miglior broker forex

Fineco Trading: Recensione completa e Opinioni

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Torniamo a recensire broker e intermediari finanziari, ovvero quegli operatori che ci permettono di andare a operare sui mercati.

Insieme ai nostri esperti abbiamo preparato questa guida completa con tutto quello che secondo noi dovresti sapere riguardo la piattaforma di home banking di Fineco Bank.

Parleremo di quanto questa piattaforma offre per il trading online, ovvero per andare ad investire in Forex, azioni, materie prime e in tutti gli altri asset che possono interessarci per i nostri movimenti.

Fineco è un buon broker? È affidabile? Si tratta di una truffa o è estremamente conveniente per fare trading? Oppure c’è di meglio sul mercato?

Come si comporta nei confronti di broker che invece proponiamo più di frequente su queste pagine, come ad esempio FP Markets – clicca qui per il sito ufficiale in anteprima, a livello di commissioni, di mercati e listini, di strumenti per il trading?

Nella guida di oggi potrai scoprire tutto quello che riguarda Fineco, per conoscere a fondo questa piattaforma prima di cominciare ad investire sul serio.

Di cosa parleremo in questa guida dedicata a Fineco?

Ci sono moltissimi argomenti che dovremo affrontare per fornirti una recensione davvero completa di Fineco. Argomenti che andremo ad analizzare a livello profondo, per permetterti di compiere una scelta effettivamente informata, una scelta ideale per le tue operazioni di trading.

  1. Che cos’è Fineco: cosa propone nei fatti Fineco ai propri clienti per il trading? Quali sono le funzionalità offerte? A quali mercati offre accesso?
  2. Costi: quali sono i costi collegati per chi fa trading online con questa piattaforma? Sono convenienti rispetto al trading zero commissioni, come viene offerto da eToro (qui per il sito ufficiale in anteprima )?
  3. Asset offerti: dovremo necessariamente analizzare anche i mercati ai quali ti fornisce accesso Fineco. Sono adeguati? Sono sufficienti per una strategia davvero differenziata? Di contro abbiamo infatti broker online che offrono più di 11.000 asset sui quali investire come FP Markets – qui per il sito ufficiale in anteprima;
  4. Servizio clienti: come si comporta Fineco quando abbiamo problemi sulla sua piattaforma e abbiamo bisogno di aiuto? Un buon servizio clienti può fare effettivamente la differenza per chi vuole investire con successo.

Affronteremo dunque tutti gli argomenti e le questioni più importanti che riguardano i broker, per decidere insieme se andare ad investire o meno con questo intermediario.

Che cos’è Fineco Trading?

Fineco Trading è il servizio che viene offerto dal gruppo bancario Fineco, uno dei primi in Italia con una proposta esclusivamente online, sia per quanto riguarda la gestione dei conti correnti, sia invece per quanto riguarda la gestione del proprio patrimonio finanziario.

Le commissioni di Fineco sono uno dei problemi principali di questa piattaforma

Fineco è un gruppo affidabile e uno dei più conosciuti d’Italia: ha un’enorme numero di clienti ed è registrato sia come gruppo bancario, sia invece come intermediario finanziario.

Per capirci, questo broker/piattaforma ha una licenza che è valida tanto quanto quelle che siamo abituati a vedere con FP Markets – qui per controllare le condizioni, che degli altri broker che siamo soliti consigliare sulla nostra piattaforma.

Sotto il profilo dell’affidabilità, anche se è una questione che andremo ad affrontare con maggiore dovizia di particolari nel corso della nostra guida di oggi, siamo davanti ad un broker che ci permette davvero di operare con la sicurezza garantita dalla legge europea.

Questo però, e lo sanno bene quei lettori che sono diventati dei fedeli affezionati delle nostre guide, non è sufficiente per ritenere una piattaforma adeguata per le nostre operazioni di investimento.

Ci sono moltissimi fattori ulteriori che devono essere presi necessariamente in considerazione prima di muoverci.

A questo indirizzo, invece, puoi ottenere una prova gratis dei segnali trading.

La questione dei costi: le commissioni di Fineco

Passiamo subito a quella che è la questione più importante quando parliamo di un broker certificato e garantito. Quanto fa pagare Fineco per le operazioni di trading online?

Il computo delle commissioni non è esattamente semplice, in quanto:

  1. Per i mercati europei si paga una base di 9,95 euro per singola operazione;
  2. Per il mercato USA si finisce invece per pagare 9,95 USD come base;

Si tratta di un prezzo promozionale, che viene garantito però soltanto per tre mesi. A partire dal quarto, a seconda di quanto avremo speso in commissioni il mese precedente, ci vedremo assegnati a diverse fasce di commissioni:

  1. Chi spende meno di 100 euro finisce nella fascia più alta, dove si pagano 19 euro per singolo trade sui mercati europei, e 12,95 USD per il trading sui prodotti europei.
  2. Chi muove molto denaro si troverà invece ad ottenere prezzi molto più convenienti. La fascia di commissioni più bassa prevede infatti un pagamento di 2,95 euro sul mercato europeo e 3,95 USD sul mercato USA: ricordati però che a questa fascia puoi accedere solo se il mese precedente hai generato più di 2.500 euro in sole commissioni, una cifra semplicemente folle!

Il problema maggiore di Fineco è dunque questo: commissioni altissime soprattutto per i piccoli risparmiatori, ovvero per tutti coloro i quali non fanno più di 30 trade al mese e hanno meno di 500.000 euro di capitale.

Una somma folle soprattutto se paragonata a quanto viene offerto dai molti broker zero commissioni che offrono i loro servizi anche in Europa e in Italia.

Puoi testare con un conto demo eToro cliccando qui ( è gratis ) e verificare di persona che ogni singolo trade finirà per costarti soltanto una frazione di quanto invece viene a costare un’operazione con Fineco.

Di contro tenere il conto aperto non costa nulla, ma è una cosa decisamente di poco conto rispetto ai costi che sono coinvolti comunque nell’operatività del conto stesso.

Che tipo di asset vengono offerti su Fineco?

Dopo le commissioni, non possiamo che interessarci anche del tipo di asset che vengono proposti attraverso questa piattaforma.

Se sapere quanto si spende è importante, lo è altrettanto sapere come potremo comporre il nostro portafoglio e quali sono i mercati che ci vengono messi effettivamente a disposizione per operare e per costruire un portafoglio effettivamente differenziato.

Su Fineco potrai trovare:

  • Azioni, con i principali mercati europei e USA. Mercati esotici non disponibili, anche se questo è un problema purtroppo condiviso da moltissimi broker;
  • Obbligazioni: mercato che è ben fornito su Fineco e che viene offerto anche con una buona marginazione (20x). Se quello che ti interessa è investire in obbligazioni, questo potrebbe essere un buon broker;
  • Futures: titoli derivati che possono essere scelti anche in taglio da 1 dollaro a lotto. Si tratta di strumenti che però sono relativamente pericolosi, perché le perdite possono facilmente eccedere tutto il capitale investito;
  • Opzioni: la versione soft dei futures, che viene utilizzata sempre meno per l’investimento retail ed è ormai a quasi esclusivo appannaggio degli investitori istituzionali. Con Fineco puoi investire su i mercati IDEM, EUREX e CBOE;
  • CFD: il contratto principe che proponiamo sul nostro sito. C’è un discreto assortimento, che però non può essere paragonato con la varietà di titoli che sono offerti da broker come eToro;
  • Forex: si tratta di uno dei mercati che trattiamo più di frequente e che è presente anche su Fineco. Anche qui l’offerta è in linea con quella dei buoni broker, pur non eccellendo a livello di presenza di valute esotiche.

L’offerta di asset presente su Fineco è sicuramente sufficiente, anche se purtroppo è lontana da quella dei migliori broker che siamo abituati a seguire sul nostro sito.

Nessuna preferenza pregiudiziale: soltanto i duri numeri. I migliori broker CFD possono offrire infatti anche più di 2.000 asset sui quali investire!

Fineco non offre un conto demo

Altro punto molto negativo per quanto riguarda Fineco è l’assenza di un conto demo che potrebbe permetterci di testare la piattaforma senza spendere denaro e senza rischiare capitale.

Da sempre sottolineiamo l’importanza del conto demo, uno strumento che permette di:

  1. Testare cosa la piattaforma può offrire senza investire necessariamente capitale. Con il Conto Demo di FP Markets hai 100.000 EUR a disposizione, con i quali puoi investire per quanto tempo vuoi, prima di decidere se passare ad un conto con capitale reale;
  2. Imparare a fare trading, perché i conti demo sono una replica esatta delle piattaforme reali. Chi apre un conto demo con eToro – clicca qui per aprirlo gratis può imparare a fare trading prendendosi il tempo di cui ha bisogno, senza alcun tipo di ansia o di pressione.

La mancanza di conto demo è un problema di portata enorme, che ci porta a considerare Fineco non adatto soprattutto a chi è un principiante e sta cominciando a muovere i primi passi nel mondo del trading.

Ti segnaliamo che da qualche tempo Fineco avrebbe attivato una piattaforma di simulazione, che è però ad oggi disponibile solo a chi apre un conto tramite consulente recandosi in uno degli uffici Fineco distribuiti sul territorio nazionale. Non c’è modo di accedere a tale piattaforma per curiosità, come d’altronde dovrebbe essere.

PowerDesk non è esattamente il meglio in termini di piattaforma

Inoltre non è detto che il consulente finanziario decida di acconsentire alla nostra richiesta. Una modalità di accesso ad una sorta di demo che riteniamo assolutamente non soddisfacente.

PowerDesk è un problema, più che una soluzione

Una menzione di demerito, almeno per chi ama le piattaforme agili e scattanti, se la merita anche PowerDesk, la piattaforma preferita da Fineco per le operazioni con i suoi account.

Si tratta di una piattaforma che, pur essendo la più utilizzata in Europa dalle banche convenzionali, continua a presentare problemi di prestazioni.

L’essere basata su codice Java che ha ormai più di qualche anno alle spalle rende questa piattaforma, almeno a nostro modo di vedere le cose, vetusta.

Niente a che vedere con quanto viene offerto dai broker più moderni. Già la piattaforma web di eToro – accessibile a questo indirizzo ha da offrire le stesse funzionalità, senza alcun tipo di rallentamento del nostro computer e soprattutto potendo accedere comodamente anche da smartphone e tablet.

Il problema della presenza del risparmio gestito

Siamo degli autentici estremisti quando si parla di risparmio gestito. Fondi comuni di investimento, PIR, PAC, unit linked: sono tutti strumenti che sono molto convenienti per le banche e molto meno per chi investe.

Si finisce per pagare una quantità di commissioni enorme e che purtroppo non tornerà mai nel nostro portafoglio: il risparmio gestito, dati alla mano, non è in grado infatti di ottenere performance sensibilmente migliori dell’investimento indipendente.

Fineco purtroppo, come d’altronde fanno tutte le banche del mondo, offre ai suoi clienti la possibilità di scegliere anche questo tipo di prodotti, prodotti che appunto vengono spinti con una certa veemenza dai promotori finanziari.

Non crediamo che sia una pratica truffaldina, ma siamo certi del fatto che si tratti di strumenti che non sono assolutamente adatti per chi vuole ottenere il meglio dai mercati!

Fineco è una truffa? Assolutamente NO!

Assolutamente no. Parliamo di un gruppo estremamente mainstream, che ad oggi gestisce i capitali del 25% del mercato italiano.

Sono in moltissimi a investire con Fineco e non ci sono notizie di pratiche truffaldine da parte di questo intermediario, un intermediario che si è sempre comportato correttamente.

Parliamo inoltre di una società che è in possesso di tutte le autorizzazioni per operare in Europa e dunque anche in Italia e che offre l’interno network di protezione per il risparmiatore e l’investitore.

Benché non riteniamo Fineco una delle migliori alternative che abbiamo oggi a disposizione per investire, siamo altrettanto certi del fatto che si tratti di un broker sicuro e affidabile.

Chi investe in criptovalute non ha possibilità con Fineco

Se sei uno di coloro che si stanno interessando ad investire in criptovalute, con Fineco non avrai fortuna.

Il broker infatti non offre la possibilità di acquistare CFD su Bitcoin, Ethereum e sul resto delle criptovalute che sono oggi disponibili sul mercato.

Di contro abbiamo diversi broker che puntano proprio sulle criptovalute per offrire alternative di investimento valide ai propri clienti:

  1. FP Markets – qui per la recensione dei nostri esperti: broker affidabile e con licenza che ha a disposizione contratti su tutte le principali criptovalute del mondo della finanza;
  2. eToro – il broker storico per le criptovalute, tra i primi ad offrire Bitcoin, XRP, Ethereum e tutte le altre migliori criptovalute sul mercato.

Anche la mancanza di questa alternativa, dopo che Bitcoin ha offerto grandi opportunità quantomeno agli early investor, è un punto a sfavore di chi ha scelto Fineco per le sue operazioni.

Fineco trading: le nostre opinioni

Quali sono le nostre opinioni sul trading online offerto da Fineco?

Per noi ci sono alcuni punti per i quali oggi non conviene fare trading, specie se si dispone di piccole somme, con Fineco. Di seguito il dettaglio punto per punto:

Le commissioni sono troppo alte

Si paga molto di più rispetto a quanto pagheremmo investendo in CFD tramite uno dei broker consigliati su queste pagine. I costi di commissione sono così alti da rendere praticamente impossibile il trading per chi ha capitali ridotti da investire.

eToro permette invece di investire in azioni reali a zero commissioni.

Manca un conto demo

Il che vuol dire che non avremo la possibilità di andare a controllare che la piattaforma sia adatta a noi prima di investire capitale reale. Si tratta di un grandissimo problema – potremmo finire per versare senza avere in alcun modo poi facilità d’uso della piattaforma.

La piattaforma inoltre potrebbe non fare al caso nostro e dovremo dunque ritirare il denaro e muoverci altrove, dopo aver perso tempo e probabilmente denaro.

Sul top broker eToro puoi aprire una demo gratuita con 100.000€ per fare test.

Non ci sono criptovalute

Le criptovalute rappresentano oggi un un asset sempre più richiesto dai nostri lettori e che continuerà ad offrire soddisfazioni importanti a chi saprà destreggiarsi nel mercato.

L’assenza di un gruppo di asset così importante è un’altra macchia su questo sistema per il trading online.

Su Capital.com puoi invece investire sulle criptovalute come bitcoin.

PowerDesk

E’ una buona piattaforma, ma la riteniamo inferiore rispetto a quanto viene offerto ad esempio dalle piattaforme proprietarie di eToro – qui per aprire un conto demo gratis, oppure ancora la piattaforma di FP Markets – anche questa gratuita cliccando qui.

Avere una piattaforma non ottimale vuol dire avere maggiori difficoltà di trading e soprattutto andare ad operare con svantaggi importanti rispetto a chi invece ha accesso a piattaforme davvero professionali

Per tutti questi motivi riteniamo che Fineco sia una piattaforma sicuramente valida, ma lontana dall’essere ottimale. Una piattaforma che sarà pur scelta da circa il 25% degli italiani che fanno trading, ma che comunque è lontana dall’essere il meglio che è presente sul mercato.

Conclusioni: ti conviene investire scegliendo Fineco?

Secondo noi no. Oggi hai a disposizione davvero moltissime alternative di spessore, che ti permettono di andare a operare con costi più bassi e soprattutto con maggiore facilità.

La nostra risposta è maggiormente valida poi per chi va ad investire capitali ridotti o ha intenzione di fare moltissime micro-operazioni al giorno. In quel caso lo schema di commissioni di Fineco diventa assolutamente insostenibile e finiremmo per perdere tutto quello che investiamo semplicemente in commissioni pagate a Fineco.

Oggi per fortuna abbiamo a disposizione moltissime alternative valide a Fineco, che potrai trovare, anche con recensione approfondita, sulle pagine di MigliorBrokerForex.net.

Non devi più fidarti soltanto dei prodotti mainstream, quei prodotti commerciali e molto pubblicizzati che però non offrono quasi mai condizioni ideali.

Continua a seguirci pure per saperne sempre di più sul mondo del trading e per conoscere sempre le ultime che arrivano dai mercati.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments