miglior broker forex

Investire in FTSE 100: Guida al trading

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Oggi andiamo ad analizzare quanto c’è da sapere sull’indice FTSE 100, uno degli indici più importanti del mondo, parlando anche di quelli che sono, senza dubbio, i migliori strumenti per investire su questo titolo.

Nel corso della nostra guida di oggi, parleremo non solo di come fare trading online sugli indici, ma anche del perché oggi conviene farlo comodamente da casa, tramite il proprio smartphone oppure ancora tramite il proprio PC.

I tempi sono cambiati e oggi possiamo fare trading senza problemi con un grande broker CFD che ti permetta appunto di scegliere, tra i tanti, anche questo asset. E sono davvero tanti quelli di qualità che ti permetteranno di farlo, proprio perché appunto siamo davanti, con FTSE 100, ad uno dei più importanti indici del mondo.

Guida al trading dell'indice inglese FTSE 100
La City è il cuore dell’indice FTSE 100

Ricordati sempre che scegliere un grande broker come FP Markets (qui per testarlo con una demo gratis), vuol dire partire con il piede giusto per investire sia su FTSE 100, sia su tantissimi altri asset che possono davvero fare la differenza nella tua vita di investitore.

Vuoi partire da subito con il piede giusto? Puoi cominciare ad investire anche con capitale virtuale, applicando da subito i consigli che troverai nel corso della nostra guida di oggi.

Consigli che puoi mettere in pratica a costo zero anche con la demo di eToro, sempre gratis, una demo che permette davvero a tutti di investire al meglio su tutti i principali asset mondiali.

Vediamo insieme di cosa ci sarà bisogno di parlare su FTSE 100.

Di cosa parleremo in questa guida su FTSE 100

Ci sarà tanto, anzi tantissimo di cui parlare in questa nostra guida su FTSE 100. Si tratta pur sempre di un argomento complesso e dovremo sicuramente cercare di tracciare un percorso comprensibile per i nostri lettori.

Dovremo necessariamente parlare di:

  • Che cos’è FTSE 100: perché tutti pensano di conoscerlo a fondo e magari anche di sapere come funzionano gli indici. In realtà c’è probabilmente molto di più da sapere su questo indice, motivo per il quale partiremo proprio con un approfondimento di questo tipo.
  • Perché Può convenire investire in FTSE 100: quali sono i suoi punti di forza, quali sono i suoi punti di debolezza? Perché dovremmo ritenerlo o meno un indice di qualità? Ricordandoci sempre che la pratica è la migliore scuola e che oggi possiamo farla con un conto demo come quello di Plus500, conto demo completo che ti permette di investire anche su questo indice;
  • Perché preferire i broker CFD e lasciare stare gli altri intermediari. Oggi ci sono decine di canali che ti permettono di investire proprio su FTSE 100. Ma non tutti sono uguali. Provare per credere una demo di FP Markets, che ti permette di operare su questo indice e su tantissimi altri titoli dei mercati finanziari;
  • Perché la banca è il modo peggiore per iniziare a fare trading su FTSE 100: non siamo dei grandi fan delle banche e, in ogni guida, abbiamo spiegato per filo e per segno perché riteniamo questo modo di investire antiquato e poco vantaggioso. Con broker come eToro (Qui per il sito ufficiale) si ottiene davvero molto di più;
  • Quotazioni e grafico FTSE 100: perché anche la matematica vuole la sua parte e perché appunto ci sono decine di punti di ingresso possibili, che puoi scovare appunto semplicemente andando a studiare il grafico e le quotazioni che ti forniamo gratuitamente.

Ci sono molti aspetti che dovremo andare ad analizzare per quanto riguarda FTSE 100. Partiamo subito con una analisi approfondita della sua composizione.

Che cos’è FTSE 100

FTSE 100 è l’indice più importante della borsa di Londra, quello che raccoglie le prime 100 aziende quotate in UK per capitalizzazione.

Si tratta dunque di un indice che ospita dei veri giganti del capitalismo internazionale, come BarclaysBritish American Tobacco, Sky, Burberry, ma anche la sede europea di Coca Cola, Easy Jet, GlaxoSmithKline, nonché HSBC. Senza dimenticare, ovviamente, anche Vodafone.

Siamo dunque davanti, ed è lapalissiano a questo punto, ad uno degli indici più importanti del mondo in termini di composizione e di qualità delle aziende coinvolte. Motivo per il quale sono ovviamente in moltissimi a guardarlo sempre con maggiore attenzione. Anche adesso che l’economia del Regno Unito è davanti all’incertezza causata dalla Brexit.

Le componenti dell’indice vengono aggiornate ogni 3 mesi, ma questo fondamentalmente non deve interessare granché chi investe, o deciderà di investire, su questo titolo. Perché appunto saremo certi, in ogni momento, di essere davanti all’indice che rappresenta sempre le migliori 100 aziende del Regno Unito.

Conviene investire in FTSE 100? Oppure è un indice di quelli che potremmo molto volentieri evitare, perché ce ne sono appunto di migliori in giro?

Non è qualcosa al quale possiamo rispondere adesso. Se vorrai però cominciare a, metaforicamente, menare le mani, quello che ti consigliamo è di aprire subito una demo gratis con eToro e di cominciare, con capitale virtuale, a valutare questo specifico investimento.

Perché con la pratica, come ripetiamo sempre, è la migliore scuola che puoi fare per imparare a fare trading online, su qualunque tipo di titolo.

Orari e accesso a FTSE 100

Ci sono altri grossi, grossi vantaggi per chi investe dall’Italia e vorrebbe appunto farlo su questo indice. Perché con uno scarto di 1 ora, la Borsa di Londra opera agli stessi identici orari della Borsa di Milano.

Il che è davvero una grandissima comodità, perché non dovremo fare appunto levatacce per essere messi in condizione di fare trading su questo titolo.

E anche se non vorrai passare tutto il tempo davanti al computer, potrai comunque scegliere dei broker che, offrendoti piattaforme di elevatissima qualità, ti permettono di andare ad investire su FTSE 100 con ordini condizionali e strategie anche di ampio respiro.

Come ti offre d’altronde FP Markets (qui per usare Iress Platform), grande piattaforma di elevatissima qualità, che permette davvero a tutti di investire al top su qualunque tipo di asset, con:

  • Ordini condizionali, che prevedono anche la possibilità di usare take profit e stop loss. Due ordini condizionali che fanno sì che il tuo portafoglio possa, in buona parte, gestirsi da solo;
  • MetaTrader: piattaforma professionale che puoi utilizzare per avere esattamente le stesse opportunità che ha un trader professionista.

Oggi hai a disposizione, per fare trading su FTSE 100 molto di più di quanto potevamo anche soltanto sognare qualche anno fa. Il meglio del meglio delle piattaforme, tramite broker CFD, senza commissioni e con spread veramente bassi.

Le migliori piattaforme per investire su FTSE 100

Abbiamo detto poco sopra che ci sono moltissimi canali per investire su FTSE 100 come fanno i professionisti.

Non tutte però sono uguali e abbiamo scelto per te 2 dei migliori broker per gli indici, broker che offrono davvero le migliori condizioni per questo tipo di trading.

Ricordati che tutte e due le piattaforme che ti consigliamo per fare trading su FTSE 100 sono piattaforme che puoi testare con una demo gratis, ovvero con capitale virtuale. Soltanto quando ti sentirai pronto potrai appunto passare alle piattaforme con investimento reale.

Una differenza enorme, che permette a chi decide di abbandonare le banche, di avere appunto a disposizione qualcosa di assolutamente innovativo, superiore a qualunque tipo di piattaforma bancaria.

eToro, per fare trading su FTSE 100 alle migliori condizioni

eToro (qui per il sito ufficiale) è seriamente uno dei migliori broker che abbiamo mai avuto modo di recensire su queste pagine, e di gran lunga il migliore per fare trading su FTSE 100.

È un broker che ci piace perché:

  • Licenza e autorizzazione: è un broker 100% europeo ed è dotato di una licenza che è sinonimo di attenzione da un lato e di controlli costanti ad parte delle autorità sull’altro;
  • Scelta di titoli ampia: perché puoi scegliere di investire non solo su FTSE 100, ma su altri più di 2.000 titoli, che permettono davvero a tutti di comporre portafogli di grandissima qualità;
  • Web Trader: al posto delle compilate piattaforme da scaricare, con questo broker puoi fare trading anche comodamente dal tuo browser;
  • Copy Trading: uno dei migliori sistemi oggi presenti a livello mondiale. Uno di quelli che permette appunto di copiare i migliori trader che operano su questa piattaforma. Puoi testare il Copy Trading qui, senza costi aggiuntivi;

E se quello che ti abbiamo appena detto di eToro non dovesse convincerti, potrai sempre scegliere di aprire un conto demo gratis e passare agli investimenti con capitale reale soltanto in un secondo momento.

Qui invece puoi trovare la nostra guida completa a eToro.

Plus500 per investire su FTSE 100 e tanto altro

Il secondo dei broker che consigliamo per fare investimenti su FTSE 100 è uno di quelli storici in Europa, uno di quelli che appunto è da più tempo in giro e che offre le migliori condizioni per investire online.

Parliamo di Plus500 (qui per il sito), ed è un broker interessante perché:

  • Opera da sempre con licenza valida in tutta Europa: il che vuol dire che anche in questo caso saremo tutelati al 100% e coperti da ogni tipo di legge protegga i risparmiatori in Europa;
  • Piattaforma di qualità: proprietaria, ma comunque sempre di grandissima qualità;
  • Spread molto bassi: il che vuol dire che possiamo fare trading su questo specifico indice senza spendere una fortuna.

Ancora una volta siamo davanti ad un grandissimo broker, ad uno di quelli che ci permette di approcciarci al mercato con il top degli strumenti. E che possiamo sempre testare con una demo gratis (aprila qui su Plus500).

Qui puoi leggere la nostra guida su Plus500.

Previsioni su FTSE 100

Non siamo dei maghi e, fondamentalmente, nessuno lo è. Per questo motivo ci rifiutiamo categoricamente di fare professioni, come se fossimo dal cartomante e non su un sito di analisi economica e finanziaria.

Per questo motivo preferiamo darti due input, che dovrai sempre tenere in considerazione prima di pensare di investire in FTSE 100:

  • Occhio all’orizzonte temporale: puoi sicuramente fare trading di breve periodo su questo titolo, anche se il meglio che hai a disposizione è sicuramente, sempre così quando si parla di azioni, un orizzonte di medio lungo periodo;
  • Ricordati che gli indici azionari sono ciclici e che dunque in genere crescono di valore al crescere del livello economico generale, e viceversa.

Ricordati inoltre che con broker come FP Markets puoi anche puntare sul ribasso di FTSE 100, con strumenti come la vendita allo scoperto, che la banca non è purtroppo in grado di offrirti.

Sarà poi sempre importante seguire il calendario economico, che ti permette appunto di conoscere quelle che sono le notizie più importanti che riguardano l’economia britannica, la più importante per riferimento a FTSE 100.

Perché non devi investire su FTSE 100 con la banca

Chi segue le pagine di MigliorBrokerForex.net da tempo conosce bene la nostra posizione: investire tramite le banche è spesso una fregatura, perché oggi mancano appunto tutti quei fondamenti importanti per avere una strumentazione degna e una gestione del portafoglio ottimale.

Abbiamo comunque radunato qui quelle che sono le motivazioni che, secondo noi, dovrebbero portarti ad investire tramite i broker CFD e non tramite le banche.

Commissioni troppo alte: la banca vive dei tuoi profitti

Capiamoci. Oggi possiamo davvero avere a disposizione degli intermediari come i broker CFD che ci fanno pagare zero, e soltanto una piccolissima variazione tra acquisto e vendita.

La banca invece continua ad operare come se questa possibilità non fosse mai esistita. E la riprova ne è la presenza di commissioni che sugli indici europei, come FTSE 100, superano spesso i 29 euro per singolo trade.

Una somma decisamente folle, che va ad intaccare troppo il capitale che abbiamo destinato agli investimenti.

Oggi con broker come FP Markets (qui per una demo gratis), puoi avere a disposizione un sistema di trading che ti fa spendere ZERO all’acquisto e alla vendita. Pagherai soltanto uno spread minuscolo, di pochi centesimi, tra Buy e Sell.

I listini delle banche sono troppo scarni

Altro enorme problema delle banche è quello di offrire listini che sono spesso… pilotati. Nel senso che appunto offrono agli investitori soltanto quei titoli che possono fare comodo alla banca.

Oggi ancora una volta non dobbiamo però necessariamente accontentarci di quello che ci offre la banca. Perché appunto possiamo investire con broker come Plus500, che ci offrono la bellezza di oltre 2.000 titoli tra i quali scegliere.

Secondo noi, chi ti offre indipendenza nella scelta degli asset sui quali investire, è qualcuno da ritenere sempre superiore alle banche.

Piattaforme scarse: meglio guardare altrove

Ultimo problema, anche se per noi è forse il più importante, è la qualità delle piattaforme che vengono offerte.

Siamo davanti infatti a casi di piattaforme veramente scadenti, che non possono offrire nulla in termini di gestione degli ordini e del portafoglio. +

Anche in questo caso ci sono moltissime alternative. Su tutte eToro con la sua piattaforma web, facile da usare ma comunque di grandissima qualità.

Tutto un altro vivere e investire rispetto a quanto viene offerto dalle banche.

Quotazione e grafico in tempo reale di FTSE 100

Qui di seguito troverai il grafico aggiornato in tempo reale dei prezzi di FTSE 100.

Il grafico è sempre uno strumento utilissimo e in questo caso ti è offerto da Plus500 (testalo qui in demo), broker di grandissima qualità, di quelli che permettono appunto di investire al top anche su questo specifico indice.


Analizza sempre il grafico che hai davanti prima di prendere qualunque tipo di decisione sugli investimenti a casa tua e con il tuo patrimonio.

Leggi qui la nostra recensione su Plus500.

Qui invece puoi aprire la demo gratis con Plus500, che ti offre anche capitale virtuale per investire per tutto il tempo che vorrai.

Perché investire su FTSE 100?

A questo punto della nostra guida è più che intelligente chiedersi perché dovremmo scegliere proprio FTSE 100 per fare trading.

Ci sono diversi motivi:

  • Economia UK sempre al top: può rallentare o accelerare, ma comunque il Regno Unito rimane una delle grandi economie del nostro pianeta;
  • Ottima diversificazione: perché quella britannica è un’economia di servizi di livello avanzatissimo e in un solo titolo potrai trovare davvero tutto quello di cui hai bisogno per investire.

Ricordati sempre però che dovrai essere tu a prendere questo tipo di decisioni, in autonomia, magari partendo dalle informazioni che ti abbiamo dato.

E prima di investire denaro reale, testa tutto con una demo di eToro, broker di grande qualità che ti permetterà di fare trading autonomo con capitale virtuale per sempre.

Conclusioni: in questa guida ti abbiamo dato tutto. Ora tocca a te

Chiudiamo ribadendo quella che, dalle nostre parti, sta diventando un’autentica religione.

Ti invitiamo infatti a non fidarti di maestro e promotori. Impara quello che ti abbiamo donato in questa guida e prend da solo le tue scelte.

Sarai tu e soltanto tu a decidere se FTSE 100 sia o meno l’indice che fa al caso tuo e dei tuoi investimenti.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments