miglior broker forex

Comprare azioni Mediobanca

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

MedioBanca è una banca d’affari italiana, focalizzata principalmente nei servizi di gestione di capitale corporate, da qualche tempo attivo, tramite sue controllate, anche nel settore del banking retail.

Il gruppo è organico al grande capitalismo italiano e praticamente da sempre uno dei più importanti tra quelli quotati alla borsa italiana.

Comprare azioni MedioBanca vuol dire comprare azioni della forse unica vera banca d’affari italiana, una banca che ha sicuramente sofferto la crisi che ha colpito tutto il comparto, ma che rimane una elle stelle più fulgide del firmamento di Piazza Affari.

Mediobanca azioni - guida completa all'investimento
Mediobanca è da sempre la più importante banca d’affari italiana

Oggi è integrata anche nel settore bancario per i privati con la sua proposta di banking online CheBanca!, che è tecnicamente marchio separato ma sotto il controllo, al 100%, del gruppo MedioBanca.

Azioni MedioBanca: caratteristiche generali

MedioBanca segue in modo piuttosto pedissequo quello che l’andamento del comparto bancario italiano nonché europeo. Un settore in crisi sia di utili che di capitalizzazione e che, almeno secondo i maggiormente pessimisti, potrebbe doversi trovare a ristrutturarsi da qui a pochi anni.

ISIN:IT0000062957
Mercato:Borsa di Milano
Ticker:MB
Componente indice:FTSE MIB
Capitalizzazione:6 miliardi di euro
Come comprare:Azioni DMA / Trading CFD
Dove comprare:eToro / Capital.com / Trade.com
Tabella azioni Mediobanca – principali caratteristiche

MedioBanca, un tempo schermata da un capitalismo non solo di relazione, ma fondamentalmente intra moenia, oggi si trova a confrontarsi con grande banche d’affari internazionali, che possono fare shopping in Italia, in quelle aziende e in quei settori dove appunto il gruppo fondato da Enrico Cuccia trovava vaste praterie da occupare.

Questo non vuol dire assolutamente che MedioBanca sia un titolo spacciato, né tantomeno che investirci oggi sia necessariamente una pessima idea. Se c’è qualcosa che avremmo dovuto imparare dalle banche è proprio il fatto che hanno una grandissima capacità di ristrutturarsi e reinventarsi. Anche e soprattutto in momenti di crisi come quello che stiamo affrontando.

MedioBanca è gruppo dalla capitalizzazione sicuramente non eccellente – almeno rispetto alle grandi banche estere – ma che comunque è parte dell’indice FTSE MIB, che raccoglie tutte le società con capitalizzazione principale tra quelle quotate a Piazza Affari.

Comprare azioni MedioBanca: come si fa

MedioBanca è quotata a Piazza Affari, mercato che viene offerto letteralmente da qualunque servizio offra accesso ai mercati in Italia. Tra tutti questi servizi permane comunque una differenza importante tra quelli che operano tramite CFD e quelli che operano invece in modalità DMA per gli investimenti

contratti per differenza sono uno strumento particolarmente diffuso tra i piccoli e medi investitori. In primo luogo perché sono offerti da tutti quei gruppi di intermediazione che hanno obiettivamente maggiore attenzione per chi non ha grossi capitali alle spalle.

In secondo luogo perché sicuramente più pratici, per il grosso delle operazioni che potrebbero essere effettuate da un piccolo investitore, rispetto ai classici conti di trading offerti dalle banche.

Contratti per Differenza possono essere sicuramente utili anche per investire in MedioBanca e in tutte le azioni quotate a Piazza Affari. Data la condizione del sistema bancario italiano, potrebbe essere inoltre utile avere strumenti che permettano di vendere allo scoperto, ovvero di cavalcare eventuali trend negativi.

Capital.com è uno dei broker che offre questo tipo di accesso ai titoli azionari di Mediobanca. Insieme ad altri che avremo modo di citare in corso d’opera.

  • Comprare azioni MedioBanca in modalità DMA

Che è poi il modo classico al quale siamo abituati tramite broker bancari e anche tramite i broker specializzati in azioni. In questo caso investiremo nelle azioni MedioBanca acquistando direttamente il titolo.

Manca pertanto la mediazione del contratto per differenza e dunque anche le funzionalità aggiuntive che quest’ultimo garantite: ovvero la vendita short e soprattutto la leva finanziaria.

La buona notizia riguardo l’acquisto diretto di azioni MedioBanca è che oggi abbiamo alternative sicuramente meno costose e altrettanto affidabili: eToro offre azioni a zero commissioni, operando con le stesse modalità della banca e al tempo stesso risparmiando centinaia di euro che ogni anno finirebbero altrimenti in commissioni.

Dove comprare azioni MedioBanca

Sono tre i broker che riteniamo siano il meglio per comprare azioni Mediobanca: eToro, Capital.com e Trade.com. Sono tre broker che abbiamo individuato, tra le centinaia di intermediari che possono offrire questo titolo, per caratteristiche specifiche che possono offrire a chiunque investa, anche se questo sarà il primo investimento della tua vita in termini di azioni.

eToro è un broker che ormai, grazie a copiose campagne pubblicitarie, dovrebbe essere conosciuto praticamente da tutti. Non è soltanto però hype: questo broker offre effettivamente condizioni di trading molto vantaggiose, sia sotto il profilo delle commissioni – ne pagheremo esattamente zero – sia sotto il profilo dell’accesso ai mercati.

Offre infatti centinaia di titoli – comprese le azioni MedioBanca – sia in modalità di acquisto diretto, sia in modalità contratto per differenza.

La piattaforma di trading che offre è tra quelle maggiormente semplici da utilizzare, anche se non si ha grande dimestichezza con il mondo degli ordini e della gestione del portafoglio.

Qui possiamo aprire un conto demo gratuito con eToro, all’interno del quale troveremo 100.000 dollari USA di capitale virtuale, utili per testare la piattaforma e, perché no, anche le nostre eventuali strategie di investimento su questo specifico mercato.

APPROFONDIMENTOopinioni e recensioni su eToro

Capital.com offre accesso tramite CFD a tutti i migliori titoli della Borsa Italiana e non solo. Un broker con migliaia di titoli a disposizione, che offre tutti tramite una piattaforma proprietaria con un’ottima interfaccia e con spread estremamente contenuti.

Qui si trova la demo gratis di Capital.com, che parte da 1.000 USD che possono essere ri-aggiunti a piacimento, per testare tanto la piattaforma, quanto le nostre intuizioni di investimento.

APPROFONDIMENTOopinioni e recensioni su Capital.com

Investire con Trade.com significa innanzitutto poter avere accesso anche in questo caso tanto ai mercati tramite CFD che tramite DMA.

Unica pecca di questo sistema è il fatto che le piattaforme e gli account saranno completamente separati e dunque non potremo gestire, all’interno dello stesso portafoglio, entrambe le modalità.

Per tutto il resto Trade.com rimane un broker di grandissimo spessore e soprattutto uno di quelli che offre i costi più bassi a livello di trading sule azioni italiane.

Possiamo inoltre utilizzarlo sia tramite la piattaforma proprietaria, sia invece utilizzando MetaTrader, l’interfaccia di trading preferita dei veri professionisti dei mercati.

Trade.com offre un conto demo che, come gli altri già citati, può essere liberamente utilizzato per fare trading in libertà e senza il rischio di perdere capitale.

APPROFONDIMENTOopinioni e recensioni su Trade.com

Come investire in azioni MedioBanca: esempio pratico

Procederemo ora con un esempio pratico di investimento sulle azioni Mediobanca. Un esempio che utilizzerà capitale virtuale e che sfrutterà quanto viene messo a disposizione da broker trading specializzati come eToro, che rimane la nostra primissima scelta per quanto riguarda l’investimento in azioni.

  • Primo passo: aprire un conto demo

Se non lo abbiamo già aperto, sarà il caso di iscriversi al conto demo di eToro, che come abbiamo già detto poco sopra, è completamente gratuito per sempre e non prevede alcun tipo di impegno ad investire capitale reale nel futuro. Basteranno una casella email e le generalità di base per ricevere un accesso alla piattaforma che potremo utilizzare nel secondo passo di questa mini-guida.

  • Secondo passo: accedere alla piattaforma

Dopo esserci iscritti dovremo fare il nostro accesso sulla piattaforma. Per farlo basterà fare il login con le credenziali che ci siamo scelti e che abbiamo confermato via mail.

Se abbiamo invece scelto di ricorrere al nostro account Google o Facebook, basterà cliccare sul relativo bottone.

  • Terzo passo: scegliere le azioni MedioBanca

La Dashboard di eToro è luogo dove possiamo accedere agli oltre 2.000 titoli messi a disposizione da questo broker. Fortunatamente siamo davanti ad un’interfaccia molto ben organizzata e nel giro di pochi secondi potremo trovare quell’azione di cui abbiamo bisogno, in questo caso le azioni Mediobanca.

Possiamo utilizzare il motore di ricerca interno che troviamo sulla barra superiore, oppure accedere tramite Mercati>Azioni>Milano>MDBI.IT. Una volta cliccato sul nome, ci troveremo a schermo la pagina social del titolo, dove si discute liberamente delle prossime mosse con altri investitori. Basterà cliccare su INVESTI per accedere alla schermata di ordine.

  • Quarto passo: piazzare l’ordine
MedioBanca CFD
Impostando leva 2x accederemo ai CFD di Mediobanca

Il quarto passo è quello di piazzare l’ordine. Dalla schermata che abbiamo allegato potremo inserire volume di denaro da investire, stop loss, take profit e, se vorremo acquistare il titolo in CFD, impostare anche una leva finanziaria che sia superiore a X1. Si procederà inoltre tramite CFD anche nel caso in cui scegliessimo VENDI, in alto, per procedere con vendita allo scoperto.

Comprare azioni Mediobanca reali senza pagare commissioni

eToro è, come già segnalato, anche un broker che permette di investire in DMA, ovvero acquistando le azioni direttamente, per giunta senza farci pagare commissioni, al contrario di quello che invece pratica la banca.

La procedura per comprare azioni Mediobanca senza pagare commissioni è identica, nei passi 1-3, a quella che abbiamo descritto poco sopra. La differenza in questo caso sarà che, all’inserimento dell’ordine, dovremo impostare leva X1, ovvero appunto assenza di leva.

Acquisto Mediobanca DMA
Attenzione: anche se viene segnalato il trading di CFD, in realtà stiamo acquistando titoli direttamente – controllare le commissioni per credere!

Basterà anche in questo caso cliccare su vendita allo scoperto per avere a disposizione il nostro ordine nel nostro portafoglio.

Grafico e quotazione in tempo reale azioni Mediobanca

Il grafico è il primo parametro da studiare quando vogliamo comprare azioni Mediobanca. Cosa che poi è vera per qualunque altro tipo di acquisto dovessimo selezionare per i nostri investimenti.

Il grafico di MedioBanca ci permette non solo di conoscere l’evoluzione, minuto per minuto, dei prezzi, ma anche di analizzare come i prezzi si siano mossi, fino ad un periodo anche di 5 anni. È utilissimo per l’analisi tecnica, soprattutto ricorrendo a piattaforme che permettono di accedere a strumenti di analisi ulteriori, come i migliori indicatori analitici.

L’analisi tecnica di Mediobanca non può essere però l’unico sistema per affrontare l’investimento in questo titoli. L’analisi fondamentale, che parte da grandezze di respiro più ampio, è sempre utile, se non necessaria.

Analisi fondamentale azioni MedioBanca

MedioBanca è nata come banca business, ovvero come banca d’affari che forniva credito ai grandi gruppi del capitalismo italiano, soprattutto in termini di acquisti e acquisizioni.

Nel tempo la banca, pur non essendo mai diventata una banca retail nel vero senso della parola, ha comunque allargato i suoi orizzonti anche al consumer banking online, tramite il suo gruppo CheBanca!, controllato per il momento al 100%.

MedioBanca: principali competitor

MedioBanca gioca su due fronti: quello italiano e quello mondiale, con il secondo che comunque è sempre stato poco nelle corde del gruppo.

Riduciamo dunque i potenziali e principali competitor agli altri gruppi che operano anche come banca d’affari in Italia. Non possiamo pertanto che citare Unicredit, che pur essendo una società ibrida occupa comunque la stessa nicchia di mercato di Mediobanca.

Per quanto concerne il settore dell’home banking, sono in realtà tantissimi i gruppi che, direttamente o tramite controllate, operano nello stesso settore.

Da Monte Paschi, passando per il Banco BPM e a tanti altri piccoli o grandi gruppi del settore. Siamo pertanto davanti, anche in questo secondo ramo di attività del gruppo, ad un settore particolarmente competitivo.

Mediobanca: business model

Abbiamo ormai ripetuto fino allo sfinimento che Mediobanca nasce e opera da sempre come banca a supporto del capitalismo – soprattutto di relazione – italiano. Una banca nata in contesti molto particolari, quando nel nostro Paese, terminata la guerra, i gruppi bancari capaci di fare corporate banking erano praticamente assenti.

Da qui la nascita di Mediobanca, successivamente partecipata da tutti o quasi i principali istituti di credito italiani, e vero salotto buono del capitalismo italiano.

Questo ha impattato sul business model del gruppo, da sempre orientato verso l’interno e non verso l’esterno del Paese. L’apertura di sedi anche a Parigi, Francoforte, Lussemburgo sembra essere poi più di appoggio ai suoi clienti storici che come manovra espansiva verso altri mercati.

Il business model rimane pertanto quello di essere uno dei centri nevralgici ai quali si abbevera il grande capitale italiano, quel grande capitale che però, da almeno 20 anni, è in fortissima crisi.

Progetti futuri

Il progetto futuro principale era quello di acquisire Banca Generali, settore banking del popolare gruppo di assicurazioni. Tuttavia il progetto sembra essere, proprio in questi giorni, sfumato, per non meglio precisate opposizioni da parte di taluni grandi azionisti del gruppo.

Sebbene tuttavia il progetto sembri essere parzialmente accantonato, se sappiamo qualcosa del funzionamento del mercato italiano, siamo piuttosto sicuri che per il 2021 il prossimo grande progetto futuro di Mediobanca sarà proprio quello di tornare alla carica per acquisire Banca Generali.

Analisi tecnica azioni Mediobanca

L’analisi tecnica delle azioni Mediobanca può essere utile sul brevissimo periodo, almeno per la parte più concreta della stessa, notazione che per non ha alcun tipo di senso riportare sulle nostre pagine, perché facilmente integrabile tramite le piattaforme che abbiamo già segnalato – Capital.com ad esempio la integra già nel grafico.

Supporti resistenze mediobanca longterm
L’analisi tecnica può essere svolta anche sul termine lungo e lunghissimo

Parleremo pertanto in questa sezione, con tanto di grafico allegato, di quelle che sono resistenze e supporti di lungo periodo, così come elaborate dai principali indicatori di borsa.

  • Resistenza a 10,6€
  • Supporto: a 4,25 €
  • Spread/Resistenza: -34%
  • Spread/Supporto: +66%

Partendo da questi dati, si potrà organizzare un investimento anche di lungo periodo sulle azioni Mediobanca, incrociando i numeri con quelli che arrivano dagli strumenti dell’analisi fondamentale.

Per chi dovesse comunque continuare a valutare il titolo sotto la lente dell’analisi tecnica di breve, rimarranno fondamentali i volumi di scambio: MedioBanca non è mai stata un titolo con grandi volumi scambiati sui mercati.

Al crescere dei volumi di scambio gli analisi si aspettano, da qui al medio periodo, una crescita di valore del titolo, che pur rappresentando un comparto in forte difficoltà, potrebbe trovare proprio tra fine 2020 e 2021 la spinta decisiva per recuperare il terreno perso.

Azioni Mediobanca Previsioni Future

Mediobanca viene da un periodo particolarmente convulso – tenendo conto anche dell’affare, per il momento sfumato, con Banca Generali – e questo non può che riflettersi anche sulle previsioni degli esperti.

Il consenso è estremamente labile e si è invertito soltanto a partire dall’ultimo Agosto, con un buy moderato ma piuttosto condiviso.

PREVISIONI MEDIOBANCA 2021: il consenso si attesta tra gli 8,5 e i 9,0€, il che significherebbe comunque un grosso passo avanti per il titolo, che oggi viene scambiato intorno ai 7 euro.

Mediobanca Previsioni
Il consenso sulle previsioni del titolo Mediobanca

PREVISIONI 2025: identico il consenso per le previsioni a 5 anni, con il titolo che viene inquadrato tra gli 8 e i 9 euro. Una previsione che in realtà vuol dire molto poco e segnale molto chiaro del fatto che in realtà in molti, anche tra gli analisti più quotati, brancolano nel buio quando si parla di azioni Mediobanca.

Soprattutto in questo caso, pertanto, si dovrà prendere con le pinze quanto indicano le previsioni. Proprio perché non esiste alcun tipo di consenso solido sul futuro del titolo, con il gruppo che nel frattempo dovrà eleggere un nuovo CDA e con la probabile resa dei conti tra azionisti che, ormai, battibeccano da tempo.

Azioni Mediobanca Target Price

I target price previsti sul breve non si discostano di molto dal prezzo che il titolo ha oggi sul mercato.

I target previsti sono i seguenti:

TPMTPATPB
7,0 EUR8,5 EUR6,2 EUR
Target price azioni Mediobanca – previsionale di medio periodo

Azioni Mediobanca Opinioni

Le azioni Mediobanca erano tra le più ambite della borsa italiana, con il gruppo che ha sempre rappresentato il gotha finanziario italiano. Questo negli anni è cambiato, soprattutto da quando anche i piccoli risparmiatori hanno avuto accesso a titoli stranieri, dove le banche macinano davvero utili e dove hanno capitalizzazioni decisamente più importanti di quella di Mediobanca.

Il tutto, condito da una crisi di settore che non sembra assolutamente vicina a soluzione, contribuisce a rendere le azioni Mediobanca un titolo forse più adatto a chi cerca la speculazione sul breve che al cassettista.

Comprare azioni Mediobanca conviene?

Non ci sbilanciamo mai a consigliare apertamente un titolo e men che meno lo faremo con Mediobanca, che è un’azione che riteniamo essere almeno per il momento tra quelle di più difficile lettura, anche per chi opera da tempo sui mercati.

Riteniamo, come già detto, che il titolo non sia di quelli sui quali puntare sul lungo periodo, almeno prima di riuscire a comprendere quali possano effettivamente essere i destini dell’intero settore bancario italiano.

Rimane con i broker CFD la possibilità di investire anche allo scoperto, ma francamente dubitiamo che il titolo dia il via ad un trend negativo di lungo periodo, che l’intero sistema Italia sembra essere lungi dal potersi permettere.

Considerazioni finali

Chi cerca titoli del settore bancario ha oggi la possibilità di investire su mercati sicuramente più interessanti, soprattutto per quanto concerne il settore bancario di lungo periodo.

Mediobanca però può essere un titolo particolarmente interessante per quanto riguarda la possibilità di investire sul breve e brevissimo periodo, soprattutto se dovesse tornare a parlarsi di acquisizione di Banca Generali. Il gruppo ha liquidità? Non troppa, ma quando si è Mediobanca ci si possono permettere acquisti che altri possono soltanto sognare.

FAQ Azioni Mediobanca: Domande Frequenti

Comprare azioni Mediobanca Conviene?

Le previsioni a breve e lungo periodo sono stabili, pertanto non è uno dei titoli più brillanti del listino.

Posso comprare azioni Mediobanca senza commissioni?

Assolutamente sì. Ci sono broker in accesso diretto che permettono di investire su questo titolo senza pagare commissioni.

Quanto valgono le azioni Mediobanca oggi?

Circa 7 euro cadauna.

Qual è il target price delle azioni Mediobanca?

Nel caso più ottimista siamo intorno quota 8,5 euro.

Dove sono quotate le azioni Mediobanca?

Sono quotate alla Borsa di Milano.

In quali indici possiamo trovare le azioni Mediobanca?

Nell’indice FTSE MIB, quello che raccoglie i titoli maggiormente capitalizzati in Italia.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments