miglior broker forex

Indicatore Medie Mobili

Online il - Aggiornato il

Di Antonio Possentini

miglior broker forex

Le medie mobili sono tra gli indicatori più conosciuti nel mondo del trading online. Dal trader che ha appena iniziato a studiare l’analisi tecnica, fino all’esperto che lavora in un fondo di investimenti, praticamente tutti ne fanno uso.

Anche quando non le usiamo esplicitamente, spesso usiamo indicatori costruiti su medie mobili. Un esempio tipico è quello del MACD.

Sul grafico si presentano come delle semplici linee; non sono colorate e grandi come gli oscillatori o le nuvole di Ichimoku; non nascondono una matematica molto complessa, ma possono davvero essere molto utili.

In questa guida imparerai che cosa sono le medie mobili e come puoi utilizzarle da subito nelle tue operazioni di trading online, in modo da diventare più preciso nell’aprire e chiudere posizioni al momento giusto.

Scoprirai anche i nomi di alcuni broker molto affidabili come eToro (puoi registrarti gratis qui) che ti permettono di investire con grande sicurezza e semplicità utilizzando questi strumenti.

Ti consigliamo di registrarti subito: otterrai un conto demo gratuito, con denaro virtuale regalato dalla piattaforma, grazie al quale potrai subito mettere in pratica i nostri consigli sulle medie mobili.

medie mobili guida completa all'indicatore
Pronto a scoprire tutti i segreti del trading con le medie mobili? Benvenuto nella guida completa sull’argomento a cura di MigliorBrokerForex.net

Medie mobili, cosa sono e come si calcolano

Una media mobile, come suggerisce il nome, è una linea che esprime una media tra diversi valori numerici.

Normalmente queste linee rappresentano una media tra i prezzi di chiusura delle candele del grafico. Se ad esempio imposti una media mobile a 10 periodi, il suo valore sarà dato dalla media dei prezzi di chiusura delle ultime 10 candele.

Man mano che il tempo passa, il grafico avanza aggiungendo nuove candele. Ogni nuova candela fa cambiare il valore della media, ed è per questo che si definiscono “mobili“.

A livello matematico, sono gli indicatori più semplici che possiamo immaginare. Semplicemente aggiungendo tutti i valori tra di loro e poi dividendo per il numero di periodi si ottiene il valore della media.

Se fai trading con una piattaforma efficace, come quella di Plus500 (puoi ottenere l’accesso qui), sarai tu a poter selezionare il numero di periodi che vuoi contare nella tua media.

Non solo, ma puoi anche scegliere quali valori devono essere tenuti in conto. Infatti non tutti gli investitori scelgono di usare il valore di chiusura delle candele. Le alternative più comuni sono:

  • Il prezzo di apertura;
  • Una media tra il prezzo di apertura e di chiusura;
  • Il massimo raggiunto dalla candela;
  • Il minimo raggiunto dalla candela.

Ognuno di questi metodi può essere efficace: nel corso del tempo, facendo esperienza, capirai quale si adatta meglio alla tua strategia di trading.

Tipologie: Medie semplici ed esponenziali

C’è più di un modo per calcolare una media.

Chi conosce un po’di statistica sa che si possono usare diversi metodi; il più semplice prevede di sommare tutti i valori e poi dividere per il loro numero: in statistica questa si dice “media aritmetica“, mentre nel trading si chiama “media semplice“.

In alternativa, però, potremmo utilizzare una media ponderata o una media esponenziale.

Proprio le medie esponenziali sono molto importanti nel trading online. Il loro calcolo è leggermente più complesso, ma fornisce indicazioni più chiare sulle decisioni da prendere per investire.

Per calcolare una media esponenziale, prima di tutto la piattaforma calcola la media semplice. Dopodiché il valore della media viene corretto attraverso un fattore di compensazione, cioè un numero che permette di pesare i diversi periodi della media.

Il compito del fattore di compensazione è quello di attribuire meno peso, nel calcolo della media, ai periodi più lontani; ai periodi più vicini al presente viene invece attribuito un peso maggiore.

In questo modo la media diventa più sensibile ai cambiamenti di prezzo che sono appena avvenuti, offrendo ai trader dei segnali più veloci e intuitivi da cogliere per calibrare gli investimenti.

Qui puoi vedere come appare la differenza tra due medie. Quella verde è una media semplice, mentre quella rossa è una media esponenziale pesata con un fattore di compensazione di 2.

media mobile esponenziale e media mobile semplice
Differenza tra una media mobile semplice (verde) e una media mobile esponenziale (rossa) sul grafico del prezzo dell’oro

Apri un conto demo gratuito su FP Markets e inizia a provare a disegnare sul grafico diverse medie. Prova quelle semplici, quelle esponenziali e prova diversi fattori di compensazione: meglio prendere subito la mano con il concetto.

Medie lente e medie veloci

Come dicevamo poco più in alto, ogni volta che posizioni una media mobile sul tuo grafico puoi selezionare il numero di periodi da tenere in considerazione.

Normalmente la prima media che un trader impara ad utilizzare è quella a 14 periodi. Questo numero si è tramandato attraverso le generazioni di investitori, essendo un buon punto di partenza.

La prima cosa da capire è questa:

  • Se utilizzi un numero basso di periodi, ad esempio 7, ogni candela avrà un grande impatto sul valore della media e il suo valore cambierà rapidamente;
  • Se invece utilizzi un numero elevato di periodi, come 50, ogni candela avrà un impatto basso sul calcolo della media complessiva.

Le medie fatte da pochi periodi si dicono “veloci“, mentre quelle con più periodi si dicono “lente“. Troverai spesso questi termini nel mondo del trading online.

Il risultato della tua decisione ha un impatto diretto sull’efficacia della media nel produrre segnali.

Utilizzando una media molto veloce riuscirai a generare molti segnali, ma in gran parte saranno dei falsi positivi che ti porteranno a prendere decisioni sbagliate.

Al contrario, una media troppo lenta genera pochi segnali. Questi sono mediamente più affidabili, ma possono arrivare in ritardo e raramente.

Il tuo obiettivo è quello di trovare il valore che funziona bene per la tua strategia. Questo riuscirai a farlo con il tempo, macinando esperienza sui grafici e facendo esperimenti con diversi valori.

Un buon consiglio è quello di aprire un conto demo su IQ Option (puoi farlo qui e il conto con 10.000 virtuali è GRATIS) per fare pratica utilizzando il denaro virtuale regalato dalla piattaforma.

Una volta aperto il conto demo, inizia a sperimentare; anche se ci vuole un po’di tempo per trovare la media mobile ideale per la tua strategia, una volta che l’avrai trovata sarà un grande alleato nelle sessioni di trading.

Usare le medie mobili per avere segnali di trading

A questo punto sai tutto ciò che c’è dietro al calcolo e alla personalizzazione delle medie mobili, per cui puoi passare alla pratica. Come si usano le medie per avere segnali di trading affidabili?

Ci sono diversi modi per sapere quando investire o chiudere una posizione utilizzando le medie. Qui vediamo quelli più affidabili, che hanno resistito alla prova del tempo e sono utilizzati anche dai trader di professione.

Per cominciare, ricorda che devi osservare la posizione della media rispetto alle candele.

Quando le candele tagliano a rialzo la media mobile, si genera un segnale di acquisto che ti indica di investire a rialzo; al contrario, se le candele tagliano a ribasso la media, viene generato un segnale di vendita.

Puoi sfruttare queste indicazioni per aprire nuove posizioni: long se la media viene tagliata a rialzo, short se viene tagliata a ribasso. Questa è la funzione principale delle medie mobili.

Questo significa che dovresti usare poi altri indicatori, di cui parleremo meglio tra poco, per capire quando chiudere la tua posizione. É così che nascono le migliori strategie di trading: combinando diversi elementi, ognuno con una sua funzione.

Allo stesso tempo, però, le medie mobili possono essere un buon modo per identificare supporti e resistenze sul grafico. In prossimità di una media mobile a 14, 20 o 50 periodi, è molto facile che il prezzo rimbalzi anziché tagliare la media.

Esempio utilizzo medie mobili
Qui puoi vedere un esempio concreto di come utilizzare le medie mobili per avere segnali di trading – Infografica a cura di MigliorBrokerForex.net

I migliori indicatori da abbinare alle medie mobili

Le medie mobili sono indicatori molto efficaci per gestire l’entrata in nuove posizioni, ma non altrettanto per capire quando chiuderle. Dovresti bilanciarle con degli strumenti adatti proprio a questo scopo.

Una strategia molto comune ed efficace prevede di utilizzarle insieme all’ADX o al RSI. Questi due indicatori ti permettono di comprendere quanta forza abbia un trend e ti danno indicazioni sulla chiusura delle posizioni.

In alternativa potresti applicare una strategia basata sui volumi, con la media mobile che ti indica l’apertura delle posizioni e i volumi che ti aiutano a gestire meglio la chiusura.

Alle volte, poi, è utile avere più di una media mobile sul grafico; potresti provare a combinarne due o tre diverse, variando il numero di periodi e variando la metodologia di calcolo.

Il metodo più efficace per avere successo con le medie mobili è sempre quello di testare vari approcci, sia legati alle medie che legati agli indicatori da abbinare.

Testando diversi oscillatori utili per la chiusura delle posizioni, combinando i loro segnali con quelli delle medie, si riescono a creare strategie efficaci e semplici da gestire.

Se vuoi provare subito queste combinazioni, puoi farlo utilizzando il conto demo di Iq Option (puoi aprirlo gratis qui). Riceverai subito 10.000€ virtuali per provare il trading sui tuoi strumenti preferiti, con un’ampia scelta di strumenti di analisi tecnica.

Migliori broker per il trading con medie mobili

Come sempre, vogliamo dedicare l’ultima parte della nostra guida a questo indicatore consigliandoti le migliori piattaforme per fare pratica.

La nostra redazione prende molto sul serio l’argomento. Fin dal 2012 abbiamo iniziato a consigliare ai nostri lettori i broker più seri, sicuro e convenienti da utilizzare per fare trading online.

Abbiamo raccolto tutto questo in un elenco costantemente aggiornato delle migliori piattaforme per fare trading online. In particolare, qui ti proponiamo le migliori dal punto di vista dell’analisi tecnica.

Tra i criteri che abbiamo utilizzato per selezionare i brand da consigliarti:

  • Sicurezza della piattaforma e velocità nell’eseguire i pagamenti;(assolutamente necessaria l’autorizzazione Consob);
  • Piattaforma completa e ricca di strumenti di analisi tecnica;
  • Facilità nell’utilizzo e rapidità nell’esecuzione degli ordini;
  • Supporto al cliente e formazione gratuita;
  • Possibilità di fare trading in modo efficace anche su dispositivi mobili.

Ecco come si presenta attualmente l’elenco di piattaforme consigliate:

Migliorbrokerforex.net

UNICI BROKERS ONLINE RACCOMANDATI DA MIGLIORBROKERFOREX.NET

Recensione ETORO

  • Social & CopyTrading
  • CopyPortfolios & Popular Investor
  • Crypto Staking e Azioni Realstock

Licenze: CySEC/FCA/ASIC

Prova gratis ETORO

67% of retail CFD accounts lose money.

Recensione CAPITAL.COM

  • Intelligenza Artificiale
  • Analisi & Segnali Trading Central
  • Bot Trading con MT4 & TradingView

Licenze: CySEC/FCA/NBRB

Prova gratis CAPITAL.COM

67,7% of retail CFD accounts lose money.

Recensione TRADE.COM

  • MetaTrader 4/5 Gratis
  • Segnali Trading gratuiti
  • Livecoach Gratis 1:1

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis TRADE.COM

79,80% of retail CFD accounts lose money.

Recensione FP MARKETS

  • Spreads da 0.0 pips
  • Leva 500:1
  • BOT, Algo & AutoTrading

Licenze: CySEC/ASIC

Prova gratis FP MARKETS

Capitale a rischio.

Recensione IQ OPTION

  • Trading piccole somme [1 e 10€]
  • Opzioni FX & Auto Analisi tecnica
  • Segnali Social Trading

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis IQ OPTION

Capitale a rischio.

Recensione AVATRADE

  • Ava Protect
  • Strumenti analisi avanzata
  • Didattica gratuita

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis AVATRADE

Capitale a rischio.

Recensione PLUS500

  • Zero commissioni
  • Spreads stretti
  • Broker multipremiato

Licenze: CySEC/FCA

Prova gratis PLUS500

Capitale a rischio.

Il nostro elenco si aggiorna in tempo reale quando viene modificato.

Non ci rimane che augurarti il miglior successo sui mercati finanziari: se dovessi avere domande, non esitare a lasciare un commento. Siamo sempre felici di rispondere, cosa che facciamo rigorosamente entro 24 ore.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments