miglior broker forex

Futures USA: guida completa

Online il - Aggiornato il

Di Antonio Possentini

miglior broker forex

I futures sugli indici azionari degli Stati Uniti sono un prodotto interessante per chi fa trading online.

Oltre ad essere negoziati regolarmente sui trading floor delle Borse di tutto il mondo, possono essere comprati e venduti anche online da tutti i privati.

Grazie a broker online come FP Markets (visita il sito ufficiale), oggi chiunque può usare questi strumenti.

Ma cosa sono davvero i futures sugli indici USA? Se non lo sai, non preoccuparti. Siamo qui per spiegartelo.

Non solo, ma tieni conto del fatto che stiamo parlando di asset molto particolari che davvero pochi investitori conoscono.

futures usa
I Futures USA sono contratti che possiamo stipulare oggi per negoziare i dettagli di una vendita futura – Infografica a cura di MigliorBrokerForex.net

Oltre a fare chiarezza su tutte le caratteristiche di questi contratti, andremo a vedere come inserirli nelle nostre strategie di trading online e quali siano i migliori broker per negoziarli.

Anche se il discorso non sarà dei più semplici, alla fine questi strumenti non avranno più segreti per te.

Cosa sono i futures USA?

I futures USA sono dei contratti di vendita un po’particolari.

Anziché concludere subito la compravendita, il compratore ed il venditore accordano un prezzo ed una quantità di contratti sugli indici USA.

La consegna ed il pagamento di questi contratti, invece, avvengono in data futura; nel frattempo possono anche passare di mano, se il compratore decide di cedere il contratto a qualcun altro.

Questo è quello che succede anche con i futures sulle materie prime, come il petrolio o il gas naturale.

L’unica differenza è che non vengono venduti dei beni fisici, ma dei contratti sugli indici americani.

I più famosi indici a stelle e strisce, notoriamente, sono lo Standard & Poor’s 500 ed il Dow Jones 30.

Anziché essere negoziati al loro prezzo attuale (detto spot), scambiando subito i contratti con il denaro, questi possono essere comprati e venduti usando i futures.

Come puoi immaginare, ben presto dopo l’invenzione di questi asset è nata la necessità di trovare un modo per mettere d’accordo compratori e venditori sui prezzi da praticare per le compravendite future.

Per risolvere la questione in modo trasparente è stato deciso di quotarli in Borsa, in modo che in base alla scadenza che ci interessa sia sempre possibile identificare un riferimento di prezzo ufficiale nei listini.

Quando arriva la scadenza del futures, poi, i due contraenti liquidano la loro posizione: uno venderà all’altro i contratti sugli indici, e l’altro gli darà in cambio la somma di denaro accordata.

Prezzo dei Futures USA: come viene stabilito?

Come abbiamo detto, esiste un riferimento di Borsa che determina quale sia il giusto prezzo a cui accordarsi oggi per uno scambio di contratti sugli indici azionari americani che avverrà in futuro.

Questo lo puoi verificare tu stesso utilizzando FP Markets (per registrarti clicca qui).

Entrando all’interno della piattaforma noterai che esiste, infatti, un prezzo prestabilito per i futures dello S&P 500 e del Dow 30.

Questo prezzo, però, non è fisso: cambia continuamente, esattamente come cambia il prezzo spot degli indici azionari.

A questo punto è lecito che tu ti stia domandando quali siano le dinamiche che spingono il prezzo dei futures ad aumentare o diminuire.

Ebbene, ci sono diversi aspetti da tenere in considerazione:

  • Le oscillazioni del prezzo spot degli indici USA;
  • L’avvicinarsi della data di scadenza del futures;
  • L’incidenza di notizie che possono influenzare le previsioni per il futuro dell’andamento degli indici S&P 500 e Dow 30.

In parte ci sono anche altri aspetti che andrebbero tenuti in considerazione, come l’andamento del dollaro americano, ma sono di minor conto.

Prima di tutto bisogna sempre ricordare che le oscillazioni dei prezzi spot si riflettono, anche se in minor parte, sull’andamento dei futures.

Se oggi lo Standard & Poor’s 500 facesse registrare un +2%, il futures a 30 giorni lo seguirebbe in modo molto simile. Potrebbe registrare, ad esempio, un +1,8%.

I futures a 60 e 90 giorni ne risentiranno in modo importante, ma comunque meno di quello a 30 giorni.

I futures con scadenza tra due o tre anni, invece, ne risentiranno molto poco.

Questo ci porta alla nostra seconda considerazione fondamentale: man mano che la data di scadenza si avvicina, sono sempre più importanti le notizie in arrivo dai mercati e le oscillazioni del prezzo spot.

Al contrario, per i futures più lontani è molto più importante considerare l’effetto dei fondamentali della macroeconomia statunitense.

Tra questi ricordiamo, ad esempio, il tasso di occupazione, la crescita del PIL, l’andamento della produzione industriale e dei salari.

Su cosa fare trading: futures USA e indici spot a confronto

Come puoi ben immaginare, la famiglia di asset più vicini ai futures sugli indici USA sono i prezzi spot degli indici USA.

In parole più semplici, puoi scegliere di acquistare i contratti sugli indici americani oggi (spot) oppure di negoziare delle compravendite che avranno effetto in futuro (futures).

La scelta dei trader non dovrebbe mai essere casuale, perché ci sono delle differenze importanti tra queste due categorie di strumenti.

Prima di tutto, dovresti scegliere i futures quando la volatilità del mercato è troppo alta per i tuoi gusti.

Se analizzando l’andamento dei listini americani noti troppi aumenti e ribassi repentini di prezzo, dovresti considerare l’idea di ridurre il rischio delle tue posizioni optando per i futures.

Essendo meno sensibili alle oscillazioni quotidiane del prezzo spot, e più sensibili ai fondamentali della macroeconomia, questi tendono ad oscillare molto meno.

Nelle notizie del giorno è facile leggere che qualche vicenda politica o qualche dato mensile del calendario economico sta alterando l’andamento dei mercati.

Per cambiare il trend di lungo termine del PIL di una nazione o il suo tasso di disoccupazione, invece, è necessario molto più tempo.

futures vs indici usa
Una pratica tabella di confronto a cura di MigliorBrokerForex.net

Lo stesso discorso vale anche al contrario: quando la volatilità sui mercati è ridotta, potresti preferire il prezzo spot per evitare che la tua posizione rimanga in stallo per troppo tempo.

Per questo è sempre raccomandabile utilizzare un broker che permetta di fare trading tanto sui futures degli indici americani quanto sui loro prezzi spot.

Un esempio è il già citato FP Markets (visita il sito ufficiale), ma parleremo più in dettaglio di questo broker nell’ultimo paragrafo della nostra guida.

Futures USA: previsioni a breve, medio e lungo termine

Visto che stiamo analizzando una singola categoria di asset, perché non dedicare un pochino di spazio alle previsioni? In fondo MigliorBrokerForex.net nasce dai trader, per i trader.

Breve-Medio termine

Ad oggi, nell’ultimo trimestre del 2019, i listini azionari americani stanno vivendo un ottimo momento.

Sia lo Standard & Poor’s 500 che il Dow Jones 30 sono nuovamente vicini ai loro massimi storici, che sono stati raggiunti giusto l’anno scorso.

Ormai l’economia americana si trova in una fase di grande espansione da diversi anni, con un PIL che quest’anno dovrebbe far segnare una crescita intorno al 2,4%.

Nel brevissimo termine è possibile che l’espansione continui, ma tra sei mesi o un anno le cose potrebbero essere molto diverse.

Le elezioni da una parte, e le tensioni geopolitiche dall’altra, potrebbero spezzare la crescita di un ciclo economico che sembra andato anche oltre le aspettative.

Nel medio-lungo termine

Nel medio termine, come accennavamo prima, è possibile che questa fase di espansione abbia un’interruzione.

Anche nel caso in cui dovesse verificarsi questa contrazione, comunque, nel lungo termine i segnali rimangono comunque buoni.

Il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti rimane incredibilmente basso, con un aumento dei salari che va di pari passo all’aumento del numero di occupati.

La politica fiscale continua ad agevolare le imprese, ed entrambi i principali partiti politici sono concordi nel voler ostacolare l’eccessiva importazione di beni manifatturieri dalla Cina.

Questa nuova politica sul commercio con l’estero sta ulteriormente rilanciando la produzione e il settore industriale, che alimentano tutto questo circolo virtuoso.

Nel complesso, gli USA hanno dimostrato che né la Cina né l’India possono ancora ipotizzare di raggiungere i livelli dell’economia a stelle e strisce.

I futures USA rappresentano una buona opportunità per i cassettisti che vogliono mettere da parte dei titoli per il futuro, cercando asset azionari ma dal rischio contenuto.

Come fare trading di Futures USA

Veniamo al lato pratico: quali servizi ci permettono di fare trading o di investire sui Future USA?

Come sempre, noi di MigliorBrokerForex.net siamo molto attenti a consigliare ai nostri utenti soltanto i migliori broker online disponibili sul mercato.

Tutte le piattaforme di investimento raccomandate sul nostro sito sono assolutamente sicure e trasparenti, sono soggette a regolamentazione europea e sono autorizzate ad operare in Italia dalla Consob.

Nel caso dei futures USA ci sembra particolarmente interessante raccomandati FP Markets (registrati gratis qui), un broker che abbiamo già nominato nel corso della guida.

FP Markets futures usa
FP Markets è senza dubbio il nostro broker raccomandato per il trading di Futures USA

Già i numeri di FP Markets (leggi qui la nostra recensione) parlano chiaro sulla qualità di questo servizio: con 185 miliardi di euro di volume d’affari lo scorso anno, è difficile non citarlo tra i servizi migliori per fare trading online.

Uno dei vantaggi di questa piattaforma è che offre molta formazione gratuita (maggiori informazioni qui) ai clienti.

Grazie alle risorse formative, che riguardano anche il mondo dei contratti derivati e degli indici, puoi sicuramente capire di più sulle tecniche di trading online da utilizzare sui futures USA.

Inoltre puoi approfittare di commissioni estremamente basse e di un conto demo per fare pratica gratuito ed illimitato (aprilo da qui) per fare pratica e testare le tue strategie.

Nel complesso, FP Markets è un broker molto interessante per i trader di futures USA e siamo sicuri che possa soddisfare anche i nostri lettori più esigenti.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments