miglior broker forex

Broker DMA: Cosa sono e come funzionano (Lista dei Migliori)

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

I broker DMA sono intermediari finanziari che consentono un accesso diretto ai mercati, permettendoti di acquistare titoli proprio come avviene con un deposito titoli della banca. Sono contrapposti da sempre ai broker market maker, dei quali dovremo parlare anche e soprattutto per comprendere le differenze tra le due categorie.

Non esiste uno modo che sia migliore per tutti per fare trading on-line, perché appunto ciascuna delle due opportunità che oggi abbiamo disponibili con i migliori broker che offrono i loro servizi in Europa.

Per questo sarà necessario capire come funzionano i broker DMA, quando possono essere convenienti e quando invece dobbiamo necessariamente rivolgerci ad altri sistemi, come appunto i broker CFD. Con l’avvertenza che spesso offrono questo tipo di servizio broker che, in parallelo, possono offrire anche contratti per differenza e dunque una modalità di trading tipicamente market maker.

Broker DMA guida
I broker DMA offrono accesso diretto ai mercati

eToro (scopri qui il sito ufficiale) è uno dei broker di questo tipo: da un lato permette di trattare derivati in modalità MM, dall’altra invece si comporta come un broker DMA.

Che cos’è un broker DMA

I broker DMA sono broker che permettono accesso diretto ai mercati, comportandosi come meri esecutori dei nostri ordini. Sono a tutti gli effetti delle autostrade verso i mercati, senza che siano loro a fare da controparte alle nostre operazioni di trading.

La modalità di trading che viene offerta dai broker DMA è quella che può essere ritenuta come la più classica tra quelle effettivamente disponibili: perché l’operazione è delle più semplici. Compriamo un titolo – che si tratti di azioni oppure di altro tipo di titolo non fa alcuna differenza – il titolo viene depositato nel nostro conto e poi, quando sarà il caso, lo venderemo.

Una modalità che è in aperto contrasto, anzi, agli antipodi, con quanto invece offrono i cosiddetti broker market maker, che invece fanno da controparte per ogni tipo di operazione. Quando compriamo un contratto, in questo caso, è il broker MM a fare da controparte e a vendercelo, così come sarà il broker a riacquistarlo quando lo venderemo.

NOTA: non è detto che un broker che offra una struttura DMA non sia in grado al tempo stesso di offrire anche una modalità market maker con contratti derivati.

FP Markets (qui offre anche una demo gratis) è un broker che offre entrambe le modalità e che è pertanto ideale per chi vuole sia l’uno che l’altro modo di fare trading a disposizione.

Le differenze tra quello che possiamo trovare tra un broker DMA e un broker market maker in realtà non è affatto da poco: i due modo diversi di approcciare i mercati hanno delle ripercussioni importanti sugli strumenti di trading, sulle strategie e soprattutto sulle possibilità di trading che abbiamo. Cosa che avremo modo di scoprire più avanti nel corso della nostra guida di oggi.

Guida al miglior broker DMA: eToro Recensione e opinioni

Che significa DMA

DMA é un acronimo inglese che sta per Direct Market Access, ovvero in italiano Accesso Diretto al Mercato: mai acronimo fu più felice, perché in pochissime parole abbiamo una definizione precisa di quello che questo tipo di broker sono in grado di offrire.

La differenza cruciale per chi vuole fare trading con un broker di questo tipo è proprio questa: il broker non agisce mai da controparte, ma ha come unico obiettivo quello di offrire accesso al mercato. Non agisce da controparte, non fa i prezzi (come nel caso dei broker market maker) e non offre alcun tipo di investimento indiretto.

La differenza con i broker Market Maker – che ripetiamo ancora una volta – è enorme. I secondi infatti non offrono accesso ai mercati. Ma piuttosto si preoccupano di offrire contratti che rappresentano gli asset sottostanti, e agiscono da banco. Fanno appunto mercato, come viene indicato dalla stessa nomenclatura che li identifica.

Come funzionano i broker DMA

I broker DMA funzionano in modo decisamente trasparente e semplice: prendono i nostri ordini e li trasferiscono alla borsa, cercando un compratore o un venditore.

Capire come funzionano è davvero semplice, soprattutto se dovessimo procedere insieme con un esempio di quello che avviene quando facciamo trading con un broker DMA come eToro (qui per una demo gratis) oppure ancora con broker dello stesso tipo e che dunque offrono diretto accesso ai mercati.

  • Account

Gli account offerti dai broker DMA sono all’aspetto esattamente identici a quelli che vengono offerti dai broker market maker. Ne è la prova il fatto che sempre con eToro puoi fare trading con la stessa identica piattaforma e lo stesso account in in entrambe le modalità.

Con FP Markets invece hai due account diversi: MetaTrader se vuoi fare trading in modalità CFD e dunque in modalità market maker, mentre con IRESS trovi tutto quello di cui hai bisogno per investire in modalità DMA.

  • Ordini

Gli ordini vengono inoltrati direttamente verso le borse presso le quali il broker è accreditato, oppure dove si trova un altro broker che agisce in collaborazione con quello che stiamo utilizzando. Gli ordini vengono effettivamente passati alla borsa, che li registra.

  • Portafoglio

Una volta che viene conclusa la negoziazione, il titolo viene depositato nel nostro portafoglio (se abbiamo acquistato) oppure viene prelevato e cancellato dal nostro portafoglio (se abbiamo venduto). Un sistema di funzionamento semplice e lineare, che è facile comprendere anche se stiamo muovendo i primissimi passi all’interno del mondo della finanza e degli investimenti.

Broker DMA migliori

Riteniamo che i broker migliori per fare trading in DMA oggi siano eToro e FP Markets. Sono broker che riteniamo essere al top per tutta una serie di motivi che avremo modo di andare ad analizzare adesso, tra pochissimo, parlando dell’uno e dell’altro.

A piacerci inoltre è anche l’estrema duttilità questi due broker offrono a chi vuole fare trading. Perché appunto siamo davanti a broker che come abbiamo visto poco sopra non sono soltanto in grado di offrire ordini in DMA, ma anche tutto quel corredo di contratti CFD in modalità market maker che possono avere funzionalità aggiuntive (e necessarie per tante strategie di investimento).

Broker DMA eToro

eToro offre azioni, ETF e criptovalute in modalità DMA, una soluzione praticamente unica nel panorama dei broker di questo tipo e che con il tempo sta anche allargando prospettive e tipologie di mercati offerti.

Il tutto sempre accompagnato da quelli che sono i contratti CFD che hanno reso popolare questo broker. Il vantaggio unico di questo specifico broker è che offre la possibilità, senza cambiare account, senza versare su due conti diversi e senza cambiare piattaforma, di combinare ordini in MM e ordini in DMA, a prezzi strepitosi (non carica commissioni) e con la qualità che lo ha reso tra i broker più popolari al mondo.

Consigliamo eToro perché:

  • Piattaforma ideale anche per chi inizia

Non serve nulla di complicato per passare alla modalità DMA – come vedremo più avanti in un ordine di prova, basterà infatti andare a impostare leva X1 per avere, quando possibile, gli ordini in modalità accesso diretto ai mercati.

  • Commissioni zero su tutto il trading

Si paga soltanto un piccolissimo spread tra acquisto e vendita, risparmiando comunque centinaia di euro l’anno per chi altrimenti farebbe trading tramite la banca.

  • Grande assortimento di titoli

Sono oltre 3.000, con una buona parte di questi che sono appunto disponibili in modalità DMA, e dunque con acquisto diretto.

eToro offre un conto demo che può essere anche sfruttato per testare le modalità avanzate di trading, come il Copy Trading, sistema che permette di copiare in tutto e per tutto quello che fanno i trader con il maggiore successo sulla piattaforma.

Qui puoi leggere la nostra recensione di eToro, dove troverai gli approfondimenti necessari per capire quello che questa piattaforma ha da offrire, sia come broker DMA, sia come broker CFD.

Fare un ordine DMA con eToro

Di seguito ti mostreremo quanto è semplice piazzare un ordine utilizzando eToro come broker DMA.

Bastano pochi minuti, non dovrai usare nessuna carta e non dovrai versare neanche 1 euro. Hai a disposizione, anche per testare gli ordini in DMA, 100.000 dollari USA di capitale virtuale.

  • Accedi alla piattaforma

Utilizzando le credenziali che hai scelto in fase di iscrizione, oppure accedendo con Google o Facebook, se hai deciso di utilizzare quelle credenziali per aprire il tuo account. ù

  • Vai su Mercati>Azioni>AMZN

Utilizzeremo per questo tipo di esempio, l’acquisto di azioni Amazon, azioni che sono tra le più gettonate da chi oggi si butta sul mercato USA. Le trovi seguendo il percorso che ti abbiamo indicato.

  • Imposta il tuo ordine con leva x1
eToro DMA Broker
L’ordine DMA di eToro

L’unica cosa che dovrai fare per accedere alla modalità DMA di eToro è impostare leva x1. Come vedi dallo screenshot allegato, ti viene segnalato appunto che stai acquistando l’asset sottostante.

Broker DMA FP Markets

Anche FP Markets ha una modalità in DMA, che viene offerta contestualmente con la tipologia di account IRESS, tramite la quale appunto si può avere accesso diretto ai mercati con questo broker.

FP Markets (qui per approfondire sul sito ufficiale) è un broker che abbiamo già consigliato diverse volte nel corso della nostra attività, proprio perché in grado di offrire tanto, anzi tantissimo in termini di accesso ai mercati, di condizioni offerte anche a chi investe poco e in generale in termini di affidabilità e sicurezza.

Tra le caratteristiche che maggiormente apprezziamo di FP Markets troviamo:

  • 11.000 titoli disponibili

Sono tantissimi, per i listini meglio assortiti che abbiamo mai incontrato nella nostra ormai lunga attività di divulgatori finanziari. Il grosso dell’assortimento che dalle altre parti non si trova riguarda le azioni mid e small cap degli USA, praticamente introvabili anche con un account bancario.

  • IRESS

È la piattaforma obbligata per chi vuole fare trading DMA con FP Markets. A noi piace: la riteniamo essere una piattaforma completissima per fare trading e allo stesso tempo per analizzare i mercati.

Dma FP Markets
Iress è una piattaforma ottima. La usi su FP Markets per la modalità DMA
  • Spread bassissimi

Su praticamente tutti i titoli che sono presenti appunto sui suoi listini. Spread bassi vuol dire commissioni basse.

Qui puoi leggere la nostra recensione su FP Markets.

Differenze e analogie tra broker DMA e broker CFD

Ci sono diverse analogie e ancor più differenze tra i broker DMA e i broker che invece offrono CFD. I primi sono broker, lo ripetiamo ancora una volta, che offrono accesso diretto ai mercati, i secondi invece hanno a disposizione dei contratti CFD che non sono investiti direttamente in borsa, ma che rappresentano per valore un asset quotato su mercati regolamentati.

Ma questa differenza come si riflette sul nostro modo di investire? Ci sono diversi strumenti che non sono disponibili quando decidi di fare trading in modalità DMA.

  • In DMA non hai la leva finanziaria

La leva finanziaria è uno strumento che permette di andare a moltiplicare gli andamenti dei nostri investimenti, sia in positivo che in negativo. È però prerogativa degli investimenti tramite contratti derivati (ovvero i CFD).

In modalità DMA non puoi avere accesso a questo specifico strumento per aumentare l’esposizione sui mercati. Se sei un investitore che ama il basso rischio, non sentirai molto la mancanza di questa specifica funzionalità.

  • In DMA non puoi vendere allo scoperto

Non potrai poi vendere allo scoperto, ovvero andando a puntare sul ribasso di un determinato asset. Cosa che invece con i CFD è sempre disponibile. Come puoi vedere anche sul conto demo di eToro, piazzando un ordine.

Questa è una mancanza maggiore, perché appunto non potrai sfruttare i movimenti negativi e i trend inversi per portare a casa dei profitti.

  • In DMA non paghi commissioni overnight

Le commissioni overnight sono dovute per ogni ordine in CFD che viene mantenuto aperto oltre le 23:00 ora italiana. Sono pochi centesimi per ogni migliaio di euro investito, ma sul lungo periodo possono comunque impattare in modo visibile sul nostro capitale.

In DMA, dato che non stai prendendo in prestito nulla dal broker, puoi investire senza pagare questa commissione.

  • Ordini frazionali: non disponibili in DMA

Acquistare una parte di un’azione o – ad esempio – investire solo 100 euro su un’azione che invece ne varrebbe più di 100, non è possibile con i broker DMA. Questo perché l’unità minima di investimento è appunto il titolo stesso.

Sta a te scegliere se un broker in DMA possa fare al caso tuo o meno, tenendo conto anche di questi vantaggi e di queste mancanze. Che puoi comunque sempre testare con la demo gratuita di FP Markets, che ti permette di investire in entrambe le modalità.

Meglio i broker DMA o i broker CFD?

Non esiste una risposta univoca a questo tipo di domanda. Perché siamo appunto davanti ad una questione che prescinde dalle preferenze nostre ed è legata alle tue necessità in qualità di investitore.

Pensiamo di aver esplorato in profondità quello che ciascuna di queste modalità ha da offrire e dunque di aver offerto a chi ci legge una disamina completa di quello che hanno da proporre tanto i broker DMA quanto i broker CFD, che sono tipicamente Market Maker.

C’è qualcosa che però riteniamo debba essere ulteriormente sottolineato prima di salutarci. Passeremo in rassegna i punti focali sui quali dovrai concentrarti per fare la tua scelta.

  • Commissioni fisse contro spread

Tendenzialmente i broker CFD sono broker che applicano un piccolo spread tra acquisto e vendita, il che vuol dire che le commissioni coinvolte sono in realtà di pochi centesimi per ogni operazione.

I broker DMA al contrario spesso applicano commissioni fisse, il che rende molto difficile andare ad operare sulla corta e cortissima distanza, perché ad ogni posizione aperta o chiusa c’è comunque da pagare una commissione più alta.

  • Durante la crisi, i DMA non reggono

Nel senso che nel caso di calo generalizzato dei mercati, non avere a disposizione uno strumento valido come le vendite allo scoperto, ideali per guadagnare mentre i mercati scendono, vuol dire non avere alcuna chance di reggere l’urto.

  • Costo dei mercati

Fatta eccezione per broker come eToro (qui per le sue condizioni), in genere i broker DMA offrono commissioni più care per mercati che sono lontani geograficamente. Quindi non avrai una scelta completamente libera sul mercato sul quale investire per fare trading con profitto. Perché appunto investire negli USA, per fare un esempio, ti costerà molto di più.

Conscio di queste ulteriori differenze dovrai essere appunto tu a decidere che tipo di broker scegliere e se la modalità DMA possa soddisfarti più di quella in CFD.

Noi in genere scegliamo i secondi, principalmente per la velocità d’uso, per la libertà e per la gestione delle commissioni. Ma non siamo di quelli che ritengono che quanto vada bene per noi deve essere necessariamente valido per tutti.

Broker DMA: considerazioni finali e opinioni

I broker DMA sono l’alternativa di base per il trading online: stanno diventando sempre più competitivi ed oggi non sono più così indietro rispetto a quelli CFD, soprattutto grazie all’ingresso nel mercato di realtà come quelle che abbiamo descritto in questa guida.

Rimane però il fatto che l’assenza di strumenti che riteniamo molto importanti, per chi vuole fare trading, spesso si fa sentire e che dunque i broker DMA sono destinati soltanto, almeno a nostro modo di vedere le cose, a chi abbia degli orizzonti temporali particolarmente lunghi e voglia operare soltanto in Buy.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments