miglior broker forex

Coinbase, come funziona? Recensione e opinioni

Online il - Aggiornato il

Di Antonio Possentini

miglior broker forex

Coinbase è un exchange di criptovalute, nato in California il 10 giugno 2012.

Se la definizione “exchange di criptovalute” non dovesse suggerirti nulla, è molto semplice; si tratta di un servizio che ti permette di scambiare denaro tradizionale con Bitcoin o altre crittomonete, e viceversa.

Anche se ora il suo successo è stato un po’oscurato da quello di Binance, per alcuni anni è stato l’exchange più amato dagli italiani e non solo.

La sua influenza sul mercato crypto è stata così grande, in alcuni periodi, che l’aggiunta di una nuova criptovaluta sulla piattaforma di Coinbase faceva subito schizzare il valore di quella crittomoneta alle stelle.

Anche se oggi ci sono servizi più popolari, Coinbase rimane ancora un punto di riferimento per questo settore. Visto che ormai lo conosciamo bene, in questa guida vogliamo parlartene.

Il nostro obiettivo è quello di darti un giudizio imparziale su questo exchange, mettendolo a paragone con altri servizi di questo tipo.

recensione completa coinbase
Guida all’exchange Coinbase – recensione e opinioni

Oltre a questo, andremo anche più a fondo nei paragoni confrontando anche Coinbase con i broker di CFD che trattano criptovalute.

Servizi come Plus500 (più informazioni qui) o Capital.com (trovi il sito ufficiale qui), spesso si rivelano persino più efficaci degli exchange.

Coinbase è sicuro?

La questione della sicurezza è senza dubbio una delle prime da trattare quando parliamo di criptovalute.

Magari avrai sentito o letto di come gli exchange siano spesso vittima di attacchi informatici, che puntualmente svuotano le casse di queste aziende e i conti dei loro clienti.

C’è da dire che non è così per tutti i brand; Coinbase ha dimostrato, in tutta la sua storia, di essere una piattaforma molto valida e altrettanto sicura.

Purtroppo questa sicurezza non trova una sua regolamentazione in normative ufficiali, né italiane né tanto meno europee, e non viene accertata da una commissione istituzionale.

Quando parliamo di exchange, tutto quello che abbiamo in mano è la storia di queste aziende. Abbiamo solo il passato a raccontarci come i vari brand si sono difesi dagli attacchi e quali atteggiamenti hanno dimostrato nei loro clienti.

Se stai cercando un modo sicuro al 100% per fare trading di criptovalute, allora Capital.com ( quì puoi leggere la recensione completa ) è sicuramente la scelta migliore. I broker di CFD sono pressoché impenetrabili e sono soggetti ad una regolamentazione ferrea, per cui non c’è quasi partita con gli exchange.

Detto questo, Coinbase è insieme a Bitpanda uno degli unici exchange a non aver mai subito un attacco informatico vincente.

Dal punto di vista tecnico è costruito con ottimi livelli di sicurezza, ed il team di cyber security ha parlato più volte in pubblico mostrando il continuo sforzo per la tutela dei clienti.

Coinbase, come funziona?

Partiamo dal concetto fondamentale. Coinbase è un intermediario, quindi si limita a mettere in contatto chi offre denaro tradizionale e chi offre criptovalute.

Parliamo letteralmente di criptovalute, e non di CFD sulle criptovalute come nel caso di Plus500 ( visita il sito ufficiale qui ).

L’azienda si regge su delle piccole commissioni che vengono applicate ogni volta che esegue una transazione. Queste avvengono sempre in automatico ed in tempi molto brevi.

In queste poche righe hai già chiaro come funzioni Coinbase, per lo meno nei suoi tratti essenziali. L’essenzialità, però, è decisamente poco amica degli exchange di criptovalute.

Nel corso del tempo, queste piattaforme si sono arricchite di funzionalità sempre nuove per rendere più completa l’esperienza dei loro clienti.

Ormai sarebbe davvero incompleta una recensione che non prende in esame questi servizi aggiuntivi, per cui più in basso ne faremo un’analisi completa.

Ora, invece, illustreremo i passaggi fondamentali per iscriversi a Coinbase ed incominciare a fare investimenti in criptovalute tramite questa piattaforma.

I passaggi sono molto semplici, e tipicamente bastano 10 minuti per essere pronti a concludere la prima operazione; se sei uno che usa bene il computer non avrai problemi a fare tutto da solo.

Se invece non sei pratico di investimenti online, speriamo che la nostra guida illustrata ti sia di aiuto per completare correttamente la procedura di registrazione e di deposito.

Come registrarsi su Coinbase

Per registrarti ti basta aprire il sito ufficiale di Coinbase andando quì e compilare il modulo che si aprirà.

In questo modulo dovrai indicare il tuo nome e scegliere la mail e la password da associare al tuo account.

Una volta fatto questo, visualizzerai alcune informazioni sulla privacy e sul trattamento dei dati. Potrai decidere se ricevere comunicazioni da parte dell’azienda, e poi proseguire.

Modulo di registrazione Coinbase

Compila i vari moduli, che come noterai sono un pochino fastidiosi. Purtroppo è una normativa internazionale che prevede queste procedure.

Forse avrai già notato questo tipo di lungaggini se hai avuto esperienza nel trading online con un broker autorizzato Consob, come Plus500 o Capital.com.

Coinbase deve farti tutte queste domande per verificare che il tuo account corrisponda ad una persona reale e soddisfi i requisiti delle normative antiriciclaggio.

Da ultimo riceverai una mail di conferma, con un link per attivare il tuo account. A questo punto il tuo conto è pronto a partire, ma non è ancora del tutto sicuro.

Per proteggere i suoi clienti, Coinbase ha scelto di rendere obbligatoria l’autenticazione a due fattori. Significa che ad ogni tuo accesso, salvo che tu non modifichi le impostazioni, riceverai un SMS.

Validazione conto Coinbase

Nel SMS troverai di volta in volta un codice diverso, da inserire all’interno della schermata creata in automatico da Coinbase. In questo modo il rischio che il tuo account sia vittima di attacchi informatici è drasticamente ridotto.

Come effettuare il primo deposito su Coinbase

Una volta che ti sei registrato, puoi fare il tuo primo deposito in ogni momento. Coinbase, infatti, non prende i fondi direttamente dal tuo conto bancario o dalla tua carta di credito quando fai un’operazione.

Il funzionamento è analogo a quello di Plus500 (per avere info sui depositi su Plus500, visita il sito ufficiale). Prima ricarichi i fondi del tuo account, poi utilizzi quelli per fare le tue operazioni.

Questo sistema è particolarmente utile perché ti protegge dalla possibilità di avere un saldo negativo, e tieni i tuoi dati bancari al sicuro in un server crittografato.

Prima di tutto dovrai fare il login nel tuo account, poi selezionare Conti > Portafoglio EUR > Deposit.

A questo punto verrai invitato a confermare la tua identità inviando la foto fronte e retro di un documento e la prova del tuo indirizzo di residenza.

Deposito su Coinbase

Ancora una volta, tutto questo non succede perché Coinbase cerca di violare la tua privacy e di ottenere i tuoi dati sensibili. Sono procedure obbligatorie per legge.

Puoi stare tranquillo sul fatto che l’azienda sia completamente adeguata alla normativa GDPR europea, ed alle stringenti implicazioni che essa comporta per la protezione dei dati personali.

Una volta completata la verifica di identità ed indirizzo, Coinbase ti chiederà quale metodo di pagamento vuoi usare: puoi scegliere tra PayPal, bonifico e carta di credito.

Una volta inseriti gli estremi del tuo metodo di pagamento dovrai semplicemente scegliere l’importo e confermare l’operazione.

Come comprare criptovalute (Bitcoin, Ethereum, Ripple, ecc.) su Coinbase

La procedura per acquistare una criptovaluta è sempre uguale, indipendentemente da quella che scegli. Comincia cliccando su “Prezzi” nel menu in alto.

Dovresti visualizzare una schermata come quella qui sotto.

Acquisto criptovalute su Coinbase

Come indicato dalle frecce che abbiamo aggiunto, devi cliccare su “Effettua transazioni“. Se stai usando la versione in lingua originale, dovresti leggere “Trade“.

Una volta cliccato il pulsante vedrai comparire un piccolo pop-up con tutti i vari dettagli della transazione; puoi scegliere se eseguirla subito o ad un certo prezzo, quanto investire e così via.

Una volta data la conferma, il tuo ordine viene processato. Le tue criptovalute verranno automaticamente inviate al tuo wallet Coinbase, a meno che tu non specifichi un portafoglio diverso.

Andando su “Conti” e selezionando quello della criptovalute che hai acquistato, poi, potrai sempre tenere sotto controllo il tuo saldo.

Per vendere le criptovalute e riconvertirle in euro basta seguire il processo inverso, il che è molto intuitivo. Con queste basi sei già in grado di cominciare a comprare e vendere crypto liberamente su Coinbase.

Trattamento fiscale Coinbase

Aggiungiamo uno specchietto sulla fiscalità perché in molti ce lo stanno chiedendo. Se realizzi dei guadagni dalle tue operazioni finanziarie su Coinbase, sei tenuto a dichiararli.

Ricorda che l’azienda ti ha chiesto di confermare la tua identità proprio in virtù della certezza del tuo riconoscimento fiscale, come previsto dalla legge.

Per dare prova dei tuoi guadagni puoi richiedere all’azienda, contattando il supporto clienti, una copia di tutte le tue operazioni. Una volta stampato potrai portarlo dal commercialista, che ti dirà esattamente cosa fare.

Non essendoci ancora una normativa specifica per i guadagni da speculazione sulle crittomonete, i profitti sono tassati ad un’aliquota del 26% come per tutti gli altri redditi da investimento.

Ricorda: sono tassati soltanto i profitti, per cui se hai chiuso l’anno in perdita o in pareggio non dovrai versare alcun tributo.

Coinbase: una piattaforma, tanti servizi

Se ricordi, all’inizio abbiamo accennato al fatto che Coinbase non si limita a fare incontrare domanda e offerta di criptovalute.

Nel paragrafo dedicato alla tua prima transazione abbiamo già cominciato a parlare di wallet, un ulteriore servizio offerto da Coinbase; effettivamente questo exchange ti mette a disposizione un portafoglio virtuale dove puoi conservare gratuitamente le tue valute elettroniche.

Ovviamente questa necessità non si presenta invece con i broker di CFD, come Capital.com (scoprilo visitando questo indirizzo), in quanto la sicurezza e la conservazione degli strumenti è garantita dalla stessa natura dei CFD.

Sono tanti gli exchange che ti danno la possibilità di conservare presso i loro server le tue criptovalute, ma Coinbase fa anche molto di più.

Nei paragrafi che seguono vogliamo andare alla scoperta di tutte le principali funzionalità di questo exchange.

Coinbase Earn

Ti sembrerà strano, ma su Coinbase puoi ottenere circa 100 euro di valore in criptovalute in modo del tutto gratis.

coinbase criptovalute gratis
Coinbase earn

Si chiama Coinbase Earn ed è una funzionalità integrata nel sito ufficiale dell’exchange, con la quale gli utenti vengono ricompensati per imparare delle nozioni sulle criptovalute e rispondere a dei quiz.

La ragione è molto semplice. Prendiamo per esempio EOS, una crittomoneta molto conosciuta di cui si possono ottenere l’equivalente di 50$ completando i quiz di Coinbase Earn.

I fondatori di EOS sanno che per aumentare il successo della loro criptovaluta è fondamentale fare in modo che le persone la conoscano e sappiano riconoscere le differenze che ci sono con altre crypto.

Molte persone si avvicinano da sole al mondo di blockchain e delle valute decentralizzate, ma questo percorso può essere reso molto più rapido se c’è un incentivo economico per affrontare questa formazione.

Così facendo, sempre più persone imparano le basi di EOS in cambio dei loro 50$. Questo spinge più negozi ad accettare EOS come metodo di pagamento, più riviste a parlare di EOS, più persone ad investire e così via.

Tante crittomonete, come ZCash, Stellar e Basic Attention Token, hanno fatto la stessa scelta. Ti basta imparare i concetti fondamentali e rispondere ai loro quiz per ottenere le ricompense direttamente sul tuo wallet Coinbase.

USD Coin

Come altri exchange hanno scelto di fare, anche Coinbase ha lanciato una propria criptovaluta. Questa pratica, nota come IEO, è diventata ormai piuttosto popolare.

A differenza di Binance Coin o BEST, tuttavia, la criptovaluta di Coinbase è una stablecoin. Questo significa che il suo valore non cambia nel tempo, ma rimane sempre fisso.

Nel caso specifico di USD Coin, il valore è fisso ad 1 dollaro americano.

Ogni volta che qualcuno compra o vende questa valuta, cambia allo stesso tempo la quantità di dollari americani che le fanno da copertura.

Tutta questa liquidità a copertura dei token è mantenuta al sicuro in vari conti bancari, e fa da garanzia al valore concreto della crittomoneta di Coinbase.

Le stablecoin offrono di per sé dei vantaggi interessanti: non hanno il problema dell’eccessiva volatilità, non sono vittima di bolle speculative ed il loro prezzo non può essere manipolato.

USD Coin offre due ulteriori vantaggi:

  • Il primo è di natura tecnologica. Essendo un Ethereum Token, viaggia sulla blockchain di Ethereum (per molti aspetti la più avanzata al mondo) ed è compatibile con ogni wallet di Ethereum;
  • Il secondo è pratico. Si possono convertire dollari in USD Coin senza commissioni, inviarli con commissioni minime a chiunque in ogni parte del mondo, e chi li ha ricevuti potrà riconvertirli in dollari senza costi.

Coinbase Pro

L’exchange offre alcune funzionalità aggiuntive per i trader professionali.

Non parliamo per forza di investitori istituzionali, come fondi o banche e aziende; parliamo anche soltanto di trader con esperienza. Agli investitori istituzionali è invece riservato Coinbase Prime.

coinbase pro
Coinbase Pro

La piattaforma “Pro” è pensata per fare investimenti speculativi, come quelli che si fanno su Capital.com ( quì per aprire un conto prova gratuito ) e nel resto del mondo del trading online.

Non ci soffermeremo molto su questo aspetto, perché se il tuo obiettivo è quello di fare investimenti speculativi non c’è dubbio sul fatto che Capital.com sia ancora decisamente più avanti dei broker di CFD.

Possiamo sintetizzare dicendo che si tratta di un servizio molto simile a quello tradizionale di Coinbase, ma con alcune piccole differenze:

  • Ci sono sconti sugli acquisti di grandi quantità di criptovalute (valore maggiore di 100.000$);
  • I token vengono custoditi online e i depositi sono assicurati fino a 250.000$;
  • Si possono usare delle API messe a disposizione da Coinbase per creare dei propri automatismi di trading sulle criptovalute.

Coinbase For Business

Anche in questo caso non vogliamo soffermarci molto, in quanto è improbabile che tu voglia fare trading di criptovalute a livello aziendale.

Principalmente ci interessa parlare di Coinbase For Business soltanto per dimostrare i notevoli passi in avanti che l’exchange ha fatto per differenziare la sua offerta in base ai vari segmenti di clientela.

Prima di tutto ci sono soluzioni che permettono ai negozi di implementare in modo facile e veloce i pagamenti con criptovalute. In questo modo si può aggiornare la propria offerta e renderla più gradita agli amanti delle crypto.

Una seconda opzione è quella di usare Coinbase per tenere al sicuro le valute decentralizzate delle aziende che ne hanno nelle loro casse.

L’ultimo servizio, forse il più interessante, è quello che permette agli startupper di finanziare la propria idea ed accelerare la creazione del proprio business grazie a Coinbase.

Conviene usare Coinbase?

Adesso hai una panoramica completa di tutto quello che puoi fare con Coinbase, per cui è il momento di iniziare a fare delle considerazioni.

Prima di tutto, possiamo dire che questo servizio è molto conveniente quando vogliamo comprare delle criptovalute da inserire nel nostro wallet.

Non parliamo di investimenti o speculazioni, ma di criptovalute comprate a tutti gli effetti per comprare beni o servizi.

Anche USD Coin è molto comodo, specialmente quando vogliamo inviare una somma di denaro ad una persona che si trova lontana da noi; ci fa risparmiare tempo e commissioni rispetto ai bonifici, per cui lo approviamo a pieni voti.

Un po’diverso è il discorso che riguarda l’aspetto speculativo. Lo abbiamo già accennato in alcuni punti della guida, ma qui possiamo soffermarci un po’di più.

Per quanto riguarda l’investimento in criptovalute, il termine di confronto per Coinbase non sono gli altri exchange ma i broker. Per questo vogliamo separare i discorsi.

Prima faremo una comparazione divisa in due: nei confronti di altri exchange e nei confronti dei broker online.

Coinbase vs Altri Exchange

Coinbase, malgrado la recente ascesa di altri brand, rimane comunque tra gli exchange più influenti e sicuri del mondo. A nostro giudizio la classifica degli exchange migliori in questo momento è questa:

  1. Binance;
  2. Coinbase;
  3. Bitstamp.

Questo podio dei migliori servizi di acquisto di Bitcoin è del tutto soggettivo, ma non casuale.

Nella classifica abbiamo tenuto conto di fattori come la sicurezza, le funzionalità, la semplicità di utilizzo e le commissioni.

Parlando di commissioni, quelle di Coinbase sono leggermente più alte della media di mercato quando l’ordine è piccolo. Su un ordine da 10$ si finisce per pagare 0,99$ di costi di mediazione, quindi quasi il 10%.

Quando le cifre si fanno più consistenti, anche solo al di sopra dei 78$. Al di sopra di questa somma, la richiesta dell’exchange è sempre del 1,49% del totale negoziato. Non poco, rispetto a Binance, ma neanche troppo.

In generale è un servizio completo, affidabile e sempre aggiornato. Questo fa di Coinbase uno dei migliori exchange di criptovalute ed uno dei servizi più utili per chi compra e vende crypto a fine non speculativo.

Coinbase vs Broker di CFD

I broker di CFD sono aziende che ti permettono di fare investimenti online. A differenza degli exchange, sono riconosciuti e regolamentati.

Coinbase VS broker CFD

Quelli che ti raccomandiamo su Migliorbrokerforex.net sono tutti regolamentati all’interno dell’UE ed hanno ottenuto l’autorizzazione ad operare in Italia dalla Consob.

A differenza degli exchange, ti permettono di investire in criptovalute senza comprare criptovalute vere e proprie. Usano infatti i CFD, ovvero strumenti derivati che hanno in ogni momento il valore delle criptovalute. Cosa significa?

  • Che puoi sfruttare la leva finanziaria per negoziarli;
  • Che puoi investire su di essi tanto a rialzo quanto a ribasso;
  • Che i costi in commissioni sono radicalmente più bassi;
  • Che non sono mai vittima di attacchi informatici, perché un CFD non ha valore al di fuori del broker che lo ha venduto al cliente.

Stiamo parlando di una differenza abissale per chi investe in criptovalute a fine speculativo.

Certo, se hai bisogno di Bitcoin o Ethereum per fare acquisti o per accettare pagamenti in criptovalute presso la tua attività, sono del tutto inutili.

Se però stai cercando un modo per guadagnare dall’aumento o dalla diminuzione del valore di questi asset, allora sono una scelta molto più conveniente di Coinbase.

Ogni volta ricordiamo questo aspetto nelle nostre recensioni degli exchange, che le persone spesso associano erroneamente agli investimenti in criptovalute.

Per quanto sia possibile investire in valute digitali con gli exchange, questo non è il motivo per cui sono stati creati. I broker, invece, sono nati per gli investitori e continuano ad essere un’opzione raccomandata.

Qui trovi un breve resoconto di due dei migliori broker di CFD in circolazione, entrambi con una sezione riservata alle crypto.

Plus500 prima alternativa a Coinbase

Plus500 ( quì per andare al sito ufficiale ), sponsor ufficiale dell’Atletico Madrid, è un broker già molto conosciuto in Italia.

logo plus500
Plus500 alternativa Coinbase

Non possiamo fare a meno di nominarlo perché è stato tra i pionieri assoluti di Bitcoin, offrendo la possibilità di investire sui CFD di questa criptovaluta in tempi non sospetti.

Da quando le crypto sono diventate più conosciute e domandate dagli investitori, Plus500 ha espanso notevolmente la sua offerta in questa categoria.

Tra i principali punti di forza di questo broker:

Capital.com seconda alternativa a Coinbase

Altro broker che potresti già conoscere se segui il calcio, essendo sponsor ufficiale della Juventus. Questa piattaforma è diventata molto popolare proprio grazie alle criptovalute, categoria in cui Capital.com ( vai quì per una prima panoramica del sito ) eccelle.

criptovalute Capital.com
Capital.com alternativa Coinbase

La cosa più interessante è la possibilità di fare trading non soltanto scegliendo la criptovaluta su cui investire, ma anche su quale cambio tradizionale.

Mentre la maggior parte dei servizi si limita a farti investire sul cambio dollaro/Bitcoin o dollaro/Ethereum, con Capital.com puoi scegliere se la valuta tradizionale dev’essere dollaro, euro, sterlina o un’altra ancora.

Questo offre maggiore elasticità agli investitori, ed anche in questo caso il tutto avviene con costi di intermediazione estremamente bassi.

I principali vantaggi di Capital.com sono:

  • Conto demo gratuito e senza limiti di tempo per fare pratica con denaro virtuale (puoi aprirlo subito qui);
  • Conto reale, nuovamente con soli 200€ di investimento, che ti mette a disposizione una piattaforma di trading professionale (scoprila qui);
  • Possibilità di negoziare criptovalute contro diverse valute fiat;
  • Segnali di trading disponibili attraverso il servizio Trading central ( scoprili quì );
  • Molto materiale formativo gratuito che ti aiuta a migliorare la tua conoscenza dei mercati finanziari ( vai quì per il pacchetto formativo ).
Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments