti di medio e lungo periodo.

La base principale è conoscere te stesso

Numeri e matematica sono molto importanti, ma questo non vuol dire che siano l’unico aspetto da tenere in considerazione. La base vera del trading è conoscere se stessi, anche se in modo molto meno esoterico di quanto potresti immaginare:

  • Rischio: quanto sei davvero disposto a rischiare sui mercati? Quale parte della somma che hai investito può essere effettivamente persa a caccia di profitti più alti? Quale parte devi invece destinare ad investimenti più sicuri e meno redditizi?
  • Tilt: capire quando un’operazione sbagliata ci ha fatto andare in tilt e quando non siamo più lucidi è importantissimo. In tilt anche il più bravo dei trader finisce infatti per perdere tutto quello che ha guadagnato, perché la voglia di rifarsi è superiore al percorso che invece la ragione imporrebbe;
  • Aspettative: cosa ti aspetti dai mercati? Ritieni che si possa raggiungere? Sei sicuro di non chiedere troppo? Comprendere la possibilità che i nostri obiettivi vengano conseguiti è importante per avere un giusto approccio anche a livello di strategie.

Conclusioni: le basi del trading sono multiformi, inizia da adesso il tuo percorso

Le basi del trading online sono sempre multiformi. Da un lato c’è la tecnica e la lettura dei dati di mercato, l’interpretazione degli indicatori e delle aspettative di mercato.

Dall’altro invece c’è una conoscenza di se stessi, degli operatori e degli ambienti.

Muoversi come principianti all’interno dei mercati all’inizio non sarà sicuramente facile e chi ti dice il contrario sta cercando di abusare della tua credulità.

Questo però non vuol dire che con le scelte giuste e con un po’ di impegno tu non possa conseguire risultati interessanti, anche se ad oggi non hai alcuna conoscenza dei mercati e di come muoverti.

Già leggendo questa guida sei partito con il piede giusto. Ricordati anche che su MigliorBrokerForex.net troverai altre guide e approfondimenti specifici per imparare a fare trading praticamente su ogni tipo di mercato.

Armato di pazienza e di buona volontà imparerai come mettere a frutto i tuoi investimenti e il tuo capitale e soprattutto come evitare di farti truffare da personaggi senza scrupoli che, con la promessa di facili guadagni, saranno gli unici… a guadagnarci.

Ti ricordiamo ancora una volta che anche le banche, sulla carta rassicuranti e sicure, oggi hanno davvero poco da offrire a chi vuole fare trading online. Strumenti vetusti, commissioni altissime e la certezza quasi matematica che non stiano mai facendo davvero soltanto i tuoi interessi.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments