miglior broker forex

Indice produzione industriale: Guida all’IIP Index

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

La produzione industriale (quella che in americano viene citata come IIP idexIndustrial Production Index) è una delle grandezze economiche più importanti, tra quelle che dovremmo seguire inoltre tramite un buon calendario economico.

Perché l’indice di produzione industriale è importante? Che effetti ha sui mercati? I migliori investitori seguono questo indicatore? Va seguito solo per i mercati sui quali operiamo oppure dovrebbe essere seguito anche per le altre economie.

Come abbiamo già anticipato – siamo davanti ad uno dei dati più importanti che possono riguardare un’economia e oggi impareremo a leggerlo e a sfruttarlo in relazione alle nostre operazioni di trading online.

Che cos’è l’indice di produzione industriale?

L’indice di produzione industriale – internazionalmente ormai citato sempre come IPI – è un indicatore mensile che viene diffuso da tutte le principali economie a livello mondiale.

Questo indicatore misura la produzione dell’industria e manifattura, delle miniere e delle attività estrattive, delle compagnie elettriche e dell’energia.

L’indice di produzione industriale: ecco un grafico storico

Si tratta di un indice importante non solo perché indica in modo nudo e crudo il livello di attività industriale di un paese, ma anche perché, quando paragonato con il dato precedente o con lo storico, può fornire indicazioni importanti per il trader, per l’economista e per chi più in generale vuole farsi un’idea sull’andamento di un determinato paese.

Come viene calcolato in genere l’IIP Index di un paese?

Le differenze tra paese e paese esistono, anche per quanto riguarda la misurazione di questo indice.

Quello che però è comune è il fatto che questo indice viene rilasciato in forma percentuale, come variazione del livello di produzione rispetto al mese precedente.

Inoltre viene in genere diffuso anche un differenziale anno su anno, nel senso che, per fare un esempio, viene paragonato il Giugno dell’anno corrente, rispetto al Giugno dell’anno precedente.

Si tratta di un dato, quello anno su anno, forse ancora più importante, perché appunto tiene conto anche della stagionalità del settore industriale.

Il dato è di quelli molto importanti e che in genere impatta in modo considerevole sull’andamento, di Forex, Borsa e Indici relativi ad un determinato paese.

Puoi verificarlo tu stesso, anche analizzando i grafici in relazione e questo indicatore con un broker che ti offra una buona piattaforma per l’investimento. Puoi farlo con un conto demo su Capital.com – completamente gratis e ricco di opzioni per leggere i grafici e gli andamenti di mercato anche in relazione a queste notizie.

Anche per singolo settore industriale

In genere i dati sull’IIP vengono rilasciati anche insieme a dati su ogni singolo settore industriale, ovvero IIP che analizzano ad esempio il consumo di gelati, di gas naturale, di cemento, etc.

Si tratta di dati che sono sicuramente meno importanti, ma che possono avere un importantissimo impatto su tutti i mercati di riferimento.

Un esempio: un fortissimo calo nella produzione di manufatti in ferro può avere ripercussioni su tutti i mercati e le aziende relative al settore del ferro industriale.

Come possiamo utilizzare l’indice di produzione industriale per le nostre operazioni di trading?

Questo tipo di indicatori – non ci stancheremo mai di ripeterlo – sono molto importanti non solo per gli economisti, ma anche e soprattutto per chi vuole fare trading online anticipando gli andamenti di mercato.

Come vanno interpretati questi dati? Bisogna tenere conto di diverse questioni:

  1. La produzione industriale è la prima determinante del PIL, nel senso che una variazione dell’IIP finisce in genere per ripercuotersi anche appunto sull’altro dato, che è, come abbiamo sottolineato nel nostro approfondimento, uno dei più importanti per chi fa trading;
  2. La produzione industriale è sempre meno rilevante nelle economie moderne: si tratta di un altro dato di cui tenere necessariamente conto quando parliamo di questo indice. Pensiamo agli USA, dove oggi la produzione industriale è responsabile per meno del 20% del PIL;
  3. In questo dato manca comunque un pezzo importante dell’economia, oltre i servizi: intendiamo dire che anche l’esclusione del settore retail impatta sull’importanza di questo indice per le economie più sviluppate.

Partendo da questi tre concetti, possiamo iniziare a comprendere, anche in autonomia, quali siano le reali ripercussioni di IIP sui principali mercati.

  • Dipende da paese a paese: l’IIP ha un impatto molto più importante sulle economie dove industria e attività estrattive sono più rilevanti, prendi ad esempio la Russia, la Turchia, la Germania, rispetto a paesi dove invece la vocazione per i servizi è più spiccata;
  • Va messa in relazione allo storico e anche alla stagionalità: il dato va comunque interpretato in relazione a quella che può essere la stagionalità propria di un certo settore industriale.

Trattandosi di un indice dalla lettura relativamente complessa, ti consigliamo di leggerlo sempre insieme al grafico relativo. Se non hai ancora un account di trading che ti permetta di accedere a grafici analitici di qualità, puoi sempre aprire un conto demo di trading gratuito.

Te lo offre anche eToro (qui per aprirlo in meno di 1 minuto), per avere a disposizione il miglior modo di comprendere come funziona davvero il calendario economico e i suoi principali eventi.

Conviene seguire l’IIP se investi in Forex?

Assolutamente sì, dei dati positivi rispetto alle aspettative sono segno di un’economia in maggiore salute rispetto a quello che si aspettavano i mercati e dunque si traduce spesso in un rafforzamento della valuta di riferimento sui mercati internazionali.

L’IIP – l’indice di produzione industriale – è uno dei dati che vengono seguiti con maggiore attenzione da chi opera di frequente sui mercati valutari.

Bisogna seguire l’indice di produzione industriale se si investe in borsa e sulle azioni?

Anche in questo caso la risposta non può che essere affermativa. Soprattutto per quanto riguarda le azioni del settore industriale ed estrattivo, questo è uno degli indici più importanti da seguire, se non il più importante.

I dati più dettagliati poi, quelli sui singoli settori, danno una misura ancora più importante dello stato di salute del comparto sul quale stiamo investendo.

Quindi sì, segna questo argomento sul calendario economico e seguilo sempre, soprattutto se sei tra coloro i quali investono con maggiore frequenza proprio sul mercato azionario.

Seguire indice di produzione industriale delle principali economie mondiali

L’indice di produzione industriale è un indice così importante da produrre i suoi effetti anche su mercati geograficamente non correlati.

Che vuol dire questo? Vuol dire che un buon dato sulla produzione industriale USA è in grado di distribuire la sua fiducia anche su mercati geograficamente diversi.

Questo, per chi vuole fare trading, si traduce nella necessità di seguire questo dato specifico per tutte le economie più rilevanti del mondo.

Non si tratta dunque di un dato esclusivamente locale, benché potrebbe sembrarlo, almeno ad un primo sguardo.

Come seguire l’IIP dei principali paesi

Con un buon calendario economico. Tutti i migliori calendari segnano questo tipo di dato. Su MigliorBrokerForex.net troverai comunque tutto quello di cui hai bisogno per leggere e interpretare questo dato, nonché appunto per avere tutte le ultime notizie a riguardo.

Ricordati inoltre che anche in questo caso, a muovere maggiormente gli indici e i mercati sono appunto i differenziali tra le aspettative e il dato reale, come abbiamo d’altronde già visto su tutti gli indicatori economici che abbiamo analizzato sulle nostre pagine.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments