miglior broker forex

Strategia trading sulle news: alcuni consigli pratici

Online il - Aggiornato il

Di Antonio Possentini

miglior broker forex

Fare trading online in maniera proficua non è impossibile, anzi. Occorre però dare vita ad una serie di strategie in grado di mettere in sicurezza il proprio investimento. Per farlo occorre in particolare avere l’umiltà di accostarsi ai mercati con atteggiamento circospetto, non senza prima aver dato vita ad una congrua formazione.

Un ottimo ausilio in tal senso possono essere le accademie offerte dalle principali piattaforme di trading online, come ad esempio quella offerta da Trade.com, che proprio sulla formazione punta per preparare i propri clienti a reggere meglio alla turbolenza che è propria dei mercati finanziari.

La società dell’informazione

Il nostro è considerato il mondo dell’informazione. Forse mai come oggi siamo mai stati letteralmente bombardati dalle notizie. Basta accendere il televisore, a qualsiasi ora del giorno, per rendersi conto di questo assunto, con canali all news che sono pronti a riversare le notizie nelle nostre case.

La nostra è la società dell'informazione

Le informazioni possono dare luogo ad occasioni di trading

Proprio perché le informazioni sono tante, si pone un problema molto evidente, quello relativo alla loro manipolazione. Basti ricordare la recente battaglia scoppiata nel mondo politico italiano in ordine alle cosiddette Fake news.

Un tema che è ormai all’ordine del giorno in gran parte del mondo occidentale, proprio per le ricadute sulla qualità stessa della democrazia.

Una realtà così particolare non può che riflettersi sui mercati finanziari, spesso in modo dirompente. Basti pensare alla spasmodica attesa che si crea ogni volta che ci si trovi in prossimità dell’uscita di rapporti particolarmente importanti, come quelli relativi all’occupazione negli Stati Uniti.

Non dovrebbe quindi stupire che tra le strategie di trading online, ce ne sia anche una che fa riferimento alle notizie.

Evitare di fare trading quando stiano per uscire news importanti

C’è una regola che sarebbe sempre il caso di rispettare da parte del cosiddetto investitore generalista, ovvero quella di non tradare in occasione dell’uscita di news importanti. Il motivo è molto semplice: non è raro il caso in cui il dato ufficiale si discosti in maniera più o meno significativa rispetto a quello previsto. Nel corso degli ultimi anni, ad esempio, più di una volta il numero relativo alla creazione di posti di lavoro negli Stati Uniti, all’atto pratico, è risultato inferiore alle previsioni degli analisti.

Un evento di questo genere è in grado di riverberarsi in maniera anche pesante sulle contrattazioni. Ecco perché non bisognerebbe mai operare un investimento fidandosi delle previsioni, in quanto si tratta in pratica di una scommessa. Il trader non scommette, prevede, quindi tale genere di informazioni va preso come base di investimento solo ove in ultima analisi vada a confermare la propria previsione.

Trading sulle news: come farlo senza complicarsi la vita

Molto diverso è invece il discorso relativo a chi intenda specializzarsi proprio sul trading on news, ovvero quello sulle notizie. Va infatti sottolineato come le notizie del calendario economico, quelle molto importanti, siano in grado di dare vita a movimenti di rilievo. Movimenti e oscillazioni in grado di dare vita a occasioni che il trader accorto dovrebbe senz’altro prendere in considerazione.

Anche notizie di minore importanza, però, sono in grado di dare vita ad effetti di estremo rilievo.

Il trading sulle notizie prevede una serie di passi fondamentali

Il trading sulle notizie deve stabilire il giusto peso delle notizie

Basti pensare ad esempio alle conseguenze innescate dal lancio di un nuovo prodotto, per capire meglio di cosa si stia parlando. Se il prodotto in questione si preannuncia alla stregua di un successo, potrà infatti creare un effetto di trascinamento per l’azione della società che lo ha lanciato.

Ove invece si prospetti come un flop, può rivelarsi una vera e propria zavorra per il titolo, trascinandolo a fondo.

Alla stessa stregua vanno valutate notizie come il mutamento degli assetti manageriali, livelli di utili superiori o inferiori al previsto, rumors su una possibile fusione e altre.

Proprio per riuscire a creare occasioni di guadagno, il trader on news dovrà seguire con grande attenzione non solo le informazioni primarie, ma anche quelle secondarie.

Nella prima categoria possiamo senz’altro introdurre i comunicati stampa e i lanci delle agenzie specializzate.

Nella seconda gli articoli riportati ad esempio da siti all news noti per la loro affidabilità in tal senso.

>>> Clicca quì per aprire un conto pratica gratis su FP Markets e prova la strategia in demo!

Scegliere con attenzione le notizie funzionali al proprio trading

Il trading sulle news, per poter essere portato avanti con profitto, deve però obbedire ad alcune regole ben precise. La prima delle quali non può che essere relativa alla cernita da fare. Le notizie di carattere economico, infatti, sono molte e arrivano di giorno in giorno. Anche in questo caso basta sfogliare un giornale per notare come la sezione delle notizie economiche sia sempre più pingue.

Se le notizie sono moltissime, però, non tutte sono funzionali al trading portato avanti da un investitore. Se un trader è solito operare sulle azioni, la sua attenzione dovrà concentrarsi sulla trimestrale di cassa delle società di cui detiene i titoli, mentre difficilmente potrà giovarsi di notizie relative alla disoccupazione in un Paese o in un’area. Così come chi commerci su una determinata coppia di monete potrebbe giovarsi di dati macroeconomici che ad essi facciano riferimento, ma non certo di notizie relative all’ultimo modello messo in cantiere dalla Ferrari.

Quindi, per facilitare il proprio compito e concentrarsi sull’essenziale, il trader dovrà avere l’accortezza di saper capire quali siano le notizie di cui giovarsi, lasciando da parte tutte le altre. Un modus operandi in grado di riversare immediati benefici sul suo commercio e, soprattutto, non complicargli la vita.

Dare il giusto peso alle notizie

Le notizie sono del tutto neutre. Hanno però un certo peso che deve essere giudicato dal trader. Poniamo ad esempio il caso relativo alle dimissioni di un amministratore delegato, spinto a farlo da dati di vendita o relativi ai profitti giudicati del tutto insufficienti. La prima reazione in un caso di questo genere potrebbe essere la vendita delle azioni della società in cui ha prestato il suo operato.

Se però si sappia al contempo come quella stessa azienda sia sostanzialmente sana e in grado di generare utili, la risposta data a caldo potrebbe rivelarsi del tutto errata sul medio termine. Ecco perché le notizie vanno pesate e rapportate al tipo di commercio che si intende perseguire.

Un esempio pratico

Il trading sulle notizie presuppone una serie di passi ben precisi. Il primo dei quali è di carattere preparatorio, consistendo nel selezionare una notizia di grande impatto, ad esempio il bollettino periodico sull’inflazione di un Paese o la trimestrale di una grande azienda.

Il trading sulle notizie può rivelarsi estremamente proficuo

Il trading sulle notizie comporta capacità di analisi non indifferenti

Prima che avvenga il rilascio della notizia, occorre determinare i livelli di supporto e resistenza, stabilendo l’entrata nel caso in cui una resistenza sia superata o se venga invece perforato il supporto. Nell’atto di osservare il grafico, è necessario che il prezzo si trovi in mezzo tra questi due livelli.

Quando mancheranno un paio d’ore all’annuncio, si porrà una linea di trend circa 5 tick sotto il supporto e una 5 tick sopra la resistenza, per poi adattare i livelli di tutte le linee con l’approssimarsi dell’uscita della notizia.

La mossa successiva sarà quella di posizionare gli ordini di acquisto e di vendita 5 tick sopra la linea di resistenza e altrettanti sotto quella di supporto a pochi minuti dall’evento. Infine lo stop loss, il quale dovrebbe essere impostato in modo da non consentire una perdita superiore al 2%. Non appena questo livello sia sorpassato, si dovrà liquidare la posizione, senza alcun indugio.

A questo punto non resta che attendere l’uscita della notizia, che andrà a realizzare uno dei due ordini, con la cancellazione immediata dell’altro.

Naturalmente si dovrà provvedere anche a riposizionare lo stop loss in modo da ottimizzare l’operazione, minimizzando le eventuali perdite e massimizzando i guadagni. La seconda opzione è resa possibile dal take profit, il cui livello viene fissato prima ancorandolo al supporto o resistenza più prossimi. Il raggiungimento dello stop loss o del take profit segnerà l’abbandono della posizione.

>>> Clicca quì per aprire un conto pratica gratis su eToro e prova la strategia in demo!

L’utilità di un periodo di prova

Naturalmente ci stiamo occupando di una modalità di trading non complicata da capire, ma allo stesso tempo densa di rischi. Stiamo pur sempre parlando di mercati finanziari, in cui la volatilità è il pane quotidiano e quindi occorre sapere a cosa si va incontro.

Per il trader alle prime armi che voglia dedicarsi al trading sulle news, ci sentiamo però di consigliare un congruo periodo di prova, ovvero l’utilizzo di una versione demo. Si tratta sicuramente del modo migliore di approcciarsi ad una strategia e, più in generale, ad un universo del tutto particolare come il trading online.

In particolare, si consiglia di utilizzare al fine la versione simulata di broker come Capital.com, eToro, o FP Markets, che possono essere considerati tra i migliori in assoluto nel settore.

Le opinioni sulla strategia trading sulle notizie

Per capire meglio una strategia come questa, non resta in ultima analisi che affidarsi alle opinioni degli addetti ai lavori. Che nel caso del Trading on news sembrano abbastanza contrastati, come si può notare facendo un rapido giro d’orizzonte sul web.

Non sono infatti pochi coloro che additano i rischi insiti in una tecnica come quella fondata sulle notizie. In particolare, gli svantaggi segnalati sono i seguenti:

  1. l’imprevedibilità dei mercati e in particolare l’aspetto che potrebbe assumere la volatilità, tale da provocare in pochi minuti decine di pips di perdita. Va però considerato che un’eccezione di questo genere non considera la presenza degli stop loss;
  2. l’allargamento dello spread. Quando vengono rilasciati i dati si verifica spesso un fenomeno di questo tipo, derivante da una differenza molto accentuata tra domanda e offerta, tale da comportare spread tra i 7 e i 10 punti, contro gli 1 o 2 che vengono solitamente versare al broker;
  3. l’imprevedibilità degli stop loss. Può infatti accadere che lo stop loss non venga rispettato e l’operazione chiusa al primo prezzo disponibile. Ne deriverebbe che l’inserimento di uno stop loss di 25 punti in una situazione in cui il mercato apre con la nuova candela 20 punti sopra, porterebbe ad una perdita complessiva di 45 pips. In pratica le perdite aggiuntive renderebbero del tutto precario il money management prefigurato.

>>> Clicca quì per aprire un conto pratica gratis su Capital.com e prova la strategia in demo!

Conclusione

Tra le possibili strategie per il trading online, c’è anche quella che si basa sulle notizie. Il trading sulle news non presenta particolari difficoltà, ma deve essere portato avanti seguendo un filo logico e dando il giusto peso alle notizie che dovranno fare da base al proprio commercio.

Va infatti considerato che nella società moderna le informazioni sono molte, ma allo stesso tempo non sempre sono affidabili, come dimostra del resto la battaglia che si è recentemente scatenata in Italia sulle cosiddette fake news. Sta quindi al trader il compito di operare una efficace cernita e soprattutto capire quali possano fare al suo caso e quali no.

Iscriviti
Notificami
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Giuseppe
3 anni fa

Ho lavorato con soarfx tempo fa, ho avuto una pessima esperienza, il mio Account Manager non faceva altro che richiedeva soldi in più, siccome non bastasse quello che avevo già messo a mia disposizione. Da 6 mesi che sto operando con un altro broker, e certamente vedo la differenza del servizio. 4x premium mi dà la possibilità di ricevere analisi tecniche su i mercati finanziari, dandomi accesso al Trading Central. Non so se qualcuno l’ha già utilizzato pero e un ottimo servizio che permetté di avere una panoramica del mercato e di quello che si può aspettare da un operazione.… Leggi tutto »

Migliorbrokerforex.net
3 anni fa
Reply to  Giuseppe

Salve e grazie per aver condiviso con migliorbrokerforex.net la sua esperienza di trading .

Soarfx è un broker dal quale è bene stare alla larga e ne abbiam abbondantemente parlato su questo sito proprio grazie alle innumerevoli segnalazioni ricevute.

Riguardo l altro broker da lei citato, non siamo ben informati tuttavia la invitiamo a prendere in considerazione la possibilità di fare trading su uno dei brokers presenti sulla tabella all indirizzo http://WWW.MIGLIORBROKERFOREX.NET in quanto sicuri, legali e di qualità superiore, riscontrata dal nostro team di qualità.

Saluti cordiali