miglior broker forex

Dove e come investire al meglio 10.000 euro

Online il - Aggiornato il

Di Antonio Possentini

miglior broker forex

Se domani ti capitasse la possibilità di investire 10000 euro, e decidessi di investire online, come decideresti di investire?

Se questa è la prima occasione nella quale ti approcci al trading online, ci sembra giusto presentarti una breve guida per scegliere il miglior broker possibile.

Come scelgo la piattaforma migliore per le mie necessità?

Il nostro suggerimento per capire se una piattaforma di trading online è quella giusta per te, è di testarla. Qui su Migliorbrokerforex.net cerchiamo sempre di suggerire le miglior piattaforme di trading online, tra le quali potrai scegliere; il nostro consiglio è di affidarti solo ai broker più affidabili.

Il nostro principale suggerimento è quello di investire esclusivamente sui broker regolamentati da autorità sovranazionali (quali CONSOBCySEC ed altre), che offrano inoltre la possibilità di aprire un conto demo forex e trading online.

Le scelte migliori si dividono tra: FP Markets, Plus500, eToro, Trade.com, IQ Option, Capital.com, BDSwiss, e AvaTrade.

Per comprendere al meglio il funzionamento di queste piattaforme ti suggeriamo di dare un’occhiata alle nostre esaustive guide, dove potrai raccogliere tutte le informazioni necessarie; tutte le piattaforme qui elencate sono eccellenti, spetta a te compiere la scelta basandoti sulle tue esigenze.

Su cosa è meglio investire?

Qui su Migliorbrokerforex.net spesso parliamo di come investire in criptovalute, poiché si tratta dell’investimento più efficace che si possa proporre negli ultimi anni; nello specifico vorremmo suggerirti di affidarti ad alcune specifiche criptovalute, sottolineando quanti tokens potrai acquistare con la cifra di 10000 euro.

  • Gli eventi e i corsi su Bitcoin in Italia e all'estero

    Quella delle criptovalute di prima fascia è una lista abbastanza chiusa, ora come ora Bitcoin sembra ancora irraggiungibile, mentre Ethereum sembra più alla portata di concorrenti come Dash o Monero.

    BitCoin: la prima criptovaluta (creata nel 2009 da Satoshi Nakamoto) è presente in tutti i broker sopra elencati, attualmente con la cifra a nostra disposizione è possibile investire in poco più di un BTC, ma si tratta della valuta che subisce più di sovente cambiamenti di valore (come è avvenuto a gennaio di quest’anno) ed un investimento su questa valuta è altamente consigliabile.

  • Ethereum: cripto nata nel 2015, con un valore iniziale di soli 2 dollari e mezzo, ad oggi un ETH vare circa 570 euro. Con la cifra in questione potrai acquistare circa 17 tokens; un investimento molto interessante visto che stiamo parlando di quella che è considerata la seconda cripto come importanza
  • Litecoin: una delle prime cripto (nata nel 2011 come alternativa ai bitcoin), ha attualmente una valutazione di circa 150 euro; in questo caso potrai investire su circa 68 LTC.
  • NEO: cripto cinese, nata nel 2014, attualmente si aggira sui 70 euro per ogni token; la nostra cifra di 10000 euro ti permetterà di investire su circa 143 tokens.
  • Stellar Lumens: la cripto nata nel 2014, è attualmente presenta tra gli assets di pochi broker; la sua attuale bassissima valutazione (circa 0,23 centesimi di euro) ti consentirà di effettuare un enorme investimento.
  • Ripple: cripto nata nel 2014 da una scissione di Ethereum (con la “fuga” di Jed Mccaleb), anche questa presenta una valutazione molto abbordabile (circa 0,60 centesimi di euro), che con i 10000 euro a nostra disposizione ti permetterebbe di investire su più di 16000 XRP
  • Monero: la più recente tra le criptovalute di “prima fascia” (presente infatti solo da due anni); è ancora poco presente nelle offerte dei broker di trading online, ma la sua attuale valutazione di 210 dollari vi permetterà di investire su un’ingente quantità di tokens (circa 47).
  • Dash: nata con il nome di XCoin con un valore iniziale di 20 centesimi, ad oggi si attesta sui 410 euro, potrai investire su circa 24 DASH.

Tron è sicuramente la più recente cripto in circolazione, ma allo stesso tempo si presenta come estremamente interessante.

Esistono anche alternative nate molto più recentemente; nate tutte nel 2017, hanno ancora una valutazione relativamente bassa e presentano interessanti spunti di crescita

  • Qtum: con una valutazione di circa 15 euro
  • EOS: con una valutazione di circa 5 euro
  • OmiseGO: ha una valutazione di circa 11 euro
  • TRON: probabilmente l’ultima arrivata sul mercato, si tratta di quella con la più bassa valutazione, pari a circa 0,02 centesimi di euro
  • IOTA: con una valutazione di circa 1 euro

Tutte queste cripto ti permetterebbero di investire su di un’enorme quantità di tokens (dai 600 di Qtum ai più di 500000 tokens di Tron); ricordati che si tratterebbero di investimenti molto più rischiosi, vista la giovane età delle cripto in questione. Inoltre per investire in queste cripto dovresti effettuare una ricerca molto più lunga visto che queste cripto al momento non rientrano tra gli assets di molti broker.

Valide alternative alle criptovalute, sono le possibilità di investire in beni materiali (come per esempio l’oro) o di investire sul mercato azionario, questo mercato presenta forse l’offerta più vasta (si va infatti da titoli classici come quelli Ferrari, a titoli creati più recentemente come Snapchat); anche per questi assets potrai approfittare della copertura offerta dalle varie piattaforme presentate in questa guida.

Quando parliamo di materie prime ci troviamo a parlare di un mercato molto volatile, che però resta attualmente un mercato in grado di spostare equilibri anche politici; tra le materie prime sulle quali ti suggeriamo di fare trading online troviamo:

  • Petrolio (la materia prima per eccellezza, estremanente volatili, influenza non solo il prezzo della benzina e del gasolio, ma anche tutti i  prodotti creati tramite la sua raffinazione);
  • Oro (il bene rifugio per eccellenza, anch’esso molto volatile);
  • Argento (asset noto per essere altamente volatile sul breve periodo, certe volte anche più dell’oro, ed è molto utilizzato in ambito industriale. Ha una domanda molto alta);
  • Gas naturale (una delle principali fonti energetiche a livello mondiale, ha una domanda stagionale)
  • Rame (materiale estremamente importante ed utilizzato in svariati ambiti, presenta una domanda elevata nei paesi in via di sviluppo);
  • Grano e cereali (bene molto spesso snobbato, il recente aumento della domanda ha riportato molto interesse attorno a questo bene).

Ovviamente un ottimo mercato sul quale investire è quello Forex (detto anche Foreign exchange market), un mercato finanziario che prevede la speculazione sugli scambi di valute classiche; mercato dalle dimensioni colossali che coinvolge diverse realtà: dalle banche centrali, ai rappresentanti della digital economy, fino ai governi e alle istituzioni.

Molto probabilmente, quando avrai raggiunto una decisione, la tua scelta verterà su di un unico asset; tenere sott’occhio un investimento univoco è infatti sicuramente più semplice. Per migliorare l’efficacia del tuo investimento, però, un nostro ulteriore suggerimento è quello di diversificare gli investimenti.

Investire su più assets ti permetterà infatti di abbandonare una scelta sbagliata in qualsiasi momento; per esempio dividendo il 10000 euro del nostro budget potresti investire in 1 BTC, 2 ETH, 2 DASH, e tentare una scommessa con 100 XRP; potresti poi dividere il rimanente su altri mercati, come per esempio quello Forex.

Avrai diversificato per bene il tuo investimento dividendo su vari assets praticamente il tuo intero budget, e potrai adattare il tuo investimento all’andamento del mercato in qualsiasi momento tu voglia (ricordati che questo è solo un suggerimento, ci sono decine di combinazioni tra le quali potrai scegliere).

Il trading online è, come risaputo, un mercato rischioso a qualsiasi livello di investimento. Ogni tipo di decisione deve essere presa con cautela e senza frenesia, per non rischiare di incorrere in errori (come illustrato in questa guida) che potrebbero compromettere il proprio saldo. Quando si parla di trading è giusto avvertire il lettore di questo fattore.

Senza una giusta strategia di trading e senza le adeguate competenze esiste il concreto rischio di perdere l’intero capitale. Per questo motivo è necessario approcciarsi con le dovute sicurezze all’attività del trading online. Il consiglio è sempre quello di, prima di cimentarsi con denaro reale, provare i conti demo dei vari broker, in modo tale da poter provare diverse strategie di negoziazione senza rischiare il proprio capitale.

Le guide proposte, sono però create apposta per permetterti di imparare tutti i segreti del mercato della digital economy; seguendo i nostri consigli, e coltivando il tuo istinto, potrai sicuramente diventare un ottimo trader in pochissimo tempo.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments