miglior broker forex

Investire in metalli preziosi: guida completa

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Vuoi investire in metalli preziosi ma non sai da dove cominciare? Abbiamo preparato per te una guida completa che ti permetterà di saperne di più sul mercato dell’oro, dell’argento, del platino e di tutti gli altri metalli che possiamo definire appunto come preziosi.

Una guida durante la quale non potremo che parlare anche dei migliori canali per investire in questo tipo di asset.

Conviene ancora acquistare fisicamente? Oppure ci sono metodi più intelligenti che dovrebbero permetterti di andare ad investire in oro e in altri metalli preziosi?

Parleremo anche delle opportunità che in questo settore ti offre il trading online, che, come avremo modo di vedere nel corso della nostra guida di oggi appunto, è il miglior sistema per chi vuole davvero approfittare dei rialzi del settore dei preziosi.

Dovremo dunque affrontare moltissimi argomenti, che abbiamo messo insieme per offrire sia ai principianti sia invece a chi ha più esperienza.

E ti indicheremo anche quali sono gli intermediari online più adatti a fare trading sui metalli preziosi.

Ce ne sono alcuni che ti offrono anche la possibilità di testare senza spendere 1 euro. FP Markets – clicca qui per un conto demo gratis è uno di questi e potrai utilizzarlo anche durante la guida per mettere subito in pratica i concetti mentre leggi.

Di cosa parleremo nella nostra guida di oggi sui metalli preziosi?

Quello di oggi è uno degli argomenti più interessanti del mondo del trading e degli investimenti ed è per questo motivo che dovremo affrontare diverse questioni.

  1. Che vuol dire investire in metalli preziosi? Vuol dire accumularne a non finire all’interno delle nostre abitazioni? Oppure nella cassetta di sicurezza? Oppure ci sono sistemi più intelligenti per farlo?
  2. Su quali metalli possiamo investire? Ci sono decine di metalli che sono disponibili sul mercato. Quali sono quelli più indicati e perché dovremmo inserirli nel nostro portafoglio?
  3. Truffe: purtroppo ci sono molte truffe che circolano online, proprio a tema metalli preziosi. Impareremo a riconoscerle, appunto, per evitare che le nostre intenzioni di investimento muoiano sul nascere a causa dei truffatori;
  4. Capitale da investire: quanto bisogna investire nei metalli preziosi? Bisogna esser per forza ricchi per iniziare ad interessarsi a questo mercato?

Oggi parleremo di molti argomenti e dopo averli affrontati ti offriremo anche 5 consigli per investire al meglio sul mercato dei metalli preziosi.

Investire in metalli preziosi? I lingotti non sono quasi mai una buona idea

Nel frattempo, se vuoi farti trovare pronto ad investire su questa specifica categoria di asset, ti consigliamo di attivarti con un conto demo gratuito come quello di AvaTrade, che ti permette di investire davvero su tutti i migliori metalli preziosi, a condizioni che l’investimento in oro o in altri metalli fisici non può offrirti.

Che vuol dire investire in metalli preziosi?

Partiamo dal liberare il campo da qualche equivoco. Che vuol dire investire in metalli preziosi?

Investire in metalli preziosi vuol dire approfittare delle variazioni di questi metalli sui mercati per cercare di spuntare un profitto.

Possiamo dunque, come si fa classicamente, andare a comprare ad un prezzo più basso di quello che sarà il prezzo futuro di vendita.

Al contrario però, con i broker online migliori che operano in questo settore, potremo anche pensare di fare l’inverso, ovvero di puntare sul ribasso delle quotazioni e, grazie alla vendita allo scoperto, ottenere profitti da mercati che non tirano come dovrebbero.

Se pensavi che investire in oro o in altri metalli fosse dunque limitato all’acquisto fisico di lingotti o gioiello, ti sbagliavi. Anzi, come avremo modo di vedere più avanti nel corso della nostra guida, è il peggior modo per investire in metalli preziosi.

Un esempio pratico? Comprando gioielli o lingotti arrivi a pagare anche il 10% di commissioni sul prezzo reale di mercato.

Scegliendo invece un broker come eToro – qui per il sito ufficiale in anteprima, puoi fare trading su tutti i principali metalli preziosi senza commissioni.

Il che vuol dire partire con il risparmiare circa il 10% per ogni singolo scambio.

Su quali metalli preziosi è possibile investire?

Sul nostro sito, MigliorBrokerForex.net, puoi trovare guide approfondite che ti permetteranno di approfondire ciascuno dei singoli metalli preziosi sui quali puoi investire, oggi anche comodamente da casa.

Nello specifico puoi investire su:

  • Oro: l’oro è forse il più conosciuto e popolare dei metalli preziosi e di gran lunga quello con il quale abbiamo la maggiore familiarità. È anti-ciclico, nel senso che in genere aumenta di valore quando il livello generale dell’economia scende.
  • Argento: è meno prezioso dell’oro, ma questo ovviamente non vuol dire che non possa essere interessante per chi volesse investire i propri denari in un metallo prezioso;
  • Platino: si tratta del più prezioso dei metalli per valore sul grammo o sull’oncia, anche se ha un andamento molto diverso da quello dell’oro, soprattutto in virtù del fatto che non sembrerebbe avere le proprietà “anti-cicliche” di cui gode il ben più famoso “cugino.

Non abbiamo inserito nel nostro elenco altri tipi di metalli che vengono in genere scambiati sui mercati delle materie prime: ad esempio il rame, che ha utilizzi esclusivamente industriali, oppure il rodio, che viene utilizzato in situazioni parecchio specifiche.

Tutto quello che leggerai nel corso della nostra guida di oggi è appunto dedicato alla triade di cui sopra.

Tre metalli che puoi trovare da tutti i migliori broker CFD, broker che ti offrono enormi vantaggi rispetto agli altri tipi di canali di investimento in metalli preziosi.

Dopo aver analizzato la situazione generale, non potremo che passare ai nostri consigli.

Ne troverai 5, che ti aiuteranno a comprendere maggiormente questo tipo di mercato e soprattutto a compiere le scelte giuste con il tuo capitale.

1. Investire fisicamente nei metalli preziosi è sbagliato

Partiamo con lo sgomberare il campo da un equivoco che purtroppo continua a causare danni enormi alle sostanze patrimoniali dei risparmiatori, ovvero la mania di investire fisicamente in lingotti o in gioielli, allo scopo di accumulare valore destinato a crescere nel futuro.

Se è vero che lingotti e gioielli possono altrettanto salire di valore nel tempo, è altrettanto vero che si tratta di una modalità di investimento che, almeno ad oggi, non ha alcuna ragione di essere e che dunque dovrebbe essere accantonata a favore di soluzioni decisamente più smart.

Quando infatti compri lingotti:

  • Paghi una commissione nascosta che facilmente supera il 10%: si tratta di un impatto enorme su un investimento del genere. Immagina di comprare oro e che questo cresca dell’8% in un anno per i primi 3 anni. Si tratterebbe di un +24% rispetto alla somma investita, ma il 20% finiresti per pagarlo in commissioni indirette;
  • Metti in pericolo il tuo capitale, perché i lingotti e i gioielli sono da sempre un obiettivo classico per ladri, truffatori e malintenzionati;
  • Paghi costi anche per il mantenimento: che si tratti di una cassaforte in casa, o ancora di una cassetta di sicurezza in banca, dovrai comunque sostenere dei costi importanti per la conservazione dei metalli stessi.

I gioielli poi conservano la stessa problematicità, con in aggiunta un altro fattore di scarsa convenienza: la fattura del gioiello fa pagata – soprattutto se di pregio – così come deve essere tenuto conto del valore delle pietre (in genere alto all’acquisto e molto basso al momento di vendere).

Investire fisicamente nei metalli preziosi è un disastro finanziario e chiunque ti consigli questo o ha interessi a incassare commissioni, oppure non ha alcuna idea di quello di cui sta parlando.

Investire nei metalli preziosi è sempre più conveniente tramite titoli finanziari, scegliendo un broker affidabile e che possa garantirti diversi tipi di vantaggi operativi.

FP Markets – che puoi testare anche con un conto di pratica gratis ti offre davvero uno dei migliori ambienti di investimento per tutti i metalli preziosi che potrebbero interessarti per investire.

2. I preziosi sono volatili e per questo andrebbero inseriti in un portafoglio più complesso

I metalli preziosi, al contrario di quello che sembrerebbe trasparire dalla stampa non specializzata, non sono stabili e anzi sono tra gli asset più volatili che puoi incontrare sui mercati.

Che intendiamo dire? Intendiamo dire che sono asset finanziari con un elevato grado di rischio, perché il loro prezzo muta a ritmi molto sostenuti.

Questo vuol dire che comporre un portafoglio di investimento che sia basato esclusivamente o principalmente su oro, argento e platino, non è assolutamente per tutti.

Si può ovviare a questo problema? Assolutamente sì. Il consiglio che diamo sempre ai nostri lettori è quello di inserire diversi tipi di asset nel loro portafoglio, per modulare il rischio e proteggersi dalle crisi di mercato.

Scegliendo un buon broker avresti a disposizione diversi mercati molto interessanti da accompagnare agli investimenti in metalli preziosi:

  • Azioni: le azioni sono cicliche, nel senso che il loro andamento segue in genere quello del ciclo economico. Sono dunque in genere speculari all’andamento dell’oro (questione sulla quale torneremo più avanti nel corso della nostra guida);
  • Forex: altro mercato che è relativamente volatile ma che comunque può essere accompagnato alle migliori materie prime preziose;
  • ETF: sono titoli già differenziati, che spesso possono essere usati anche per i metalli preziosi. Sono divisi anche per profilo di rischio e sono uno strumento tramite il quale è possibile equilibrare molto facilmente un portafoglio.

Per creare un portafoglio effettivamente differenziato, l’ideale è quello di scegliere un broker che ti offra diversi tipi di investimento e molti mercati. 

Capital.com ti mette a disposizione decine di mercati e centinaia di titoli, per creare un portafoglio davvero equilibrato.

3. L’oro è anticiclico, puoi usarlo anche per fare hedging

L’hedging è una tecnica di base per la costruzione di portafogli finanziari, che consiste nel proteggersi dai rischi di alcuni asset comprandone degli altri che hanno andamento in genere contrario.

Tra i metalli preziosi è l’oro ad essere utilizzato più di frequente per questo tipo di operazioni.

Chi sceglie di investire in oro sta investendo appunto in una materia prima anti-ciclica, nel senso che è un bene rifugio che in genere aumenta di valore quando il valore degli asset legati all’andamento economico scende.

Non è un mistero per nessuno. Basta analizzare l’andamento storico dell’oro con un broker analitico come AvaTrade – qui per il conto di pratica sempre gratis per rendersi conto di come in realtà quando l’economia soffre, l’oro sale di prezzo.

Lo stesso è valido in parte per l’argento ma non è valido per il platino. Evita l’errore di considerare le materie prime preziose come tutte uguali. Siamo davanti ad asset profondamente diversi l’uno dall’altro.

4. La vendita allo scoperto è una delle tecniche più efficaci per il trading di metalli preziosi

La vendita allo scoperto è un grande strumento, che però purtroppo fino ad oggi era riservato ai milionari o comunque a investitori che potevano accedere a piattaforme professionali.

Oggi invece scegliendo un broker come eToro – che permette di fare vendita allo scoperto con un solo click puoi anche tu giovarti di questa tecnica.

In cosa consiste? Semplice, se quando acquisti un metallo prezioso stai puntando sul suo rialzo di valore, quando vendi allo scoperto stai facendo l’esatto contrario.

Ovvero stai puntando sul ribasso del valore del metallo prezioso.

La vendita allo scoperto è in realtà composta di passaggi complessi, ma i broker di qualità ti permettono di farla anche con un solo click, con enormi vantaggi in termini di operatività.

Con la vendita allo scoperto potrai far crescere il tuo capitale anche quando il valore scende e dunque in situazioni che, comprando metalli fisicamente, non potrebbero che costituire delle perdite per te.

5. Per operare al meglio sulle materie prime preziose bisogna studiare

Non credere a chi ti promette guadagni facili investendo su oro, argento o platino. Siamo infatti davanti ad un asset finanziario a tutti gli effetti, che presuppone conoscenza dei mercati e delle tecniche operative.

Questo vuol dire che dovrai impegnarti a studiare e soprattutto ad evitare semplificazioni stupide e inutili.

Chi ti propone guadagni troppo facili è al 100% una truffa del trading ed è sicuramente un operatore che non ha nulla da offrirti, se non un futuro di perdite sui mercati.

Investire è una scelta seria, che deve essere compiuta in modo ponderato e che ha bisogno di diversi tipi di tecniche.

Il vantaggio è che oggi anche i broker ti mettono a disposizione strumenti per imparare a fare trading – pensa al manuale gratuito di Capital.com, accessibile qui – per permetterti di crescere innanzitutto a livello nozionistico.

Poi sarà il caso di fare pratica con uno qualunque dei conti di pratica demo che abbiamo elencato nel corso della nostra guida di oggi. Conti di pratica che hanno il grande pregio di poterti far fare esperienza senza perdere neanche 1 euro.

Conclusioni: conviene investire in metalli preziosi?

Come ripetiamo ormai da anni, scegliere questo o quel mercato al posto di chi ci legge non è nelle nostre corde. Come il medico non può offrire terapie via internet, noi non possiamo curare a distanza il tuo portafoglio.

In questa guida ti abbiamo fornito tutti gli elementi necessari per comprendere cosa voglia dire davvero investire in oro, argento e platino.

Starà a te prendere i nostri consigli e i nostri approfondimenti e metterli in pratica. Decidi in autonomia se questo è l’investimento che fa al caso tuo e scegli un buon conto demo per testare le tue conoscenze.

Il mercato delle materie prime preziose è sicuramente tra i più interessanti e potresti sicuramente farci un pensierino.

Se sei però tra quelli che appunto pensano di farsi una passeggiata sui mercati e diventare milionari, meglio guardare altrove.

Ricordati che basta poco capitale per investire seriamente sui metalli preziosi

Ricordati, in chiusura, che non hai bisogno di migliaia di euro per iniziare a fare trading su questo specifico mercato.

Oggi i migliori broker CFD ti permettono di andare ad investire anche con poche centinaia di euro. con FP Markets te ne bastano 100 per iniziare ad investire, anche sulle materie prime preziose.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments