Strategia opzioni binarie Bande di bollinger

Fare trading online richiede l’acquisizione di diverse competenze, tra tutte le capacità che bisogna ottenere per diventare dei traders efficienti non può assolutamente mancare una attività di analisi dei grafici di trading. Un buon trader infatti è sempre anche un buon analista.

Se c’è qualcosa che spaventa parecchio i principianti è proprio fare analisi tecnica, la materia infatti sembra realmente complicata ma come sempre le insicurezze possono essere spazzate via semplicemente facendo un po’ di pratica, solo così si può arrivare a comprendere che in definitiva utilizzare gli indicatori tecnici non è una cosa per pochi eletti. In genere si riesce a conquistare maggiore fiducia già in seguito ai primi trades chiusi profitto grazie ai dati raccolti in sede di analisi.

Tutto risulterebbe più chiaro se anche i neofiti capissero che il grafico non è un nemico, qualcosa che vuole nascondere le preziose informazioni che si vanno cercando, il grafico in realtà parla, racconta una vera e propria storia, le orecchie di cui devono dotarsi traders per ascoltare questa storia sono metaforicamente fornite dagli indicatori tecnici e da una pratica assidua di osservazione dei movimenti dei prezzi degli asset sui quali preferisci operare investimenti.

All’interno di questo elaborato vogliamo dimostrarti quanto possa essere semplice utilizzare una strategia per fare trading in opzioni binarie. La strategia opzioni binarie di cui ti spiegheremo il funzionamento si basa su un indicatore tecnico molto famoso ed utilizzato dai traders in tutto il mondo stiamo facendo riferimento alle bande di Bollinger. Con questo indicatore, esattamente come accade con molti altri, puoi posizionare un filtro sul grafico ed interpretarlo come mai potresti fare senza di esso. Osservare il grafico con le bande di Bollinger annesse ti consente di evidenziare validi segnali per l’acquisto di opzioni binarie.

Le bande di Bollinger sono riconosciute essere come uno degli indicatori più efficaci in assoluto per il trading binario, concedendoci una piccola parte del tuo tempo puoi imparare anche tu come sfruttare al massimo i segnali di trading che da esse derivano; puoi scoprire come funzionano queste bande tramite una spiegazione chiara è semplice del loro sistema. Non perdere il prosieguo di questo scritto e quindi scopri come incrementare i tuoi profitti con le opzioni binarie grazie alla strategia bande di Bollinger.

Strategia bande di Bollinger per opzioni binarie

John Bollinger è un soggetto estremamente famoso nell’ambito del trading online, a lui si devono numerose geniali intuizioni che hanno reso ricchi moltissimi investitori. Egli è stato in grado di creare numerosi pezzi d’autore che oggi possono essere inseriti in una vera e propria enciclopedia del trading. Le bande di cui ci accingiamo a trattare prendono il nome proprio da loro inventore il “nostro” John Bollinger.

In teoria ogni indicatore ha una sua funzione specifica che permette di ottenere determinate informazioni osservando il grafico, in pratica se pensiamo le bande di Bollinger non è così! Le bande di Bollinger infatti nascono come un indicatore di volatilità (con la volatilità in ambito finanziario, economico e borsistico, si definisce il grado di variazione dei prezzi nel tempo di una variabile macroeconomica, di un titolo quotato o di un indice), ma in realtà utilizzando le traders si sono resi conto che se potevano assolvere a numerosi altri utilizzi, proprio in base a questo principio oggi questo indicatore viene utilizzato nella maniera più varia e per questa ragione è considerato uno degli indicatori più potenti che esistono nel campo del trading online a prescindere dallo strumento finanziario che si stia utilizzando.

BROKER CONSIGLIATI PER TRADING DI OPZIONI BINARIE

Deposito: 10€
RICHIEDI LA DEMO OPZIONI BINARIE!
VANTAGGI: Opzioni classiche + Digitali + Formazione + °Tornei + VIP + Criptovalute
Recensione IQ Option
Opinioni IQ Option
Trading CFD/Forex: SI
APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Deposito: 50€
RICHIEDI LA DEMO FX/CFD!
VANTAGGI: Formazione + VIP + Copytrading + Criptovalute + Segnali FX/CFDs
Regolatore: CySEC
Recensione BDSwiss
Opinioni BDSwiss
Trading CFD/Forex: SI
APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Deposito: 100€
RICHIEDI LA DEMO FX/CFDs!
VANTAGGI: Segnali + Formazione + Metatrader4 + VIP
Regolatore: CySEC
Recensione 24option
Opinioni 24option
Trading CFD/Forex: SI
APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale


°Soggetti a Termini e condizioni.

Le bande di Bollinger si sono dimostrati particolarmente efficaci anche per investire con le opzioni binarie lo strumento finanziario di ultima generazione il quale è ormai il più utilizzato in assoluto investitori per fare le proprie operazioni finanziarie online. Con queste bande graficamente molto semplici da osservare, come dicevamo, si può notare inizialmente la volatilità di un titolo, ma anche il range delle oscillazioni, la tendenza preponderante del mercato e molte altre indicazioni ancora.

Su cosa si basano le bande di Bollinger

bande-di-bollinger

Le bande di Bollinger e sono un indicatore costruito sulla base dei dati provenienti dal mercato stesso. Proprio come accade per molti altri indicatori differenti le bande vengono a formarsi intorno alla media mobile semplice.

La media mobile semplice (SMA, Simple Moving Average), è anche detta media aritmetica e di fatto è quella di gran lunga più utilizzata dagli analisti e da chi gioca in borsa online. In questa media vengono utilizzati i dati di un determinato periodo e ne viene calcolata la media semplicemente sommandoli tra loro e dividendo il totale per il numero dei valori (ad esempio 5+5+7+9 e si divide il totale di 26 per 4). I dati che vengono sommati sono semplicemente i prezzi di chiusura di un certo bene.

Le bande di Bollinger vanno a posizionarsi direttamente sul grafico e non al di sotto di esso come accade per alcuni altri indicatori, vanno quindi a stabilirsi intorno al grafico di prezzo e sono formate da tre semplici linee, di cui è importante osservare il comportamento nei confronti dell’andamento del prezzo. Le bande si dividono in una superiore, una inferiore, una centrale, quest’ultima sarà proprio la nostra media mobile. Senza la media mobile semplice non si potrebbe effettuare il calcolo della banda superiore della pancia inferiore.

Essendo le bande di Bollinger un indicatore estremamente comune e se si trovano disponibili su qualsiasi piattaforma per il trading binario per permettere al trader di fare analisi tecnica. Come dicevamo l’indicatore va “costruito” prima di essere posizionato sul grafico di prezzo, ma se stai pensando di dover essere tu in prima persona a fare i calcoli per poi poter utilizzare l’indicatore fortunatamente ti sbagli, le cose infatti ti vengono semplificate dalla piattaforma che farai calcoli al tuo posto e ti permetterà di visualizzare l’indicatore direttamente senza che tu debba compiere alcuno sforzo particolare.

I professionisti nel campo del trading possiedono anche la capacità di modificare i parametri di calcolo delle bande di Bollinger a seconda che sul mercato vengono a crearsi determinate condizioni particolari che richiedono degli aggiustamenti per fare in modo che i segnali di trading divengano estremamente precisi. In verità si tratta di una forma di perfezionismo che tu puoi tranquillamente trascurare lasciando i parametri di calcolo delle bande di Bollinger di default che sono già settati per ottenere le migliori informazioni dall’andamento del prezzo.

Ecco come vengono calcolate le bande di Bollinger:

strategia bande di bollinger opzioni binarie

  • Banda centrale: come abbiamo detto si tratta di una media mobile a 20 periodi.
  • Banda superiore: si va ad aggiungere alla media mobile (se impostata a 20 periodi) F volte la deviazione standard che in genere è pari a 2.
  • Banda inferiore: qui invece bisogna sottrarre alla media mobile F volte (2) il valore della deviazione standard.

Strategia bande di Bollinger: interpretare e comprendere

Le bande di Bollinger come abbiamo più volte ribadito sono in sostanza alquanto semplici da leggere, in quanto la banda superiore la banda inferiore vanno a creare un vero e proprio canale che include il prezzo. Ciò significa che il grafico di prezzo nella stragrande maggioranza dei casi si troverà all’interno delle due bande che svolgono una sorta di funzione di cortina, quando invece il prezzo dovesse uscire al di fuori delle bande si dovrebbe cercare di evitare. Cerchiamo di introdurre adesso la funzione delle bande di Bollinger o in quanto indicatore di volatilità, ovvero come valido aiuto per comprendere quando un certo mercato si trovi in fase di espansione o di contrazione.

Concetto di volatilità: Se hai un minimo di esperienza per quanto riguarda il trading online certamente avrei sentito più e più volte nominare il concetto di volatilità; questo concetto è piuttosto semplice da capire ma al contempo rappresenta un aspetto fondamentale per gli operatori. La volatilità, infatti, denota il grado di variazione dei prezzi, più ampi sono riuscita azioni dei valori nel periodo di osservazione preso a riferimento maggiore è da ritenersi la volatilità che caratterizza quel mercato.

Quando un mercato è molto vivace e molto partecipato si ha quindi una alta volatilità dei prezzi. La forte variabilità dei prezzi per gli attori di mercato che intendono ottenere alti profitti in realtà non rappresenta affatto un rischio bensì una situazione da sfruttare; sia che tu ami investire sul Forex o sul mercato azionario una alta volatilità favorisce di molto l’acquisto di opzioni binarie rialziste o ribassiste, di qui si comprende bene l’importanza della strategia opzioni binarie di cui stiamo parlando basata sul indicatore bande di Bollinger.

Come si comportano le bande in caso di alta o bassa volatilità?

  • Espansione di volatilità: nei momenti in cui sul grafico ti capita di osservare che le bande di Bollinger si allontanano di molto l’una dall’altra, ossia si verifica una divergenza, significa che si sta verificando una espansione della volatilità del mercato. L’espansione della volatilità comporta che il prezzo si muova in una direzione ben precisa, la cosa facilita di molto le decisioni da prendere per investire.

esplosione-volatilita-bande-di-bollinger

  • Contrazione di volatilità: quando invece sul grafico puoi osservare le bande di Bollinger che convergono e si restringono verso il centro, si sta verificando una contrazione della volatilità, ciò denota che gli investitori si sono disinteressati di quel titolo che è diventato ora meno conveniente e più incerto nella lettura.

contrazione-volatilita-bande-di-bollinger

Le bande di Bollinger per conoscere le fasi di ipercomprato ed ipervenduto

Tra le varie indicazioni utili fornite dalla bande di Bollinger, rientrano anche i concetti di ipercomprato ed ipervenduto. Queste fasi del mercato normalmente vengono evidenziate dagli indicatori di momentum o più in generale dagli oscillatori come l’RSI, ma le nostre bande sono in grado di fornire dati anche in questo senso proprio per la loro peculiarità di essere uno strumento multifunzionale. Queste due fasi sono veramente appetibili da individuare perchè rappresentano dei segnali di trading da cogliere sempre e che possono essere sfruttati dai traders sia per un investimento intraday sia di breve e brevissima scadenza come accade per le opzioni binarie.

Analisi-tecnica-bande-Bollinger 

  • Ipercomprato: In analisi tecnica si definisce ipercomprato una condizione raggiunta da un indicatore quando si verifica un eccessivo movimento al rialzo dei prezzi. La cosa importante è notare come il raggiungimento di questa fase da parte dell’indicatore comporta un certo segnale ovvero ora ci si può aspettare un altrettanto sproporzionato movimento verso il basso del prezzo o perlomeno una lunga fase di consolidamento orizzontale o anche detta fase laterale. Quindi bisogna fare una semplice distinzione perché per iper comprato non ci si riferisce ad un volume di acquisti troppo eccessivo per il mercato, quanto piuttosto ad una crescita infondata dei prezzi ovvero rialzo che non è destinato a durare molto nel tempo.
  • Ipervenduto: in analisi tecnica invece si definisce ipervenduto una condizione esattamente opposta a quella descritta in precedenza. Questa fase sia quando si verifica un eccessivo movimento al ribasso dei prezzi. Il trailer e quindi a questo punto può aspettarsi un altrettanto sproporzionata reazione verso l’alto oppure una fase di consolidamento orizzontale del prezzo. Allo stesso modo di quanto detto in precedenza con ipervenduto non ci si riferisce ad un volume di vendite troppo elevato, ma semplicemente ad un andamento del prezzo ritenuto infondato e che non può mantenersi a lungo nel tempo.

Come utilizzare le bande di Bollinger per individuare la tendenza del mercato

Procediamo andando per individuare il terzo dato fondamentale che si può ricavare dall’osservazione delle bande di Bollinger ovvero la tendenza principale del mercato. Si definisce tendenza in termini economici l’andamento prolungato in crescita o in calo del prezzo sul mercato. Le tendenze possono essere di breve termine quando durano molto poco e poi subiscono un arresto che può essere identificato con una fase laterale o addirittura una inversione, le tendenze possono però anche durare a lungo nel tempo e quindi vengono definite tendenze di lungo termine.

Ecco come è possibile individuare velocemente una tendenza sul mercato osservando le bande di bollinger:

  • Tendenza rialzista: puoi riscontrare una tendenza rialzista in atto sul tuo mercato di riferimento quando il prezzo si mantiene all’interno di un corridoio formato dalla media mobile e dalla banda superiore, delle bande di Bollinger.
  • Tendenza ribassista: al contrario puoi essere certo di trovarti davanti ad un trend discendente quando il prezzo si mantiene a lungo tra la media mobile e la banda di Bollinger inferiore.

bandedibollingersegnali

Come già saprai però i prezzi sui mercati possono muoversi anche in senso laterale ciao significa che sul mercato non viene imposta una direzionalità precisa dagli operatori; è chiaro quindi che ci si trova in una fase di indecisione dove si deve chiaramente riscontrare anche una contrazione della volatilità e dei volumi di scambio.

Proprio a queste fasi bisogna porre particolare attenzione perché la volatilità potrebbe esplodere da un momento all’altro generando favolosi segnali di trading da sfruttare. Quando il mercato si trova in fase laterale la migliore strategia da adottare è quella di essere attendista ed aspettare l’evolversi della situazione. Il prezzo in queste fasi tende a muoversi nelle vicinanze della sua media mobile superando la molto spesso al rialzo o al ribasso ma senza generare segnali di trading decisivi.

Con le opzioni binarie potresti pensare anche di sfruttare questi momenti investendo a partire però dalla brevissimo termine, considerando sempre dei timeframe molto ristretti per fare operazioni sulla base dei continui rimbalzi del prezzo. Ma se sei un principiante devi fare attenzione perché gestire le fasi laterali per investire è veramente molto difficile, per avere maggiori opportunità di portare assegno il tuo investimento il consiglio è quello di attendere il momento in cui il prezzo uscirà da questa fase di stallo generando un movimento deciso.

Strategia bande di Bollinger: come investire

Le opzioni binarie rappresentano certamente la migliore soluzione per investire tramite le bande di Bollinger. Queste infatti si prestano all’utilizzo e dall’analisi su grafici di ogni tipo e di qualsiasi time frame, ma soprattutto è possibile decidere di utilizzare le bande di Bollinger per investire c’è una grande quantità di tipologie di scadenze differenti di opzioni binarie.

Generalmente i traders utilizzano le bande di Bollinger per individuare un segnale ribassista in caso di contatto tra i prezzi e la banda superiore,  come abbiamo detto in quel caso ci si può aspettare una flessione del mercato perché indicatore segnalava una fase di ipercomprato, si può quindi acquistare una opzione Put. Questa è una delle possibilità operative in quanto in generale il raggiungimento di una delle tue tante da parte del prezzo generare validi segnali di trading; come accennavamo in precedenza questo approccio può essere utilizzata anche nelle fasi laterali del mercato.

segnale-short-bande-di-bollinger

Se invece si vuole ottenere un segnale rialzista e procedere quindi all’acquisto di un’opzione Call, si deve attendere che le bande segnalino insieme al prezzo una condizione di ipervenduto, in questo caso sarà molto probabile assistere ad un rialzo dei prezzi quantomeno nel medio termine. Bisogna fare attenzione però  ai momenti di estrema direzionalità dove, quando il prezzo cammina a cavallo delle bande, si può ottenere anche un segnale opposto ovvero quello della conferma della forza del trend. In questo caso se il trend è rialzista bisognerà aprire una posizione Call, in caso contrario conviene assecondare il movimento del trend al ribasso acquistando una posizione Put.

segnale-long-bande-di-bollinger

Operare in caso di contrazione della volatilità

Molto di frequente le bande di Bollinger vengono utilizzate per individuare le fasi di forte contrazione della volatilità ed in seguito pensare all’apertura di una posizione. Le fasi di contrazione infatti molto spesso preludono ad una successiva fase di espansione che può risultare in investimenti decisamente profittevoli per i traders.

Come abbiamo accennato in precedenza in fase di contrazione la banda superiore e la banda inferiore dell’indicatore tendono ad avvicinarsi al prezzo e dalla media mobile costituendo un canale molto ristretto nel quale si concentra il mercato.


+++ SEGNALI DI TRADING PROFESSIONALI E GRATUITI! APPROFITTANE ORA, APRI UN CONTO CON 24OPTION +++  APRI UN CONTO ORA!

segnaligratis24option

Attendere la nuova espansione del mercato

Nel momento in cui si verifica una espansione della volatilità, che in certi casi può tradursi in una vera e propria esplosione di volatilità, si assiste al break out della zona di congestione che i prezzi hanno creato questo momento nella maggior parte dei casi andrà a formare una nuova tendenza di mercato e dunque può facilmente offrire segnali di trading molto affidabili all’investitore. Bisogna fare attenzione anche in questo caso hai possibili falsi segnali dopo un primo Breakout infatti potrebbe accadere che il prezzo inverta nuovamente questa volta per dirigersi verso la reale direzione del nuovo trend. Se dovessero verificarsi queste condizioni basta essere attendisti ed aspettare lo sviluppo del nuovo trend reale per aprire una posizione Call o Put a seconda dei casi.

Strategia Bande di Bollinger: consigli operativi ed esempio pratico

Le bande di Bollinger vengono utilizzate quotidianamente dagli investitori perché offrono degli ottimi segnali di entrata mercato proprio per le opzioni binarie. Sebbene, come abbiamo detto, possono verificarsi di quando in quando dei falsi segnali questi risultano essere piuttosto rari e possono essere ulteriormente evitati grazie all’ausilio di ulteriori indicatori tecnici come potrai scoprire in successivi approfondimenti strategici qui sul nostro portale. Nel caso dovessi decidere di affiancare i segnali di altri indicatori alle bande di Bollinger ricordati che si devono essere differenti, e quindi non devono indicare la volatilità del mercato ma ad esempio i volumi di scambio oppure puoi pensare a degli oscillatori come il famoso RSI.

Particolare attenzione va posta alla gestione del capitale di trading il rischio, anche utilizzando le bande di Bollinger virgola va razionalizzato al massimo quindi non deve sforare il 5% del capitale totale per ogni singola operazione di trading che vai ad effettuare. Quindi ogni opzione binaria non deve vedere impiegato più del 5% del capitale la mettiamo ad esempio che tu sei in possesso di un capitale di €1000 se intendi effettuare una operazione di trading con le bande di Bollinger devi limitarti ad utilizzare €50 e non un centesimo di più per assicurarti che il tuo capitale resti sempre al sicuro e che tu possa utilizzarlo per rifarti delle perdite nel caso in cui dovessi incappare in un falso segnale, cosa in verità piuttosto rara nel caso in cui tu abbia effettuato una analisi puntuale e razionale con le bande di Bollinger.

Su quali asset investire?

Siccome le bande di Bollinger ti aiutano ad individuare la volatilità del mercato elemento essenziale per fare degli investimenti vincenti, devi cercare di sfruttarle su asset che di per sè sono riconosciuti per la loro alta volatilità. Gli asset caratterizzati da un alta volatilità sono quelli più famosi dei mercati potresti per esempio iniziare ad utilizzare le bande di Bollinger per investire sulle coppie di valute nel Forex. Anche il mercato azionario può essere sfruttato in maniera proficua cercando sempre di operare sugli asset principali ovvero quelli relativi ad aziende importanti come ad esempio la Apple ma si potrebbero portare tantissimi altri esempi successivi.

Quali scadenze scegliere

Per quanto riguarda i time frame lasciamo a tua discrezione la scelta degli stessi perché con le bande di Bollinger si può veramente spaziare moltissimo per quanto riguarda le scadenze delle opzioni binarie, quindi ad esempio potresti scegliere di operare in base a scadenze brevissime come quelle a 30 e 60 secondi.

Oppure ancora puoi pensare ed investire a scadenza oraria il giornaliero. La cosa più importante però deve essere sempre l’accortezza posta alla scelta del time frame che va sempre calibrato in base alla scadenza delle tue opzioni binarie preferite. Ad esempio se intendi investire in opzioni binarie con scadenza oraria non puoi utilizzare le bande di Bollinger per fare analisi su un grafico in D1 ovvero giornaliero, i segnali di trading a quel punto sarebbero completamente sballati. Per investire in opzioni binarie con scadenza oraria devi scegliere un grafico che abbia un time frame in M30 ho al massimo paritario ovvero in H1, mai superiore a questo.

+++ [ATTENZIONE] SOLO PER I NOSTRI LETTORI PROMO SPECIALE SU 2 DEI MIGLIORI BROKER DI OPZIONI BINARIE [NON PERDERE L’OCCASIONE!!!] +++

Il broker IQ Option ti offre demo + robot opzioni binarie + bonus con un conto di soli 10 € !

Deposito minimo: 10€

Trade minimo: 1€

Payout: 91%

VAI AL BONUS!

>>> Guida recensione completa IQ Option

> Clicca quì per andare su IQ Robots – piattaforma innovativa gratis di creazione ed utilizzo di robot ad alto tasso di rendimento.

Esempio di investiemento

Ecco i possibili parametri validi per fare una operazione con le opzioni binarie Call:

  • Capitale investito 50€ (sui 1000€ a disposizione totali è il 5%)
  • Opzioni binarie a scadenza oraria
  • Time frame del grafico impostato su M30
  • Rendimento dell’opzione binaria 90% (profitto potenziale 40€)
  • Asset prescelto EUR/USD

Immagine il caso che vi sia stata una forte contrazione della volatilità sull’asset EUR/USD, la famosa coppia di valute del mercato Forex sulla quale ti consigliamo di effettuare certamente qualche operazione. Dopo questa fase di stallo del mercato si assiste ad una forte espansione della volatilità durante la quale puoi osservare il prezzo schizzare verso l’alto e muoversi con decisione tra la media mobile e la banda superiore dell’indicatore. Nel momento in cui si verifica l’espansione della volatilità ed il prezzo supera la sua media mobile dal basso verso l’alto su un grafico in M30.

Se sei riuscito ad entrare a mercato tempestivamente al verificarsi del segnale acquistando una opzione binaria con scadenza oraria nel giro di un’ora il prezzo di chiusura della tua posizione sarà quasi certamente più alto del momento della tua entrata mercato consentendoti di chiudere in profitto la posizione ed intascare il rendimento previsto sin dall’inizio del 90%. Se inizialmente avevi scelto di investire €50 nella posizione nel giro di un’ora puoi ottenere un payout di €40.

Conclusioni e consigli sui broker

Ora le grandi potenzialità di questa strategia dovrebbero esserti ben chiare. Le bande di Bollinger vengono utilizzati da moltissimi investitori proprio per queste grandissime potenzialità che ti abbiamo appena illustrato.

Ma tutti i tuoi sforzi potrebbero risultare vani nel momento in cui tu decidessi di andare ad investire con un broker scadente a quel punto neanche le bande di Bollinger potrebbero aiutarti e sarebbe praticamente impossibile ottenere dei profitti. Per utilizzare questa strategia noi consigliamo sempre di affidarsi ai migliori broker in circolazione che in definitiva sono anche quelli che offrono i rendimenti più alti su ogni singola operazione ti proponiamo qui alcuni dei nomi più importanti del mercato dei broker di opzioni binarie, broker che non possono assolutamente deluderti e con i quali far fruttare al massimo i tuoi investimenti utilizzando la strategia bande di Bollinger:

BROKER CONSIGLIATI PER TRADING DI OPZIONI BINARIE

Deposito: 10€
RICHIEDI LA DEMO OPZIONI BINARIE!
VANTAGGI: Opzioni classiche + Digitali + Formazione + °Tornei + VIP + Criptovalute
Recensione IQ Option
Opinioni IQ Option
Trading CFD/Forex: SI
APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Deposito: 50€
RICHIEDI LA DEMO FX/CFD!
VANTAGGI: Formazione + VIP + Copytrading + Criptovalute + Segnali FX/CFDs
Regolatore: CySEC
Recensione BDSwiss
Opinioni BDSwiss
Trading CFD/Forex: SI
APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Deposito: 100€
RICHIEDI LA DEMO FX/CFDs!
VANTAGGI: Segnali + Formazione + Metatrader4 + VIP
Regolatore: CySEC
Recensione 24option
Opinioni 24option
Trading CFD/Forex: SI
APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale


°Soggetti a Termini e condizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

©2012/2017 - Guida completa ai migliori broker italiani. Progetto editoriale a cura di Alessio Durante.