miglior broker forex

ETF Francia: Guida su come investire

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Vivendi è uno dei gruppi finanziari più importanti al mondo – controlla anche TIM

Oggi i nostri esperti si occupano per te degli ETF Francia, titoli che sono tra i più indicati per investire in questo straordinario paese, un paese che è tra i più importanti a livello economico e che può offrire ai migliori investitori la possibilità di ottenere ritorni decisamente interessanti. Se vuoi saperne di più su come investire sugli ETF ( Exchange traded Funds ) della Francia sei nel posto giusto, perché ci occuperemo insieme a te di ogni vicenda e circostanza riguardi questi specifici titoli.

Se vuoi un investimento differenziato, che abbia costi di commissione bassi e che ti permetta una gestione chiara e limpida, continua a leggere, perché nella nostra guida di oggi potrai sapere davvero tutto che riguarda questi specifici titoli.

Sei pronto? Partiamo insieme per un lungo viaggio che ci insegnerà tutto quello che devi sapere sugli ETF Francia e su questo strumento in generale.

Perché investire in Francia

I promotori finanziari e le banche difficilmente propongono investimenti in Francia, preferendo spingere le mode del momento, ovvero investimenti in paesi che hanno profili decisamente meno solidi e che purtroppo sono vantaggiosi quasi sempre soltanto per chi propone appunto l’investimento in questione.

Investire in Francia vuol dire investire in un paese che è la seconda economia europea e la quinta a livello mondiale per volumi. Parliamo di un paese la cui industria è quinta a l mondo per livello di esportazioni, e seconda per l’esportazione di prodotti agricoli e alimentari.

L’industria francese è tra le prime a livello mondiale ed è impegnata in importantissime attività come la siderurgia, il settore automotive, tessile, agroalimentare, petrolifero, aerospaziale, farmaceutico.

Parliamo dunque di un paese con una economia moderna e che è impegnato in moltissime attività ad alto valore aggiunto. Nonostante in Europa si parli sempre di Germania quando parliamo di paesi che guidano a livello economico, la Francia non è sicuramente da meno e può offrire all’investitore oculato ottime opportunità di investimento.

Investire sul mercato francese vuol dire dunque affidarsi ad investimenti che possono garantirti degli ottimi ritorni pur senza correre rischi eccessivi, come sarebbe nel caso dei paesi emergenti.

Solidità, buoni ritorni e ottime possibilità: sono questi i motivi che dovrebbero portarti ad investire negli ETF Francia, che si tratti di titoli basati su indici per così dire tranquilli, oppure che si tratti in segmenti più rischiosi come il midcap e lo small cap.

Perché scegliere gli ETF per investire in Francia

È più che lecito chiedersi perché dovremmo investire in Francia utilizzando gli ETF, invece che magari acquistare azioni singole e gestire direttamente il nostro investimento.

Si tratta di una questione molto importante, perché capire il motivo per cui gli ETF dovrebbero sempre o quasi far parte di un buon portafoglio di investimenti è la base per crescere come investitori.

Gli ETF Francia, ma è un discorso che vale per praticamente ogni tipo di titolo di questo tipo, è molto conveniente perché:

  1. Gli ETF ti garantiscono un altissimo tasso di differenziazione acquistando un solo titolo. Questo vuol dire che potrai, anche nel caso in cui acquistassi soltanto ETF Francia per il tuo portafoglio, avere un investimento che già segue i canoni della differenziazione;
  2. Questo tipo di strumenti hanno commissioni molto più basse dei fondi comuni a gestione attiva, ovvero quei prodotti che la banca continua a proporti di continuo in quanto molto convenienti per lei stessa e per i suoi promotori;
  3. Gli ETF possono essere commerciati su tutte le principali borse mondiali e vengono sempre scambiati su mercati regolamentati. Questo vuol dire che sarai tranquilli perché starai operando su mercati che sono controllati dalla CONSOB e dalle altre agenzie nazionali per il controllo dei mercati finanziari;
  4. Puoi investire tramite ETF su mercati che sono tipicamente molto poco accessibili dal nostro Paese. Non è sicuramente il caso della Francia, ma ricordati che con gli ETF puoi andare a investire su mercati molto lontani senza alcun tipo di costo aggiuntivo;
  5. Puoi trovare ETF Francia (o di altro paese) che hanno già incorporato un certo livello di leva finanziaria, ovvero che moltiplicano l’andamento dei titoli sottostanti.

Gli ETF Francia sono uno strumento molto interessante per ogni tipo di investitore e ti permettono di operare in assoluta autonomia e senza investire grandissimi capitali.

Sì, perché per permetterti una differenziazione come si deve ti troveresti a dover investire migliaia, se non decine di migliaia di euro sul mercato azionario di riferimento. Con gli ETF invece puoi avere un investimento perfettamente differenziato anche se dovessi acquistare soltanto un titolo.

È un vantaggio non da poco, che quando dovessimo sommarlo agli altri che sono garantiti dagli ETF in quanto strumento, rendono queste tipologie di investimento assolutamente vantaggiose per ogni tipo di investitore, che si tratti di un piccolo risparmiatore o di un grandissimo capitalista.

Ricordati inoltre che puoi investire sul mercato francese anche scegliendo i principali indici europei utilizzati come sottostanti degli ETF. La Francia, con il mercato borsistico che è il terzo per importanza in Europa, partecipa a questi mega-indici europei in modo consistente e in quel caso ti troveresti a investire non solo sull’andamento della Francia, ma anche su quello di Germania, Inghilterra, Italia e Spagna.

Per approfondimenti sull’investimento in ETF, consulta: Guida al trading ETF

Gli ETF Francia sono rischiosi?

ETF Francia total

Total è uno dei gruppi del settore petrolifero più importanti al mondo

Gli ETF sono strumenti che possono investire in obbligazioni, azioni o materie prime. Quando parliamo di ETF Francia ci stiamo ovviamente riferendo a ETF che puntano su diversi indici del mercato azionario francese e che dunque sono, in larga parte, un investimento in azioni.

Si tratta di mercati che sono molto volatili e che non sono sicuramente adatti a chi ha un profilo di rischio molto basso, ovvero a chi vorrebbe andare a investire con capitali garantiti al 100%.

Se vuoi invece un investimento che al prezzo di qualche piccolo rischio potrebbe garantirti dei ritorni decisamente importanti, potresti affidarti ovviamente agli ETF Francia senza pensarci due volte.

Gli ETF in genere hanno un profilo di rischio tra 5 e 7 su una scala di sette, e sono strumenti che al prezzo di questo specifico rischio hanno offerto in passato rendimenti superiori ai benchmark.

Perché preferire gli ETF Francia ai fondi comuni di investimento

Se comunicassi la tua intenzione di investire in ETF Francia al tuo promotore finanziario o alla tua banca, questi troverebbero sicuramente alternative a questo tipo di investimento offrendoti dei Fondi comuni di investimento, che hanno una forte componente investita in azioni francesi o europee.

I fondi comuni di investimento però hanno dei problemi importanti che li rendono molto meno invitanti rispetto a quelli che sono i vantaggi degli ETF:

  1. I fondi comuni hanno costi di commissione estremamente alti: parliamo di una media che si aggira, spese incluse, al 2% su base annua. Parliamo dunque di commissioni che sono mediamente 4 volte più alte rispetto a quelle degli ETF;
  2. Hanno una gestione molto poco trasparente, il che vuol dire che ti troverai ad essere in balia di quanto hanno deciso i padroni della società di gestione, che nonostante stiano gestendo il tuo capitale, possono fare il bello e il cattivo tempo;
  3. Sono spesso gestioni che sono in conflitto di interesse, nel senso che preferiscono investire in titoli che provengono dalla stessa banca o da società amiche.

I fondi comuni di investimento sono diventati oggi tanto popolari proprio perché sono molto convenienti per gli intermediari (e poco convenienti per noi risparmiatori). Tienine conto prima di scartare gli ETF Francia.

I titoli più interessanti all’interno degli ETF Francia

Ci sono moltissime aziende interessanti che partecipano alla borsa francese e che dunque finiscono per essere parte degli ETF relativi a questo paese.

Potresti considerare la possibilità di investire in ETF Francia se sei interessato alle seguenti azioni:

  • Airbus
  • Arcelor
  • AXA
  • BNP Paribas
  • Carrefour
  • Credit Agricole
  • Danone
  • Essilor
  • Kering
  • L’Oreal
  • LVMH
  • Michelin
  • Orange
  • Pernod Ricard
  • Peugeot
  • Renault
  • Saint-Gobain
  • Sanofi
  • Sodexo
  • Total
  • Vivendi

SI tratta di gruppi che sono tra i più importanti a livello mondiale quando investiamo in titoli di questo tipo e che ti permettono di avere in portafoglio azioni che sono tra le migliori che puoi acquistare sui mercati borsistici a livello mondiale.

Le azioni che abbiamo appena citato sono tutte parte dell’indice CAC 40, che è il più importante del paese e che ha al suo interno le 40 migliori azioni della borsa francese.

Quali sono le migliori piattaforme per investire in ETF Francia?

Se vuoi investire in ETF Francia hai in realtà a disposizione diverse tipologie di piattaforma, trattandosi di, come abbiamo già detto in precedenza, titoli che vengono scambiati su tutte le principali borse a livello mondiale, inclusa Piazza Affari.

Non tutte le tipologie di canale di investimento sono però altrettanto vantaggiose per chi vuole investire in questo tipo di titoli (e più in generale sui migliori titoli che la borsa può offrirti oggi).

Renault è un importantissimo gruppo francese dell’auto

I nostri esperti hanno preparato per te una guida che ti permette di andare ad investire scegliendo le migliori piattaforme che ti offrono ETF Francia, vuoi in soluzione singola, vuoi invece inserite in ETF più ampi e di respiro europeo.

Vediamo insieme se ti conviene investire in ETF Francia tramite la tua banca oppure se ci sono altre piattaforme che possono offrirti situazioni più vantaggiose.

Perché non investire in ETF Francia tramite la tua banca

La tua banca ti avrà già sicuramente proposto di aprire un deposito titoli tramite il quale investire non solo in ETF Francia, ma anche in altri tipi di titoli, come ad esempio le azioni o le valute.

Si tratta del vecchio modo di investire, nel senso che è il modo che tutti hanno utilizzato fino a qualche tempo fa, prima dell’arrivo in Italia delle migliori piattaforme per il trading. Si tratta di strumenti che purtroppo presentano diversi problemi, che dovresti tenere sempre in considerazione prima di investire, perché possono condizionare l’effettiva riuscita del tuo investimento:

  • IL deposito titoli è una delle tipologie di piattaforme più care che puoi trovare online; si parla di diverse decine di euro per ogni singolo trade, il che vuol dire che se vorrai investire piccole somme, ti troverai a pagare commissioni che anche gli eventuali guadagni non saranno mai in grado di coprire;
  • I listini che hai a disposizione per l’investimento sono scarni e non ti permettono di operare con un portafoglio effettivamente differenziato. Immagina di voler abbinare ai tuoi ETF Francia le migliori materie prime o azioni che arrivano da mercati non europei. Con il deposito titoli questo può essere praticamente impossibile, il che vuol dire che dovrai necessariamente guardare altrove se vuoi avere a disposizione titoli che siano effettivamente efficaci per l’investimento;
  • Non hai strumenti per la gestione degli investimenti che siano avanzati: non potrai fare affidamento su leva finanziaria, vendita allo scoperto, take profit e stop loss; non avrai a disposizione l’analisi avanzata dei grafici e non potrai dunque avere le stesse informazioni che utilizzano gli specialisti per operare sui mercati.

Sono problematiche troppo importanti per essere ignorate e che comunque non devono gettarti nello sconforto. Sì, perché potrai operare con piattaforme per il Trading Online che ti permettono di superare tutti i problemi che abbiamo appena elencato. Scopri insieme a noi quali sono.

Perché investire in ETF Francia tramite broker CFD

I CFD, contratti per differenza, sono contratti che ti permettono di operare al margine e che dunque ti aprono ad un mondo di vantaggi rispetto a quelli che sono i canoni offerti dalla tua banca.

I migliori broker CFD sono broker che infatti possono garantirti:

  • Commissioni estremamente basse, ovvero di pochi centesimi per ogni singolo trade; si tratta di un vantaggio enorme rispetto a quanto ti viene offerto dalle banche, che, come abbiamo detto prima, vogliono invece decine di euro per ogni operazione;
  • Hanno listini molto forniti (quelli che ti consiglieremo come broker hanno oltre 2.000 strumenti tra i quali scegliere); questo è un grande vantaggio, perché ti permette di scegliere e di seguire davvero quelle che sono le migliori possibilità offerte dai mercati;
  • Ti offrono strumenti molto avanzati per la gestione dei tuoi investimenti e soprattutto per l’analisi dei mercati: con i broker CFD potrai avere a disposizione vendita allo scoperto, leva finanziaria modulare, stop loss, take profit, ordini condizionali e tutte le migliori analisi dei grafici.

Si tratta di vantaggi enormi, che dovresti cogliere al volo, perché in grado di metterti immediatamente in pari con i grandi operatori del mercato. Quali piattaforme sono le migliori per investire in ETF Francia? Ti presentiamo quelle che i nostri esperti hanno selezionato tra pochissimo. Continua a leggere per saperne di più!

>>> Leggi la guida al trading di CFD per maggiori approfondimenti sul trading di prodotti CFD.

Investire in ETF Francia tramite eToro

Partiamo con i nostri broker ETF in CFD consigliati, con un vero mostro sacro. eToro è infatti una delle piattaforme più conosciute a livello mondiale e una di quelle che ti consente davvero di operare sui mercati di mezzo mondo con condizioni molto vantaggiose.

eToro è una piattaforma autorizzata MiFID e che ti consente dunque di avere tutte le tutele del caso sia per il tuo capitale sia per l’esecuzione dei tuoi ordini.

Per l’investimento eToro ti garantisce una piattaforma proprietaria accessibile sia da pc che da smartphone, per seguire in ogni momento della giornata i tuoi investimenti.

eToro è anche leader del settore del copy trading, un nuovo modo di investire che ti permette di operare copiando il portafoglio dei migliori investitori a livello mondiale sulla piattaforma.

>>> Clicca quì per aprire un conto gratis su eToro ed iniziare ad investire in ETF <<<

Puoi testare tutte le possibilità che ti vengono offerte da questo broker con un account demo gratuito, con 100.000 dollari di capitale virtuale. Con l’account demo gratuito potrai gestire i tuoi investimenti in modo oculato, perché testerai ognuna delle tue intuizioni senza investire subito capitale reale.

Leggi la guida completa al broker: eToro recensione

ETF Francia: puoi investire anche con Plus500

Il secondo dei broker che ti proponiamo per i tuoi investimenti in CFD e ETF è Plus500, altro mostro sacro per quanto riguarda gli investimenti a livello europeo. Anche questo è un broker autorizzato MiFID e ti garantisce tutte le migliori protezioni per i tuoi investimenti, per i tuoi ordini e per i tuoi asset.

Plus500 ti offre una piattaforma proprietaria molto avanzata, che al tempo stesso ha tutti gli strumenti più importanti per andare ad investire su tutti e 2.000 gli asset presenti sulla piattaforma.

>>>Clicca quì per aprire un conto gratis su Plus500 ed iniziare ad investire in ETF <<<

Plus500 ha, come eToro, la possibilità di investire con un Conto demo gratuito che puoi aprire subito senza costi aggiuntivi, per testare ogni tipo di investimento.

Leggi la guida completa al broker: Plus500 recensione

ETF Francia: puoi investire anche con IQ Option

IQ Option è un broker molto innovativo e conosciuto, che continua ad allargare il suo raggio di azione. Si tratta di un un broker che focalizza la sua attenzione su azioni e Forex, e che recentemente ha cominciato ad allargare la sua offerta di ETF.

Siamo davanti ad un altro broker molto conosciuto a livello europeo, autorizzato ad operare dalle migliori agenzie e che ti garantisce professionalità e accesso a migliaia di asset.

>>> Clicca quì per aprire un conto gratis su IQ Option ed iniziare ad investire in ETF <<<

IQ Option è una ottima alternativa agli altri 2 broker dei quali abbiamo appena parlato, una alternativa che ti consigliamo di testare, anche in questo caso, con uno degli account gratuiti che il broker mette a disposizione.

Leggi la guida completa al broker: IQ Option recensione

Vendere allo scoperto gli ETF Francia: quando la borsa va male

Il grosso degli investitori trema quando le borse sono in discesa, perché non hanno strumenti adatti a guadagnare anche dai trend negativi. Se sei invece un investitore tramite le tre piattaforme che ti abbiamo appena consigliato, potrai investire anche sui trend negativi e guadagnarci, grazie alla vendita allo scoperto.

La vendita allo scoperto è uno strumento molto utile, che fino ad oggi era esclusivamente nelle mani di investitori di grandi dimensioni e con capitali molto importanti.

Grazie a eToro, Plus 500 o IQ Option puoi oggi utilizzarla anche tu per guadagnare dai trend negativi che potrebbero colpire la borsa francese o comunque i mercati in generale.

ETF Francia con leva: convengono?

Ci sono sul mercato diversi ETF Francia che incorporano leva finanziaria, ovvero che moltiplicano di base il rendimento e l’andamento dei titoli del paniere. Puoi trovare senza troppa difficoltà prodotti che ti garantiscono leva 2, 3, 5, 7 o anche 10.

Puoi sicuramente utilizzare questi strumenti, senza però poter modulare nel corso del tuo investimento la leva utilizzata.

Scegliendo invece uno dei tre broker che ti abbiamo consigliato, potrai investire con una leva completamente modulare, ovvero andando a cambiare la quantità di leva utilizzata.

Conviene investire in ETF Francia?

Gli ETF Francia sono ad oggi tra gli strumenti più interessanti per operare sul mercato. A fronte di un rischio medio-alto puoi ottenere dei rendimenti molto elevati, con la certezza di aver puntato su un paese solido, con una economia molto importante e soprattutto in modo molto differenziato.

Avrai dunque la certezza di andare ad operare su un mercato molto solido e foriero di buone notizie, mettendo inoltre in via indiretta in portafoglio azioni delle migliori aziende a livello europeo e mondiale.

Gli ETF Francia possono entrare a far parte di ogni tipo di portafoglio senza alcun tipo di problema, quindi per rispondere alla domanda che ci siamo appena posti, possiamo dire che sì, c’è del vantaggio a investire in questi particolari strumenti.

I migliori indici che puoi scegliere per investire in ETF Francia

Gli ETF Francia sono tutti basati sui migliori indici della borsa di questo paese:

  1. CAC 40: è l’indice di riferimento della borsa francese, che include le 40 migliori azioni a livello di capitalizzazione;
  2. CAC 20: è l’indice che invece restringe ulteriormente il campo di azione e include soltanto le 20 migliori azioni del mercato francese per prezzo e capitalizzazione;
  3. CAC AllShares: contiene tutte le azioni che sono quotate sul mercato francese;

Sono indici che hanno un comportamento molto simile tra di loro e che ti permettono di avere dei buoni rendimenti su un periodo medio-lungo.

Se sei alla ricerca invece di indici che possano muoversi molto sul breve, ti consigliamo di tenere in considerazione indici come il Mid & Small e anche il Mid 60.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments