miglior broker forex

Ducatus: Truffa o Conviene? Opinioni e Recensioni 2020

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Ducatus è una delle tante criptovalute nate negli ultimi tempi e che vengono proposte, secondo meccanismi che si ripetono e purtroppo sempre troppo poco chiari, ad un pubblico di novizi del settore.

Nella guida di oggi ci occuperemo proprio di Ducatus e delle possibilità che offre per l’investimento in criptovalute. Spiegheremo perché non conviene investire in Ducatus e perché sarebbe il caso di orientarsi verso strumenti decisamente più seri, decisamente più trasparenti e che non sia organizzati come l’ennesimo schema MLM.

Investire Ducatus recensione
Ducatus è davvero un buon asset su cui investire?

Abbiamo già espresso un’opinione particolarmente forte di Ducatus e non lo abbiamo assolutamente fatto per antipatia o per partito preso. Anzi, abbiamo condotto come sempre le nostre indagini approfondite e oggi siamo pronti a fornire una guida completa su come guadagnare con Ducatus, o meglio, su come non farlo.

Ci sono oggi, per chi vuole investire seriamente nel mondo delle criptovalute, molte alternative valide – anche nel caso in cui non si volesse scegliere Bitcoin. Tutte quelle che sono proposte a listino da eToro (qui per il sito ufficiale), sono di livello superiore e sicuramente maggiormente degne di interesse.

Che cos’è Ducatus

Ducatus è una criptovaluta di nuova concezione che promette, a chi partecipi al programma, di acquisire cryptocoin dal valore molto alto. Il programma in realtà è sempre lo stesso: c’è una moneta che è stata pre-minata e che viene distribuita, dietro lauto pagamento, a nuovi membri del progetto.

Anche la promessa è sempre la stessa: il coin, pagato oggi una cifra X, domani riuscirà a valere dieci, cento, mille volte di più, un po’ come è avvenuto con Bitcoin e con tante altre criptovalute.

Più avanti avremo occasione di vedere quali sono gli aspetti più critici di Ducatus e perché riteniamo questo “progetto” come uno dei tanti animato da intenti probabilmente truffaldini.

Per ora quello che c’è da sapere è che siamo molto distanti da quello che magari siamo abituati a vedere quando discettiamo di investimenti in Bitcoin, Ethereum o in altra criptovaluta, principalmente per un fattore X che non si può assolutamente ignorare quando parliamo di investimenti in una qualunque valuta, che sia o meno crypto.

Investire con Ducatus pacchetti
I pacchetti disponibili per chi vuole “investire” con Ducatus

Parliamo dell’utilizzo: se una criptovaluta non può essere utilizzata per pagare, per essere scambiata e se non è presente in nessuno dei broker che offrono criptovalute allora è una criptovaluta dal valore intrinseco zero.

E non ha alcun tipo di senso anche soltanto pensare di investire 1 euro in questo tipo di attività. Ducatus infatti non viene scambiato sui principali mercati di criptovalute o exchange criptovalute, non può essere utilizzato per pagare nulla, se non paccottiglia presente sul suo sito e non è neanche presente sui listini dei principali broker.

Niente male per una criptovalute che – secondo il white paper presente sul sito di Ducatus – in realtà era nata per cambiare il mondo! Più avanti vedremo le assurde criticità di un sistema che prima o poi sarà destinato – come tanti simili che abbiamo già recensito, a saltare in aria e lasciare chi ha investito con il proverbiale pugno di mosche in mano.

Ducatus è una truffa?

Dipende dalla concezione che abbiamo di truffa: secondo noi le operazioni di Ducatus sono irregolari e soprattutto seguono il canovaccio di tante altre truffe a tema criptovalute.

Per alcuni invece offrire dei sistemi di multilevel marketing può essere considerato come un’attività legittima e non saremo assolutamente noi a cercare di fargli credere il contrario. Quello che dobbiamo però ai nostri lettori è un riassunto di tutte le problematiche e tutti i punti oscuri di questo ennesimo servizio che dovrebbe rendere tutti ricchi grazie alle criptovalute.

  • Tutti i coin sono di proprietà del fondatore di Ducatus

Sono stati tutti pre-minati e dunque sono nelle mani di chi gestisce il progetto. Ci sono anche criptovalute legittime che operano in questo modo, ma come vedremo, in combinazione con gli altri fattori, anche questo desta particolare preoccupazione in relazione a quanto sappiamo di Ducatus.

  • Nessuna sede riconoscibile, nessuna licenza

Non siamo riusciti ad individuare nessuna sede inequivocabilmente riconducibile a Ducatus. Negli anni passati il gruppo aveva millantato sedi a Hong Kong, Dubai e Svizzera. Nessuna di queste sedi è verificabile.

  • Cambio nome da SwissCoin

Ovvero un altro sistema truffa che, una volta sbugiardato praticamente da tutti, ha dovuto correre ai ripari e cambiare nome, appunto, in Ducatus.

Sono problemi che andremo ad analizzare con maggiore dovizia di particolari nel corso della nostra analisi di oggi. Per il momento, quello che possiamo fare, è avvertirti: non investire in Ducatus, perché non si tratta di un investimento e perché l’unico outcome possibile di questa attività è il perdere tutto quello che abbiamo versato.

Investire in Ducatus conviene?

No. Ducatus non deve essere considerato come un asset da investimento. Questo perché in realtà non c’è alcun tipo di valore intrinseco in questa criptovaluta e perché, come vedremo, l’organizzazione del sistema ricorda molto da vicino quella di sistemi come OneCoin, finiti poi come avevamo previsto che sarebbero finiti.

Ducatus investimento falso
Il sito stesso di Ducatus afferma che DUCATUS non è un investimento!

Ci sono oggi moltissime alternative per chi vuole investire sul serio nel mondo delle criptovalute, alternative che permettono a tanti di inserire nel proprio portafoglio criptovalute solide che – seppur rischiose – possono offrire performance e soprattutto solidità.

Non c’è nessun motivo per investire in Ducatus rispetto ad altre criptovalute che abbiamo già presentato sul nostro sito e che sono offerte dai migliori broker trading o ancora dai migliori exchange per investire.

Siamo piuttosto certi del fatto che Ducatus, come ogni progetto simile di questo tipo, finirà per sparire con il bottino, perché è un sistema che non può reggersi in alcun modo. E perché al contrario di quanto promettono i quadri di Ducatus, non c’è modo di attribuire valore a questa specifica criptovaluta.

Come funziona Ducatus

Ducatus è l’ennesimo “private coin” che è arrivato sul mercato, spinto dalla voglia di criptovalute che ormai ha raggiunto anche il grande pubblico. Un grande pubblico che talvolta continua a bersene di ogni tipo, credendo a schemi che ricalcano per filo e per segno quanto proposto dal multi-level marketing.

Per investire in Ducatus bisogna acquistare un pacchetto di mining da 50 euro per iniziare. Di cosa si tratta? Di un fantomatico pacchetto che dovrebbe garantirci uno share della potenza di mining della criptovaluta dell’intero network.

E qui comincia il primissimo problema. A quanto ci risulta infatti tutta la criptovaluta Ducatus è stata “pre-minata”, nel senso che non ci sarà bisogno di fare calcoli complicatissimi come quelli che sono richiesti da Bitcoin per la creazione di nuova valuta, ovvero appunto il mining di Bitcoin.

Quindi non è chiaro a cosa serva questo primissimo pacchetto di accesso, se non ad ottenere dei gettoni che non hanno, almeno per il momento, alcun tipo di valore.

D’altronde è lo stesso progetto Ducatus ad ammettere candidamente di aver già prodotto tutti i token possibili e dunque di esserne esclusivo possessore, andando a rilasciarli poco a poco a chi appunto andrà a versare il pattuito.

Vi ricorda qualcosa questo schema? A noi sì: quello di centinaia di truffe che purtroppo, sfruttando la popolarità delle criptovalute, sono riuscite ad imbonire sempre più risparmiatori, per poi puntualmente saltare metaforicamente in aria, portandosi dietro tutti coloro i quali hanno investito il loro denaro.

Continuiamo a ribadire che ci sono troppi punti oscuri (anche se per noi chiarissimi) dietro questa falsa criptovaluta. Punti che andremo ad analizzare uno per uno, anche per capire perché, quando ci si avvicina al mondo degli investimenti in crypto, è sempre necessario affidarsi a chi può garantirci una certa affidabilità.

In breve possiamo dirti che quando una criptovaluta non è listata da broker come eToro (qui da testare in demo) oppure non è listato dai migliori exchange come CoinBase allora non è il caso di avvicinarsi, neanche per guardare cosa viene offerto. Il rischio estremamente concreto rimane quello di trovarsi davanti una truffa, magari anche ben congegnata.

Ducatus e Swissmine

Ducatus è nato come prodotto finale del network Swissmine, un network che avrebbe dovuto rendere migliaia di persone ricche e prospere e che invece oggi risulta essere non raggiungibile presso qualunque recapito sia in nostro possesso.

Non esiste più la possibilità di raggiungere il sito internet, così come i soggetti che fino a qualche mese fa pubblicizzavano il sistema si sono dati, in larghissima parte, alla macchia.

Dei grandi progetti di Swissmine non è stato nulla, se non il rimasuglio di una criptovaluta come Ducatus, che oggi, lo ripetiamo ancora una volta a scanso di ogni possibile equivoco, viene scambiata soltanto sul network di questi personaggi.

Siamo enormemente lontani da quanto viene offerto dalle criptovalute presenti su Capital.com o sugli altri broker che in genere consigliamo per fare trading online. Perché di Ducatus, sui mercati che contano davvero, nessuno ne ha mai sentito parlare.

Ducatus è sparita da tutti gli exchange

Oggi non è possibile trovare un solo exchange legittimo che offra la possibilità di scambiare Ducatus contro altre criptovalute o contro valute fiat. Anche questo è un problema, tenendo anche conto del fatto che i requisiti per accedere, come criptovaluta, a determinate piattaforme di scambio sono davvero bassi.

Tant’è che almeno fino a qualche tempo fa era possibile vedere delle quotazioni – gonfiate dal gruppo che opera dietro Ducatus – su piattaforme particolarmente libere come CoinBene.

Ad oggi Ducatus però non è più scambiabile neanche lì e l’unico modo per entrare in possesso di questa criptovaluta è quello di acquistare un pacchetto di mining.

Shop Ducatus
L’unico modo per spendere i Ducatus è nello shop… che non funziona più!

E se volessimo rientrare del nostro investimento? Semplicemente impossibile: ti ripetiamo che l’unico modo per cedere Ducatus in cambio di altri valori è di acquistare, su un market interno, alcuni oggetti di qualità molto dubbia e di valore altrettanto dubbio. Market interno che, come possiamo dimostrare dalle foto, oggi non è più raggiungibile.

No, non troverai Ducatus su eToro (qui per investire sulle criptovalute in demo) né tantomeno su CoinBase (qui per il sito ufficiale). Non potrai vendere liberamente questa criptovaluta che pur secondo i fondatori del sistema dovrebbe già avere un valore altissimo.

Nessuna sede societaria riconoscibile per Ducatus

Negli anni Ducatus ha millantato sedi in Svizzera, poi ad Hong Kong, poi a Dubai. In realtà nessuna di queste sedi può essere verificata e per quanto ne sappiamo non esiste una sola singola sede che possa essere riconducibile ad un progetto così ambizioso.

Oggi sul sito internet campeggia come responsabile dei contenuti e del progetto un’ulteriore società, tal Centurion Global Limited con sede alle Cayman, noto paradiso fiscale e legale. Tuttavia non ci è stato possibile controllare l’effettiva esistenza di questa società.

Ducatus: sito internet

Il sito internet di Ducatus è simbolo dell’inconsistenza del progetto stesso: tradotto in modo approssimativo (e probabilmente con l’utilizzo di un traduttore automatico), nonché ricco di link interrotti, di pagine mancanti e di pagine “in lavorazione” che sono tali ormai da anni.

Tutto lascia pensare ad un progetto completamente abbandonato oggi, se non fosse che sui social network, principalmente su Facebook, il gruppo continua a promuovere offerte e anche vendite che possono essere concluse tramite Ducatus.

Alternative sicure e legali per investire in criptovalute e non in Ducatus

Esistono molte alternative migliori di Ducatus per chi vuole investire in criptovalute. In questo paragrafo le presenteremo in breve, rimandando poi ad ulteriori approfondimenti per chi vuole muovere i primi passi per investire.

  • Ethereum: è la criptovaluta principale rivale di Bitcoin e che oggi offre molto di più della regina dei mercati.

Ethereum implementa smart contract e un intero ecosistema che ha già cambiato il mondo di intendere il digital e l’economia ad esso connessa. Ethereum è una criptovaluta solida, con un valore intrinseco dovuto all’utilizzo sui principali mercati internazionali e alle caratteristiche tecniche di questa criptovaluta.

  • Ripple: la criptovaluta di riferimento per gli scambi internazionali interbancari.

XRP di Ripple è diventata in brevissimo tempo uno dei punti di riferimenti dell’intero settore e oggi può essere trovata su tutti i principali exchange – qui per farci trading su CoinBase – e anche sui principali broker CFD.

  • Litecoin: altro Challenger di Bitcoin, che però nel tempo è riuscito a ritagliarsi uno spazio di mercato importantissimo e oggi appunto offre la possibilità di investire in modo decisamente più affidabile di quanto viene invece offerto da Ducatus.
Ducatus network
La pagina interna del network Ducatus. Anche qui qualcosa di visto e rivisto

Anche Litecoin è presente nei listini dei principali broker – qui puoi investirci in demo con eToro – ed è da sempre considerata una delle criptovalute maggiormente solide tra quelle presenti sul mercato oggi.

Ci sono tantissime alternative che oggi puoi prendere in considerazione se vuoi davvero investire in criptovalute e non mettere a repentaglio il tuo denaro, consegnandolo nelle mani di truffatori della peggior specie, che purtroppo continuano a sfruttare la popolarità del mondo delle criptovalute per mettere in piedi sistemi di multi-level marketing.

Ducatus: Opinioni e considerazioni finali

Ducatus è un sistema di Multi-Level-Marketing che non ha nulla a che vedere con il mondo degli investimenti. Il solito schema Ponzi che purtroppo continua a colpire anche in Italia e anche in quei paesi dove di tali truffe se ne sono consumate a decine, se non a centinaia.

Noi siamo certi del fatto che non è questo il modo di investire sulle criptovalute, così come non è assolutamente questo il modo di cercare di sbarcare il lunario. Ci sono molte alternative per gli investimenti oggi. Alternative che possono garantirci una maggiore sicurezza e soprattutto regole del gioco chiare.

No, non sarà Ducatus a renderci ricchi. Anche questa volta, dopo tantissime promesse, è stato mantenuto poco o nulla.

Iscriviti
Notificami
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Ivan
8 mesi fa

Buongiorno ducatus è visibile sulla piattaforma Blockfolio

Federico
9 mesi fa

Aggiornarvi

Genova 1189
1 anno fa

Che bella guida. Grazie per le informazioni ivi fornite il merito a ducatus coin.

Admin
Paolo Santilli
1 anno fa
Reply to  Genova 1189

Buonasera, la ringraziamo di cuore per il suo feedback a riguardo.

Cordiali saluti e buon lavoro