miglior broker forex

Comprare azioni Burberry e quotazione in tempo reale

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Oggi ti proponiamo una pratica guida interamente dedicata a trading e borsa, occupandoci di un titolo, Burberry, che risulta al momento essere uno in assoluto dei più importanti della borsa di Londra, soprattutto limitatamente al settore dell’alta moda.

Rispondendo alle richieste di molti nostri lettori, vedremo inoltre quali sono i migliori strumenti attualmente a nostra disposizione per effettuare investimenti in azioni, sfruttando al meglio il potenziale di questo titolo dal potenziale davvero notevole.

guida alla compravendita delle azioni Burberry
L’iconico logo di Burberry – la guida completa al trading di Migliorbrokerforex.net

Per poter investire al meglio su questo importante titolo, così come su migliaia di altri, non dovremo fare altro che affidarci a un buon broker CFD, come ad esempio eToro (che qui puoi testare anche con una demo gratis).

Sempre in tema di trading online, vedremo anche perché sconsigliamo vivamente di investire servendosi degli strumenti di cui sono dotate le banche.

Se abbiamo veramente intenzione di avere un’esperienza con il trading potenzialmente di vero successo, la nostra scelta dovrà necessariamente essere un broker: i motivi che ci hanno portato a questa conclusione sono numerosi, e cercheremo di vederli tutti, uno per uno, nel corso di questo articolo.

Prima di iniziare, ti consigliamo di aprire un conto demo con Plus500, in modo da seguire la nostra spiegazione passo passo.

Di cosa parleremo nella nostra guida sulle azioni Burberry?

Entriamo nel vivo della nostra analisi vedendo quali sono, in base alla nostra esperienza, i passaggi preliminari e le regole generali da seguire per poter investire su Burberry nel migliore dei modi.

Nel corso delle prossime sezioni, ci soffermeremo sui seguenti aspetti:

  • Conoscere i fondamentali dell’azienda: dovremo sempre essere certi di conoscere molto bene l’azienda che ci interessa prima di investire, in modo da sapere se stiamo per effettuare una operazione sicura e soprattutto in linea con le nostre esigenze specifiche;
  • La borsa dove è quotata Burberry: non tutte le borse sono uguali e, tra una e l’altra, ci sono spesso delle differenze che dobbiamo imparare a conoscere, in modo da poter sfruttare a nostro vantaggio gli strumenti che ci verranno messi a disposizione dal broker di nostra scelta;
  • Perché non investire tramite la banca: riteniamo che investire mediante le banche sia, oggi, una scelta davvero poco lungimirante, e questo per tutta una serie di ragioni che vedremo nel corso dei prossimi paragrafi.

Ecco perché insistiamo nel consigliare sempre di scegliere i servizi di un broker come FP Markets (che qui puoi testare con una demo gratis): a prescindere dall’operatore che preferiremo, quanto potrà offrirci sarà in ogni caso da ritenersi superiore in termini di qualità all’offerta delle banche.

  • Perché affidarsi ad un broker CFD: ciò ci permetterà di godere di tutta una serie di vantaggi davvero notevoli, a differenza di quanto invece ci può essere proposto da una banca comune.

Aprendo subito un account su eToro (investi qui con capitale virtuale) avremo a nostra disposizione non solo dei tassi veramente bassi, ma anche una varietà di scelta molto maggiore e, ancora, degli strumenti tecnici sempre aggiornati e competitivi.

  • Quotazioni e grafico delle azioni Burberry: infine, analizzeremo insieme un grafico che riporta l’andamento in tempo reale del nostro titolo – uno degli strumenti essenziali per ogni trader che si rispetti.

Nel corso di questa guida alle azioni Burberry, faremo inoltre più volte riferimento a quelli che riteniamo essere i migliori broker attualmente in attività, come ad esempio il famoso Plus500 (qui per saperne di più sul sito ufficiale del broker).

C’è molto di cui parlare prima di decidere, sempre in completa autonomia, se sia il caso o meno di investire in azioni Burberry. Un’azienda sicuramente iconica per il mondo della moda, ma che potrebbe forse non esserlo per chi vuole invece investirci.

Burberry: realtà aziendale, numeri, impiegati, mercati

Che si tratti di una marca iconica o meno, l’analisi di un titolo non può prescindere da quelle che sono le grandezze più strettamente matematiche, quei freddi numeri che riportano ogni investitore sulla terra e che al tempo stesso permettono a tutti di andare ad investire con intelligenza.

In che condizioni è Burberry? Parliamo, come abbiamo già ampiamente detto, di un’azienda che è un must del settore moda, con un brand estremamente riconoscibile e che oggi copre, a livello di offerta, un ampio spetto dei mercato.

Parliamo poi di un gruppo che ha appunto circa 500 punti vendita monomarca in tutto il mondo, che opera con un interessantissimo mark-up sulla merce venduta e che ad oggi impiega circa 10.000 addetti.

Un grande gruppo della moda, diffuso capillarmente in 5 continenti e ancora oggi uno dei punti di riferimento di molti appassionati di moda.

Per quanto riguarda invece i numeri, possiamo parlare di un marchio che incassa circa 3 miliardi di euro l’anno, per un netto di oltre mezzo miliardo.

Numeri appunto molto importanti, che sono valsi al gruppo anche l’ingresso nell’indice FTSE 100, l’indice più importante e rappresentativo della borsa di Londra. Possiamo davvero investire in quello che è uno dei gruppi della moda più importanti del mondo.

E possiamo anche cominciare a farlo senza rischiare capitale reale, perché broker come eToro ti permettono di farlo con capitale virtuale, ovvero testando le tue strategie su questo titolo senza spendere nulla.

Per poi passare agli investimenti con capitale reale soltanto quando ti sentirai appunto pronto.

Dov’è quotata Burberry?

Burberry è un’azienda inglese fino al midollo e non poteva che essere quotata al London Stock Exchange.

Questa è una fortuna enorme per chi vuole investire in questo titolo dall’Italia, perché siamo davanti ad una borsa che permette a tutti di investire praticamente agli stessi orari della Borsa di Milano.

Chi investe sui mercati asiatici, per citarne alcuni, sa bene che tipo di vantaggio può essere questo. Perché appunto non dovremo passare notti insonni per seguire i nostri titoli.

Questo ovviamente non vuol dire che dato che il titolo è scambiato agli orari d’ufficio italiani dovremo necessariamente rimanere davanti allo schermo tutto il giorno tutti i giorni.

Perché con broker come FP Markets hai sempre a disposizione le migliori piattaforme per impostare anche degli ordini condizionali, che ti permettono di investire al top senza alcun tipo di problema anche quando sei lontano dal PC.

Un vantaggio enorme, perché chi imposterà una strategia intelligente potrà vedere il suo capitale crescere anche quando non è davanti allo schermo a fare trading.

E per chi invece vuole stare sempre sul pezzo, diventa estremamente utile un broker come eToro, che offre il top anche da smartphone, un broker di grandissima qualità anche in questo senso.

Le opportunità oggi ci sono davvero per tutti, anche per chi vuole investire senza problemi in qualunque tipo di circostanza, su di un titolo quotato a Londra o in altri mercati.

Perché non rivolgersi alle banche per investire in azioni Burberry

Cominciamo allora analizzando le ragioni che ci hanno portato, nel corso di molti anni di analisi e lavoro sul campo, a preferire sempre un broker rispetto a una banca tradizionale.

Come vedremo, i motivi sono numerosi e tutti molto importanti, segno che non si tratta di una preferenza personale ma di una oggettiva differenza tra le due scelte.

Quali sono però i motivi, nello specifico, del nostro consiglio?

Per verificare quanto diremo, ti invitiamo ancora una volta ad aprire un conto demo gratuito con eToro: in questo modo, avrai la possibilità di renderti conto da solo di quanto ha da offrire questa categoria di intermediari e, soprattutto, delle loro differenze rispetto alle banche.

1. I costi delle banche sono troppo alti

Il primo, grande aspetto da affrontare è legato ai costi.

Investire servendosi di quanto ci propone una banca è costoso, al punto tale che molto spesso i nostri guadagni saranno erosi da tassi e commissioni del tutto fuori dal mondo: in alcuni casi, le banche applicano degli interessi anche su ogni singola operazione!

Nel frattempo broker come Plus 500 offrono trading zero commissioni anche sulle azioni di altri Paesi – cosa che ci permetterà di diversificare il nostro portafoglio di azioni e limitare così le possibilità di perdita.

2. Strumenti, piattaforme e ordini: i broker CFD ti offrono molto di più

Anche dal punto di vista puramente tecnico, in secondo luogo, le banche non si dimostrano affatto al passo con i tempi.

Infatti, scegliendo una banca, dovremo sapere che avremo a che fare con:

  • Piattaforme scadenti: broker come FP Markets offrono Iress Platform o anche di investire con una delle piattaforme leader al mondo, MetaTrader, mentre le banche non dispongono di strumenti altrettanto validi.
  • Assenza di servizi aggiuntivi: pensiamo per esempio anche solo al Copy Trading di eToro, che non ci sarà possibile ovviamente mettere in pratica servendoci delle piattaforme che le banche possono fornirci.
  • Scelta di titoli: con Plus500 (qui per una demo gratis) ne puoi scegliere oltre 1.000, mentre la varietà di scelta proposta dalla tua banca non si avvicinerà mai a questo numero.
  • Vendita allo scoperto: una tecnica fondamentale, questa, che non ci sarà possibile mettere in pratica se decideremo di affidarci alle banche e ai loro antiquati strumenti tecnici.

3. La banca spingerà per farti investire in altro

Che dire, poi, della qualità dei prodotti finanziari offerti dalle banche classiche? I migliori broker di azioni offrono soltanto il meglio, ma le banche tendono a spostare l’attenzione di chi investe verso altri tipi di prodotti che non hanno alcun tipo di senso.

Detto in parole semplici, fondi comuni di investimento, polizze unit linked, PAC e così via non sono esattamente l’ideale per fare trading, dal momento che si tratta di prodotti derivati che non permettono al trader di agire con la libertà necessaria per massimizzare le sue possibilità di successo.

Ti consigliamo, allora, di provare a utilizzare eToro (che qui puoi testare anche con una demo gratis), uno dei broker che ti permette di avere accesso diretto a tutti i mercati.

Grafico e quotazioni in tempo reale azioni Burberry

Come abbiamo anticipato all’inizio di questa breve guida, riportiamo qui di seguito un esempio di grafico relativo all’andamento delle azioni Burberry, gentilmente offertoci da Plus500 (qui per il sito ufficiale del broker).


Leggere e interpretare al meglio questo utilissimo grafico è una delle competenze più importanti per chi si interessa di borsa, e aprendo un conto demo gratis con Plus500 potrai continuare a fare pratica con questo strumento fino a padroneggiarlo in maniera eccellente.

Leggi qui la nostra recensione su Plus500.

Conclusioni: conviene investire in azioni Burberry?

In questa guida, ti abbiamo fornito moltissime informazioni necessarie per decidere se investire o meno in azioni Burberry.

Adesso sta a te compiere le tue valutazioni e decidere come procedere nel tuo investimento, sapendo che in questa guida avrai sempre a portata di mano tutte le informazioni più importanti per farlo nel migliore dei modi.

Su MigliorBrokerForex.net potrai continuare a trovare consigli importanti per investire, con guide approfondite su tutti i principali strumenti che il trading online moderno ti mette a disposizione.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments