miglior broker forex

Comprare azioni ING e quotazione in tempo reale

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Oggi torniamo a parlare di azioni, analizzando uno dei titoli più ambiti delle ultime settimane, ovvero le azioni ING Group.

Si tratta, come vedremo, di uno dei titoli più importanti della borsa di Amsterdam, ambito in particolar modo da tutti quegli investitori che seguono più da vicino il settore bancario.

Guida alla compravendita delle azioni ING
Il pittoresco quartier generale di ING

Ma qual è il miglior canale per comprare azioni ING Group? Come possiamo sapere di aver compiuto i nostri investimenti utilizzando gli stessi canali e strumenti che vengono adoperati dai veri maghi dell’investimento in azioni?

Come abbiamo spesso sottolineato nei nostri articoli, anche nel 2020 il modo migliore per investire in borsa in maniera sicura e responsabile resta quello di affidarsi ad un buon broker CFD, come appunto eToro (che qui puoi testare anche con una demo gratis).

Ecco perché non ci stancheremo mai di consigliare ai nostri lettori quelli che sono, di volta in volta, gli strumenti e le occasioni più interessanti che ci vengono messi a disposizione.

Il trading online, per essere un’operazione potenzialmente di successo, deve essere svolto sempre avendo a propria disposizione i canali giusti.

Oggi scopriremo quali sono allora gli strumenti da usare per sfruttare al meglio gli investimenti sulle azioni ING Group: se vuoi seguire passo passo questa nostra spiegazione, il nostro consiglio è quello di aprire un conto demo con Plus500, altro broker di grandissima qualità che offre la possibilità di investire in questo titolo.

Di cosa parleremo nella nostra guida sulle azioni ING Group?

Cominciamo entrando nel vivo della nostra analisi di oggi elencando i temi che dovremo affrontare, in modo da poter presentare a chi si servirà di questa guida tutti i passaggi da effettuare prima di effettuare un qualsiasi tipo di investimento.

Ci sono, infatti, delle regole d’oro che dovremo sempre ricordarci di osservare:

  • Conoscere i fondamentali dell’azienda: è essenziale, per prima cosa, conoscere la situazione finanziaria e societaria dell’azienda su cui intendiamo investire; inoltre, dovremo anche assicurarci che il broker che ci interessa sia altrettanto valido e professionale.
  • La borsa dove è quotata ING Group: quale borsa permette di scambiare le azioni del gruppo?

Nessuna borsa è uguale a un’altra e, per questa ragione, imparare a conoscerne le diverse caratteristiche può aiutarci a scegliere i titoli e le strategie che più fanno al caso nostro.

  • Perché non investire tramite la banca: nonostante si tratti di un canale ancora molto popolare, continuiamo a essere convinti che si tratti di una scelta errata, specie se si ha intenzione di fare davvero sul serio.

Secondo noi, infatti, i broker come per esempio il noto FP Markets (che qui puoi testare con una demo gratis) sono da ritenersi nettamente superiori all’offerta delle banche: non si tratta solo di una questione di costi, ma anche (se non soprattutto) di avere a propria disposizione tutti gli strumenti giusti per sfruttare al meglio le possibilità che ci vengono ogni giorno offerte da questo mercato.

  • Perché affidarsi ad un broker CFD: per ottenere sempre il meglio, a partire dall’assistenza fino agli strumenti tecnici che potremo utilizzare, non esiste scelta migliore che quella di affidarsi a un broker.

Tra poco, allora, vedremo tutte le ragioni per cui investire in azioni con eToro (investi qui con capitale virtuale) è enormemente più vantaggioso che farlo attraverso una banca; nel corso di questo articolo, vedremo una per una tutte le ragioni per cui siamo così certi della nostra posizione.

  • Quotazioni e grafico delle azioni ING Group: dovremo, inoltre, prendere quanta più confidenza possibile con il grafico che indica l’andamento delle azioni.

Si tratta di uno degli strumenti base di ogni trader e, per questa ragione, imparare a leggerlo al meglio è a dir poco essenziale per avere successo.

Al termine di questa guida alle azioni ING Group, vedremo allora un esempio proprio di questo utilissimo grafico, che ci è stato offerto gratuitamente da Plus500 (qui per saperne di più sul sito ufficiale del broker).

ING Group: posizione di mercato, introiti, presenza

ING Group è il gruppo bancario più importante in Olanda, ma non solo. Parliamo infatti di una holding di gruppi bancari che è presente in moltissimi paesi (anche in Italia) e che è stata a suo modo pionieristica per quanto riguarda l’utilizzo dei sistemi di Home Banking.

C’è ovviamente molto di più da sapere su ING. Perché siamo davanti ad un gruppo che offre anche servizi di tipo assicurativo e che negli ultimi 20 anni si è contraddistinto in una serie di acquisizioni che hanno portato al suo interno Parco, Barings, Guardian, Bank Mendes, Rodamco, DiBa.

L’espansione del gruppo lo ha portato inoltre ad avere presenze stabili negli USA, nel Regno Unito, in Germania, Italia, Spagna, Francia e anche in Australia.

Oggi il gruppo ha uffici in circa 50 paesi.

Parliamo poi di un gruppo che incassa circa 18 miliardi di euro l’anno per 8 miliardi di euro di introiti netti.

Il tutto con circa 54.000 addetti impiegati e quindi con un gruppo che è davvero uno dei più importanti a livello mondiale.

Non è appunto un mistero che moltissimi dei nostri lettori, e molti degli investitori professionali, siano molto interessati a questo titolo.

E per cominciare ad investirci c’è anche la possibilità, in realtà da noi consigliata, di cominciare a farlo con capitale virtuale.

Ovvero con un broker come eToro (qui per testarlo gratis), che ti offre la possibilità di andare ad investire al top anche per quanto riguarda appunto la possibilità di acquisto diretto di azioni.

Dov’è quotata ING?

ING ha doppia quotazione. Essendo una banca olandese e con sede ancora in Olanda, ha la sua quotazione principale alla Borsa di Amsterdam, dove è anche parte dell’indice AEX.

L’azienda è inoltre quotata anche al NYSE di New York, altra borsa di enorme caratura.

La cosa comunque poco ci interessa. Gli orari della borsa di Amsterdam sono praticamente in simultanea con quelli della borsa di Milano.

E per fare trading su questo specifico titolo non avremo affatto bisogno di stare in piedi fino a tardi.

E se non vorrai rimanere davanti al PC per tutte le ore di contrattazione, potrai anche scegliere di utilizzare piattaforme come Iress Platform di FP Markets per avere appunto la possibilità di piazzare ordini condizionali.

Cosa che è particolarmente interessante perché ti permette di gestire il tuo capitale anche mentre non sei al PC.

E se quanto appena proposto non dovesse essere di tuo gradimento, ti consigliamo anche Plus500 (qui puoi testarlo in demo), broker di eccellente qualità che permette davvero a tutti di operare con il top degli strumenti.

Perché non rivolgersi alle banche per investire in azioni ING Group

Se abbiamo allora intenzione di investire in maniera seria e potenzialmente di grande successo, siamo dell’avviso che il canale meno indicato per farlo sia quello rappresentato dalle banche tradizionali.

Quali sono i motivi però del nostro consiglio?

Come vedremo nei prossimi paragrafi, le ragioni sono diverse e meritano tutte di essere analizzate singolarmente; aprendo un conto demo con eToro, potrai anche tu renderti conto di quanto ha da offrire questa categoria di intermediari, verificando in diretta ogni singolo aspetto che ti descriveremo.

1. I costi delle banche sono troppo alti

Il primo grande problema è, per cominciare, quello dei costi.

Investire attraverso una banca significa, ancora oggi, dover pagare delle tasse esorbitanti e, per di più, vedersi addebitate delle commissioni anche se il nostro consulente svolge una sola operazione.

Tutto questo porta a una erosione davvero importante dei nostri guadagni, che può arrivare persino a rendere inutile ogni nostro sforzo precedente.

Nel frattempo broker come Plus 500 offrono trading zero commissioni anche sulle azioni scambiate in altre borse, chiedendo un costo davvero minimo.

Ecco perché investire mediante un broker rappresenta una soluzione non solo più economica, ma anche meno impegnativa, dal momento che con gli operatori di ultima generazione è anche possibile investire poco più di 10 €.

2. Strumenti, piattaforme e ordini: i broker CFD ti offrono molto di più

Analizziamo adesso le differenza tra banche e broker anche per quanto riguarda gli strumenti tecnici con cui effettuare il trading di azioni ING Group.

Chi investe in banca si troverà, matematicamente, ad affrontare i seguenti problemi:

  • Piattaforme scadenti: le banche hanno a disposizione delle piattaforme davvero di bassa lega, mentre con broker come FP Markets puoi scegliere Iress Platform o, in altri casi, la più grande piattaforma del mondo, ovvero MetaTrader;
  • Assenza di servizi aggiuntivi: pensiamo ad esempio al famosissimo Copy Trading di eToro, che ti permette di copiare i trader più di successo sulla piattaforma; un’operazione, questa, impossibile se sceglieremo di affidarci alle banche;
  • Scelta di titoli: con Plus500 (qui per una demo gratis) ne puoi scegliere oltre 1.000; la scelta offerta dalla tua banca sarà decisamente meno allettante, limitando di conseguenza le tue possibilità di successo;
  • Vendita allo scoperto: un’altra strategia importantissima per le azioni ING Group e che, come nel caso del copy trading, ci sarà possibile solo ed esclusivamente utilizzando gli strumenti offerti dai broker più moderni e competitivi.

3. La banca spingerà per farti investire in altro

Inoltre, è necessario soffermarsi un secondo sull’aspetto della varietà e qualità dei titoli proposti dalle banche.

Prodotti come i fondi comuni di investimento, o ancora le polizze unit linked, o ancora PAC non sono certamente facili da capire e, in poche parole, sono spesso delle vere e proprie fregature su cui non consigliamo assolutamente di investire il proprio denaro.

Solo i broker non proveranno mai a convincerti a investire su altri titoli (specie se derivati), invitandoti sempre a scegliere con la massima autonomia le azioni e gli investimenti diretti più interessanti e fruttuosi.

Prendiamo per esempio eToro (che qui puoi testare anche con una demo gratis), grazie al quale ci viene consentito di avere accesso diretto a tutti i mercati, compreso quello azionario, per scegliere in completa e totale autonomia quali siano le azioni da acquistare.

migliori broker di azioni, in altre parole, ti permettono di investire su titoli di grandissima qualità, a differenza di quanto può accadere andando a rivolgersi alla banca sotto casa.

Grafico e quotazioni in tempo reale azioni ING Group

Di seguito troverai il grafico che riporta l’andamento di prezzi più recente per ING Group.

Questo grafico delle azioni ING Group ci è stato gentilmente offerto da Plus500 (qui per il sito ufficiale del broker); imparare ad analizzarlo al meglio è davvero essenziale per un trader e, per questo, ti consigliamo di osservarlo con attenzione:


Imparando infatti ad analizzare questo grafico, avrai la possibilità di seguire in diretta il valore dei tuoi titoli e, di conseguenza, decidere quando è arrivato il momento giusto per vendere o comprare.

Se deciderai di aprire un conto demo gratis con Plus500 come ti consigliamo di fare, potrai continuare a fare pratica con questo strumento, oltre a tutti gli altri che ti verranno messi a disposizione da questo broker.

Leggi qui la nostra recensione su Plus500.

Conclusioni: conviene investire in azioni ING Group?

Nella guida che hai appena terminato di leggere hai trovato tutte le informazioni necessarie per decidere se investire o meno in azioni ING Group.

Il nostro scopo, da sempre, è quello di segnalare in maniera imparziale tutte le ultime novità e occasioni che interessano il mondo della finanza, in modo che ognuno dei nostri lettori possa poi prendere una scelta autonoma e completamente ragionata.

Su MigliorBrokerForex.net potrai continuare a trovare consigli importanti per investire, con guide approfondite su tutti i principali strumenti che il trading online moderno ti mette a disposizione.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments