miglior broker forex

MXC Exchange: Recensione, Opinioni e Alternative

Online il - Aggiornato il

Di Antonio Possentini

miglior broker forex

MXC Exchange è una piattaforma che permette ai suoi clienti di scambiare criptovalute e denaro tradizionale. In parole più tecniche, un exchange di criptovalute.

Questa piattaforma ha una storia recente alle spalle. Essendo nata ad aprile 2018, non è ancora diventata molto famosa in Italia. La sua sede, infatti, è nella lontana Singapore.

Tuttavia, MXC Exchange è già una realtà molto affermata in Cina. La maggior parte delle operazioni, infatti, sono effettuate proprio da clienti cinesi.

E questi clienti non sono pochi: l’exchange è infatti già tra i 10 più popolari al mondo, ed in molte giornate gli scambi sulla piattaforma ammontano ad oltre 1 miliardo di dollari.

Sono numeri importanti, ma che comunque non dovrebbero incoraggiare troppe persone ad utilizzare questo servizio.

mxc exchange come si usa
MXC Exchange è un exchange con sede a Singapore che offre servizi di scambio tra criptovalute e denaro tradizionale – Infografica a cura di MigliorBrokerForex.net

Come vedremo meglio, infatti, analogamente a molti altri exchange cinesi ci sono seri problemi di privacy e di sicurezza che derivano da un’assenza di regolamentazione in generale per gli exchange.

Questo è vero soprattutto se paragoniamo MXC ai principali broker autorizzati Consob, come Capital.com (visita il sito ufficiale cliccando qui), che invece operano sotto normative e regolamentazioni molto stringenti.

MXC Exchange è una truffa?

Nel caso degli exchange è sempre molto difficile stabilire quale sia il limite tra lecito e illecito.

A differenza dei cambiavalute tradizionali, dei broker e dei fondi d’investimento, ci sono ancora ben poche leggi che normano l’attività degli exchange di criptovalute.

Queste piattaforme sono per lo più lasciate all’arbitrio del libero mercato, che in teoria dovrebbe premiare quelle più serie per lasciar perdere quelle meno serie.

Se ci limitiamo a vedere così la questione, allora MXC Exchange è sicuramente tra i servizi più amanti e ritenuti sicuri da parte dei suoi clienti.

A differenza di altri exchange, per esempio Binance, non è mai stato hackerato e non ha mai sofferto di problemi con gli attacchi informatici.

Tutto ciò farebbe pensare che si tratti di una piattaforma perfettamente sicura che non può darci problemi in alcun modo. Ma non è proprio così.

Singapore, infatti, è diventato il punto di ritrovo di tutti gli exchange cinesi che non sono più autorizzati ad operare con sede in Cina.

Questo ha reso possibile continuare la loro attività, ma non ha cambiato di molto il loro modo di fare.

Nel prossimo paragrafo vogliamo appunto approfondire le dinamiche degli exchange cinesi, che non sono propriamente noti per la loro trasparenza.

Cina ed exchange: un binomio particolare

Essendo una delle poche piattaforme ad avere il cinese come lingua madre e ad accettare lo yuan come valuta, MXC è molto legato alla clientela cinese.

Parliamo di investitori che sono abituati a vivere in una nazione che non ha delle leggi serie sulla privacy o sulla regolamentazione dei mercati finanziari.

Agli occhi di un investitore italiano, però, certi aspetti sono a dir poco preoccupanti.

Basta dare un’occhiata alla privacy policy di MXC per rendersi conto che tutta l’attività sulla piattaforma ed i dati raccolti sono utilizzati a fine di marketing e venduti o condivisi con altre aziende in tutto il mondo.

A livello di sicurezza informatica, non è chiaro che cosa l’exchange stia facendo per impedire uno dei tanti attacchi che avvengono a questo tipo di piattaforme.

Infine, non si parla in nessuna pagina del sito di un’assicurazione sui fondi. Questo è un aspetto molto importante.

Utilizzando i broker di criptovalute europei, come FP Markets (maggiori info sul sito ufficiale), i fondi dei clienti sono assicurati per legge fino a 30.000€.

Significa che qualunque problema, attacco informatico o l’ipotetico caso di fallimento del broker non finirebbero per far perdere tutti i fondi ai clienti.

Ci sarebbe un’assicurazione pronta ad intervenire, cosa che manca nel caso di MXC Exchange. Insomma, un po’di questioni andrebbero risolte prima di affidarsi a questa piattaforma.

Cosa offre MXC Exchange? Pro e contro

Appurato che MXC Exchange non è una truffa, ma nemmeno il paradiso della tutela degli investitori, passiamo ai suoi servizi.

In questo l’exchange si rivela molto completo, offrendo tante soluzioni diverse che non includono il semplice scambio tra criptovalute e denaro tradizionale.

mxc exchange pro e contro
MXC non è propriamente la piattaforma di trading perfetta – Infografica a cura di MigliorBrokerForex.net

I servizi che abbiamo trovato particolarmente interessanti sono:

  • La possibilità di fare trading con margine sulle criptovalute, che però è un’attività particolarmente rischiosa da condurre solo su piattaforme regolamentate;
  • La piattaforma di scambio con USDT utilizzabile per inviare denaro in modo facile e veloce (ma purtroppo solo gli yuan sono accettati);
  • Il fatto che nuove startup possano candidarsi per fare aggiungere i propri token all’elenco di quelli negoziabili.

Allo stesso tempo, però, ci sono alcune cose che non ci sono piaciute:

  • Molto spesso manca la traduzione dal cinese all’inglese o italiano, e la piattaforma si carica di frequente in cinese;
  • Alcune funzionalità sono disponibili soltanto per chi esegue depositi in yuan;
  • La piattaforma è molto difficile da navigare, specie durante i primi giorni di utilizzo;
  • Non viene offerto un servizio di wallet integrato o in partnership con altre realtà;
  • La sezione dei tutorial è scarna e contiene solo materiale molto elementare.

Si potrebbe fare di meglio per creare un’esperienza di navigazione più fluida e soprattutto per tradurre con maggiore puntualità la piattaforma.

In ogni caso c’è da dire che l’exchange non è pensato per l’utilizzo da parte di clienti stranieri, e che probabilmente rimarrà sempre di più un vessillo dei trader e degli investitori cinesi.

Scarica il manuale del trader versione aggiornata. E’ gratis su Capital.com.

Conviene usare MXC?

A questo punto è lecito domandarsi se sia il caso di utilizzare MXC Exchange al posto dei tanti altri servizi simili (e migliori) che sono disponibili sul mercato.

Il nostro giudizio è che no, non ci sono particolari elementi di convenienza.

Se almeno le commissioni di trading fossero basse avrebbe senso utilizzare questa piattaforma al posto di quelle più funzionali come Capital.com (scopri di più sul loro sito visitando questo indirizzo).

Il problema, però, è che su MXC le commissioni sono convenienti soltanto per chi fa trading con gli yuan. In tutti gli altri casi, il cambio della valuta avviene ad un tasso molto sconveniente.

Questo si aggiunge ai problemi di privacy, mancanza di tutela dei risparmiatori e in generale, alla sregolatezza del mercato degli exchange di criptovalute.

Dal momento in cui un Bitcoin è sempre un Bitcoin, ci sembra legittimo andarli a scambiare sulle piattaforme che offrono le migliori condizioni possibili.

Visto che non ci sono vantaggi di alcun genere nell’uso di MXC, ma che invece ci sono problemi notevoli, forse è il caso di girare le spalle a questo exchange e guardare altrove.

Questo è per lo meno il giudizio della nostra redazione, e si rivolge a chi vuole una piattaforma pensata per l’utilizzo da parte dei clienti italiani che funzioni al meglio in euro.

Se hai forti interessi sul mercato cinese o hai una doppia nazionalità, allora sicuramente MXC potrebbe fare al caso tuo.

Se invece la tua economia personale non ruota intorno alla Cina e agli yuan, siamo felici di suggerirti altri servizi che possono fare di più al caso tuo.

Le migliori alternative a MXC

Per trovare la piattaforma ideale con cui scambiare criptovalute, la prima cosa che dovresti chiederti è quale sia il tuo obiettivo.

Nel caso in cui tu voglia comprare crittomonete per utilizzarle nell’economia reale (acquistando beni e servizi), allora usare un exchange di criptovalute è la cosa migliore da fare.

Se invece vuoi fare un investimento, oppure speculare sui rialzi e sui ribassi delle crypto, la scelta più conveniente sono i broker di CFD.

I broker, a differenza degli exchange, sono estremamente sicuri da utilizzare.

Si tratta, infatti, di aziende che hanno ottenuto una licenza europea e l’autorizzazione della Consob per poter operare in Italia.

Devono sottostare a precise regole di trasparenza, serietà e assicurazione sui depositi dei clienti, che sono assicurati fino a 30.000€.

Questi servizi sono inoltre meglio degli exchange sotto tanti punti di vista:

  • Commissioni più basse;
  • Depositi e prelievi più rapidi;
  • Possibilità di fare trading con margine variabile.
alternative mxc exchange
Broker ed exchange sono simili, ma i primi sono soggetti alla regolamentazione europea e all’autorizzazione della Consob – Infografica a cura di MigliorBrokerForex.net

Exchange raccomandati

Se intendi utilizzare le tue criptovalute per comprare prodotti o servizi e ricevere pagamenti, allora gli exchange sono una scelta obbligata.

Puoi rivolgerti ai principali servizi del settore che sono:

Come accennavamo prima, queste piattaforme non sono regolamentate ma per lo meno hanno dimostrato di avere delle fondamenta solide.

Sono pensate per una clientela internazionale e hanno molti clienti occidentali, il che le rende in grado di operare bene con diverse valute tra cui l’euro.

Su queste piattaforme avrai la possibilità di scambiare liberamente denaro tradizionale con denaro crypto e viceversa, oppure di scambiare criptovalute tra di loro.

Certo, le commissioni non sono basse come quelle dei broker, ma sicuramente sono servizi più raccomandabili di MXC Exchange.

Migliori broker di CFD raccomandati

Ci sono tanti broker di CFD che offrono un servizio di alto livello, e noi di MigliorBrokerForex.net siamo felici di poter dire di averli ormai provati e recensiti tutti.

All’interno di un mercato piuttosto ampio, però, ci sono due piattaforme che consigliamo a tutti coloro che hanno interesse ad investire o fare trading sulle criptovalute:

  • Capital.com (visita il sito) – Marchio molto conosciuto, anche sponsor ufficiale della Juventus, che offre una grande varietà nelle criptovalute negoziabili e delle commissioni tra le più basse della categoria. Inoltre puoi provare gratuitamente senza rischi, aprendo un conto demo con denaro virtuale (lo trovi gratis qui);
  • FP Markets (visita il sito) – Un altro broker molto conosciuto, con centinaia di migliaia di trader attivi che offre un servizio davvero completo ai clienti. Con FP Markets hai a disposizione un intero arsenale di trading sulle criptovalute (scopri qui tutti i dettagli) che ti aiuterà a rimanere sempre al passo con tutte le novità del mercato.

Se vuoi approfondire, ti consigliamo anche di leggere la nostra recensione di Capital.com e la recensione di FP Markets.

In ogni caso, sono entrambe piattaforme molto valide che possono offrirti un’esperienza davvero completa di trading online.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments