miglior broker forex

OKEx Exchange, conviene usarlo? Opinioni, recensione e alternative

Online il - Aggiornato il

Di Antonio Possentini

miglior broker forex

Il mondo delle criptovalute si è ben presto affollato di servizi che possiamo usare per comprare, vendere e scambiare valute digitali. OKEx è diventato rapidamente uno dei servizi più affermati del settore, ed oggi siamo qui per recensirlo.

Abbiamo avuto modo di provare il broker per 30 giorni, concludendo una decina di operazioni. Ancora più importante, abbiamo parlato con tre lettori di MigliorBrokerForex.net che utilizzano il servizio e ci hanno dato la loro opinione.

Ora ci sentiamo pronti per analizzarlo nel dettaglio e per confrontarlo con altri exchange di crittomonete. In particolare, ci interessa confrontarlo con quello che secondo noi è il miglior servizio attualmente disponibile in Italia.

recensione di okex exchange
Okex exchange: cos’è e come funziona – guida completa

Parliamo di eToro (vai al sito ufficiale del broker cliccando qui), un brand su cui siamo tornati spesso nelle nostre guide. Non solo è un buon termine di paragone perché siamo noi ad apprezzarlo, ma anche perché si tratta del servizio più utilizzato dai crypto-investitori italiani.

Una breve storia di OKEx

OKEx è attualmente attivo in circa 100 paesi nel mondo, e raggiunge un volume giornaliero di ordini su Bitcoin intorno agli 1,5 miliardi di dollari americani.

Malgrado i numeri siano impressionanti, la piattaforma è attiva soltanto dal 2014. Per evitare problemi legali, la sede è stata stabilita a Malta. Teoricamente, questo dovrebbe essere d’aiuto soprattutto per i clienti europei.

Perché diciamo “teoricamente“?

Perché in realtà, anche se Malta ha una regolamentazione per gli exchange, questa non è una regolamentazione europea. Significa che in Italia, ad oggi, non ha nessun valore.

Più volte abbiamo ricordato che uno dei problemi principali degli exchange di criptovalute è proprio questo, cioè l’assenza di una seria regolamentazione e supervisione.

Ed è un altro motivo per cui consigliamo servizi come eToro e Capital.com (scopri i servizi di Capital.com sul suo sito ufficiale). A differenza degli exchange, infatti, i broker online sono tutti regolamentati secondo le normative europee ed autorizzati da Consob ad operare in Italia.

La regolamentazione ci offre una garanzia importante. Siamo sicuri, ad esempio, che i nostri dati sensibili e quelli di pagamento siano protetti al massimo da eventuali attacchi informatici.

Se un broker dovesse fallire, saremmo assicurati almeno fino a 20.000€ sul nostro conto (su alcuni broker, fino a 100.000 euro).

Se OKEx dovesse fallire, è molto difficile pensare di rivedere i fondi che abbiamo investito. Tieni conto di questo rischio quando decidi il servizio da usare per investire.

OKEx è sicuro?

Fino a questo momento, OKEx si è dimostrato uno degli exchange di criptovalute più affidabili. A differenza di molti altri grandi brand del settore, non ci sono stati attacchi informatici degni di nota che hanno minato la stabilità del servizio.

Questo è già un punto a favore importante, perché anche i colossi come Binance hanno sofferto delle incursioni degli hacker sulle loro piattaforme.

La sicurezza informatica di OKEx pare essere particolarmente sviluppata, anche se ovviamente l’azienda non condivide le sue misure di sicurezza con il pubblico. Di certo qualcuno avrà provato ad aggirare le sue difese più di una volta.

Dall’altra parte, però, sappiamo che molto spesso non bastano così pochi anni di attività per giudicare la sicurezza di una piattaforma nel suo complesso.

Di sicuro il management di OKEx è serio, paga i suoi clienti quando richiedono un prelievo, ed ha creato un ambiente di scambio sicuro e trasparente.

Dall’altra parte, però, la guerra tra exchange di criptovalute e hacker si combatte giorno dopo giorno. Un evento negativo è un’eventualità che potrebbe sempre succedere in futuro, per quanto si possa cercare di evitarlo.

Anche sotto questo punto di vista, i broker online sono più efficaci degli exchange di crypto. I broker non offrono direttamente Bitcoin e altcoin, ma CFD di queste crittomonete.

I CFD non hanno valore al di fuori della piattaforma che li ha emessi, e di conseguenza possiamo essere sicuri che nessuno proverà a rubarli. Per sapere di più sul trading di criptovalute con i CFD, visita il sito ufficiale di FP Markets cliccando qui.

Cosa ti offre OKEx

Oggi gli exchange di criptovalute non sono delle semplici piattaforme dove comprare e vendere monete virtuali. Piuttosto sono diventati dei centri che uniscono tutti i servizi legati al mondo delle monete digitali.

okex come funziona
OKEx ci offre diversi servizi in aggiunta al semplice scambio di criptovalute, dalla formazione ai wallet online – Infografica a cura di MigliorBrokerForex.net

Per essere competitivo sul mercato, OKEx ha seguito i suoi competitor in questa diversificazione. Ma come si posiziona rispetto ad altre piattaforme di questo tipo, come Binance o Coinbase?

Andiamo ad esaminare, uno per uno, tutti i servizi e le relative commissioni.

Commissioni di negoziazione

Il primo compito di un exchange è permetterci di scambiare denaro fiat con criptovalute, facendolo ad un tasso onesto -ricorda che le crypto non sono quotate in Borsa- e con commissioni basse.

Da questo punto di vista, OKEx è molto interessante perché non offre un solo prezzo a tutti i suoi utenti. Potremo scegliere il canale di liquidità che preferiamo, magari il più conveniente in quel momento, e comprare da lì.

Da una parte questo è utile, perché ci permette di paragonare diverse offerte e di trovare la migliore per ogni diversa occasione.

Dall’altra parte, però, le commissioni sono piuttosto importanti. Prendiamo ad esempio Bitcoin:

  • In questo preciso momento, per comprare un Bitcoin su Coinbase dovrei investire 9.325$;
  • Per comprare sempre 1 BTC su OKEx, la quotazione migliore del momento è 9.611$.

La differenza è di 286$, cioè il 3%. Non è assolutamente poco!

E se voglio usare un broker per sfruttare la leva finanziaria e la sicurezza di un servizio tenuto sotto controllo da Consob, posso spendere appena 9.401$ per comprarlo su Capital.com (visita la sezione dedicata alle crypto).

Ma con 9.317$, il vincitore è ancora una volta eToro (puoi verificare tu stesso sul sito ufficiale).

Insomma, sulle commissioni OKEx non è molto competitivo.

Trading in leva 1:100

Veniamo a una cosa che ci ha in parte sorpreso positivamente, in parte colpito negativamente.

Su OKEx possiamo negoziare criptovalute utilizzando un capitale fino a 100 volte più grande di quello che possediamo, un effetto conosciuto come leva finanziaria.

Non è niente di nuovo, specie per chi conosce già il trading online. Molti servizi, anche quelli autorizzati da Consob, ci permettono di usare la leva. Per i servizi regolamentati in Europa come eToro (maggiori dettagli qui), il limite è però fissato a 1:20. Sulle criptovalute, 1:2.

Una leva di 1:100 sulle criptovalute è davvero rischiosa, perché significa che basta l’1% di movimento contrario al nostro investimento per farci perdere tutto il denaro investito.

E le criptovalute si muovono dell’1% anche nell’arco di pochi minuti, quindi il rischio diventa esponenzialmente più elevato.

Sinceramente non siamo d’accordo con questa scelta di OKEx, che rischia di mettere in pericolo molti investitori. Una tale leva sulle criptovalute sfiora la follia.

comprare Bitcoin su OKEx
Qui puoi vedere le diverse quotazioni di Bitcoin sui diversi canali di liquidità offerti da OKEx

Tra l’altro manca un’informativa completa sulla leva finanziaria, e sui suoi rischi e benefici; questo è un altro criterio ormai obbligatorio da tempo per le piattaforme regolamentate.

Sarebbe opportuno che ESMA, l’autorità europea che si occupa di tutela degli investitori, chiedesse a Malta di dare dei limiti più stringenti alle piattaforme che operano sul suo territorio.

Criptovalute disponibili su Okex

Con oltre 270 criptovalute disponibili sulla piattaforma, bisogna ammettere che la scelta su OKEx non manca. Sempre meno di quella di Binance, ma comunque invidiabile da molti exchange.

Certo, non tutte le criptovalute disponibili sono davvero progetti seri e destinati ad avere un futuro. Per la verità, aprendo i grafici è facile accorgersi di come molte siano state dei fuochi fatui.

Se ti piace l’idea di investire su crittomonete poco conosciute, magari nella speranza che una di queste possa arrivare a fare la differenza, OKEx ti permette di farlo.

Tra l’altro, gli ordini minimi sono davvero accessibili. Su molte criptovalute, bastano 4 o 5 euro per poter aprire una posizione.

Questo è molto diverso da quello che accade, invece, su FP MARKETS (scopri le loro criptovalute visitando il sito ufficiale qui). Come molti altri broker, l’azienda ha deciso di puntare solo sulle crypto principali. Spesso, infatti, più che investire in questi asset ci si ritrova a giocare d’azzardo.

A nostro avviso, una maggiore possibilità di scelta è sempre un bene. Limitare gli asset ai progetti seri e comprovati, però, aiuta i risparmiatori ad evitare passi falsi e specchietti per le allodole.

Academy

Una delle migliori risorse di OKEx è la sua Academy, una sezione del sito interamente riservata alla formazione degli utenti e alla spiegazione del mondo delle criptovalute.

La formazione è diventata molto importante per tutti i canali di investimento online, specialmente nel settore crypto. Ancora oggi l’interesse supera abbondantemente la cultura degli investitori.

Oltre ad essere un progetto utile per i clienti, è anche realizzato bene. Le spiegazioni vanno dritte al punto, e nel complesso si impara facilmente dalle guide dell’exchange.

Un broker che ha investito molto in questa cosa è Capital.com (scopri le loro guide sul sito ufficiale del broker qui). Per quanto ci siano tante fonti di informazione online, è sempre utile avere delle guide sottomano sulla piattaforma di investimento che si utilizza.

Ecco ciò che puoi imparare su OKEx:

  • Informazioni sul funzionamento e i punti salienti delle principali criptovalute in circolazione;
  • Come funziona una blockchain, perché è utile e cosa significano i termini tecnici come “nodi”, “proof of stake” e così via;
  • Idee di trading per migliorare le tue strategie e imparare a guardare i grafici con gli occhi di un esperto;
  • Spiegazioni di come funziona un exchange di criptovalute e di cosa succede dietro alle quinte di una compravendita di crittomonete.

Ti ricordo che puoi aprire una demo gratis su Capital.com per provare il trading delle criptovalute senza usare soldi reali – per un conto virtuale con 100.000€ vai qui.

Altri servizi

Da ultimo, OKEx ci propone alcuni servizi aggiuntivi con cui completare la nostra esperienza sulla piattaforma.

Il primo, e forse il più utile, è un wallet online in cui possiamo conservare le nostre valute digitali. Certo, non è sicuro quanto un wallet fisico, ma è sicuramente un buon punto di partenza per chi sta facendo il suo primo investimento.

Abbiamo una sezione interamente dedicata al trading dei futures di Bitcoin. Questi contratti sono quotati in Borsa, e permettono di negoziare il prezzo di Bitcoin attuale a fronte di uno scambio che verrà in futuro. Per capirne di più, puoi leggere la nostra guida completa ai futures di Bitcoin.

Andando avanti, c’è una funzionalità che ci permette di negoziare le criptovalute sotto forma di opzioni. Sappiamo che le opzioni non sono proprio lo strumento più facile da cui partire, ma se sei un utente avanzato potresti prenderlo in considerazione.

Da ultimo, una cosa che ci ha davvero stupito. OKEx ci dà la possibilità di creare un nostro exchange, sfruttando la tecnologia e la liquidità di quello principale.

In questo modo potresti lanciare un tuo servizio di compravendita di criptovalute, con un tuo marchio e una tua clientela. Certo, significa creare un business da zero con tutte le difficoltà che comporta. Però è curioso vedere questa funzionalità.

Opinioni e conclusione su Okex exchange

Sicuramente OKEx è un servizio molto completo, che ci permette di gestire tanti aspetti legati agli investimenti in criptovalute.

Il suo problema principale sono le commissioni, che purtroppo rimangono molto più alte della concorrenza. Specie, come abbiamo detto all’inizio, se come termine di riferimento prendiamo eToro (scopri tutta l’offerta di criptovalute).

Detto questo, come abbiamo già detto di tanti altri exchange, dobbiamo fare tanto di cappello ad un’azienda che in meno di sei anni ha raggiunto volumi di negoziazione da miliardi di dollari al giorno.

La cosa incredibile è che, malgrado i volumi stellari di investimenti, le autorità europee non si siano ancora decise a dare una vera e propria regolamentazione a questi servizi.

Fino a quando esisteranno cose come la leva finanziaria 1:100 sulle crypto, gli attacchi informatici e un generale clima da far west, sarà difficile dire quale sarà il futuro di una piattaforma di questo tipo.

La sensazione è che, una volta regolamentato il settore, molti servizi offerti da OKEx dovranno essere eliminati o fortemente ridimensionati.

Se preferisci un’alternativa regolamentata, ti consigliamo di dare un’occhiata alla nostra recensione di eToro. Qui scoprirai perché, a nostro avviso, merita più attenzione di un servizio come OKEx.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments