miglior broker forex

Bitcoin SV è una truffa? Cos’è e come funziona – Opinioni 2020

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Vuoi investire in Bitcoin SV? Prima leggi la nostra guida, che abbiamo preparato come sempre con l’aiuto del nostro staff di esperti in investimenti in criptovalute.

Una guida che cercherà di aiutarti a capire cos’è Bitcoin SV, se è davvero la criptovaluta che promette di essere o se invece, come affermano molti degli ambienti, si tratta di una banale truffa.

Come vedremo più avanti nel corso della nostra guida, in realtà la verità sta nel mezzo. E dovremo affrontare la questione anche per quanto riguarda il punto di vista più squisitamente finanziario.

Bitcoin SV: guida all'investimento
Bitcoin SV: conviene investire?

Perché dopotutto MigliorBrokerForex.net rimane un sito internet dedicato agli investimenti, che ha poca voglia e interesse di infilarsi nei litigi delle diverse fazioni di sostenitori di questa o di quella criptovaluta.

Dovremo occuparci dunque della questione da un punto di vista squisitamente finanziario.

Conviene investire in Bitcoin SV? Oppure le alternative che oggi puoi trovare da broker come eToro oppure ancora dagli altri che consigliamo, possono essere ritenute superiori?

Vediamolo insieme, nella solita guida che ti fornirà tutti gli elementi per prendere una decisione.

Che cos’è Bitcoin SV

Bitcoin SV è un fork… di un fork di Bitcoin, ovvero un fork della ben più conosciuta Bitcoin Cash. Il progetto è nato quando Bitcoin Cash ha deciso di implementare protocolli che avrebbero permesso l’utilizzo di smart contract e di altre funzionalità aggiuntive.

Con nChain, società che partecipava allo sviluppo di Bitcoin Cash, che decise di forkare il progetto e di dargli il nome, imponente, di Bitcoin SV.

Ovvero Satoshi Vision.

Satoshi è il misteriosissimo scrittore del white paper che ha portato alla nascita di Bitcoin, un nickname che è stato rivendicato, all’interno di una storia che ha forse più del demenziale che del divertente, proprio dal CEO di nChain, tal Craig Wright, personaggio estremamente divisivo proprio all’interno della community degli appassionati delle criptovalute.

Un personaggio decisamente sui generis, dato che sono anni, ormai, che dichiara di essere lui ad aver inventato Bitcoin, l’originale, senza averne affatto le prove.

Il che non gli ha impedito di raggruppare una piccola setta intorno a lui, che è appunto quella che si sta facendo promotrice di Bitcoin SV.

In soldoni Bitcoin SV dovrebbe essere Bitcoin come lo intendeva Satoshi e dunque senza gli ammodernamenti che hanno coinvolto sia Bitcoin classico che Bitcoin Cash.

Esemplificativo di quello che stiamo affermando è il fatto che, secondo i sostenitori di Bitcoin SV, sarebbero stati gli altri progetti a forkare e dividersi, mentre Bitcoin SV rappresenterebbe appunto la strada maestra.

Una questione che ci interessa, non perché siamo amanti del pettegolezzo, ma perché proprio i claim di Wright hanno fatto schizzare, qualche mese fa, la criptovaluta in alto.

Per poi, confermata l’infondatezza degli stessi, riportarla sui livelli classici di valore.

Fatto sta che siamo davanti ad una criptovaluta che non troverai da nessun broker solido e che oggi non viene scambiata praticamente su nessun exchange rilevante.

Non fa parte dell’offerta di criptovalute di FP Markets (qui il sito ufficiale), perché ovviamente non può far parte di una selezione così di qualità e così ridotta.

Ma non la troverai neanche da eToro (qui per la demo), che pur offre un approccio decisamente più ampio al mondo delle criptovalute.

Bitcoin SV è una truffa?

Rispondere a questa domanda è sicuramente non semplice, perché ci sono pareri molto discordanti nella community mondiale che segue molto da vicino le criptovalute.

Il consenso dei pezzi grossi, ovvero di chi bazzica nel mondo di Bitcoin, di Ethereum ma anche di chi controlla grandi exchange come Binance, è che l’intero apparato di Bitcoin SV sia truffaldino, che si tratti ovvero di uno scam in piena regola.

Noi invece non esprimeremo un’opinione così forte, proprio perché mancano, almeno per il momento, delle questioni risolutive della vicenda.

Quello che possiamo dire ai nostri lettori è che in realtà non c’è alcun motivo oggi per investire in Bitcoin SV.

Contestualmente, tra pochissimo, inseriremo per te una lista di criptovalute che riteniamo essere assolutamente migliori per gli investimenti finanziari.

Criptovalute che ti permettono di investire al meglio e soprattuto di puntare il tuo denaro su qualcosa di più solido.

Le trovi, come sempre, dai migliori broker. Perché, almeno da un punto di vista finanziario, quando davanti hai una criptovaluta che non è inserita all’interno delle principali piattaforma, meglio starne alla larga.

Una buona selezione di criptovalute è quella del broker leader eToro, uno dei migliori, uno di quelli che oltre a farti investire in asset classici, ti offre anche la possibilità di investire in criptovalute. Scegliendo però per te soltanto le migliori.

Alternative Bitcoin SV: Criptovalute su cui investire

Partiamo adesso con il segnalare quelle che a nostro modo di vedere i mercati sono le migliori criptovalute su cui investire.

Criptovalute alternative a Bitcoin SV che offrono maggiori garanzie, che sono maggiormente inserite all’interno di quelli che sono i mercati finanziari e che – come vedremo più avanti – non sono oggetto di quelli che sono i problemi tipici di Bitcoin SV:

  • Bitcoin: la criptovaluta per eccellenza e quella che troverai su qualunque broker CFD o classico.

Per noi rimane il punto focale degli investimenti in criptovalute e con ragionevole sicurezza la migliore delle criptovalute che dovremo considerare per fare trading.

  • Ethereum: altra criptovaluta che riteniamo essere di altissimo livello e sicuramente interessante per gli sviluppi futuri.

Ethereum continua ad essere il punto di riferimento per le criptovalute di seconda generazione, quelle in grado di fare molto di più – perché incorporano anche gli smart contract.

  • XRP di Ripple: criptovaluta che va a braccetto con il sistema bancario internazionale e che possiamo ritenere, senza alcun timore di essere smentiti, tra le principali oggi al mondo.

Anche se per capitalizzazione viene molto dopo quelle già citate, deve essere considerata interessante proprio perché ha ottenuto il semaforo verde di tantissime istituzioni internazionali.

  • Monero: criptovaluta underground, che permette di avere transazioni davvero coperte dalla massima tutela della privacy.

Monero è una delle poche criptovalute al mondo ad avere un focus incentrato sulla privacy e continuerà sicuramente ad avere un utilizzo di nicchia ma comunque consistente.

  • Eos: criptovaluta di nuovissima generazione, che con ogni probabilità deve essere considerata come una delle serie candidate a spodestare Ethereum.

Anche qui tecnica e tecnologia hanno fatto passi da gigante, per una criptovaluta che non riteniamo essere di quelle che dovremmo ignorare.

Le alternative sono tante – e la buona notizia è che le puoi trovare praticamente tutte all’interno dei migliori broker per fare trading di criptovalute.

Ad esempio – tutte le criptovalute che sono state citate fino ad ora possono essere scambiate, via CFD, con eToro (qui anche per il social trading), broker di grandissimo spessore e che offre tutti gli strumenti utili per fare trading.

Perché NON investire in Bitcoin SV

Abbiamo sconsigliato ai nostri lettori di investire in Bitcoin SV, perché come abbiamo anticipato, esistono problemi diversi che affliggono questa criptovaluta e la community che la propone, la sponsorizza e la governa.

Sono problemi che riteniamo importanti ed essendo noi abituati al massimo della trasparenza, vogliamo spiegare, uno per uno, i motivi che ci hanno portato a sconsigliare questa criptovaluta.

E a consigliare ai nostri lettori di dirigersi verso offerte decisamente più concrete – almeno a nostro modo di vedere le cose.

Come le criptovalute che trovi da FP Markets, anche in demo, broker di grande qualità che permette di accedere a tutte le principali criptovalute del mondo.

Bitcoin SV, una pessima governance

La governance, ovvero il gruppo di sviluppatori che si preoccupa di sviluppare funzionalità aggiuntive, di correggere bug e grosso modo di indirizzare una criptovaluta, è quanto di più importante ci possa essere per il valore futuro di un asset di questo tipo.

Craig Wright Bitcoin SV
Craig Wright: mitomane o vero inventore di Bitcoin?

Dobbiamo a questo proposito dire che quanto sta avvenendo all’interno della community di Bitcoin SV non ci esalta.

Perché non solo esiste l’ingombrante Craig Wright, per molti un lunatico che continua ad insistere di essere Satoshi Nakamoto.

Ma anche tutta una serie di personaggi ambigui che lo accompagnano e che hanno fatto partire una battaglia di stampo quasi religioso a difesa del leader.

Bitcoin SV: troppi problemi tecnici in passato

Ci sono stati diversi problemi per quanto riguarda lo sviluppo e la gestione dei nodi di Bitcoin SV.

Problemi come il mancato aggiornamento software di diversi nodi, così come il mining a vuoto di centinaia di nodi, che non si sono visti in passato riconoscere la loro ricompensa.

Siamo davanti a problemi altrettanto importanti, che devono essere sicuramente considerati anche da chi vuole fare trading su questa criptovaluta.

Una criptovaluta che non è perfetta sotto il piano tecnico, è una criptovaluta che non vale nulla.

Problemi tecnici che le criptovalute nella selezione di eToro non hanno mai sperimentato.

Bitcoin SV: mining power concentrato nelle mani di pochi

E nello specifico con lo stesso gruppo che controlla, a detta di molti, oltre il 51% del potere di mining, il che vuol dire poter iscrivere qualunque tipo di operazione sul Ledger.

Questo è un altro problema enorme, che inficia potenzialmente la regolarità delle operazioni su Bitcoin SV.

Cosa che riteniamo essere la pietra tombale sulle possibilità di investire su Bitcoin SV.

Proprio perché riteniamo che la regolarità non possa essere in alcun modo garantita.

Conclusioni e opinioni finali: Bitcoin SV è un pessimo esperimento – non investire

Non abbiamo inserito altre problematiche che purtroppo riteniamo essere importanti, ma ancora degne di approfondimento, soprattutto tenendo conto di come si svilupperanno gli eventi in futuro.

Sta di fatto che in molti – con un numero ragionevole di prove – accusano le società dietro Bitcoin SV di aver manipolato più volte il mercato.

Noi lo citiamo per i nostri lettori con il beneficio del dubbio che è dovuto verso chiunque.

Ma siamo comunque, in conclusione, ancora convinti di sconsigliare ai nostri lettori di investire anche soltanto 1 euro su Bitcoin SV.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments