MIGLIOR BROKER FOREX – Come scegliere i Migliori Broker Italiani

Guida alla scelta del miglior broker sul forex e opzioni binarie con classifica dei migliori forex broker italiani.


Indice dei prezzi al consumo nel Regno Unito e prossimi dati economici da poter valutare per investimenti nella settimana

Nella giornata di ieri 19 luglio 2016, sono stati pubblicati dei dati molto importanti in chiave Brexit sul Regno Unito, ossia l’indice dei prezzi al consumo e che, dopo la recente decisione della Boe di non variare i prossimi tassi di interesse, può essere utile osservare in vista di nuovi investimenti sulla Sterlina. Settimana importante, inoltre, anche per valutare investimenti […]

Nella giornata di ieri 19 luglio 2016, sono stati pubblicati dei dati molto importanti in chiave Brexit sul Regno Unito, ossia l’indice dei prezzi al consumo e che, dopo la recente decisione della Boe di non variare i prossimi tassi di interesse, può essere utile osservare in vista di nuovi investimenti sulla Sterlina. Settimana importante, inoltre, anche per valutare investimenti alternativi su materie prime come oro e su azioni coinvolte dalla pubblicazione delle prossime trimestrali su Wall Street.

investimenti UK

Indice dei prezzi al consumo nel Regno Unito, ecco i principali risultati

Vi ricordiamo che l‘indice dei prezzi al consumo del Regno Unito, era indicato nei principali calendari economici come evento da tenere sotto controllo in vista di prossimi investimenti nel settore. Tale indice, infatti, è utilizzato come indicatore di una economia e sviluppo del paese, il che in chiave di post Brexit, può essere utile per capire le reazioni del Regno Unito all’uscita dall’Unione Europea. Dato interessante, inoltre, anche in virtù di prossime quotazioni della Sterlina e del suo cambio rispetto al Dollaro. Ma andiamo con ordine e osserviamo innanzitutto i risultati dell’indice dei prezzi al consumo nel Regno Unito. E’ da notare, che gli effetti del Brexit tendono ancora ad essere bassi, con dati dell’indice dei prezzi al consumo di giugno fermi allo 0,2% (ossia come nelle precedenti rilevazioni) mentre l’inflazione su base annuale è in lieve salita dello 0,5% (contro il precedente dato dello 0,3%). In settimana, inoltre, sono attese pubblicazioni su ulteriori dati dal medio impatto e utili da valutare sempre in riferimento al Regno Unito, ossia:

  1. Mercoledì 20 luglio 2016, variazione delle richieste di sussidi di disoccupazione e tasso di disoccupazione a tre mesi.
  2. Giovedì 21 luglio 2016, vendite al dettaglio e indebitamento del settore pubblico nel mese di Giugno.
  3. Venerdì 22 luglio 2016, indice PMI manifatturiero.

Altri importanti dati da consultare in merito all’economia inglese

Rispetto ai valori registrati nella mattina di oggi 20 luglio 2016, la Sterlina riprende la scia dei precedenti giorni sul Dollaro e con un tasso di cambio su 1,3085. Mentre rispetto all’Euro è 1,1909. Sempre in riferimento alla consultazione di un calendario economico e delle prossime quotazioni di Sterlina con il Dollaro, è anche da considerare il risultato sulle prossime decisioni della BCE sui tassi di interesse (in programma per la giornata di giovedì 21 luglio 2016) e delle successive dichiarazioni che saranno rilasciate dal Presidente della BCE, Mario Draghi, sulle nuove decisioni prese in tema di politica monetaria Europea.

Settimana importante anche per investimenti su materie prime e azioni

Se la suddetta settimana si presenta interessante in chiave di importanti dati sull’economia inglese da valutare circa le effettive reazioni del Regno Unito dall’Unione Europea e della possibilità di considerare nuovi investimenti o di valutare come comportarsi nei confronti del tasso di cambio tra Sterlina e Dollaro o Sterlina ed Euro, è da notare anche interessanti spunti su asset appartenenti alle materie prime e alle azioni e di una alternativa di trading online sulle opzioni binarie. Materie prime o azioni, quali asset presentano le migliori performance in queste settimane? L’oro, è tra gli asset da continuare a valutare e con performance molto interessanti in chiave di post Brexit, oltre che azioni di società quotate in America a seguito delle pubblicazioni di molte trimestrali di gruppi importanti e tra cui ritroviamo banche come la Bank of America e Citigroup e società internazionali come Microsoft e Daimler (quest’ultima attesa per la giornata di domani 21 luglio 2016).

Tra i broker di opzioni binarie consigliati rispetto agli investimenti citati, Bdswiss, è tra quelli che meritano una particolare attenzione, in vista della presenza nella nota sezione asset di tendenza degli eventi citati su pubblicazione degli indici al consumo, delle decisioni dei tassi di interesse BCE e delle trimestrali della Daimler e di come poter valutare tali dati per un investimento online.

+++ PER INVESTIRE SU BDSWISS CON LE NOTIZIE OFFERTE DALLA SEZIONE ASSET DI TENDENZA, APRI UN NUOVO CONTO! E SEGUI I SUGGERIMENTI OFFERTI OGNI SETTIMANA GRATUITAMENTE PER TUTTI GLI ISCRITTI PER IL TRADING SULLE OPZIONI BINARIE.+++

Migliorbrokerforex.net © – E’ vietata la riproduzione anche parziale. A cura di: Iolanda Piccirillo


Commenti