miglior broker forex

Bitstamp, conviene usarlo? Opinioni e Recensione [2019]

Online il - Aggiornato il

Di Antonio Possentini

miglior broker forex

Torniamo a parlare di exchange di criptovalute, ovvero di piattaforme che permettono agli utenti di scambiare liberamente denaro tradizionale con crittomonete e viceversa.

Stavolta lo facciamo con la recensione completa di Bitstamp, un servizio molto conosciuto ed utilizzato in tutto il mondo che anche in Italia gode di una certa popolarità.

La notorietà di Bitstamp si deve anche alle sue origini “antiche”. Tra gli exchange ancora attivi, infatti, questo è quello in circolazione da più tempo. Fin dal 2011, in tempi non sospetti, provvede alle necessità di chi vuole scambiare denaro tradizionale e crypto in un modo sicuro ed affidabile.

Il suo volume d’affari medio si aggira intorno ai 100 milioni di dollari al giorno, rendendo Bitstamp un marchio sempre presente nella classifica degli exchange più utilizzati al mondo.

Ma conviene utilizzarlo? Quali sono i suoi pro ed i suoi contro? É davvero sicuro?

logo bitstamp
Recensione sull’exchange Bitstamp

In questa recensione vogliamo andare nel dettaglio e fornirti tutte le informazioni che ti possono essere utili prima di aprire un account sul sito di Bitstamp.

Troverai anche un confronto diretto con le principali alternative per il trading di criptovalute, come Capital.com e il broker FP Markets, in modo da poter prendere una decisione più informata sull’azienda a cui rivolgerti per i tuoi crypto-investimenti.

Bitstamp è sicuro?

La sicurezza è un argomento molto delicato, specialmente quando parliamo di criptovalute. Cominciamo dicendo che purtroppo, al momento, l’Unione Europea non è ancora riuscita a dare una regolamentazione seria a queste piattaforme.

Per questo motivo gli enti di Borsa, come la Consob, non possono intervenire per garantire la sicurezza ed il trasparente funzionamento di queste piattaforme.

A fare le spese di questa lacuna normativa sono soprattutto gli utenti, costretti ad affidarsi a piattaforme che si sono auto-regolate cercando di offrire il miglior servizio possibile ai loro utenti.

Malgrado ciò, anche gli exchange più noti e popolari finiscono puntualmente per essere vittima di attacchi informatici, di furti di dati sensibili e altre violazioni.

Bitstamp non subisce attacchi degni di nota ormai da qualche anno, il che lo rende uno dei servizi più sicuri in circolazione.

Malgrado ciò, chi segue il settore delle criptovalute ricorderà i fatti del 2014 (sospensione dei prelievi per una settimana) e del 2015 (furto di 19.000 Bitcoin ai danni degli utenti).

Purtroppo un margine di rischio, quando si fa trading con gli exchange di criptovalute, c’è sempre.

Come funziona Bitstamp?

Partiamo dalle basi. Bitstamp è un intermediario, e come tutti gli intermediari fa da tramite tra chi cerca e chi vende qualcosa.

In questo caso, l’intermediazione avviene mettendo in contatto chi vuole comprare criptovalute con chi vuole venderle in cambio di denaro tradizionale.

La piattaforma riunisce gli ordini di vendita da una parte e gli ordini di acquisto dall’altra, e cerca di eseguirli nel modo più veloce possibile. In cambio chiede una piccola commissione in percentuale sul valore dello scambio.

Questo è molto simile a quello che succede in Borsa, ma con una sostanziale differenza: il prezzo di Bitcoin e delle altre crypto non è stabilito da nessuna Borsa Valori, quindi non c’è un valore di mercato a cui fare riferimento.

Questo significa che se gli ordini di acquisto eccedono quelli di vendita, il prezzo verrà aggiustato di conseguenza; per questo il prezzo di 1 BTC su Bitstamp potrebbe essere diverso dal prezzo presente su Coinbase o su Binance.

Ogni volta che vendi delle criptovalute ottieni in cambio denaro che viene accreditato sul tuo account, e quando desideri puoi prelevarlo; ogni volta che compri criptovalute, invece, dovrai avere un wallet su cui depositarle per tenerle al sicuro.

Al contrario di exchange come Binance o Coinbase, che mettono a disposizione molte soluzioni di contorno, Bitstamp si limita quindi ad essere un exchange “puro” senza funzionalità extra.

Come creare un account su Bitstamp

Se stai leggendo questa guida è perché molto probabilmente non hai ancora un account sulla piattaforma di Bitstamp e stai cercando un servizio per comprare Bitcoin o altre criptovalute. In questo caso, la prima cosa da fare è registrare un account.

Per farlo devi semplicemente visitare il sito ufficiale di Bitstamp e cliccare sul pulsante “Register” che trovi in alto a destra. Puoi vederlo meglio nella schermata qui sotto.

bitstamp come registrarsi
Sito ufficiale dell’exchange Bitstamp

A questo punto verrai trasferito su una schermata dalla quale potrai scegliere che tipo di account aprire; su Bitstamp, infatti, operano sia privati che aziende.

Se vuoi fare trading in tuo nome, allora dovresti optare per un account personale.

bitstamp come comprare criptovalute
Processo di registrazione su Bitstamp

A questo punto incomincerà la procedura di registrazione vera e propria, nella quale dovrai inserire le informazioni sul tuo account, indicare una mail, scegliere una password e così via.

Un paio di minuti dovrebbero bastare per completare questa parte; una volta conclusa, riceverai una mail con un link da cliccare per confermare il tuo indirizzo di posta elettronica.

Una volta confermato l’indirizzo mail, la procedura di apertura dell’account è conclusa.

Prima di essere operativo, però, dovrai ancora affrontare la procedura KYC a cui tutte le piattaforme di investimenti devono attenersi.

Anche se gli exchange non sono regolamentati, si sono auto-adeguati a questa normativa che prevede di richiedere a tutti i nuovi iscritti delle foto dei loro documenti d’identità ed una prova fotografata del loro indirizzo di residenza.

Completa anche questi ultimi due passaggi e voilà, il tuo account è finalmente pronto a partire.

Come fare il primo deposito su Bitstamp

Una volta finita la procedura di registrazione e confermati l’identità e l’indirizzo di residenza, finalmente sei pronto per accreditare i primi fondi sul tuo account.

come aggiungere fondi bitstamp
Primo deposito su Bitstamp

Una volta cliccato potrai selezionare il metodo di pagamento e l’importo che preferisci depositare. Puoi farlo tramite carta di credito, bonifico SEPA o bonifico Internazionale; al momento, invece, non puoi farlo direttamente collegando l’account al tuo conto corrente né tramite PayPal o altri portafogli elettronici.

Per farlo dovrai semplicemente accedere e cliccare su “Deposit” all’interno della schermata che vedi mostrata in foto.

Per tutelare al massimo la tua sicurezza, l’ideale sarebbe usare una carta di debito.

Avere una carta che si usa solo per gli acquisti online, con giusto l’importo necessario caricato sopra, è sempre un buon modo per tutelare la propria sicurezza.

Ad ogni modo, una volta che i fondi saranno stati correttamente accreditati al tuo account potrai incominciare a fare le tue prime operazioni.

Come comprare Bitcoin, Ripple e altre criptovalute

Bitstamp ti permette di negoziare liberamente Bitcoin, Ripple, Litecoin, Ethereum e Bitcoin Cash. Certo, la selezione non è delle più ampie, ma rimangono comunque le opzioni più popolari tra gli investitori del mondo crypto. Se quello che cerchi è una grande varietà, dovresti piuttosto provare a valutare un servizio come Binance.

All’interno della schermata principale del tuo account, quella dove vedi mostrati tutti i grafici, puoi trovare tutto quello che ti serve per fare la tua prima operazione.

Dai un’occhiata alla foto qui sotto.

comprare crypto con bitstamp
Piattaforma Bitstamp

Prima di tutto, dall’angolo in alto a destra puoi selezionare la coppia di criptovalute che ti interessa negoziare in quel momento. Una volta selezionata, il suo grafico si aprirà in automatico al centro dello schermo.

Nella colonna sulla destra, invece, puoi selezionare le impostazioni della tua posizione (quantità, limiti, ecc.) e confermarne l’apertura con il tasto “Buy” una volta che sei pronto a farlo.

Conviene scegliere Bitstamp?

La nostra redazione non ha mai consigliato granché l’utilizzo degli exchange. In futuro queste piattaforme potrebbero finalmente rivelarsi una valida alternativa ai broker, ma per il momento questi ultimi sono decisamente più funzionali agli scopi di trader ed investitori.

Prima di tutto, i broker hanno una regolamentazione internazionale ed italiana che garantisce la massima sicurezza agli utenti; servizi come Capital.com o la valida piattaforma di FP Markets sono regolamentati in Europa ed ulteriormente autorizzati ad operare in Italia dalla Consob, cosa che garantisce un adeguato livello di privacy e protezione.

Non è un caso che non si registrino attacchi informatici a queste piattaforme.

Anche i costi in commissioni sono decisamente più bassi quando ci si rivolge ad un broker. Se è vero che Bitstamp è uno tra gli exchange più convenienti, spostandoci dalla categoria degli exchange a quella dei broker online troviamo offerte indubbiamente più interessanti.

Per concludere, quindi, andremo ad analizzare le due opzioni più interessanti per sostituire Bitstamp con un servizio più conveniente di trading online.

Sono due aziende che hanno creato piattaforme molto semplici da utilizzare anche per chi è agli inizi, entrambe autorizzate dalla Consob ad offrire i loro servizi nel nostro Paese.

Capital.com prima alternativa a Bitstamp

Capital.com ( clicca quì per andare al sito ), essendo sponsor ufficiale della Juventus, è un servizio che magari conosci già.

Capital.com logo
Prima alternativa a Bitstamp

Si tratta di un broker molto popolare in tutta Europa, che ti permette di negoziare molto facilmente le migliori coppie di criptovalute; puoi anche incrociare le criptovalute con diverse valute tradizionali, in modo da identificare di volta in volta la migliore occasione di investimento.

La cosa che apprezziamo di più, quando parliamo di Capital.com e criptovalute, è la varietà. Sulla piattaforma puoi trovare davvero tante valute virtuali e tanti cross fatti di sole crypto, crypto con le principali valute mondiali e crypto con valute meno importanti.

Anche la facilità di utilizzo è davvero sorprendente. Abbiamo scritto una guida completa a Capital.com in passato, che se vuoi puoi consultare, ma è molto probabile che semplicemente visitando il sito ufficiale a questo indirizzo tu riesca già a capire esattamente come creare un account ed incominciare ad investire.

FP Markets seconda alternativa a Bitstamp

FP Markets ( quì per il sito ufficiale ) è un broker che sta puntando molto sull’Italia, e di recente ha introdotto alcune novità piuttosto interessanti.

FP Markets logo
Seconda alternativa a Bitstamp

Prima di tutto, la sezione dedicata alla formazione è stata aggiornata; ora include moltissime risorse gratuite che puoi consultare per imparare a fare trading di criptovalute ed affrontare i mercati finanziari in generale.

Inoltre, FP Markets è un broker molto indicato per chi sta muovendo i suoi primi passi nel settore delle criptovalute ( controlla quì ).

Puoi approfittare del conto demo gratuito per usare tutte le funzionalità della piattaforma con denaro virtuale, oppure cominciare con appena 200€ ad investire il tuo capitale sulle crypto che preferisci.

Visita il sito ufficiale di FP Markets per aprire un conto prova gratis.

In conclusione su Bitstamp

Nel complesso, non vogliamo dare un giudizio negativo su Bitstamp. Anzi, noi di Migliorbrokerforex.net siamo convinti che in futuro gli exchange di criptovalute riusciranno a trovare più riconoscimento e che verranno regolamentati dalle autorità finanziarie europee ed italiane.

Per il momento, però, usare queste piattaforme risulta ancora abbastanza rischioso e poco conveniente. I broker di CFD sono un’alternativa più tradizionale, ma anche più funzionale.

Se vuoi un servizio che ti permetta di acquistare criptovalute e metterle in un portafoglio che usi per acquistare beni e servizi, allora Bitstamp può essere la soluzione migliore per te.

Se invece i tuoi fini sono puramente di investimento e speculazione, i broker mettono sul piatto un’offerta competitivamente più appetibile. In ogni caso saremo felici di conoscere la tua esperienza con uno qualunque dei servizi che abbiamo recensito.

Se avrai modo di provarne almeno uno, aspettiamo un tuo commento nella sezione più in basso per sapere come ti sei trovato.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments