miglior broker forex

Investimenti finanziari: quali sono i principali (Guida 2020)

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Gli investimenti finanziari sono collocazioni di denaro attraverso le principali borse con lo scopo di ottenere profitti.

Con il trading on line si può accedere alle borse azionarie, a quelle delle materie prime e a quelle valutarie anche se non si hanno grandi capitali a disposizione, al contrario di quanto avveniva soltanto fino a qualche anno fa.

Anche le banche si sono attivate per offrire ai propri clienti accessi sempre più liberi e semplici a titoli gestiti e non. Con il risultato che oggi decine di migliaia di italiani possono decidere di investire autonomamente in prodotti finanziari di diverso tipo.

Oggi su MigliorBrokerForex.net parleremo proprio di investimenti finanziari: quali sono? Quali possono essere scelti per far crescere il nostro capitale? Sono rischiosi? Che tipo di mercati e di broker abbiamo a disposizione?

Guida investimenti finanziari
Oggi non serve più andare fisicamente in borsa: gli investimenti finanziari sono disponibili per tutti anche da casa

Il tutto in una guida operativa, pratica ma con una solida base teorica, che ti permetterà di conoscere i fondamentali dei mercati finanziari. E poi di testarli con una demo gratis con capitale virtuale. Per mettere subito in pratica quello che avrai imparato.

Investimenti finanziari cosa sono: Definizione

Gli investimenti finanziari sono investimenti tramite le borse, che hanno la particolarità di essere liquidi, senza scambi di merce e in genere tramite contratti e titoli.

La definizione di scuola è come sempre piuttosto nebbiosa e non aiuta sicuramente chi sta muovendo i primi passi in questo mondo a capire cosa si cela dietro gli investimenti finanziari.

Analizziamo dunque uno per uno gli elementi che compongono un vero investimento finanziario:

  • Con contratti o titoli

Quando facciamo un investimento finanziario non stiamo comprando merce fisica, o almeno non direttamente. Quando decidiamo di investire nel petrolio non vogliamo portarci a casa barili di greggio. Vogliamo che il prezzo del petrolio salga (o scenda se investiamo allo scoperto) per poi rivendere il nostro titolo e fare un guadagno.

La prima particolarità degli investimenti finanziari è dunque questa: ci permettono di puntare sul valore di un determinato asset con titoli o contratti che li rappresentano.

  • Senza scambio fisico

Quando compri dell’oro in senso finanziario, non ti aspetti che ti venga consegnato. Avrai un contratto – nella stragrande maggioranza dei casi un CFD – che rappresenta una determinata quantità di oro.

A tempo debito, quando l’oro sarà al prezzo giusto per te, arriverà il momento di vendere il tuo titolo o contratto. In tutto questo non c’è stato passaggio fisico di oro, né in forma di lingotti né in altra forma.

  • Investimenti liquidi

Questo è un concetto magari più difficile da comprendere per chi non ha grande dimestichezza con il mondo degli investimenti. Possiamo però fare i due casi estremi, di investimento massimamente liquido e di investimento minimamente liquido, per renderci conto delle differenze.

Un investimento è liquido quando può essere rapidamente abbandonato, o meglio quando i titoli che lo compongono possono essere venduti praticamente in qualunque momento. Le azioni e il Forex sono i rappresentanti più forti del mondo degli investimenti liquidi. Si accede al broker e in pochi secondi piazziamo il nostro ordine di chiusura.

Facciamo l’esempio inverso: un investimento immobiliare. Acquistiamo una casa e, vuoi perché vogliamo realizzare un profitto, vuoi perché invece non abbiamo più risorse da destinargli o dobbiamo rientrare di alcuni capitali. In quel caso – è esperienza comune a tutti – sarà molto difficile liberare l’investimento senza svendere la casa. E ci vorranno comunque tempi lunghissimi per chiudere l’affare.

Motivo per il quale l’investimento immobiliare, almeno direttamente, non può essere ritenuto un investimento liquido.

In generale tutti gli investimenti che troviamo da broker in stile Trade.com (qui per il sito ufficiale) sono investimenti finanziari a tutti gli effetti.

Investimenti finanziari sicuri

Ci sono investimenti finanziari sicuri e adatti a chi vuole correre pochi rischi. Questo non vuol dire però che la scelta di un percorso con il più basso rischio possibile sia la strada giusta per tutti.

Prima di scegliere quelli che sono gli investimenti finanziari sicuri e di segnalarli a chi ci legge, sarà bene fare almeno due diverse premesse. La prima è che rischio e guadagno sono intimamente correlati in ogni tipo di attività di investimento.

Chi decide di optare soltanto per investimenti finanziari sicuri al 100%, ovvero di quelli che molto difficilmente perderanno il loro valore, sta allo stesso tempo optando per rendimenti nulli o comunque bassissimi. Ad ogni modo è un trade off di cui tenere conto mentre si scelgono diversi tipi di strumenti di investimento.

In secondo luogo è bene ricordare, sempre a proposito degli investimenti finanziari sicuri, che ce ne sono molti purtroppo che appaiono come sicuri e che invece sicuri non sono.

Investimenti Finanziari Commodities
Le commodities sono interessanti e potenzialmente ad alto rendimento, ma non sono un investimento finanziario sicuro

Se vogliamo metterci a caccia di investimenti finanziari a basso rischio dovremo scegliere dunque dei percorsi più intelligenti, che mescolano strategie di composizione del portafoglio con l’analisi dei titoli effettivi.

  • Un portafoglio diversificato è il modo migliore per ridurre i rischi e puntare comunque ai profitti

Scegliere un portafoglio che alterni titoli di diversi comparti e di diversi paesi è il modo migliore per abbattere il rischio senza dover necessariamente rinunciare ad ogni possibile profitto. Con FP Markets – che ha più di 11.000 titoli a listino riuscirai a comporre in modo molto più agile un portafoglio di questo tipo.

  • Basso rischio = basso rendimento. Sempre

Lo abbiamo già detto, ma questa volta vogliamo affrontare la questione da un altro angolo. Se è vero che per cercare profitti dovrai necessariamente abbandonare l’idea di avere sempre e soltanto investimenti tranquilli in portafoglio, è altrettanto vero che quando ti propongono un investimento ad alto rendimento, in realtà ti stanno sempre e comunque proponendo un investimento rischioso.

Dopo queste regole di base possiamo passare all’analisi di quelli che sono gli investimenti finanziari maggiormente sicuri.

Non è esattamente sicuro, ma è da sempre un bene rifugio, che diventa appunto sicuro quando i mercati sono troppo volatili. Scegliendo questo tipo di investimento sul lungo periodo e operando senza leva – e soltanto con una parte del tuo capitale – potrai rendere maggiormente sicuro il resto del tuo portafoglio, sopratutto se composto di azioni o di altre materie prime.

Gli investimenti in Oro possono essere sempre testati con un broker come Plus500, un altro che ti offre la possibilità di testare tutti i tuoi investimenti con capitale virtuale e dunque senza correre alcun tipo di rischio.

  • Obbligazioni statali

Se tripla A possono essere considerate come uno sbocco sicuro per il nostro capitale. Il rischio di base è che lo stato che ha emesso tali obbligazioni non sia in grado di rimborsare il debito in questione. In realtà quando si scelgono delle obbligazioni tripla A.

Chi volesse poi maggiore brio da un portafoglio sbilanciato verso le obbligazioni, può scegliere titoli e portafogli che ne raccolgano diverse. Come quelli che si possono trovare su eToro (in conto pratica gratuito) o su altri broker che in genere consigliamo sulle nostre pagine.

  • Azioni da cassettista

Sono quelle azioni che non presentano un profilo di rischio troppo elevato, perché appunto tarate sulle necessità di chi vuole investire sul lungo e lunghissimo periodo. Certo, non siamo in presenza di investimenti finanziari sicuri al 100%, ma con un orizzonte sufficientemente lungo, di 5-7 anni, possono sicuramente regalare delle buone soddisfazioni.

L’andamento del mercato delle azioni è assolutamente ciclico e scegliendo azioni da cassettista potrai avere la ragionevole aspettativa di vedere il tuo capitale crescere sul lungo periodo.

Questo è quanto se dobbiamo limitare i nostri orizzonti ad investimenti finanziari potenzialmente sicuri. Chi comunque volesse saperne di più sugli investimenti finanziari e magari sbilanciarsi verso titoli ad alto rendimento potenziale – farà bene a continuare a leggere la nostra guida.

Tra pochissimo infatti affronteremo proprio il resto del mondo degli investimenti finanziari. Ovvero quello degli investimenti rischiosi ma a rendimento più interessante.

Investimenti finanziari a maggior rischio

Gli investimenti finanziari ad alto rischio possono offrire ritorni molto alti anche in breve tempo. Il prezzo da pagare è quello però di un rischio elevato, soprattutto se dovessimo confrontare tali strumenti con quanto abbiamo appena elencato nella sezione precedente.

Gli investimenti finanziari ad alto rendimento non sono sicuramente per tutti. Anzi, sono sicuramente per pochi, anche se possono comunque essere inseriti in portafogli di investimento maggiormente complessi e all’interno del quale si può riuscire a ricavare un piccolo spazio per strumenti meno tranquilli.

Abbiamo accennato all’oro sopra, che comunque rimane un investimento decisamente diverso dalle altre materie prime. Petrolio, gas naturale ma anche materie prime alimentari sono titoli molto volatili e pertanto molto rischiosi.

Con il contrappeso del potenziale guadagno, cosa che è costante nelle tipologie di investimento ad alto rischio.

Le materie prime sono offerte – via contratti CFD – presso tutti i principali broker che abbiamo segnalato. Qui puoi testarle con Plus500, broker di grande affidabilità e di grande ampiezza di listini dai quali scegliere i propri titoli.

Investire in criptovalute non vuol dire più oggi conservare Bitcoin all’interno di un wallet, con il terrore di perderne la password. Oggi sia Bitcoin è un asset finanziario a tutti gli effetti e possiamo davvero inserirlo nei nostri portafogli di investimento finanziario.

Su eToro (qui per il sito ufficiale) trovi tutto il necessario per saperne di più su Bitcoin e criptovalute come investimento finanziario.

Il mondo delle azioni è uno dei quelli maggiormente remunerativi per chi vuole fare trading finanziario. Vale quello che abbiamo detto nel paragrafo precedente, con la differenza che ora potremo scegliere anche tra titoli maggiormente rischiosi.

Investimenti finanziari azioni
Oggi con i migliori broker puoi investire anche su azioni molto lontane da casa nostra

Quello che possiamo consigliare ai nostri lettori è di evitare di aspettarsi guadagni troppo importanti sul breve periodo sulle azioni, perché in quel caso si andrebbero a moltiplicare rischi che già esistono.

Ci sono broker che possono offrire un gran numero di azioni tra le quali scegliere. Plus500 ne ha a centinaia da testare anche in demo, sia per la composizione del portafoglio sia invece per imparare ad utilizzare la piattaforma stessa.

Sono titoli che replicano o indici oppure ancora dei panieri di titoli. Sono già diversificati ed hanno dei costi di gestione molto bassi. Per questo motivo possono essere considerati dai più come titoli finanziari molto interessanti.

Vale la pena però di collocare in modo intelligente gli ETF all’interno del mondo degli investimenti finanziari. Questo tipo di titoli, quando replica un paniere azionario, comporta grosso modo gli tessi rischi degli investimenti diretti in azioni.

Anche gli indici fanno arte degli investimenti che potenzialmente sono ad alto rendimento e ad alto rischio. Replicano l’andamento di un indice di borsa e sono pertanto titoli da considerarsi come – ancora una volta – azionari.

Puoi trovare un buon assortimento di indici anche da FP Markets (qui per il sito ufficiale).

Tassazione investimenti finanziari

Gli investimenti finanziari sono in genere tassati al 26%, aliquota che però va applicata esclusivamente sulla parte di guadagno, talvolta al netto delle perdite.

Il vantaggio di gestire le proprie posizioni con un broker CFD è quella di avere una gestione unica di plusvalenze e minusvalenze e dunque di poter pagare davvero soltanto la differenza su quanto abbiamo guadagnato e quanto abbiamo perso.

Avendo invece diversi tipi intermediari e un regime amministrato (cosa che i broker CFD non offrono, perché offrono tutti un regime dichiarativo), si può finire per pagare il 26% sulle plusvalenze, senza poi però poter scalare le minusvalenze.

Ci sono anche categorie di investimenti finanziari che hanno una tassazione di favore al 12,5%, come nel caso delle obbligazioni dei paesi in White list. Sono obbligazioni statali di paesi che non sono considerati come paradisi fiscali e vengono tassate con un’aliquota di favore.

Questo risparmio a livello fiscale però non deve trarre in inganno, o meglio, non deve mai essere l’unico motivo per scegliere un determinato investimento al posto di un altro.

Inseriamo nel nostro portafoglio le obbligazioni soltanto se – escluso il fattore fiscale – possano davvero essere interessanti per il raggiungimento dei nostri obiettivi.

I migliori broker per fare investimenti finanziari

La scelta di un buon broker è di fondamentale importanza quando vogliamo fare investimenti finanziari.

Migliorbrokerforex.net

UNICI BROKERS ONLINE RACCOMANDATI DA MIGLIORBROKERFOREX.NET

Recensione ETORO

  • Social & CopyTrading
  • CopyPortfolios & Popular Investor
  • Crypto Staking e Azioni Realstock

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

Prova gratis ETORO

67% of retail CFD accounts lose money.

Recensione CAPITAL.COM

  • Intelligenza Artificiale
  • Analisi & Segnali Trading Central
  • Bot Trading con MT4 & TradingView

Licenze: CySEC/FCA/NBRB

Prova gratis CAPITAL.COM

67,7% of retail CFD accounts lose money.

Recensione TRADE.COM

  • MetaTrader 4/5 Gratis
  • Segnali Trading gratuiti
  • Livecoach Gratis 1:1

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis TRADE.COM

79,80% of retail CFD accounts lose money.

Recensione FP MARKETS

  • Spreads da 0.0 pips
  • Leva 500:1
  • BOT, Algo & AutoTrading

Licenze: CySEC/ASIC

Prova gratis FP MARKETS

Capitale a rischio.

Recensione IQ OPTION

  • Trading piccole somme [1 e 10€]
  • Opzioni FX & Auto Analisi tecnica
  • Segnali Social Trading

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis IQ OPTION

Capitale a rischio.

Recensione AVATRADE

  • Ava Protect
  • Strumenti analisi avanzata
  • Didattica gratuita

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis AVATRADE

Capitale a rischio.

Recensione PLUS500

  • Zero commissioni
  • Spreads stretti
  • Broker multipremiato

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis PLUS500

Capitale a rischio.

I criteri di cui tenere conto per la scelta di un buon intermediario e di un buon broker per fare trading sugli investimenti finanziari sono i seguenti:

  • Autorizzazione e licenza, che sono sempre il punto di base dal quale partire.

Senza una licenza valida ci stiamo mettendo nelle mani di una delle tante truffe già segnalate sul nostro sito. Quindi sempre scegliere un broker che abbia sede e licenza in Europa.

  • Titoli: devono essere tanti, il più possibile, perché la scelta deve essere libera.

Così da poter comporre anche dei buoni portafogli in assoluta indipendenza e autonomia, senza doversi limitare nell’accesso ai mercati.

  • Grandi piattaforme per investire: perché dobbiamo sempre avere a disposizione tutti gli strumenti che hanno a disposizione anche i professionisti.

Investimenti finanziari in banca

Sconsigliamo la banca per gli investimenti finanziari, a prescindere da quale istituito sia e soprattutto a prescindere da quello che ti hanno promesso in filiale.

Le banche – soprattutto quelle italiane – presentano infatti sempre gli stessi problemi quando si tratta di offrire ai propri clienti accesso ai mercati finanziari.

  • Costi troppo elevati

Broker come eToro (qui per il sito ufficiale) offrono trading a zero commissioni, anche sull’acquisto diretto di azioni. La banca pratica invece costi di almeno 9 euro per ogni trade in Italia e molto più alti invece sui trade sui mercati esteri.

  • Piattaforme scadenti

Quanto offrono le banche molto spesso è al di sotto di quanto possono proporre i broker CFD. Piattaforme vecchie, prive di funzionalità e comunque molto lontane, per citare un esempio, dalla combinazione MetaTrader più IRESS che è offerta da broker come FP Markets (qui per testarlo in demo).

  • Scarsi servizi aggiuntivi

Come possono essere la piattaforma educativa di Trade.com (qui per il sito ufficiale) oppure ancora i tanti altri servizi messi a disposizione dai migliori broker che abbiamo citato.

Siamo davanti a troppi lati negativi per esser ignorati. Motivo per il quale siamo tra quelli che sconsigliano assolutamente di avvicinarsi al mondo degli investimenti finanziari tramite questo tipo di intermediari.

Conclusioni sugli investimenti finanziari

Gli investimenti finanziari sono una grande opportunità per tutti oggi, soprattutto da quando sono accessibili anche ai piccoli risparmiatori e investitori.

Quello che possiamo consigliare ai nostri lettori prima di lasciarci è di tenere sempre in considerazione le varie opportunità che si hanno a disposizione con questo tipo di investimento e i rischi coinvolti. Soltanto avendo pienamente contezza di quello che stiamo facendo potremo essere ragionevolmente certi di fare il top per l’impiego del nostro capitale.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments