miglior broker forex

Comprare azioni Sony

Online il - Aggiornato il

Di Ivano Sabbioni

miglior broker forex

Sony è una multinazionale – conglomerata nello stile del capitalismo giapponese – che si occupa di elettronica per consumatori, nonché di piattaforme di videogiochi e anche di produzione media. In aggiunta, nel Lontano Oriente, offre anche servizi finanziari, legati o meno all’acquisto dei suoi prodotti.

Parliamo di una delle prime aziende dell’economia giapponese, una vera multinazionale coinvolta in settori dall’altissimo valore aggiunto. La rilevanza enorme di questo gruppo all’interno dei suoi settori di riferimento l’ha resa standard per supporti (pensiamo al Blu-ray) e comunque per specifiche di settore.

Sony Logo
Il conosciutissimo logo di Sony

Comprare azioni Sony, con un’azienda che è quotata su diversi mercati, non è esattamente difficile. Diverso però è individuare quali siano i canali migliori per farlo.

Sony può essere un’aggiunta intelligente a diversi tipi di portafogli, per un gruppo che da sempre o quasi rappresenta lo standard aureo dei titoli da cassettista internazionali.

Azioni Sony: caratteristiche generali

ISIN:JP3435000009
Mercato:Borsa di Tokyo, Borsa di New York
Ticker:6758, SNE
Componente indice:NIKKEI 225, Topix Core 30
Capitalizzazione:Quasi 100 miliardi di dollari
Come comprare:Azioni DMA / Trading CFD
Dove comprare:eToro / Capital.com / Trade.com
Principali caratteristiche azioni Sony

Gli aspetti più tecnici ed operativi sulle azioni Sony sono il punto di partenza ideale per chiunque voglia avvicinarsi a questo tipo di titoli.

Parliamo di un grande conglomerato alla giapponese, nel senso che pur essendo nata come azienda di elettronica, Sony ha negli anni allargato il suo orizzonte operativo, includendo (cosa che è oggi è core business del gruppo) produzione di musica e di film.

Dato che il grosso dei suoi interessi finanziari e gestionali si trova oggi negli USA, Sony si è quotata anche al New York Stock Exchange, pur non facendo parte di alcun tipo di indice legato a quella borsa, proprio perché azienda fondamentalmente straniera.

Rimane comunque una componente molto importante del NIKKEI 225, l’indice che raccoglie le 225 aziende più importanti della borsa di Tokyo.

Il dividendo distribuito tipicamente da Sony non è dei più ricchi, ma rimane il fatto che davanti a gruppi di questo tipo, si tratta di una questione pressoché inutile anche da discutere. Chi cerca nel breve dividendi molto alti, guarderà altrove. Chi invece ha davanti un orizzonte di lungo periodo e preferisce aziende che capitalizzino, farà bene a continuare a leggere.

Comprare azioni Sony: come si fa

Abbiamo due diversi canali per acquistare le azioni SONY: possiamo infatti rivolgerci da un lato ai classici broker in accesso diretto, oppure operare tramite contratti per differenza.

  • Comprare azioni Sony con i CFD

I CFD sono i contratti per differenza, contratti derivati che rappresentano il valore del titolo Sony, senza che sia però previsto l’acquisto effettivo del titolo. Per intenderci, chi sceglie di operare tramite questo tipo di strutture, va a comprare un contratto, sempre liquido e sempre rivendibile al broker, che segue 1:1 il prezzo delle azioni Sony. È oggi uno dei modi maggiormente utilizzati per fare trading in azioni, soprattutto estere.

Oltre ad avere commissioni molto basse, offrono la possibilità di investire con strumenti avanzati come leva e anche vendita allo scoperto, strumento molto utile per chi volesse puntare sul ribasso delle azioni Sony.

Capital.com (qui per la demo gratis) è uno dei broker che offre accesso a questo tipo di mercato tramite CFD. Non è l’unico, perché tutti gli altri broker che citeremo in realtà offrono la stessa identica possibilità.

  • Comprare Azioni Sony in modalità DMA

L’acquisto diretto di azioni è la modalità classica per investire su un qualunque tipo di titolo borsistico, comprese le azioni Sony. La buona notizia che abbiamo a riguardo però è che non dovremo più rivolgerci necessariamente alle banche.

Banche che quando si tratta di titoli che sono quotati su borse estere, applicano commissioni eccessivamente alte. Oggi, anche per le azioni Sony, abbiamo infatti la possibilità di rivolgerci a broker come eToro (qui per la sua demo sempre gratuita), che offrono sia CFD, sia la possibilità, tramite la stessa piattaforma, di fare investimenti acquistando direttamente il titolo.

Il risparmio rispetto a quello che offre la banca è assolutamente concreto e permette a tutti di accedere ai mercati senza dover sborsare commissioni fisse e variabili che possono finire per consumare tutto il nostro capitale.

Dove comprare azioni Sony

I broker che riteniamo essere al top per investire sulle azioni Sony sono eToro, Capital.com e Trade.com. Ognuno di questi può offrire dei vantaggi specifici, pur riconoscendo di averli inseriti in ordine, secondo la redazione di MigliorBrokerForex.net, di preferenza.

Broker leggendario, ormai conosciuto da chiunque si sia avvicinato, anche per sfizio, al mondo degli investimenti. eToro è un broker particolarmente performante nel settore delle azioni per due ordini di motivi.

In primo luogo offre sia CFD sia modalità DMA, entrambe senza commissioni e con accesso distribuito a oltre 500 titoli azionari.

In secondo luogo è un broker che offre una ottima piattaforma proprietaria, utile per chi si avvicina ai mercati per la prima volta e vuole, una volta imparato il trading, avere anche a disposizione degli strumenti utili per fare trading avanzato.

eToro si può testare in demo: vengono infatti offerti 100.000 dollari USA di capitale virtuale, senza impegno successivo ad aprire un conto reale.

APPROFONDIMENTOopinioni e recensioni su eToro

Capital.com è un broker esclusivamente in CFD che offre accesso a listini ben forniti, su tutti i principali mercati mondiali. È uno dei pochi broker di questa fattura ad offrire tra le altre cose accesso sia ai titoli Sony quotati al NYSE, sia a quelli quotati alla Borsa di Tokyo.

Capital.com offre 1.000 USD di demo, utili per testare la piattaforma proprietaria di questo broker, nonché il titoli che mette a disposizione.

APPROFONDIMENTOopinioni e recensioni su Capital.com

Anche Trade.com è broker che garantisce accesso al listini particolarmente completi di azioni, listini dai quali non potevano assolutamente mancare le azioni Sony.

Trade.com è da segnalare sia per le commissioni praticate, che sono estremamente competitive, sia per la possibilità di scegliere una doppia piattaforma di trading: la piattaforma proprietaria, che offre la possibilità di fare trading via web e anche la celebre MetaTrader.

Qui si può testare in demo Trade.com, broker che sarà sicuramente indietro, almeno a nostro modo di vedere le cose, rispetto agli altri già citati, ma che può comunque costituire una valida alternativa.

APPROFONDIMENTOopinioni e recensioni su Trade.com

Come investire in azioni Sony: esempio pratico

Passeremo ora ad un ordine di prova che servirà a chi non ha mai operato in borsa e vuole capire come comprare le azioni Sony. Faremo l’esempio con il broker eToro, partendo dall’acquisto tramite CFD.

  • Primo passo: aprire un conto di trading con eToro

Niente paura, perché non dovremo versare nulla. eToro offre un conto demo che è più che utile per andare a fare il nostro ordine di prova. Dopo averlo aperto, passiamo al prossimo punto.

  • Secondo passo: login nella piattaforma

Con le credenziali che avremo scelto durante la fase di registrazione, dovremo fare login sulla piattaforma. In pochi attimi saremo indirizzati verso la Dashboard di investimento di eToro.

  • Terzo passo: individuare le azioni Sony

Trovare le azioni Sony all’interno della pur ricca di titoli piattaforma di eToro non è difficile. Possiamo infatti effettuare la nostra ricerca partendo dalla barra in alto, semplicemente inserendo Sony. In alternativa possiamo passare da Mercati>Azioni>Beni di Consumo>SNE.

Una volta clickato sul nome SONY, accederemo alla pagina di trading. Clickiamo su INVESTI e prepariamoci ad inserire il nostro ordine.

  • Quarto passo: inserire l’ordine

Non ci resta che inserire il nostro ordine, utilizzando la schermata che abbiamo riportato in allegato. Dovremo inserire il volume, gli eventuali stop loss nonché il take profit e potremo inoltre scegliere di operare con o senza leva.

EToro azioni sony
L’ordine in CFD delle azioni Sony su eToro

Nel caso in cui scegliessimo di operare senza leva, avverrà l’acquisto diretto di azioni Sony. In caso contrario invece opereremo tramite CFD. Ricordiamoci inoltre che dalla medesima schermata diventa possibile anche andare ad investire allo scoperto. Basta clickare in alto su VENDI per puntare sul ribasso di questa specifica azione.

Comprare azioni Sony reali senza pagare commissioni

eToro è un broker adattissimo per il trading di azioni anche perché offre, dalla medesima schermata, la possibilità di operare tramite acquisto diretto di azioni.

Possiamo pertanto seguire la procedura riportata poco sopra per raggiungere il quarto passo. Sarà la fase di ordine a fare la differenza.

comprare azioni sony con etoro
Sony: comprare azioni senza commissioni

La chiave è la LEVA: se scegliamo di operare in leva X1 l’acquisto sarà automaticamente diretto, come d’altronde riporta la schermata di ordine stessa.

Grafico e quotazione azioni Sony

Il grafico e la quotazione in tempo reale di Sony sono il punto da cui partire per ogni tipo di analisi tecnica, interessante soprattutto per chi vuole iniziare ad investire in azioni SONY sul breve termine.

Il grafico deve essere, abbiamo già detto, il punto di partenza, ma questo non vuol dire che potremo dimenticarcene una volta che avremo iniziato a fare trading. Nessun problema comunque, perché potremo andare ad utilizzare una qualunque delle piattaforme che abbiamo indicato per avere sempre quotazioni in tempo reale dell’andamento del titolo.

Analisi fondamentale azioni Sony

Parliamo anche di analisi fondamentale delle azioni Sony, interessante questa per chi guarda anche al medio e lungo periodo.

Analizzeremo dunque competitor, Business Model e progetti futuri del gruppo, per renderci conto di quale sia la posizione effettiva del conglomerato, nonché di quali possano essere le sue possibili espansioni future.

Sony: principali competitor

È particolarmente difficile individuare competitor di Sony, per un motivo molto semplice. Il conglomerato è infatti attivo in settori anche molto diversi tra loro ed è tra le prime posizioni dei comparti quasi ovunque si sia cimentato.

Partiremo dunque con ordine: nel mondo delle console la concorrenza non può che arrivare da Microsoft, con la sua XBOX e anche da Nintendo, che oltre al mercato delle console domestiche è da sempre lanciatissima in quello delle console handheld e dunque portatili.

Per quanto riguarda l’attività discografica, rimangono come competitor, dopo una lunghissima compagnia di acquisizioni miliardarie, il gruppo Universal, che va capo a Vivendi e Warner Music Group, dell’omonimo conglomerato.

Sul settore dell’elettronica di consumo e della telefonia mobile i grandi competitori di oggi non possono che essere considerati Apple, nonché Lenovo, Microsoft già citata e anche Samsung.

Nel settore cinematografico la competizione è forse più importante, con Disney , Pixar, la solita Warner e altri gruppi che si dividono un mercato assolutamente competitivo.

Sony: Business Model

È forse riduttivo parlare di Business Model quando parliamo di Sony. L’azienda infatti segue quello che è il credo classico dei grandi gruppi giapponesi: crescere, acquisire, entrare anche in nuovi settori.

Anche quando questi dovessero comportare acquisti multimiliardari, come quelli che Sony ha dovuto fare per entrare sia nel settore della produzione musicale che in quello della filmografia.

Sony è oggi un conglomerato enorme che cerca di sviluppare il suo asse di affari dall’hardware, per poi passare alla produzione di videogiochi, musica e video che possono essere o meno consumati sui dispositivi da lei creata.

Inquadrare questa azienda, che in realtà ne contiene di diverse e di enormi al suo interno, non può che essere estremamente difficile. In qualunque altro posto del mondo, l’azienda si sarebbe scorporata rimanendo all’intento di una holding. In Giappone, no. E questo si ripercuote anche sulla capacità, da parte degli investitori, di giudicare chi conti cosa all’interno del Business Model.

Rimane però da sottolineare un’importantissima capacità del gruppo di assorbire e di gestire, anche in settori che sono estremamente complessi, come quello della produzione musicale. Sony fallisce molto di rado nei suoi nuovi intenti e questo non può che essere motivo di fortissimo interesse da parte di vorrebbe investirci.

Sony: Progetti futuri

Sony è una vera e propria fucina di novità, essendo d’altronde impegnata in settori estremamente dinamici come quello dei film, dei videogiochi e delle console.

Per quanto concerne le console, il progetto in dirittura d’arrivo più importante è sicuramente Playstation 5, che sarà disponibile nei prossimi mesi e che dovrebbe essere accompagnata, come per le precedenti 4 iterazioni, da vendite assolutamente sostenute.

Per quanto concerne l’attività di produzione film del gruppo, gli occhi sono tutti concentrati sul prossimo Spider-Man, la cui produzione però sta incontrando diversi problemi ed è stata ulteriormente rimandata a Ottobre 2022. Per i prossimi 5 anni sono stati già annunciati, inoltre, più di 100 nuovi film. Segno di una compagnia in estrema salute.

Analisi tecnica azioni Sony

Un conglomerato come Sony risente in modo molto relativo di una crisi come quella causata dal COVID 19. Certo, l’azione ha subito una battuta d’arresto importante, ma è già tornata a correre su livelli pre-COVID.

Per quanto concerne l’analisi tecnica in senso stretto, il gruppo continua a presentare sui mercati un titolo relativamente poco volatile e che è stato sempre considerato come maggiormente adatto per i cassettisti.

Parere che condividiamo – d’altronde il grafico parla molto chiaro. Quel che è certo è che il gruppo continuerà ad esistere per ancora molti anni e che lo steady increase che offre senza soluzione di continuità praticamente dal 2009 dovrebbe essere Musca per le orecchie di chi guarda soprattutto al lungo e lunghissimo periodo.

Azioni Sony previsioni future

Fare previsioni future sulle azioni, che siano di Sony oppure di altre aziende, non è sempre facile. Se c’è infatti una caratteristica tipica dei mercati azionari è che i venti che vi spirano possono cambiare direzione molto rapidamente.

Abbiamo comunque raccolto le previsioni intorno alle quali si è formato il consenso degli analisti, sia per la fine del 2020, sia per il 2021.

PREVISIONI 2020: per il finire del 2020 non sono previsti grossi scossoni per il titolo Sony, che dovrebbe chiudere in quota 70-80 USD, secondo il massimo consenso degli analisti.

Sony previsioni
L’andamento da qui al 2025 delle azioni Sony

PREVISIONI 2021: un minimo di incremento, circa del 20%, è quello che invece prevedono gli analisti per il 2021. Il titolo conferma dunque di essere materia per chi vuole investire sul lungo periodo, con il target price che viaggia verso quota 100 dollari.

PREVISIONI 2025: quello che conferma ulteriormente l’atteggiamento sui mercati delle azioni Sony in senso “cassettistico” è il consenso che si è formato sulle previsioni da qui a 5 anni. Il consenso supera quota 120 USD. Somma importante, che va però scorporata dell’inflazione attesa – relativamente alta per i prossimi 4 anni.

Azioni Sony Target Price

I target price a breve sulle azioni Sony, che provengono da analisi tecniche di specialisti e confermano quello che è il consenso che si è formato per i prezzi futuri.

TPMTPATPB
80 USD85 USD75 EUR
Target Price azioni Sony

Azioni Sony opinioni

Le azioni Sony sono azioni tipicamente da cassettista e che difficilmente offrono il brivido giusto per chi opera in intraday.

Il gruppo è di quelli forti ed uno dei più grandi conglomerati su scala mondiale, cosa che almeno per il momento fa sperare bene anche sul futuro prossimo.

Comprare azioni Sony conviene?

Le azioni Sony sono un titolo che ci sentiamo di tenere in considerazione per gli investitori che preferiscono crescere sempre, ma lentamente.

Anche se non possiamo, come fanno certi colleghi che sembrano avere la sfera di cristallo, prevedere con esattezza quale sarà l’evoluzione di questo titolo, non possiamo che apprezzarne la performance degli ultimi 11 anni.

Chi cerca un titolo davvero internazionale, di un’azienda molto forte organizzata alla giapponese, troverà in Sony sicuramente pane per i suoi denti.

Ricordiamoci sempre però del rischio insito in questo tipo di operazioni. Non si può pensare, anche quando si sceglie un titolo tranquillo come quello di Sony, che non possano esserci sorprese, positive e negative, dietro l’angolo.

Considerazioni finali

Sony è uno dei conglomerati più importanti a livello mondiale praticamente in ogni settore in cui opera. Averla in portafoglio può essere una buona idea, soprattutto per chi guarda ad orizzonti lontani.

Riteniamo che sia una delle azioni di cui tenere conto sempre, anche e soprattutto se ci interessano gruppi solidi e con una buona posizione sul mercato.

FAQ Azioni Sony: Domande frequenti

Comprare azioni Sony conviene?

Il consenso è per una crescita lenta ma stabile da qui al 2025. Ottime per chi cerca profitti sul lungo periodo.

Posso comprare azioni Sony senza commissioni?

Assolutamente sì. eToro offre azioni in acquisto diretto che al contrario di quanto offre la banca, non prevedono commissioni.

Posso investire sul ribasso delle azioni Sony?

Sì, tramite tutti i broker che offrono CFD su questo tipo di titolo.

Quanto costano oggi le azioni Sony?

Si aggirano tra i 70 e 80 dollari USA.

Quale è il target price per le azioni Sony?

Per il 2020 vicino al prezzo attuale, per il 2021 a quota 100 dollari.

Dove sono quotate le azioni Sony?

Sono quotate alla borsa di Tokyo e alla borsa di New York.

Di quali indici fanno parte le azioni Sony?

Nikkei 225, e Topix 30.

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments