miglior broker forex

Comprare azioni Yahoo! e quotazione in tempo reale

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Continua la nostra guida ai migliori titoli disponibili sul mercato parlando oggi dei titoli Yahoo.

Un’azienda, e quindi un titolo, che non ha certo bisogno di presentazioni, essendo un vero e proprio colosso del settore internet e informatico.

Come possiamo fare a comprare azioni Yahoo sapendo di poter investire su di esse nel migliore dei modi? Come possiamo arrivare a utilizzare gli stessi strumenti impiegati dagli esperti di trading in azioni?

Per quanto riguarda questo tipo di prodotto finanziario, siamo assolutamente dell’idea che il modo migliore per investire sia quello di affidarsi a un broker CFD come appunto eToro (che qui puoi testare anche con una demo gratis).

Nel corso di questo nostro articolo, allora, vedremo quali sono tutte le operazioni preliminari e le regole da seguire se intendiamo investire in azioni Yahoo, fornendo al tempo stesso alcune indicazioni di carattere generale che sicuramente faranno comodo a chi è ancora alle prime armi.

Comprare azioni Verizon Yahoo!
Oggi Yahoo e Verizon sono una cosa sola. Per investire in Yahoo! dovrai comprare azioni Verizon!

È bene chiarirlo sin da ora: il trading online è una disciplina nella quale avere gli strumenti e le tecnologie giuste può rivelarsi di fondamentale importanza – nel corso dei prossimi paragrafi, allora, avremo modo di soffermarci anche su questo importantissimo aspetto.

A questo proposito, ti consigliamo di seguire passo passo la guida che ti stiamo per presentare, magari aprendo un conto demo con Plus500, uno dei migliori broker al momento in circolazione proprio in virtù degli strumenti tecnologici che offre ai suoi clienti interessati ai titoli Yahoo e non solo.

Di cosa parleremo nella nostra guida sulle azioni Yahoo?

Nel corso di questa nostra guida, affronteremo una serie di importanti questioni, che riassumiamo qui per facilità di lettura:

  • Conosciamo l’azienda su cui investiamo: prima di effettuare ogni investimento, è sempre buona norma sondare un po’ in che condizioni economiche si trova l’azienda di cui vogliamo comprare i titoli.

Nel caso di Yahoo, ovviamente, si tratta di un vero e proprio colosso del settore Internet e comunicazioni, ma in generale dovremo sempre essere certi di dedicare i nostri risparmi a una realtà che sia solida e affidabile.

  • La borsa dove è quotata Yahoo: quale borsa permette di acquistare e quindi scambiare le azioni che ci interessano?

Non tutti i titoli sono uguali e, soprattutto, non tutte le azioni vengono scambiate nelle stesse identiche borse.

Alcuni titoli possono essere scambiati in Giappone, da noi a Piazza Affari o in una delle diverse borse statunitensi.

Conoscere queste informazioni ci permetterà di fare investimenti sensati e di ragionare anche con maggiore strategia.

  • Perché non investire tramite la banca: come vedremo più nel dettaglio, investire mediante la propria banca significa spendere più di quanto vorremmo senza neanche ottenere gli stessi risultati che ci offre un broker CFD.

Operatori come FP Markets (che qui puoi testare con una demo gratis), come vedremo, non offrono ai propri clienti solamente dei costi inferiori, ma anche degli strumenti tecnici che superano di gran lunga per efficienza quelli offerti dalle normali banche.

  • Perché affidarsi ad un broker CFD: investire mediante un operatore finanziario, al contrario di quanto succede se procediamo mediante una banca, ci permette di usufruire di tutti gli strumenti tecnici più adatti ai nostri investimenti senza spendere una fortuna.

Utilizzando broker di chiara fama come eToro (investi qui con capitale virtuale) risulta, in definitiva, molto più produttivo che farlo appunto tramite l’account di trading che possiamo aprire servendoci della nostra banca.

  • Quotazioni e grafico delle azioni Yahoo: infine, vedremo quanto è importante familiarizzare sin da subito con gli strumenti tecnici che ci verranno messi a disposizione, specialmente il grafico tramite il quale possiamo seguire l’andamento dei nostri titoli in real time.

Nel corso di questa guida alle azioni Yahoo, vedremo un esempio di questo tipo di grafico grazie a Plus500 (qui per saperne di più sul sito ufficiale del broker).

Yahoo: fondamentali economici, prospettive presenti e futuro, presenza di mercato

Yahoo è una delle società che hanno contribuito a far nascere e crescere internet. Parliamo del primo nucleo di servizi di motore di ricerca e servizio mail che hanno appunto cominciato a organizzare il web.

Di acqua sotto ai ponti, da quei tempi, ne è passata tantissima. Oggi Yahoo è fortemente ridimensionata, complice anche l’ascesa della sua più acerrima rivale, Google (qui per investire in azioni Google).

Non sono stati anni facili per Yahoo, azienda che però in tempi relativamente recenti ha deciso di procedere con una profonda riorganizzazione societaria, che sicuramente ha aperto ad altre prospettive per la rilevanza del gruppo stesso.

Oggi Yahoo è un gruppo che controlla l’omonimo motore di ricerca, servizi di aggregazione di notizie, mail, servizi di informazione finanziaria, di blog e siti internet, di pubblicità, di condivisione video e social media.

Cosa decisamente più interessante per chi vuole investire in azioni Yahoo è che il gruppo non è più quotato in borsa. Anzi, è stato completamente assorbito da Verizon e dunque chi volesse investire in Yahoo! dovrà farlo necessariamente acquistando azioni del gruppo Verizon Communication.

Il gruppo in questione controlla, oltre che a Yahoo!, anche AOLEngadgetHuffPostTechCrunch e anche Autoblog.

Parliamo di un gruppo enorme, che genera introiti per 130 miliardi di dollari e che impiega oltre 135.000 addetti.

Un gruppo che è appunto uno dei più grandi e importanti del settore media, sia classici che digitali.

Chi vuole andare a controllare le effettive sostanze di Verizon può farlo con un conto demo gratis su eToro.

Dove è quotata Yahoo?

Yahoo!, come abbiamo appena detto poco sopra, non è più una società quotata, essendo stata assorbita da Verizon.

Dovremo dunque parlare di quotazione di Verizon: è un titolo quotato al NYSE, la borsa di New York, la più importante del mondo.

Si tratta di un mercato che può essere relativamente complicato per chi vive in Italia: da un lato i costi applicati dalle banche sono esorbitanti e dall’altro gli orari non sono affatto comodi.

Niente paura però: per entrambi i problemi c’è una soluzione semplice.

I migliori broker CFD, come Plus500 (qui per una demo gratis), ti offrono la possibilità di pagare zero commissioni e soprattutto di andare ad investire con ordini condizionali, che ti permettono di gestire il tuo investimento anche quando non sei al PC.

Un grande vantaggio rispetto a quello che viene offerto effettivamente dalle banche. Se vuoi sapere come fare, continua a leggere la nostra guida!

Perché non rivolgersi alle banche per investire in azioni Yahoo

Partiamo subito dal dato che riteniamo essere fondamentale per qualsiasi operazioni di investimento in titoli azionari, ovvero la scelta del canale più adatto per scambiare i titoli in nostro possesso.

Il nostro consiglio è quello di preferire i broker alle banche, e questo per una manciata di importantissime ragioni.

Nei prossimi paragrafi, vedremo le ragioni di questa nostra affermazione una per una: ti invitiamo ad aprire un conto demo con eToro e seguire passo passo la nostra spiegazione, in modo da poter constatare in prima persona quanto diremo.

1. I costi delle banche sono troppo alti

Il primo problema che ci troveremo ad affrontare se decideremo di investire mediante la nostra banca di riferimento è relativo ai costi.

Infatti, investire tramite il nostro istituto di credito risulterà essere molto più costoso: in alcuni casi, potremmo addirittura vederci addebitare dei costi (spesso davvero alti) anche per ogni singola operazione che verrà effettuata sui nostri titoli – vanificando di fatto ogni nostro tentativo di guadagno, anche se minimo.

Al contrario, broker come Plus500 offrono trading zero commissioni anche sulle azioni di altri paesi, rendendo di conseguenza le operazioni di trading più fruttuose e interessanti anche per chi ha intenzione di investire pochi euro.

2. Strumenti, piattaforme e ordini: i broker CFD ti offrono molto di più

In secondo luogo, un altro svantaggio degli investimenti tramite le banche è rappresentato dal fatto che queste ultime non potranno mai darci gli stessi strumenti che ci verranno invece proposti da un broker CFD.

Gli investimenti in banca, infatti, hanno i seguenti aspetti negativi:

  • Piattaforme scadenti: se broker come FP Markets mettono a disposizione piattaforme come Iress Platform o MetaTrader, le banche si affidano ancora a piattaforme e software vetusti e quindi poco adatti a mettere in pratica le ultime tecniche di trading intelligente.
  • Assenza di servizi aggiuntivi: le banche offrono solo il minimo indispensabile anche in fatto di servizi extra, mentre alcuni broker possono darti molto di più. Ad esempio, pensiamo al Copy Trading di eToro, che ti permette di copiare i trader più di successo e, di conseguenza, imparare mentre si investe;
  • Scelta di titoli: operatori come Plus500 (qui per una demo gratis) hanno un parco di azioni che supera il migliaio di titoli, mentre le banche puntano di più sui poco convenienti fondi comuni, limitando le tue possibilità di diversificare i tuoi investimenti;
  • Vendita allo scoperto: una tecnica che non è possibile utilizzando gli strumenti offerti dalle banche, cosa che limita enormemente le nostre possibilità di guadagno.

3. La banca spingerà per farti investire in altro

Inoltre, il ruolo delle banche nel campo degli investimenti è cambiato molto nel corso del tempo, cosa che ha reso gli istituti finanziari sempre più motivati a vendere soluzioni finanziarie che riteniamo essere sempre meno valide.

Prodotti come fondi comuni di investimento o le polizze unit linked sono, a nostro parere, inadatti a qualsiasi progetto di trading degno di questo nome.

Il nostro consiglio? Investi sempre direttamente sulle azioni e non sui prodotti derivati da esse – cosa che oggi può essere fatta mediante i broker con un investimento davvero minimo e quindi alla portata di tutti.

Broker come eToro (che qui puoi provare anche con una demo gratis), ti consentiranno di avere accesso diretto a tutti i mercati, in modo che sia tu e nessun’altro a scegliere come, quanto e su quali titoli investire.

Grafico e quotazione in tempo reale delle azioni Yahoo

Abbiamo detto che imparare a leggere i grafici relativi all’andamento delle proprie azioni è una delle competenze essenziali di qualsiasi investitore.

Osserviamo allora per un attimo il grafico delle azioni Yahoo che ci è stato gentilmente offerto da Plus500 (qui per il sito ufficiale del broker).


Seguendo le fluttuazioni di valore dei nostri titoli in diretta, saremo in grado di scegliere in maniera del tutto autonoma quando arrivato il momento di vedere o comprare titoli, massimizzando così le nostre possibilità di successo.

Se aprirai un conto demo gratis con Plus500, potrai continuare a fare pratica e prendere sempre maggiore dimestichezza con uno dei principali strumenti di lavoro di un qualsiasi provetto investitore.

Leggi qui la nostra recensione su Plus500.

Conclusioni: conviene investire in azioni Yahoo?

In questa guida, ti abbiamo presentato una serie di informazioni che potrai utilizzare per prendere la tua decisione in maniera autonoma e ragionata.

Prima di effettuare qualsiasi tipo di investimento, lo ripetiamo, è essenziale conoscerne bene ogni aspetto, a partire dalle operazioni preliminari che dovremo compiere fino a quali sono gli strumenti migliori per poter assicurarci un’esperienza nel mondo del trading positiva.

Sta a te poi giungere alle conclusioni e, magari con il supporto di un broker di chiara fama e in possesso di tutte le licenze imposte dalla legge, scegliere il metodo che più si adatta ai tuoi bisogni e alle tue possibilità di investimento.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments