miglior broker forex

Tether è una truffa? Cos’è e come funziona – Opinioni 2020

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Tether è una truffa? Oppure è una criptovaluta solida, di quelle che possiamo seriamente considerare per i nostri investimenti nel trading online.

Possiamo considerarla al pari di quelle che sono le criptovalute più importanti, come ad esempio Bitcoin, o ancora Ethereum, XRP di Ripple, Litecoin e Bitcoin Cash?

In realtà siamo davanti ad una realtà molto particolare, ovvero alla realtà di uno stable coin, ovvero un cryptocoin che segue 1:1 l’andamento di una valuta fiat, ovvero il Dollaro in questo caso.

In realtà c’è davvero tanto di cui parlare a riguardo, così come tanti sono i problemi che coinvolgono questa criptovaluta decisamente sui generis.

Tether USDT
Tether è una criptovaluta legata al dollaro

Se dovessimo rispondere adesso – ti inviteremmo a non investire in Tether. Non solo perché non ci fidiamo del progetto, ma perché in realtà con uno stable coin c’è davvero poco sui cui investire.

Chi volesse investire in criptovalute ha oggi a disposizione moltissime alternative, alternative che in realtà si trovano presso tutti i migliori broker che sono a disposizione dei nostri lettori.

Basta farsi un giro su eToro (qui il sito ufficiale) e sui suoi listini per rendersi conto di quello che in realtà è il parterre di criptovalute papabili per ogni decisione di investimento.

Ti anticipiamo fin da adesso che la situazione di Tether è particolarmente complessa e che questa sarà una guida anomala, almeno secondo i canoni di MigliorBrokerForex.net.

Perché non possiamo assolutamente limitarci ad una disamina di quanto concerne i potenziali investimenti su Tether.

C’è una storia – e complessa – da raccontare. E due fazioni – quella dei cripto-entusiasti e quella dei fiduciosi nel sistema bancario tradizionale che si stanno scontrando anche su questo specifico sistema.

Ma partiamo con ordine.

Che cos’è Tether

Tether è uno stable coin, ovvero una criptovaluta dal valore fisso che viene emessa da Tether Limited, società di Hong Kong.

Società sulla quale sono stati sollevati dubbi sicuramente interessanti e degni della nostra attenzione, ma su questo faremo in modo di tornare più avanti.

Quello che ci interessa sapere adesso è che Tether / USDT è un Token Crypto che rappresenta in rapporto 1:1 il dollaro USA.

Hai in portafoglio 10 Tether? Hai esattamente un valore di 10 USD.

Una situazione sicuramente anomala – che però non è né la prima né l’ultima – che però limita e di molto le possibilità di investimento in questa specifica criptovaluta.

Siamo infatti davanti ad una valuta che per sua stessa natura non oscilla. Puntare su Tether è identico a puntare sul Dollaro USA e con tutti i broker che possono offrirci Forex su Dollaro USA, non ha davvero senso puntare nello specifico su questa criptovaluta.

NOTA: potresti ad esempio fare trading di dollari con FP Markets (anche in demo), senza dover trafficare in USDT.

Più avanti avremo anche modo di vedere perché questa criptovaluta esiste (siamo sicuri che molti dei nostri lettori se lo staranno già chiedendo).

E avremo anche modo di vedere perché sono in così tanti a temere che dietro Tether ci sia una truffa.

Le particolarità di Tether USDT

Di Stable Coin abbiamo sicuramente già tutti sentito parlare. Ma perché soltanto Tether USDT è al centro di queste chiacchiere, o meglio, di una lotta tanto feroce tra i sostenitori delle opposte fazioni?

Potremmo rimanere a parlare qui per ore su quelli che sono i “problemi”, se così vogliamo chiamarli, di Tether.

Per brevità, abbiamo raccolto i punti salienti della diatriba, anche cercando di eliminare le informazioni che non dovrebbero interessare chi vuole investire.

Tether LTD genera token dal nulla

Il primo problema, o meglio, quello che ha fatto sollevare il primo sopracciglio anche tra gli appassionatissimi di Criptovalute è il fatto che Tether LTD, la società che gestisce Tether, può con un click generare quanti USDT vuole.

Siamo abituati a vedere criptovalute che in gergo vengono “minate”, ovvero che vengono generate risolvendo complicati calcoli matematici.

Con Tether è diverso. Dato che Tether ha il valore intrinseco di 1 dollaro, non c’è bisogno di procedere in questo senso.

Tether LTD dice di depositare 1 dollaro nella propria banca per ogni tether emesso e al contempo si riserva, dunque, di distruggere e creare Tether a suo piacimento.

Qualcosa che non è sicuramente nelle corte di chi è abituato a criptovalute che sono al di fuori del controllo dei creatori stessi.

Bitcoin, tanto per citare la criptovaluta più famosa, ha addirittura un creatore/fondatore misterioso, che oggi non può più avere alcun tipo di controllo sulla piattaforma, che è partecipativa e orizzontale. Dove il potere di voto è il potere di calcolo.

Ed è anche per questo motivo che Bitcoin è in grado di oscillare e perché in molti continuano ad investirci, anche tramite broker specializzati in trading finanziario.

Su eToro Bitcoin è da sempre uno degli asset principe. Mentre Tether non viene neanche scambiato (perché francamente non ne esiste il motivo).

Tether LTD afferma che i Tether sono convertibili in qualunque momento – e che ci sono delle riserve 1:1 depositate

Tether LTD si comporta effettivamente come una banca nazionale di un paese che usa una valuta ancorata al Dollaro.

Ovvero afferma di mettere in riserva un dollaro per ogni Tether che viene emesso.

Esistono dibattiti a riguardo: alcune società di consulenza e di analisi hanno interrotto i propri rapporti proprio durante alcuni controlli (che vertevano anche su questo punto – vedi il caso della Friedman), altri invece dicono che sono chiare le prove del fatto che in cassa Tether abbia tutto quel denaro.

Inoltre il legame a doppio filo – che ormai pare certo – tra Tether e l’exchange Bitfinex.

Di BitFinex abbiamo parlato in questa guida, sollevando già al tempo gli stessi dubbi che stiamo sollevando adesso.

Oggi, nel 2020, permangono gli stessi dubbi: è vero che Tether ha in cassa almeno un dollaro per ogni Tether emesso?

E ammesso che fosse vero, cosa li costringerebbe a cambiare Tether per dollari su richiesta?

Potrebbe trattarsi, per quanto ne sappiamo, di un enorme Schema Ponzi, che oltre a far riferimento ad un capitale sempre in aumento per l’arrivo di nuovi “investitori”, utilizza anche lo schema di riserva frazionale, utilizzato dalle banche classiche, del quale andremo a parlare tra pochissimo.

Tether: se utilizzasse un sistema di riserva frazionale…

I detrattori di Tether hanno avanzato più volte l’ipotesi che la società che lo controlla si comporti da banca. Ovvero che in realtà non detenga fisicamente tutto il denaro che presta o che spende, ma che in realtà appunto si comporti da deposito frazionale.

Un funzionamento molto semplice da capire. Se la banca dovesse essere certa o quasi del fatto che i suoi clienti non ritirano mai più del 10% della totale somma dei depositi, con un semplice calcolo matematico la banca può “prestare” denaro per 10 volte le somme depositate.

Immaginate di avere 3 amici, insieme a voi, che depositano 25 euro ciascuno in banca. La banca avrebbe depositi per 100 euro.

La banca saprebbe altresì che la propensione media al ritiro è in realtà del 10% su un determinato arco temporale. E che dunque in quell’arco temporale non dovrà che avere disponibili, in liquidità, un massimo di 10 euro. Con 90 che diventano liberamente prestabili.

Ecco: le banche si comportano esattamente così, anche quando di mezzo ci sono quelle valute assolutamente rispettabili che rispondono al nome di EuroDollaro USA o Yen.

Tutte quelle che puoi scambiare sul broker FP Markets o su tutti gli altri broker che consigliamo.

Quindi il punto di chi sostiene che quello che fa Tether sia completamente regolare, è che se anche Tether si stesse comportando come una banca, dopotutto che male ci sarebbe?

In realtà la risposta a questo punto sollevato la diamo noi: le banche, seppur non sempre ottimamente, sono controllate dalle banche centrali e soprattutto dalle altre banche del circuito.

Quando c’è qualcosa che non va – tipicamente – suonano i campanelli d’allarme.

E in aggiunta i depositi dei clienti presso le banche sono anche tutelati fino a 100.000 euro dal fondo interbancario. Cosa che con Tether non si può assolutamente dire.

Chi pensa di poter utilizzare Tether dunque come se fossero dollari veri, si sbaglia di grosso. E chi vuole investire in criptovalute, farebbe più che bene a guardare altrove. Come in quelle che vengono offerte da eToro (anche in demo).

Tether: le accuse di manipolazione del mercato di Bitcoin

Abbiamo parlato in lungo e largo della grande corsa che tra 2018 e 2019 ha interessato appunto Bitcoin.

E c’è anche che ci crede che una manipolazione di mercato importante, da parte di Tether e di Bitfinex, sia dietro questo enorme aumento di valore.

La possibilità di immettere sul mercato, con un click, milioni di dollari di valuta virtuale, per poi scaricarla tutta sul mercato Bitcoin, avrebbe portato la criptovaluta più famosa del mondo a raggiungere il prezzo di oltre 19.000 USD per coin.

Noi riteniamo che queste accuse debbano essere dimostrate in modo leggermente più solido e più importante. E che per il momento non possiamo dichiarare colpevoli tanto Bitfinex quanto Tether di quanto si afferma.

Tether è una truffa?

Forse sì, forse no. Non possiamo entrare nella testa di chi governa il sistema.

Possiamo però dire di essere davanti ad una criptovaluta che pone più di qualche dubbio, di quelli importanti, dubbi che sono importanti a sufficienza per far sconsigliare ai nostri lettori di cambiare il proprio denaro in Tether USDT.

Non ci sono motivi per i quali dovremmo detenere la nostra ricchezza in questa criptovaluta. E se dovessimo puntare sul rialzo del dollaro, avremmo comunque decine di alternative molto più valide per farlo.

I broker come FP Markets oggi ci offrono la possibilità di investire sul dollaro in modo più semplice, più sicuro e senza che di mezzo ci sia un intermediario capace di creare e distruggere ricchezza, come appunto Tether LTD.

Perché non investire in Tether

Perché non investire in Tether? Abbiamo un mucchio di motivi, ma riassumeremo per te quelli maggiormente importanti.

  • Non ha valore intrinseco o variabile: nel senso che trattandosi di uno stable coin segue il valore 1:1 del dollaro.

A quel punto, come abbiamo già detto più volte, meglio investire direttamente in dollari.

  • Tether LTD non ha ancora univocamente dimostrato di avere riserve

Ovvero non sappiamo fino a che punto possiamo fidarci di quanto viene raccontato da chi gestisce la società.

  • Ci sono alternative migliori per investire

Partendo da Bitcoin per finire su Ethereum, Litecoin, EOS, Monero e anche XRP di Ripple.

Alternativa Tether: Criptovalute su cui investire

Non possiamo che consigliarti adesso alcune guide che abbiamo già redatto per investire sulle criptovalute.

  • Investire in Bitcoin: quella che è oggi la migliore criptovaluta per capitalizzazione e per valore sull’intero mercato;
  • Investire in Ethereum: la seconda criptovaluta della classe, che implementa tecnologie avanzate e anche smart contract;
  • Investire in EOS: altra criptovaluta molto interessante, nata per avere operazioni scalabili praticamente all’infinito;
  • Investire in Ripple: la criptovaluta che è token di scambio del circuito bancario internazionale;
  • Investire in Monero: la criptovalute nata con il massimo rispetto per la privacy.

Di alternative ce ne sono tantissime e puoi trovarle tutte su eToro, broker di grandissima qualità che oggi permette a tutti di investire non solo sulle criptovalute, ma anche sul mercato delle azioni, su quello delle valute fiat, sulle commodities e anche sugli indici.

Conclusioni e opinioni finali su Tether

Tether non è una criptovaluta nata per essere oggetto di investimenti. È nata per essere una criptovaluta di scambi con le altre, che mantenesse il valore del dollaro.

Senza passaggi costosi e inutili tra criptovalute e fiat money.

Un compito che per il momento svolge egregiamente, seppur con ancora punti oscuri della vicenda.

Investirci comunque non ha senso, sia da una prospettiva economica, sia da una prospettiva logica.

Per il resto, potrete sicuramente credere all’uno o all’altro schieramento. Noi, non vedendo il senso finanziario di puntare su questa criptovaluta, non possiamo che passare la mano. E consigliare ai nostri lettori di investire altrove.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments