Strategia opzioni binarie Trend Line + RSI

Numerosi traders alle prime armi si chiedono quale sia il segreto per guadagnare con le opzioni binarie, beh questa sembra essere proprio la classica domanda da un milione di dollari dei famosi quiz americani. Un neofita si guarda in giro e non può fare a meno di notare quali sono le grandi potenzialità di uno strumento finanziario come le opzioni binarie e non può certo evitare di provare invidia notando che molti traders riescono a sfruttare con successo questa attività, incamerando profitti che molti altri possono soltanto sognare.

Non riuscendo a darsi una spiegazione plausibile per i loro  fallimenti e frustrazioni mentre ci sono moltissimi altri che fanno enormi guadagni con le opzioni binarie, si arriva a chiedersi se vi sia un segreto particolare che gli altri conoscono mentre i principianti ne sono all’oscuro. Ma si può realmente parlare di qualche trucco o qualche segreto che porta molti trader di opzioni binarie a fare profitti faraonici?

Il segreto dei traders vincenti

Dal nostro punto di vista di traders navigati con una annosa esperienza nel settore ci sembra molto chiaro che in realtà non vi è alcun segreto ed alcun trucco, gli operatori finanziari che arrivano ad accumulare fortuna grazie alle opzioni binarie vi riescono grazie alla loro grande passione, alla pazienza ed alla dedizione che hanno posto nell’apprendimento di un sistema investimento estremamente lucrativo.

Chi entra in questo settore e vuole farlo con la massima serietà deve armarsi di una ferma volontà di riuscire, di giungere a risultati importanti e superare così i propri limiti, i quali devono essere gradualmente superati, passo dopo passo mentre si apprendono sempre nuove conoscenze su tutto ciò che riguarda le opzioni binarie, queste conoscenze emozioni alla fine saranno il vero tesoro in base al quale i migliori traders otterranno i migliori risultati.

Vuoi veramente sapere quale trucco o segreto si nasconde dietro un trader vincente di opzioni binarie? In una parola: le strategie di trading binario. Le strategie non sono altro che la definizione di un piano di azione usato per impostare e successivamente  coordinare le azioni volte al raggiungimento di uno scopo, nel caso delle opzioni binarie chiaramente si parla degli altissimi rendimenti che esse possono offrire. Le strategie di trading binario possono essere indicate come la chiave del successo in questo business per il semplice fatto che sono in grado di indicarti la strada verso i profitti e di permetterti di raggiungere risultati concreti, in maniera praticamente certa, sulla base del lungo termine.

Quello che faremo oggi sarà proporti una delle strategie più usate dai traders di opzioni binarie, una tecnica di trading che ha trovato i suoi riscontri in migliaia di operazioni di successo. Ma non credere che si tratti di una tecnica riservata agli esperti del settore anche in questo momento, mentre stai leggendo questo elaborato, mi sono migliaia di traders e che la mettono in pratica e sebbene siano molto spesso anche dei principianti riescono ad arrivare al profitto, perché dopo aver assimilato le basi della strategia che ti proponiamo oggi, metterla in pratica diventa semplice come bere un bicchiere d’acqua: oggi ti proponiamo la strategia per opzioni binarie trend line + RSI.

Strategia trend line + RSI: scopri come funziona

Il modo migliore per permetterti di apprendere questa strategia è spiegarla in maniera molto semplice e lineare, ma soprattutto gradualmente. Come hai potuto notare la strategia si basa su due elementi particolari le trend line e l’oscillatore RSI. Di conseguenza prima procederemo ad illustrarti il funzionamento di questi due indicatori tecnici singolarmente per poi prendere in considerazione i segnali di trading che essi possono offrire singolarmente e poi in maniera combinata.

Sebbene vi siano strategie che si basano su un solo indicatore tecnico molto spesso questo è dovuto al fatto che quel singolo particolare indicatore è di per se multifunzionale ed in grado da solo di fornire segnali affidabili. In molti altri casi però gli indicatori possono dare il meglio di se quando vengono combinati con un altro indicatore, a quel punto i due strumenti si aiutano e si coadiuvano a vicenda nel fornire a traders validi dati sull’andamento dei mercati.

Dopo avere spiegato come funzionano trend line ed RSI ti forniremo molte altre indicazioni pratiche sullo sfruttamento della strategia come: consigli sul money management, i migliori broker con cui sfruttarla ed anche i migliori time frame e tipologie di opzioni binarie adatti ai tuoi scopi. Non perdere quindi il prosieguo di questo elaborato e scopri le grandissime potenzialità della strategia che ti proponiamo oggi, siamo certi che essa ti accompagnerà per lungo tempo nella tua carriera di operatore finanziario con le opzioni binarie.

Come funziona l’oscillatore RSI

rsi

L’ RSI è conosciuto con il nome di “oscillatore RSI”, un oscillatore si caratterizza per il fatto che si muove sempre all’interno di un range di valori predefiniti e non può mai sforare ed andare al di fuori di essi. Per questo il calcolo degli oscillatori include sempre una formula di normalizzazione che permette di definire quali sono i valori massimi e minimi che esso può assumere. Grazie a questa loro composizione gli oscillatori sono in grado di individuare alcune zone particolari che rappresentano degli estremi , saper riconoscere i momenti in cui un oscillatore si porta agli estremi può fornire segnali di trading agli operatori.

Questa è la formula per il calcolo dell’oscillatore

RSI = 100 / (1+ R)

Le zone estreme che vengono raggiunte dagli oscillatori vengono definite come zone di ipercomprato ed ipervenduto, quando essi si trovano in queste fasi indicano che le condizioni nell’andamento del prezzo sul mercato potrebbero cambiare molto presto ed in maniera repentina generando segnali di trading da sfruttare. Sulla tua piattaforma di trading binario di fiducia sarà certamente possibile selezionare l’RSI ed aggiungerlo ad di sotto del tuo grafico di prezzo per fare analisi. Quando scegli l’ RSI sulla tua piattaforma ti viene chiesto di impostare i valori per il suo calcolo che viene poi effettuato in automatico dagli algoritmi della piattaforma stessa, sollevando il trader da questo compito che potrebbe risultare difficile.

Se sei un principiante puoi lasciare i valori standard proposti dalla piattaforma per il calcolo senza effettuare alcuna modifica e dando conferma l’indicatore verrà semplicemente mostrato al di sotto del tuo grafico di prezzo. Quando avrai maggiore esperienza potresti anche pensare di impostare diversamente rispetto ai valori di default ma fino a quel momento i valori base vanno più che bene per investre in opzioni binarie. Di default il valore dell’ RSI è il più delle volte impostato a 14 periodi, modificare questo valore potrebbe voler dire incorrere in falsi segnali e quindi è meglio evitare.

Come leggere l’ oscillatore RSI

La formula di calcolo e di normalizzazione dell’oscillatore crea un certo range di valori nel quale sarà compreso l’andamento delle linee dell’ RSI. Il range dell’ RSI va da 0 a 100 ma vi sono particolari valori che bisogna osservare per comprendere quando esso si porta in quelle zone estreme che generano segnali di trading.

In particolare è necessario osservare i momenti in cui l’oscillatore si pota al di sopra del valore di 70 ed al di sotto del valore di 30. Nel primo caso l’ RSI si trova in una situazione estrema di mercato in senso positivo e viene considerato essere in ipercomprato, nel secondo caso invece l’ oscillatore ha subito un eccessivo ribasso e viene quindi considerato in ipervenduto. Quando invece la linea dell’indicatore si trova vicina al valore di 50 significa che il prezzo non è soggetto a situazioni precarie ma si trova in una fase di normalità, a seconda che l’indicatore si trovi al disopra o al di sotto del il valore mediano di 50 si può anche intuire la direzione prevalente del mercato.

oscillatore rsi opzioni binarie

L’oscillatore Rsi è utilizzato in definitiva per riconoscere quelle fasi del mercato in cui un rialzo o un ribasso vengono del prezzo vengono considerati infondati e quindi non potranno andare a generare un nuovo trend, una nuova tendenza di mercato. Nota bene infatti che ipercomprato ed ipervenduto non stanno a significare che il prezzo è stato soggetto ad eccessivi acquisti o vendite ma semplicemente che quello che potrebbe sembrare il nuovo corso di mercato non ha la giusta forza per proseguire a lungo e sta per verificarsi una inversione. A trovarsi in “eccesso” infatti è sempre l’indicatore e non il mercato o il prezzo, che dir si voglia.

Per questa ragione un oscillatore come l’ Rsi viene sfruttato la maggior parte delle volte quando il mercato si trova in fase laterale, una fase che si caratterizza per la mancata direzionalità dei prezzi, una fase di equilibrio che però potrebbe preludere alla nascita di nuovi trend entro un certo arco di tempo. Quando il mercato si trova in fase laterale e l’ RSI si muove nelle sue zone di eccesso come, al di sopra del valore di 70 ed al di sotto del valore di 30, si possono ottenere eccellenti risultati proprio grazie alle opzioni binarie, sfruttando l’indecisione del mercato ed investendo sulla base di opzioni binarie di breve scadenza.

Ora vediamo quindi quali segnali di trading in opzioni binarie è in grado di fornire l’oscillatore RSI:

  • Acquisto opzioni binarie Call: le opzioni binarie Call sono quelle che si acquistano quando si prevede un rialzo nel prezzo sul mercato. Quando il nostro oscillatore ti mostra una fase di ipervenduto portandosi al di sotto del valore di 30, molto presto si verificherà un rialzo del prezzo che puoi sfruttare acquistano un opzione binarie Call.

strategia-rsi-segnale-rialzista

  • Acquisto opzioni binarie Put: le opzioni binarie Put sono quelle che bisogna acquistare quando di prevede un ribasso del prezzo sul mercato. Quando l’oscillatore RSI si porta in fase di ipercomrpato e quindi al di sopra del valore di 70 è molto probabile che si verifichi una inversione ribassista del prezzo che devi sfruttare acquistano una opzione binria Put.

rsi-divergenza-ribassista

Le divergenze dell’RSI e segnali di trading

Grazie all’oscillatore RSI puoi anche individuare le divergenze, questo termine sta ad indicare semplicemente dei movimenti divergenti nell’andamento del prezzo e nella linea che rappresenta l’ RSI ovvero la stessa che ti segnala il raggiungimento delle zone limite di ipercomprato ed ipervenduto. Le divergenze devono essere osservate con particolare interesse perchè sono per te un grande vantaggio per cogliere le inversione del mercato poco prima che si verifichino.

Facciamo l’esempio di un tendenza ribassista del prezzo che va indepoledosi sempre di più, in questo caso l’RSi assumerà la direzione opposta rispetto al prezzo mostrandoti un punto di ingresso al mercato in anticipo rispetto al momento dell’inversione rialzista o comunque rispetto ad una nuova fase laterale o un recupero del prezzo sul mercato. La stessa cosa accade nell’ambito di un tendenza rialzista che si sta indebolendo. Attenzione però perchè non è sempre possibile osservare divergenze quando un mercato si appresta all’inversione, ma quando esse si presentano è bene prepararsi ad entrare a mercato con una opzione binaria Call o Put a seconda dei casi. E’ sempre bene confermare l’inversione di tendenza con un altro indicatore di trading proprio come le trend line che ti spieghiamo in seguito. Ora vogliamo illustrarti come individuare una divergenza tra il prezzo e l’oscillatore RSI.

divergenze rsi

Sul grafico di prezzo puoi notare il mercato muoversi al rialzo o al ribasso ma con meno decisione, mentre l’indicatore nel primo caso di muoverà verso il basso, mentre nel secondo caso si muoverà verso l’alto è proprio questa la “divergenza”, ovvero il movimento contrario dell’indicatore rispetto al prezzo quando però quest’ultimo si trova in una chiara fase di trend.

Come funzionano le trend line

Come già saprai i mercati possono presentarsi in trend oppure in fase laterale, esistono quindi due tipologie di tendenze sui mercati, quelle rialziste e quelle ribassiste. Nel caso si un tendenza rialzista avrai una costante ben precisa nell’andamento del prezzo, ovvero la successione dei massimi e minimi raggiunti dal prezzo sono crescenti, in questo modo puoi stabilire quando un determinata tendenza rialzista sta per subire una inversione, in seguito la successione dei massimi e minimi crescenti ti permette anche di stabilire quando una tendenza rialzista è in fase di indebolimento, ovvero quando le probabilità di un inversione si fanno sempre più concrete.

Le tendenze ribassiste invece si caratterizzano per una successione di quote raggiunte dal prezzo decrescenti, quindi da una successione di massimi e minimi decrescenti. In questo modo sarà possibile individuare sia la debolezza della tendenza sia una sua probabile inversione quando la successione dei massimi e minimi decrescenti si interrompe. I mercati infine possono muoversi lateralmente ovvero senza alcuna direzione ben precisa. In questo caso il calore dello strumento finanziario tende ad oscillare all’interno di due rette tendenzialmente parallele che vengono definiti supporti e resistenze.

tendenze trading

Le trend line o linee di tendenza sono rette che vengono utilizzate per delimitare l’andamento di una tendenza che hai individuato sul mercato, se ti trovi sulla tua piattaforma di trading binario ed hai appena individuato una tendenza la prima cosa da fare per delinearla sarà tracciare la relativa trned line sui punti di massimo e di minimo di maggiore rilevanza, esistono due tipologie di trend line una per ogni tipo di trend.

Trend line di resistenza

Le trend line di resistenza sono quelle che uniscono i punti di massimo toccati da una tendenza ribassista e costituiscono una resistenza nel senso che esse stabiliscono il limite entro cui questa tendenza rimbalza per poi continuare nella sua direzione al ribasso. Certo i punti di massimo da utilizzare per tracciare la tua tendenza ribassista sono comunque arbitrari ed esistono differenti teorie al riguardo. Noi ti consigliamo di tracciare le trend line di resistenza nei punti di massimo più vicini all’attualità, ovvero quei punti della tendenza ribassista che hanno raggiunto quote più alte rispetto agli altri.

trend line ribassista

Trend line di supporto

Le trend line di supporto a contrario di quelle di resistenza vengono tracciate su una tendenza rialzista prendendo in considerazione i minimi toccati dal valore dell’asset che fanno da limite all’andamento al ribasso del prezzo. Anche qui è possibile individuare diverse teorie su quali possano essere i punti cardine dove andare a tracciare la tendenza rialzista ma secondo noi il modo migliore resta sempre quello di individuare i punti di minimo più vicini all’andamento attuale.

trend line rialzista

L’affidabilità delle trend line

Per capire il livello di affidabilità di una trend line e quindi anche quella dei segnali di inversione che esse sono in grado di generare bisogna tenere in considerazione alcuni aspetti importanti. Per prima cosa una trend line, come i supporti e le resistenze, assume sempre più importanza in base al numero di volte in cui il prezzo è rimbalzato su di esso prima di tornare a procedere nella direzione principale del trend. Di conseguenza le trend line più affidabili sono quelle dove il prezzo ha rimbalzato almeno 2 o più volte.

Allo stesso modo grande importanza per confermare i segnali provenienti da una rottura di trend line derivano dall’inclinazione della stessa. Infatti più un trend line sarà inclinata in un verso o nell’altro a seconda della tipologia di tendenza che va a delineare, più forte è da ritenersi la tendenza in atto e di conseguenza la razione del mercato ad un eventuale rottura di tali linee di tendenza dovrebbe essere parimenti sproporzionata e generare un forte andamento contrario del prezzo ed una inversione di tendenza molto leggibile ed affidabile. Se una trend line è poco inclinata invece il mercato potrebbe non reagire in maniera molto forte generando segnali via via più inaffidabili.

Segnali di acquisto opzioni binarie delle trend line

  • Segnale di acquisto opzioni binarie call: il segnale di acquisto di un’ opzione binaria call si ha quando L’asset da noi osservato rompe la sua trend line di resistenza, pertanto, si ottiene il passaggio da una tendenza ribassista ad una tendenza rialzista. In secondo luogo ti consigliamo di operare con opzioni binarie call a breve scadenza anche con le trend line di supporto sfruttando i rimbalzi del prezzo che non suggeriscono una rottura di trend line ma una prosecuzione del trend rialzista, non appena il prezzo rimbalza sulla trend line di supporto senza infrangerla puoi entrare a mercato con una opzione binaria Call.

segnale trend line acquisto

  • Segnale di acquisto opzioni binarie Put: il segnale di acquisto di una opzione binarie Put si ha quanto l’asset che stai osservando rompe la sua trend line si supporto si ottiene quindi il passaggio da una tendenza rialzista ad una tendenza ribassista. Si può cogliere un segnale simile anche osservando le trend line di resistenza perchè il prezzo quando rimbalza su di esse per poi tornare verso il basso offre l’occasione per una entrata a mercato con una opzione binaria Put a breve o brevissima scadenza.

Acquisto-opzione-put

Strategia trend line + RSI: segnali di trading combinati

Le linee di tendenza o l’ RSI presi singolarmente potrebbero di quando in quando essere soggetti a falsi segnali, ciò significa che i segnali per opzioni binarie di cui ti abbiamo parlato potrebbero essere saltuariamente fallaci e non riuscire quindi a portare in the money le tue opzioni binarie, come si dice in gergo tecnico. La necessità di combinare i dati provenienti dai due indicatori quindi deriva proprio dall’esigenza di limitare il più possibile i falsi segnali e portare le tue opzioni binarie in profitto nella stragrande maggioranza dei casi. Abbiamo testato che combinando l’ RSI con le linee di tendenza e sfruttando i segnali combinati dei due indicatori essi lavorano molto bene insieme portandoti a profitto anche in 7-8 casi su 10, a volte anche di più

Quindi ti proponiamo ora come sfruttare i segnali combinati dei due indicatori per massimizzare i tuoi profitti quando investi in opzioni binarie.

  • Acquisto opzioni binarie Call: devi acquistare una opzione binaria Call quando l’oscillatore Rsi ti mostra una fase di ipervenduto, mentre osservando la trend line di resistenza puoi notare che si verifica una rottura della stessa. L’oscillatore in quel momento deve trovarsi al di sotto del valore di 30 indicando una inversione di tendenza rialzista confermata alla perfezione dalla rottura della trend line di supporto, in questo modo la probabilità che si verifichi un nuovo trend e non una fase laterale è pienamente confermata.

rsi trend line segnale acquisto

  • Acquisto opzioni binarie Put: devi acquistare opzioni binarie Put quando l’oscillatore RSI ti mostra una fase di ipercomprato, mentre osservando la trend line di supporto puoi notare che di verifica una rottura della stessa. L’oscillatore in quel momento deve trovarsi al di sopra del valore di 70 in questo modo è chiaro che la tendenza rialzista si è indebolita, questo segnale viene confermato dalla rottura della trend line di resistenza quindi ora la possibilità di una inversione ribassista è molto alta ed il segnale è confermato a tutti gli effetti.

rsi trend line segnale vendita


 

+++ PIATTAFORMA SERIA E PROFESSIONALE, COGLI AL VOLO I VANTAGGI DI IQ OPTION CON LA PIATTAFORMA ROBOT, IQ ROBOTS ! +++  PROVA LA PIATTAFORMA GRATIS CON UN ESCLUSIVO CONTO DEMO GRATUITO CON UN CAPITALE VIRTUALE DI SOLI 10000 EURO PER IL TRADING IN OPZIONI BINARIE!


Strategia trend line + RSI: scadenze delle opzioni binarie

Uno dei grandi vantaggi derivanti dall’utilizzo delle opzioni binarie come strumento finanziario risiede nel fatto che rispetto alle operazioni di trading tradizionale con esse per ottenere un profitto, puoi decidere tu stesso il momento propizio per entrare a mercato ma soprattutto puoi conoscere in anticipo il momento dell’uscita, la cosiddetta “expiry” o scadenza della tua opzione binaria. Le opzioni binarie offrono numerosi tipi differenti di scadenze, ogni tipo può essere adatto ad alcune strategie, ad alcuni indicatori tecnici, ma soprattutto per alcuni time frame del grafico sui quali ti trovi a fare analisi con gli indicatori come le trend line e l’ RSI.

Il time frame del grafico è importante perchè i segnali che vengono generati su ogni tipo di time frame sono validi e devono essere sfruttati sempre entro un certo periodo limite di tempo, quindi la scadenza della tua opzione binaria deve essere impostata in maniera proporzionata. La regola generale è quella di impostare la scadenza dell’opzione binaria che sia il doppio, in termini di tempo, rispetto al time frame di riferimento, quindi se per esempio di faccia anali si su un grafico in M1 (1 minuto)  bisogna investire in opzioni binarie con scadenza a 2 minuti.

Per la nostra strategia gli indicatori tecnici utilizzati richiedono del tempo per fare in modo che le opzioni binarie acquistate in base ai segnali ricevuti scadano nei tempo giusti per portarti a profitto. In particolare per questa strategia noi ti consigliamo 3 tipi differenti di time frame ad ognuno dei quali corrisponde una scadenza ben definita di opzioni binarie, il tutto è riassunto nello schema seguente:

  • Time grame in M5: scadenze delle opzioni binarie di 10 minuti
  • Time frame in M15: scadenze delle opzioni binarie di 30 minuti
  • Time frame in M30: scadenze delle opzioni binarie orarie

Impostando tali time frame e tali scadenze si ha la possibilità di investire con sicurezza ricordando che i segnali generati da time frame più elevati sono sempre più affidabili rispetto a quelli su archi temporali troppo bassi dove si incontrano maggiori falsi segnali, quindi a nostro parere se ti piace uno stile di investimento non troppo frenetico potresti optare per un time frame in M30 con scadenze di opzioni binarie ad un’ora. Tendenze più chiare e durature infatti sono più facilmente individuabili su questo tipo di arco temporale e così anche gli eccessi del mercato misurati tramite l’utilizzo dell’ RSI possono portare a segnali di trading più obiettivi.

I vantaggi della strategia in questione:

Utilizzare una strategia per opzioni binarie come ti abbiamo ampiamente dimostrato rappresenta sempre l’approccio migliore a questo tipo di investimenti, ma questa strategia in particolare basata su due indicatori tecnici importanti ed apprezzati come le trend line e l’oscillatore RSI porta a risultati ancora più incoraggianti rendendo le tue opzioni binarie sempre più lucrative in ogni caso ecco elencati i maggiori vantaggi di questa strategia:

  • Come hai avuto modo di scoprire si tratta di una strategia molto semplice da mettere in pratica dove per ottenere buoni segnali devi solo attendere che le indicazioni degli strumenti combacino e puoi giungere a profitto con ottime possibilità.
  • I rendimenti previsti per le opzioni binarie Call Put che abbiamo preso in considerazione per questa strategia sono molto elevati e ti permettono di portare a casa rendimento che oscilla no tra il 75 ed il 95% del capitale di investimento.
  • Questa strategia ti offre inoltre la possibilità di essere utilizzata con una grande varietà di tipi di scadenze di opzioni binarie.
  • La strategia è sicura perchè ti permette di sfruttare i movimenti direzionali del mercato più chiari e decisi, ma soprattutto i più semplici da individuare come le tendenze.
  • Puoi utilizzare questa strategia su qualsiasi piattaforma di trading online ma in particolar modo con i migliori broker di opzioni binarie di cui ti parleremo tra breve.

+++ DEPOSITA 10€, UTILIZZA LA STRATEGIA E COMINCIA A GUADAGNARE CON IQ OPTION! +++  COMINCIA ORA A GUADAGNARE SUL TRADING IN OPZIONI BINARIE SU UNO DEI MIGLIORI BROKER DEL SETTORE!

Un consiglio di money management

Siccome anche questa strategia al pari di qualsiasi altra che sia mai stata ideata può essere soggetta a falsi segnali come sempre noi ti raccomandiamo la massima prudenza perchè i mercati possono sempre e comunque risultare imprevedibili e prenderti in contropiede causando una o più perdite. Ma puoi confortarti pensando che per la legge dei grandi numeri i profitti sono praticamente garantiti se rispetterai tutti i canoni della strategia così come te l’abbiamo proposta.

In ogni caso per evitare di perdere eccessive somme di denaro ricorda che ogni quale volta ricevi i segnali e quindi ti appresti ad entrare a mercato devi evitare di investire in quella singola operazione più del 5% del capitale totale a tua disposizione, in questo modo se si fosse trattato di un falso segnale eviteresti di perdere troppo denaro rispetto al tuo capitale totale di investimento. Perdere il 5% infatti è facilmente ammortizzabile ma quando si verificano perdite del 30% ad esempio comincia ad essere difficile rientrare e quindi la tua attività di trading potrebbe risultarne inficiata.

Conclusioni e broker consigliati

Oggi hai avuto occasione di scoprire una strategia che definiremmo speciale ed assolutamente vincente per fare trading con le opzioni binarie, ma per ottenere veramente il massimo dal suo utilizzo non puoi esimerti di metterla in pratica con broker di opzioni binarie di alto livello capaci di metterti realmente in condizione di fare profitti. La differenza molto spesso la fanno le piattaforme di trading ovvero i software che utilizzi per investire che se non sono dotati di strumenti di analisi possono solo portarti a perdere ecco perchè ci permettiamo di indicarti alcuni broker di opzioni binarie che sia noi che i nostri lettori abbiamo già utilizzato con grande soddisfazione, ecco i loro nomi, te li forniamo sperando che tu possa approfittarne subito e senza esitazioni!

UNICO BROKER CONSIGLIATO DA MIGLIORBROKERFOREX.NET PER TRADING DI OPZIONI BINARIE

Deposito: €10
Licenza
: CySEC
Conto demo: SI
RICHIEDI LA DEMO!
Opinioni positive: SI
Opinioni IQ Option
Please wait...
VANTAGGI: Opzioni classiche + Digitali + Formazione + °Tornei + VIP + Criptovalute
Visita il sito ufficiale
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio.

Le Opzioni Binarie sono disponibili solo per i Clienti Professionisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

©2012/2018 - Guida completa ai migliori broker italiani. Progetto a cura di Alessio Ippolito.