mercoledì, 11 Dicembre, 2019

Analisi tecnica Forex: guida completa per imparare

Oggi torniamo a parlare di argomenti avanzati per il Forex trading e lo facciamo con la prima guida completa all’analisi tecnica nel Forex. Si tratta di un argomento molto interessante per chiunque abbia deciso di fare trading su questo specifico mercato e che permette, soprattutto a chi investe sul breve periodo, di ottenere risultati decisamente importanti.

Se vuoi saperne di più sull’analisi tecnica nel Forex sei nel posto giusto.

Analizzeremo i principali indicatori, le strategie, le modalità per analizzare il grafico nel modo giusto e migliorare da subito le nostre strategie di trading sul forex.

Continua a leggere per compiere insieme a noi un ulteriore passo nelle tue strategie di trading sulle coppie di valute Forex.

Che cos’è l’analisi tecnica nel Forex

L’analisi tecnica nel Forex – che è poi identica all’analisi tecnica che possiamo applicare anche ad altri tipi di mercati – è un’analisi che si basa esclusivamente sul grafico per analizzare i futuri andamenti di una coppia di valute.

L’idea di base è molto semplice: il grafico contiene tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno per capire il trend attuale e sopratutto per determinare quello futuro.

Con l’analisi tecnica puoi ottenere indicazioni di investimento per qualunque tipo di asset e mercato

L’analisi tecnica viene sempre messa in contrapposizione con l’analisi fondamentale, della quale avremo modo di parlare tra pochissimo.

Come si distingue dall’analisi fondamentale

Analisi tecnica e analisi fondamentale ( vai quì per la guida ) sono agli antipodi degli approcci possibili ai mercati finanziari. Se quella tecnica, come abbiamo appena detto, parte dal principio che il grafico è completo a livello informativo, l’analisi fondamentale invece si basa sul principio opposto: si può ignorare il grafico e concentrarsi su quelle che sono le notizie e le grandezze micro e macroeconomiche per compiere le proprie scelte di trading.

Sebbene si tratti di due analisi agli antipodi, possono essere entrambe applicate per migliorare le nostre performance sui mercati. L’analisi tecnica è preferibile sul breve periodo, quando appunto gli spostamenti di prezzo non sono condizionati da decisioni di economia politica, da movimenti di mercato importanti, da crisi, etc.

Per stabilire invece un giusto cammino di lungo periodo, è il caso di integrare l’analisi tecnica del Forex con quella fondamentale.

Non ha alcun senso schierarsi, come se si fosse dei tifosi, con l’una o l’altra possibilità. Possono essere utilizzate entrambe per migliorare le nostre capacità di investire e soprattutto per operare al meglio sui mercati, cogliendo tutte le opportunità che abbiamo a disposizione.

Analisi tecnica giornaliera sul forex: cos’è e quando serve

In molti parlano di analisi tecnica forex giornaliera, riferendosi alle analisi che possiamo svolgere ogni giorno per decidere se, quando e come comprare e vendere valute. In realtà non esistono differenze di sorta tra l’analisi tecnica generale e quella giornaliera. Vengono applicati gli stessi principi e gli stessi strumenti, che si tratti di un orizzonte di poche ore, di un giorno o di pochi giorni.

L’analisi giornaliera tecnica del Forex è di particolare interesse per chi fa day trading – ovvero per chi apre e chiude posizioni all’interno della stessa giornata di scambi.

Lo ripetiamo però a scanso di ogni equivoco ancora una volta: non esistono delle differenze sostanziali tra analisi tecnica generale e giornaliera.

Analisi del Forex in tempo reale: la guida completa

Quando parliamo di una strategia che lavora al meglio sul breve periodo, è facile capire perché il tempismo è tutto. L’analisi tecnica si svolge sempre in tempo reale, perché ogni dato, soprattutto se recente sull’asse temporale, è di fondamentale importanza per determinare gli andamenti futuri.

Inutile dire che non potrai metterti con carta e penna a tracciare linee, applicare indicatori e calcolare trend. Hai bisogno di una buona piattaforma di trading, che integri tutti i principali strumenti per l’analisi tecnica del Forex.

La piattaforma è fondamentale

Scegliere una buona piattaforma è dunque il passo fondamentale per chi vuole applicare strategie di base o strategie avanzate che utilizzano l’analisi tecnica. Una buona piattaforma è in grado di integrare sia gli indicatori più semplici, come i supporti e le resistenze, sia quelli più complessi, come possono essere ad esempio gli indicatori stocastici, o ancora quelli che derivano da teorie ben più complesse.

Di seguito la lista completa delle migliori piattaforme forex e cfd consigliate dal nostro team.

UNICI BROKERS ONLINE RACCOMANDATI DA MIGLIORBROKERFOREX.NET
Licenza: CySEC

Manuale trading
Segnali gratis
Please wait...
Recensione 24option
PROVA GRATIS 24OPTION Capitale a rischio.
Licenza: CySEC

Aggiornamenti Whatsapp
Video strategie
Please wait...
Recensione XTB
PROVA GRATIS XTB Capitale a rischio.
Licenza: CySEC

Social trading
Azioni 0 commissioni
Please wait...
Recensione eToro
PROVA GRATIS ETORO Capitale a rischio.
Licenza: CySEC

Strumenti analisi
Trends trader
Please wait...
Recensione Markets.com
PROVA GRATIS MARKETS.COM Capitale a rischio.
Licenza: CySEC

2.100+ assets
Trading central
Please wait...
Recensione Trade.com
PROVA GRATIS TRADE.COM Capitale a rischio.
SCOPRI TUTTI I BROKERS
SCOPRI TUTTI I BROKERS
Licenza: CySEC

Zero commissioni
Spreads stretti
Please wait...
Recensione Plus500
PROVA GRATIS PLUS500 Capitale a rischio.
Licenza: CySEC

Deposito 10euro
Opzioni Forex
Please wait...
Recensione IQ Option
PROVA GRATIS IQ OPTION Capitale a rischio.
Licenza: CySEC

eBook gratis
Trading academy
Please wait...
Recensione AvaTrade
PROVA GRATIS AVATRADE Capitale a rischio.

Anche se non sei un provetto matematico e non hai mai disegnato un grafico in vita tua, con la giusta piattaforma potrai applicare tutti i fondamentali dell’analisi tecnica senza alcun tipo di problema, con un solo click e rendendo in tempo reale il grafico facile da leggere e da utilizzare per le tue prossime operazioni di trading.

Impara a leggere il grafico

Il grafico, come abbiamo già ripetuto più volte nel corso di questa guida, è il fulcro intorno al quale gira tutta l’analisi tecnica. Imparare a leggerlo non è difficile, ma richiede comunque una certa esperienza.

Ricordati inoltre che puoi scegliere, con i migliori broker, visualizzazioni alternative del grafico che non mostreranno soltanto il punto di prezzo, ma anche i trend passati (come nel caso delle candele giapponesi) o integrando altri tipi di indicatori come il volume di scambi.

Imparare a leggere il grafico è il primo passo per chi vuole iniziare a fare trading al meglio nel mondo del Forex, soprattutto se dovesse essere appunto interessato a strategie di investimento di breve o brevissimo periodo.

Le basi teoriche dell’analisi tecnica del Forex

Ci sono diverse basi teoriche che hanno contribuito alla crescita dell’analisi tecnica come insieme di strumenti per migliorare le strategie di trading online. Tutte muovono da quattro categorie fondamentali:

  • Gli indicatori di trend: sono indicatori che appunto segnalano la presenza o l’arrivo di un trend negativo (e dunque con prezzi al rialzo) o trend negativi (ovvero prezzi al ribasso);
  • Gli indicatori di momento: indicano in un preciso istante l’andamento atteso del prezzo di un asset o di una coppia e la forza che questo movimento dovrebbe continuare ad esercitare;
  • Volatilità: ovvero la rapidità con la quale il prezzo si muove. Più il prezzo cambia rapidamente, più alta è la volatilità;
  • Volumi: sono appunto i volumi di scambio su un determinato asset o una determinata coppia Forex.

Da queste quattro categorie sono stati sviluppati indicatori che sono la base teorica dell’analisi fondamentale. Di tutti i principali indicatori ci occuperemo più avanti nel corso della nostra guida. Continua a leggere se vuoi saperne di più!

Serve un corso per fare analisi tecnica nel Forex?

No. I corsi non sono necessari, nel senso che non dovrai spendere migliaia di euro per farti insegnare qualcosa che puoi sicuramente apprendere da solo. Oggi, grazie ad Internet, hai accesso ad un’enorme quantità di informazioni, diffuse da siti affidabili come MigliorBrokerForex.net, che ti permettono, a costo 0, di migliorare le tue conoscenze per quanto riguarda il trading Forex e più in generale l’investimento sui mercati finanziari.

Sul nostro sito trovi davvero tutto quello di cui hai bisogno per andare ad investire in modo proficuo e soprattutto guide approfondite per applicare l’analisi tecnica al tuo trading di tutti i giorni.

Gli indicatori più importanti per l’analisi tecnica

Ci sono diversi tipi di indicatori che le principali piattaforme trading ti permettono di applicare direttamente sul grafico.

Li analizzeremo uno per uno, indicandoti quando possono essere efficaci e come vanno interpretati.

Media mobile o moving average

Si tratta di uno dei principali indicatori della categoria indicatori di trend.

Il calcolo della media mobile è semplificato quando si usa un broker di qualità con una piattaforma avanzata

Si tratta infatti di un indicatore che calcola la media dei prezzi di un determinato asset o di una determinata coppia Forex. La grossa parte delle migliori piattaforme per fare trading sul Forex includono questo indicatore con un solo click direttamente sul grafico.

ADX – Indice di media direzionale

Siamo davanti ad un altro importantissimo tool per chi fa analisi tecnica sul Forex, in quanto è stato appunto studiato per individuare la forza di un determinato trend.

ADX è soltanto uno degli strumenti attualmente utilizzati da chi fa analisi tecnica

Si ottiene combinando due indicatori di Wilder, ovvero l’indicatore direzionale positivo e l’indicatore posizionale negativo. Anche in questo caso siamo davanti ad un indicatore che in genere viene integrato facilmente sul grafico grazie alle migliori piattaforme per il trading online.

Ichimoku Kino Hyo

Si tratta di uno degli indicatori di trend più complessi che abbiamo mai avuto modo di analizzare e utilizzare. Incrocia infatti tantissimi valori che vengono raccolti in genere tramite l’analisi tecnica di tipo giapponese, tramite calcoli decisamente complessi che indicano i futuri movimenti di prezzo, tenendo appunto conto di moltissimi dati.

L’analisi tecnica Ichimoko parte dai dati che si raccolgono con le candele giapponesi, come durata del trend, massimi e minimi giornalieri, etc.

Anche questo indicatore è in genere computato automaticamente dalle principali piattaforme di trading online che ti offrono la possibilità di operare nel Forex.

Indicatore MACD

Utile soprattutto a chi fa scalping e a chi comunque investe sul breve e sul brevissimo periodo. Il suo acronimo sta per Moving Average Convergence Divergence, ovvero per Media Mobile Divergenza Convergenza. Si tratta di una relazione tra due medie mobili di prezzi.

Gli indicatori MACD sono molto apprezzati dai professionisti, perché forniscono un’indicazione molto chiara sul momento giusto per entrare sul mercato

Si tratta di un indicatore particolarmente utile per gli investimenti che durano pochi secondi o pochi minuti ed è un plus per le piattaforme che offrono appunto ambienti adeguati per investire nel Forex.

Indicatore parabolico SAR

Questo indicatore non solo è in grado di individuare i trend e di indicarne la forza, ma può anche segnalare quando è il caso di chiudere la posizione e aprirne una in senso inverso.

L’indicatore SAR parabolico applicato automaticamente da MT4. Siamo davanti ad uno degli strumenti più utili pre chi vuole un’analisi tecnica a risposta immediata

Tiene conto di accelerazione del prezzo, di volatilità e di volumi di scambio ed è sempre facile da integrare in quanto presente negli strumenti per l’analisi tecnica che sono offerti da MetaTrader 4 e 5 e da moltissime altre piattaforme professionali.

Indice di forza relativa

L’indicatore RSI, ovvero l’indicatore di forza relativa segnala in un range che fa da 0 a 100 i movimenti verso l’alto e verso il basso del prezzo. Se l’indice è superiore a 70, vuol dire che sono in corso acquisti eccessivi rispetto a quanto sarebbe lecito aspettarsi, mentre al contrario un indice inferiore a 30 vuol dire che il titolo è venduto più di quanto dovrebbe essere venduto per quel livello di prezzo.

L’indice di forza relativa indica co nun solo colpo d’occhio la distanza tra “Prezzo Giusto” e “Prezzo Attuale” di un determinato Asset!

Tiene conto della media dei prezzi di chiusura per diversi giorni. Anche questo è uno strumento di analisi tecnica incluso in moltissime piattaforme in modo completamente automatico.

Indicatori stocastici

Si tratta di segnali e di indicatori molto versatili, sviluppati già a partire dagli anni ’50 e che continuano ad essere molto utilizzati, soprattutto da chi impiega diverse strategie sul mercato del Forex.

Si tratta di uno strumento di analisi del momento, che indica in un range che va da 100 a 0 e che permette facilmente di individuare i prossimi trend di una determinata coppia Forex.

Gli indicatori stocastici sono uno degli strumenti più importanti per l’analisi fondamentale

MetaTrader 4 e tante altre piattaforme broker tra quelle che consigliamo sulle nostre pagine ti permettono di investire tenendo conto anche di questi specifici indicatori.

Range Reale Medio – Average True Range

Si tratta di un indicatore della volatilità, quello che è di gran lunga più utilizzato per appunto individuare quanto velocemente si stanno muovendo e si muoveranno i prezzi.

ATR / Average True Range indica in un solo colpo d’occhio le oscillazioni massime che ci si aspetta sul prezzo di un determinato asset

Tiene conto della distanza tra il massimo e il minimo attuale, tra quello del giorno precedente e quello del giorno addirittura antecedente, offrendo uno sguardo di insieme molto più significativo della reale volatilità di un determinato asset.

Le bande di Bollinger nel Forex

Sono uno strumento di analisi tecnica molto interessante, che utilizzano la statistica per individuare la deviazione standard e per indicare di conseguenza dove potrebbero trovarsi supporti e resistenze, individuando di concerto quello che in gergo tecnico viene chiamato il canale di volatilità.

Le Bande di Bollinger partono dalle candele giapponesi per fornire indicazioni immediatamente utilizzabili per le operazioni di trading

Si tratta di uno degli strumenti più comuni per l’analisi tecnica nel Forex ed i uno di quelli che hanno avuto maggiormente successo negli anni. Inserirlo nella propria analisi è di fondamentale importanza, soprattutto se il nostro orizzonte è appunto quello di pochi giorni per il nostro trade.

Perché l’analisi tecnica è interessante per chi fa trading?

L’analisi tecnica nel Forex è molto interessante perché ci consente, spesso in modo semi-automatico, di:

  • Individuare quelle coppie dove conviene fare trading in un determinato momento;
  • Interpretare anche le possibili volontà di altri trader;
  • Individuare dove il grosso del mercato si dirigerà nel breve periodo;
  • Scegliere strategie adeguate per fronteggiare la situazione di mercato futura.

Sono informazioni enormemente importanti per chiunque si approcci al mondo del trading Forex con la volontà di crescere come investitore e soprattutto di mettere a frutto i propri capitali.

Senza analisi tecnica diventa estremamente difficile, inoltre, operare sul breve e sul brevissimo periodo. Se è vero che il cassettista, ovvero colui il quale compra titoli per mantenerli per lunghissimi periodi, non si interessa mai o quasi dell’analisi tecnica, è altrettanto vero che con la sola analisi fondamentale è impossibile investire con profitto sul breve e sul brevissimo periodo.

L’analisi tecnica del Forex, inoltre, opera sia a livello giornaliero, sia invece per analisi di periodo ancora più breve, permettendo a tutti, anche agli scalper, di ottenere risultati grazie ad una analisi razionale e approfondita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

©2012/2019 - Guida completa ai migliori brokers di trading online. Progetto a cura di Alessio Ippolito.