miglior broker forex

Comprare azioni Bridgestone e quotazione in tempo reale

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Continua ancora la nostra indatine dedicata ai titoli azionari più interessanti del momento occupandoci delle azioni Bridgestone, tra i titoli più importanti alla Borsa di Tokyo e una solida scommessa per chiunque segua attentamente questo tipo di mercato.

Ci occuperemo, proprio partendo dal caso dei suddetti titoli, di vedere insieme anche quali sono le principali differenze tra banche e broker CFD, in termini sia di offerta all’investitore che di costi, nonché di offerta di tutto quello che è necessario per fare un buon trading online in azioni.

Inoltre, proseguiremo questa nostra piccola guida al trading sicuro con un’analisi degli strumenti tecnici a disposizione del risparmiatore che ha deciso di tentare un’esperienza in borsa, vedendo tutte le ragioni per cui affidarsi a un broker è la scelta assolutamente più consigliata.

Partendo proprio da questa considerazione, risponderemo ad alcune importanti domande e cercheremo di vedere tutti gli svantaggi che comporta la scelta di una banca per la gestione delle nostre azioni.

Cominciamo allora e procediamo punto per punto e vediamo come investire sulle azioni Bridgestone al meglio. 

Senza dimenticare che tutto quello imparerai su questa guida, potrai metterlo subito in pratica con un account demo su Plus500 (vai qui per aprirlo subito), broker che è tra i pochissimi che ti permette di investire sulla borsa di Tokyo senza problemi e senza costi esorbitanti. 

Con una breve digressione anche sulle quotazioni in tempo reale di Bridgestone, con il grafico che non può che essere il punto di partenza ideale per questo tipo di attività. 

Di cosa parleremo nella nostra guida sulle azioni Bridgestone?

Prima di affrontare più nello specifico tutti gli aspetti più specifici del titolo che ci interessa, è sempre consigliato compiere una serie di operazioni preliminari che ci torneranno presto molto utili.

Quanto diremo vale allora per qualsiasi tipo di azione o procedura di trading e non solo per le azioni Bridgestone. Questi punti potranno quindi essere utili per chiunque si stia avvicinando per la prima volta al complesso mondo del trading online.

Quando si inizia a investire, è sempre importante ricordarsi che:

Bisogna prima conoscere la situazione finanziaria dell’azienda di cui vogliamo le azioni: prima di acquistare un’azione, dobbiamo ragionare nello stesso identico modo che nel caso di un qualsiasi altro tipo di acquisto, ovvero dopo averne appreso le caratteristiche specifiche.

Una volta quindi studiata la storia di un’azienda dal punto di vista della borsa, la sua stabilità finanziaria e così via, potremo essere certi di star facendo un investimento potenzialmente di successo.

È necessario sapere dove viene scambiato il nostro titolo: ogni titolo viene scambiato su una o più borse, come quella giapponese, italiana e così via.

Conoscere questa informazione ci permette di seguire il nostro titolo al meglio e di poter capire quale pacchetto azionario fa più al caso nostro.

La Borsa di Tokyo non è esattamente la più accessibile e per investirci avrai comunque bisogno di un grande broker come Plus500 – qui per approfondire sul sito ufficiale.

Non è consigliato investire mediante la propria banca: si tratterebbe di una scelta davvero controproducente, in particolar modo per i piccoli e medi investitori.

Come vedremo nell’apposita sezione, le banche non sono in grado di offrire né tariffe vantaggiose né strumenti tecnici all’altezza dei bisogni dell’investitore.

Possiamo rivolgerci a un broker CFD: i broker indipendenti offrono soluzioni tecnologiche molto avanzate e al passo con un mercato che cambia in continuazione e che richiede l’uso di strumenti alla sua altezza.

Di seguito ti proponiamo la lista dei migliori recensiti da Migliorbrokerforex.net.

Migliorbrokerforex.net

UNICI BROKERS ONLINE RACCOMANDATI DA MIGLIORBROKERFOREX.NET

Recensione ETORO

  • Social & CopyTrading
  • CopyPortfolios & Popular Investor
  • Crypto Staking e Azioni Realstock

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

Prova gratis ETORO

67% of retail CFD accounts lose money.

Recensione CAPITAL.COM

  • Intelligenza Artificiale
  • Analisi & Segnali Trading Central
  • Bot Trading con MT4 & TradingView

Licenze: CySEC/FCA/NBRB

Prova gratis CAPITAL.COM

67,7% of retail CFD accounts lose money.

Recensione TRADE.COM

  • MetaTrader 4/5 Gratis
  • Segnali Trading gratuiti
  • Livecoach Gratis 1:1

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis TRADE.COM

79,80% of retail CFD accounts lose money.

Recensione FP MARKETS

  • Spreads da 0.0 pips
  • Leva 500:1
  • BOT, Algo & AutoTrading

Licenze: CySEC/ASIC

Prova gratis FP MARKETS

Capitale a rischio.

Recensione IQ OPTION

  • Trading piccole somme [1 e 10€]
  • Opzioni FX & Auto Analisi tecnica
  • Segnali Social Trading

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis IQ OPTION

Capitale a rischio.

Recensione AVATRADE

  • Ava Protect
  • Strumenti analisi avanzata
  • Didattica gratuita

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis AVATRADE

Capitale a rischio.

Recensione PLUS500

  • Zero commissioni
  • Spreads stretti
  • Broker multipremiato

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis PLUS500

Capitale a rischio.

Inoltre, vedremo anche che quella di rivolgersi a un broker è una scelta anche vantaggiosa dal punto di vista economico.

È importante saper leggere i grafici delle quotazioni in real time: per poter effettuare qualsiasi operazione di trading, è fondamentale imparare ad adoperare al meglio gli strumenti a nostra disposizione, come ad esempio i grafici che riportano l’andamento di un titolo.

Ne vedremo insieme un esempio nell’ultimo paragrafo di questa guida. L’analisi tecnica è sempre un buon punto di partenza per cominciare ad investire su qualunque titolo, compreso quello di Bridgestone.

Bridgestone: fondamentali economici, situazione di mercato presente e futura 

Bridgestone è un’azienda giapponese tra le più importanti per quanto riguarda il settore delle gomme vulcaniche e degli pneumatici, sia per usi civili che militari, senza appunto dimenticare anche il coinvolgimento del brand per quanto riguarda il mondo delle corse

Bridgestone è stata fondata dal 1931, avventurandosi anche nel settore delle motociclette, nonostante comunque i profitti maggiori derivassero appunto dalla vendita di pneumatici ad aziende concorrenti, le storiche Honda, Suzuki e Yamaha. 

Dal 1972 il gruppo si occupa esclusivamente di pneumatici e come evento importantissimo nella storia dell’azienda dobbiamo anche segnalare l’acquisto dell’americana Firestone, ai tempi concorrente del gruppo giapponese. 

Gli storici Bridgestone Potenza – pneumatici che hanno segnato la storia della F1

Bridgestone è anche un marchio molto caro agli appassionati di auto e di mondo delle corse. È stata infatti già fornitrice di pneumatici sia per il mondo della Formula 1, sia per la Moto GP. 

E per gli sportivi italiani, non potranno che essere citati anche gli storici campionati dal 2001 al 2004, che videro la Ferrari portare a casa il mondiale costruttori, in sodalizio con il gruppo giapponese della gomma. 

Il gruppo ha attualmente strutture produttive in tutti e 5 i continenti, per 47 fabbriche che si occupano solo di pneumatici e 29 dell’indotto, con 19 poi che si occupano della lavorazione della materia prima. Senza contare i 4 centri tecnici e gli 11 siti di test. 

Un gruppo enorme, che oggi impiega oltre 110.000 addetti è che sicuramente il gruppo più rilevante al mondo in questo specifico settore. 

Difficile trovare, per chi volesse inserire appunto un titolo del settore indotto automotive in portafoglio, un’azienda più interessante di Bridgestone

Titolo che, te lo ricordiamo ancora una volta, potrai scambiare con uno dei migliori broker CFD per il trading di azioni, ovvero Plus500 – anche aprendo un conto demo gratis qui.

In quale mercato è quotata Bridgestone? 

Come ti abbiamo anticipato, Bridgestone è appunto quotata sul mercato di Tokyo ed è anche parte dell’indice NIKKEI 225. 

Investire su questa borsa non è esattamente facile. Vuoi per gli orari, che sono completamente diversi, vuoi perché sono pochissimi i broker e le banche ad offrire appunto accesso a questo specifico mercato. 

Che fare allora? Demordere? Niente affatto: 

  1. Per le problematiche di carattere tecnico e di orario puoi scegliere un broker che ti permetta di andare ad investire anche con gli ordini condizionali e dunque con una grande piattaforma; 
  2. Per le problematiche di accesso hai sempre a disposizione un grande broker come Plus500 – unico nell’offrire un assortimento completo di azioni giapponesi e operatore di grande affidabilità, che appunto ti permette di investire su un gran numero di titoli.

Perché non rivolgersi alle banche per investire in azioni Bridgestone

Il nostro consiglio, come abbiamo già anticipato, è quello di rivolgersi a un broker CFD qualificato e provvisto di tutte le licenze del caso, specialmente perché si tratta della soluzione più efficace e pratica.

Paragoniamo allora cosa ci offre una banca e cosa, invece, potremmo ottenere con un broker sia in termini di libertà di scelta e operazione che di vantaggi economici. 

Solo paragonando punto per punto queste due possibilità a disposizione del risparmiatore sarà possibile capire autonomamente perché rivolgersi a un broker sia di così fondamentale importanza.

1. Le banche hanno costi troppo alti

Partiamo allora dal problema dei costi proposti al cliente dalla banca. 

Parliamo di tasse, commissioni e altri oneri praticamente applicati a ogni singolo movimento di trading, cosa che ovviamente potrebbe causare delle notevoli spese per l’investitore.

Entrare in borsa attraverso una banca è non solo quindi molto più costoso che farlo attraverso un broker, ma pone anche un altro tipo di problema: per poter iniziare il proprio percorso in borsa, molto spesso è necessario investire un ammontare di denaro davvero consistente, che potrebbe quindi impedire anche a chi ha intenzione di provare a partire con cifre basse di avere accesso al mondo del trading.

Farlo poi con un prodotto come le azioni Bridgestone, sul mercato giapponese, vuol dire fare fronte a spese enormi, anche vicine a 100 euro per singolo trade

Quello che invece offre un broker è molto spesso più economico, viste non solo le numerose promozioni sempre attive ma anche dei tassi minimi anche sulle singole operazioni, quando non addirittura offerte gratis.

Di contro Plus500 ti offre la possibilità di investire a zero commissioni, con piccolissimi spread tra acquisto e vendita.

2. I broker ti offrono molto di più in termini di titoli

Un altro aspetto da tenere in considerazione è legato alla maggiore varietà di titoli a cui avremmo accesso rivolgendosi a un broker rispetto a una banca tradizionale.

Il motivo è molto semplice: i migliori broker online possono gestire la compravendita di azioni scambiate in tutto il mondo, mentre le banche hanno la possibilità di offrire ai propri clienti solo titoli presenti su Piazza Affari, limitando di conseguenza la possibilità di scegliere liberamente i titoli su cui investire.

I broker sono invece in grado di gestire un quantitativo di azioni diverse (e scambiate in più borse, anche seguendo i vari fusi orari), cosa che si traduce in un più ampio ventaglio di scelta per l’investitore.

L’importanza di questo dato è assolutamente primaria, perché diversificare i propri investimenti è una delle chiavi per un trading potenzialmente di successo, anche su piccola scala.

Suddividere i nostri investimenti su più titoli diversi ci permetterà ovviamente di equilibrare i nostri guadagni e le nostre eventuali perdite senza correre particolari rischi, una volta agito con responsabilità.

Basta controllare il listino di Plus500, con migliaia di titoli a disposizione e poi paragonarlo con l’offerta asfittica di titoli della tua banca. 

3. Le banche hanno piattaforme per il trading ormai inadatte

Infine, un altro dato da considerare riguarda l’importanza di dotarsi di strumenti tecnologici di alto livello per compiere delle operazioni in borsa di successo.

In altri termini, dobbiamo essere certi che il software che utilizziamo sia non solo al passo con i tempi, ma anche in grado di gestire tutta una serie di operazioni in maniera automatica, in modo da darci la possibilità di servirci degli strumenti messi a nostra disposizione dal broker nel migliore dei modi possibili.

I software a disposizione delle banche sono spesso antiquati, limitati dal punto di vista del numero di diverse operazioni che è possibile svolgere e macchinosi, rendendoli quindi poco competitivi sul mercato, che offre molto di meglio.

Senza poi gli ordini condizionali, come stop loss e take profit non potrai neanche pensare di impostare una buona strategia su titoli, come quelli Bridgestone, che vengono scambiati su mercati che operano ad orari per noi molto difficili.

Grafico e quotazioni in tempo reale azioni Bridgestone

Infine, concludiamo questa nostra agile guida sottolineando quanto sia importante imparare a leggere i grafici come quello di Plus500 riportato qui di seguito.

Il motivo è semplice: essi ci permettono di seguire in tempo reale le quotazioni dei nostri titoli azionari, potendo quindi scegliere il momento più opportuno per comprare, vendere o scambiare le nostre azioni.


Si tratta di uno strumento essenziale per ogni investitore, al punto tale da rappresentare un vero e proprio oggetto di studio preliminare a qualsiasi investimento.

Il grafico è sempre offerto dal grande broker Plus500, che qui puoi testare anche con un conto demo gratis, per controllare le tue strategie per andare sulle azioni Bridgestone e anche su tutti gli altri titoli che ti mette a disposizione questo broker. 

Per visitare il sito ufficiale di questo broker (consigliato dal nostro team dal 2012), fai clic su questo link.

Conclusioni: conviene investire in azioni Bridgestone? 

Conviene investire in azioni Bridgestone? Non è possibile rispondere in modo univoco a questa specifica domanda, perché dipenderà in larga parte da quelli che sono i titoli che magari hai già in portafoglio e soprattutto dalle tue strategie presenti e future. 

Che fare allora? Semplice: in questa guida hai davvero tutti gli strumenti per investire su questo titolo.

Scegli autonomamente, perché è per questo motivo che ti offriamo le nostre guide. 

Per offrirti tutti gli strumenti necessari per decidere in autonomia con tutte le migliori informazioni a disposizione.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments