miglior broker forex

Alvexo funziona o è una truffa? Recensioni ed Opinioni

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Oggi recensiamo Alvexo, piattaforma broker europea che offre un sistema per il trading online e che continua a contattare, da più di un anno a questa parte, potenziali clienti italiani.

Nella guida di oggi analizzeremo tutto quello che riguarda questo broker, appunto per vedere se si tratti o meno di un broker online sul quale possiamo fare affidamento oppure se invece dovremmo lasciarlo da parte, scegliendo altri tipi di broker per il trading online.

Risponderemo anche a quella che è la domanda che molti lettori ci hanno posto: Alvexo è una truffa? Oppure si tratta di un broker legittimo, che opera nella piena legalità?

Analizzeremo questo specifico aspetto anche alla luce della nostra esperienza in questo campo: siamo da tempo il primo sito in Italia che segnala broker truffa, un punto di riferimento per migliaia di risparmiatori che sono alla ricerca di un insight di qualità sugli operatori di mercato.

Dovremo anche, come sarà chiaro dal sommario che ti presenteremo più avanti, occuparci di altri tipi di questioni che riguardano appunto Alvexo, come la licenza, gli asset offerti, le piattaforme presenti, il modus operandi, nonché altri tipi di dettagli che dovranno essere necessariamente analizzati per dare un’opinione definitiva su questo broker.

Se vuoi saperne di più su Alvexo, sei nel posto giusto. Potremo infatti analizzare tutto quello che riguarda appunto questo broker, per fornirti tutti gli elementi di cui hai bisogno per sapere come comportarti a riguardo.

Sempre paragonando quello che questo broker ha da offrire rispetto a broker storici e sicuri come eToro – che qui ti offre anche un conto demo gratis e che ti permette di investire anche con capitale virtuale.

Di cosa parleremo nella nostra guida su Alvexo

Ci sono diversi elementi che dobbiamo necessariamente andare ad analizzare prima di trarre conclusioni definitive su questo broker:

  1. Licenza: siamo davanti ad un broker che è dotato di licenza o no? Opera secondo un’autorizzazione europea e dunque legale sotto il profilo ESMA? Oppure siamo davanti ad un broker che purtroppo dovremmo accantonare proprio perché non legale?
  2. Società: la società che guida Alvexo è riconoscibile? È situata in Europa? È segno di affidabilità? Esistono altre società, magari offshore, che sono collegate allo stesso gruppo? Ti ricordiamo che i broker seri come Capital.com – qui per saperne di più tramite il sito ufficiale operano sempre dall’Europa!
  3. Mercati: quali sono i mercati ai quali Alvexo ti offre la possibilità di accedere? C’è una buona disponibilità di titoli? Oppure si tratta di un broker che offre accesso a pochi mercati? FP Markets ti offre accesso a tutti i mercati, anche con il conto demo. Può Alvexo essere comparabile a questa offerta?
  4. Piattaforme: che piattaforme vengono offerte per l’investimento? Sono di qualità? Oppure c’è di meglio sul mercato?
  5. Costi e commissioni: i costi e le commissioni sono di fondamentale importanza quando decidiamo di investire su un broker. Quanto ti fa pagare Alvexo per fare trading? Si tratta di commissioni accettabili oppure si paga molto? eToro qui ti offre un conto zero commissioni, con bassissimi spread tra acquisto e vendita, per un trading sempre conveniente.

Ci saranno anche altri argomenti minori che dovremo analizzare nel corso della nostra guida, argomenti che appunto ci aiuteranno a capire se siamo davanti ad un broker affidabile oppure ad un broker che non dovremmo mai considerare per il nostro trading sul forex.

Alvexo ha una licenza valida

Partiamo dal tassello fondamentale. Siamo davanti ad un broker, Alvexo, che è effettivamente in possesso di una licenza valida per operare in Europa.

Il broker è registrato infatti presso la CySEC di Cipro, tramite la società controllante che è appunto VPR Safe Financial Group Limited.

La licenza è ancora in corso di validità e dunque lascia presupporre che siano in vigore tutte le protezioni e soprattutto tutte la garanzie che sono previste dalla normativa europea in tema di intermediazione finanziaria.

Per quanto riguarda dunque questa licenza, non abbiamo nulla da eccepire. C’è però qualcosa di particolare, che abbiamo sicuramente già visto presso altri broker, ma che è qualcosa che, senza pregiudizio, riteniamo degno di interesse.

Sul sito internet è possibile infatti passare ad una licenza FSA, che è appunto quella che è offerta dalle autorità finanziarie delle Seychelles.

Scopri invece qui l’affidabilità delle licenze in possesso al marchio FP Markets.

Alvexo è anche un broker registrato alle Seychelles

Il problema, almeno per noi, è che come ti abbiamo anticipato, questo broker in realtà opera anche dalle Seychelles, cosa che non fa nulla per nascondere, a dire il vero.

Quindi siamo davanti ad un broker doppio, che può permettersi di offrirti da un lato le condizioni europee (e le relative tutele) se dovessi averne bisogno, e dall’altro invece una piattaforma alle Seychelles che non è obbligata a seguire le limitazioni europee.

Per chi è alla ricerca di leva finanziaria alta o di altro tipo di servizio che in Europa è proibito, questa potrebbe sembrare una buona alternativa. Noi non riteniamo che lo sia, per i motivi che seguono:

  1. I broker extra-europei non devono sottostare alle normative sulla sicurezza degli investimenti che sono previste da ESMA e quindi possono proporre investimenti che, stando alle leggi europee, sono illegali;
  2. Offrono meno tutele, perché appunto manca il cappello normativo della UE;
  3. Possono offrire leva molto più alta, che non è mai indicata per chi è un investitore principiante o comunque ha capitali ridotti alle spalle. Fare hedging con questo tipo di leva è pericoloso e dunque proibito in Europa;

La situazione di Alvexo è dunque la seguente: da un lato controlla un broker che appunto segue le normative europee e che è la base per chi arriva sul sito internet.

Volendo però – e questa inoltre è una pratica dalla dubbia legalità – vengono offerti investimenti su una piattaforma con sede alle Seychelles, che è al di fuori del controllo UE.

Doppia licenza anche in homepage: su Alvexo vogliamo vederci chiaro!

Non è una pratica che ci fa impazzire. Preferiamo quei broker come eToro – qui per un conto demo gratis, che operano esclusivamente dall’Europa e che dunque possono offrire soltanto ambienti regolati dalle leggi UE e più sicuri per chi investe.

Molti potrebbero trovare l’offerta di un doppio broker come potenzialmente vantaggiosa, noi invece la riteniamo meno trasparente, per motivi che andremo a spiegare più avanti nel corso di questa guida.

Che mercati ti offre Alvexo?

Alvexo ti offre accesso a diversi mercati, tutti tramite CFD, con un particolare focus sulle azioni e sul Forex. Scegliendo questo broker potrai andare ad investire in:

  • Forex: il mercato principe per noi di questo sito, al quale abbiamo dedicato il grosso delle nostre guide. Siamo davanti ad un mercato che effettivamente offre una grande liquidità e che può essere accessibile anche a chi muove i primi passi sui mercati. In questo aspetto Alvexo offre accesso a tutte le principali coppie, con una relativa discreta selezione anche per le valute più esotiche;
  • Azioni: è uno dei mercati dei quali parliamo con maggiore frequenza su MigliorBrokerForex.net, anche perché è quello che, dati alla mano, offre le migliori soddisfazioni a chi investe appunto sul medio e lungo periodo. La selezione di azioni è sicuramente importante, con accesso ai migliori titoli del mercato USA, Germania, Italia, Francia, Belgio, Olanda. Siamo davanti ad un gruppo di azioni interessante, che sicuramente non sarà il più variegato che abbiamo avuto modo di incontrare nelle nostre recensioni, ma sicuramente adeguato;
  • Materie prime: le commodities sono asset decisamente particolari, che però sicuramente potremmo utilizzare per diversificare un po’ il nostro portafoglio. Sono presenti futures sul caffè, CFD sui principali preziosi e sulle materie prime alimentari;
  • Criptovalute: per quanto riguarda invece le criptovalute, con questo broker è possibile investire su Bitcoin, Litecoin, Monero, Ripple, Dash e Bitcoin Cash. In questo specifico aspetto, c’è sicuramente una selezione più ampia da eToro – che qui ti permette anche di testare gli investimenti in criptovalute con una demo gratis;

Nel complesso sono presenti su Alvexo circa 450 titoli, un numero che è sicuramente sufficiente, ma che è lontano da quello che offrono broker come FP Markets – che ti offrono più di 2.000 titoli sui quali investire, circa 4 volte tanto quello che viene offerto da Alvexo.

Chi si vuole mettersi alla ricerca di un broker che offra il massimo in termini di diversificazione dell’investimento, dovrebbe probabilmente guardare altrove.

Piattaforme trading offerte da Alvexo

Per quanto riguarda le piattaforme di trading offerte da Alvexo, siamo davanti ad un broker che ha una discreta selezione di opzioni, forse il vero punto forte di questo broker:

  • WebTrader: la più classica delle piattaforme per investire via web. Non offre strumenti avanzati, ma è comunque un buon punto di ingresso sui mercati e una piattaforma che può effettivamente andare a soddisfare le esigenze di chi opera per la prima volta sui mercati;
  • MetaTrader 4, uno dei migliori software per il trading a livello mondiale, che non per nulla viene anche offerto da grandi broker come Capital.com – anche con conto demo qui.

Ad ogni modo, almeno per questo specifico aspetto che riguarda appunto le piattaforme per investire, siamo davanti ad un broker sul quale non abbiamo davvero nulla da eccepire e che deve essere considerato come più che adeguato per le nostre operazioni di trading, almeno stando a quanto offre a livello di piattaforma.

Non deve essere ovviamente un parere definitivo, perché come abbiamo appena detto in apertura, le considerazioni su un broker devono essere necessariamente a 360° e devono considerare anche altri tipi di questioni, come appunto la presenza di licenza, i mercati offerti e le commissioni.

I costi e le commissioni di Alvexo

Per quanto riguarda le commissioni, abbiamo una brutta notizia, almeno per chi non ha assolutamente intenzione di investire con un un conto Gold (che richiede un minimo di investimento da 5.000 euro), oppure con un conto Premium, che invece ha un minimo di investimento di 10.000 euro.

Chi parte infatti con un conto classico, che prevede comunque un investimento minimo di 500 euro, si troverà a pagare spread che sono del 10% più alti rispetto a quelli di broker che abbiamo recensito già nel corso delle nostre guide.

Sulle principali coppie Euro, per fare un’esempio, si paga almeno uno spread di 4,3 PIP, mentre lo spread fissato da eToro – qui per controllarlo sul conto demo, parte da soli 4 pips a scendere.

Il 10% circa in più di spread non è poco, tenendo conto del fatto che in alcuni casi addirittura, come rispetto a FP Markets – qui per una demo gratis – gli spread possono essere su alcune coppie fino a 3 volte più alti!

Quindi per quanto riguarda gli spread e di conseguenza le commissioni che andremo a pagare, siamo davanti ad un broker che non può essere in alcun modo considerato come valido.

Preferiamo broker CFD che ti fanno spendere decisamente meno e che ti permettono appunto di operare senza avere costi troppo incisivi.

Il discorso può farsi leggermente più conveniente andando ad aprire conti che prevedono minimi di investimento molto più alti.

Ma in questo caso la domanda che dovremmo farci è se siamo disposti effettivamente a investire somme così importanti, in un broker che fondamentalmente ancora non conosciamo.

La demo? Rimanda al broker registrato alle Seychelles

È presente un conto demo per fare pratica nel trading al quale si può accedere con Alvexo, anche se purtroppo è dotato di una “caratteristica” che non incontra le nostre preferenze.

Scegliendo infatti il conto demo, si viene ridiretti sulla piattaforma registrata alle Seychelles, il che vuol dire appunto la piattaforma che non è registrata in Europa e che non rispetta i vincoli imposti dalle autorità europee.

Saranno dunque presenti leva fino a 1:300 e altri tipi di strumenti che poi, se volessimo passare ad un conto demo europeo, non potremo utilizzare.

Si tratta di un sistema che, lo ripetiamo ancora una volta, a noi non piace, perché poco trasparente e soprattutto potenzialmente generatore di grande confusione in chi vuole investire.

Il conto demo, per essere considerato tale, deve essere sempre collegato alla piattaforma reale che andremo poi ad utilizzare, come fanno tutti i broker che riteniamo standard per quanto riguarda la trasparenza.

eToro ti offre una demo identica al conto reale, così come fanno tutti gli altri broker che abbiamo avuto modo di recensire e consigliare sulle pagine di MigliorBrokerForex.net.

Formazione scadente e carente: non regge il confronto con gli altri broker

Anche per quanto riguarda la formazione, Alvexo non può essere considerato in alcun modo come un broker di livello. Questo perché, rispetto a quanto abbiamo visto da altri broker, viene offerto ben poco in termini di formazione.

Tutto si riduce all’Accademia – così è chiamata sul sito ufficiale del broker – dove sono inserito alcuni sparuti articoli sulle strategie di trading e sulle nozioni di base.

Davvero poco, se pensiamo che oggi possiamo accedere a:

Per quanto riguarda dunque la piattaforma formativa, siamo molto indietro su Alvexo.

Perché non ti consigliamo di investire con Alvexo

Al termine della nostra guida è arrivato il momento di fornirti le nostre opinioni finali. Non crediamo che tu debba scegliere Alvexo per investire, per diversi motivi:

  1. Doppia licenza: argomento che andremo appunto ad approfondire ancora una volta prima della chiusura;
  2. Numero di titoli: sono 450, non pochi, ma sicuramente lontani per numero e qualità dagli oltre 2.000 offerti da FP Markets;
  3. Spread: sono molto più alti di quelli di eToro – che puoi testare qui gratis e anche degli altri broker che abbiamo avuto modo di citare nel corso della nostra guida di oggi;
  4. Formazione: secondo noi scadente, almeno se paragonata a quanto viene offerto appunto da altri broker, broker che si preoccupano decisamente di più di offrire delle piattaforme educative adeguate ai propri clienti;
  5. Minimi di investimento: il conto classico, quello di base, presuppone il versamento di almeno 500 euro. Una somma troppo alta, mentre con altri broker puoi investire anche a partire da soli 100 euro, come con Capital.com – qui per una demo gratis;

La doppia licenza non è trasparente

Almeno secondo i nostri standard, dovremmo sempre tenerci alla larga dai broker che ti offrono doppia licenza e che appunto una relativa libertà nel traslare i clienti dall’una all’altra.

Che intendiamo dire? Intendiamo dire che quando un broker può attirare clienti con una licenza CySEC e poi proporre – ci sono testimonianze a riguardo – ai clienti che hanno buone disponibilità di passare ad account liberi alle Seychelles, non pensiamo di essere in presenza di una pratica che riteniamo corretta.

Ci sono motivi per i quali ESMA – l’autorità massima di controllo a livello europeo – ha imposto dei limiti alla leva e soprattutto motivi per i quali impone a tutti i broker che operano con clienti europei di dotarsi di licenza.

Chi opera al di fuori di questo alveo, riteniamo sia da scartarsi, sempre.

Scegli broker che hanno una sola licenza o che comunque operano sempre e soltanto dall’Europa. Uno di questi è eToro – broker che è lo standard per la trasparenza a livello mondiale e che offre un ambiente che riteniamo, nel complesso, più sicuro.

Conclusioni: meglio investire altrove – ecco le alternative

Alvexo non è una truffa, anche se riteniamo che ci siano alcune pratiche che andrebbero riviste. Nel complesso è un broker con qualche lato positivo e molti negativi, che non consigliamo dunque ai nostri lettori.

Ma quali sono dunque i brokers alternativi che Migliorbrokerforex.net consiglia? Li puoi consultare proprio qui sotto.

Migliorbrokerforex.net

UNICI BROKERS ONLINE RACCOMANDATI DA MIGLIORBROKERFOREX.NET

Recensione ETORO

  • Social & CopyTrading
  • CopyPortfolios & Popular Investor
  • Crypto Staking e Azioni Realstock

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

Prova gratis ETORO

67% of retail CFD accounts lose money.

Recensione CAPITAL.COM

  • Intelligenza Artificiale
  • Analisi & Segnali Trading Central
  • Bot Trading con MT4 & TradingView

Licenze: CySEC/FCA/NBRB

Prova gratis CAPITAL.COM

67,7% of retail CFD accounts lose money.

Recensione FP MARKETS

  • Spreads da 0.0 pips
  • Leva 500:1
  • BOT, Algo & AutoTrading

Licenze: CySEC/ASIC

Prova gratis FP MARKETS

Capitale a rischio.

Recensione TRADE.COM

  • MetaTrader 4/5 Gratis
  • Segnali Trading gratuiti
  • Livecoach Gratis 1:1

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis TRADE.COM

79,80% of retail CFD accounts lose money.

Recensione IQ OPTION

  • Trading piccole somme [1 e 10€]
  • Opzioni FX & Auto Analisi tecnica
  • Segnali Social Trading

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis IQ OPTION

Capitale a rischio.

Recensione AVATRADE

  • Ava Protect
  • Strumenti analisi avanzata
  • Didattica gratuita

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis AVATRADE

Capitale a rischio.

Recensione PLUS500

  • Zero commissioni
  • Spreads stretti
  • Broker multipremiato

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis PLUS500

Capitale a rischio.

Ci sono molte alternative decisamente più interessanti e che offrono ambienti di investimento sicuramente più coerenti con le normative europee attualmente vigenti.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments